mercoledì 21 marzo 2012

Novità in libreria #2

So benissimo di aver fatto un post identico proprio ieri sera, ma oggi ho trovato novità profumatissime e vorrei condividerle con voi, questa settimana è pienissima di uscite splendide, ne ho scelte due che mi hanno particolarmente colpito per la trama e gli argomenti trattati.
Per queste news ringrazio il bellissimo blog The Book Lover.

Ombre di un'altra vita di Kitty Sewell edito da Piemme al prezzo di 18,50 euro.
Trama:
Il cielo è una massa nera densa e minacciosa, il vento sferza i vetri con folate che sembrano portare via anche la luce del giorno. Quando l’uragano arriva sulle Keys, Madeleine non ha quasi il tempo di rendersi conto del pericolo: in un istante, suo marito sparisce tra le onde. A lei che, figlia di una santera cubana, è nata sotto la protezione della dea Oya, la divinità che governa le forze della natura, l’oceano porta via quanto ha di più caro.Sono trascorsi otto anni da quel giorno, e Madeleine sta cercando di rifarsi una vita in Inghilterra, a Bath, dove fa la psicoterapeuta. Occuparsi dei problemi degli altri le dà l’illusione di poter superare il vuoto che quella perdita ha lasciato. Ma un giorno compare nel suo studio Rachel Locklear, una donna inquieta e ostile tenuta d’occhio dai servizi sociali, e la terra ricomincia a tremarle sotto i piedi. Perché quella donna ha qualcosa di familiare, e dalla storia che racconta, fatta di abbandono, violenza e ossessione, emergono dettagli che rievocano in maniera inquietante segreti legati al passato di Madeleine. Antichi rituali di magia nera, un amore impossibile, un errore a cui non ha mai riparato: forse è arrivato il momento di fare i conti con la vita che ha cercato di dimenticare. Ma le verità celate troppo a lungo, quando vengono a galla, possono essere più pericolose di qualunque menzogna.

L'autrice:
Svedese, ha vissuto con la famiglia alle Canarie e poi in Canada, dove ha trascorso alcuni anni in una piccola comunità. Trasferitasi in Galles, ha lavorato come psicoterapeuta prima di dedicarsi alla scultura e alla scrittura, ottenendo in entrambi i campi vasti consensi. Pubblicata in oltre venti Paesi, questo è il suo secondo romanzo dopo La memoria del ghiaccio (Piemme, 2009).






Niente, di Janne Teller edito da Feltrinelli al prezzo di 12,00 euro.
Trama:
"Se niente ha senso, è meglio non far niente piuttosto che qualcosa" dichiara un giorno Pierre Anthon, tredici anni. Poi, come il barone rampante, sale su un albero vicino alla scuola. Per dimostrargli che sta sbagliando, i suoi compagni decidono di raccogliere cose che abbiano un significato. All'inizio si tratta di oggetti innocenti: una canna da pesca, un pallone, un paio di sandali, ma presto si fanno prendere la mano, si sfidano, si spingono più in là. Al sacrificio di un adorato criceto seguono un taglio di capelli, un certificato di adozione, la bara di un bambino, l'indice di una mano che suonava la chitarra come i Beatles. Richieste sempre più angosciose, rese vincolanti dalla legge del gruppo. È ancora la ricerca del senso della vita? O è una vendetta per aver dovuto sacrificare qualcosa a cui si teneva davvero? Abbandonati a se stessi, nella totale inesistenza degli adulti e delle loro leggi, gli adolescenti si trascinano a vicenda in un'escalation d'orrore. E quando i media si accorgono del caso, mettendo sottosopra la cittadina, il progetto precipita verso la sua fatale conclusione.
Come una favola moderna, Niente mette in scena follia e fanatismo, perversione e fragilità, paura e speranza. Ma soprattutto sfida il lettore adulto a ritrovare in sé l'innocente crudeltà dell'adolescenza, fatta di assenza di compromessi, coraggio provocatorio e commovente brutalità.

Curiosità sul libro:
Tradotto in tutto il mondo, fin dalla sua comparsa nel 2000 Niente ha suscitato polemiche accese, fino all'esclusione dai programmi in certe scuole in Norvegia e in Germania, o al rifiuto di venderlo da parte di librerie francesi e spagnole. Unanime è stato però il fenomenale successo di pubblico e critica, supportato da premi e riconoscimenti, quali "miglior libro del 2010" per il settimanale tedesco "Die Zeit", che ne hanno fatto un classico contemporaneo.

L'autrice:
Nata nel 1964 a Copenhagen, Janne Teller si è laureata in Scienze economiche. Ha lavorato per le Nazioni Unite e per l'Unione Europea a New York, Bruxelles, in Mozambico e in Tanzania. Dal 1995 è tornata a Copenhagen dove si dedica alla professione di scrittrice. Il suo primo romanzo, L'isola di Odino, uscito in Italia per Iperborea nel 2001, le ha dato immediato successo in patria ed è stato tradotto in molti paesi europei. Con Niente si è aggiudicata il premio del ministero della Cultura danese e il premio Libbylit per il miglior romanzo del 2010 in Francia.

3 commenti:

  1. Accidenti.. ma sai che sono due trame davvero interessanti! Soprattutto il secondo *O*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi ispirano tantissimo anche a me. Il secondo oltretutto ha un prezzo davvero buono in confronto a quelli esorbitanti che girano in questo periodo :)

      Elimina
  2. Ecco due libri che vorrei comprare, ma mi devo dare delle priorità altrimenti entro i libreria e la svaligio xD

    Spero di poterli comprare il mese prossimo :)

    RispondiElimina

Lasciate un segno del vostro passaggio, sono sempre felice di leggere e rispondervi ♥