sabato 31 marzo 2012

Recensione: Cinder di Marissa Meyer

Buongiorno a tutti, finalmente ho un po' di tempo per dedicarmi al mio blog e lo faccio con una recensione non facile per me.
Due giorni fa ho finito di leggere Cinder di Marissa Meyer, ma questa volta ho cercato di lasciarmi un po' di tempo per riflettere sul libro, per cercare di non mettere giù emozioni caotiche e basta.

Trama:
Cinder è abituata alle occhiate sprezzanti che la sua matrigna e la gente riservano ai cyborg come lei, e non importa quanto sia brava come meccanico al mercato settimanale di Nuova Pechino o quanto cerchi di adeguarsi alle regole.
Proprio per questo lo sguardo attento del Principe Kai, il primo sguardo gentile e senza accuse, la getta nello sconcerto. Può un cyborg innamorarsi di un principe? E se Kai sapesse cosa Cinder è veramente, le dedicherebbe ancora tante attenzioni?
Il destino dei due si intreccerà fin troppo presto con i primi piani della splendida e malvagia Regina della Luna, in una corsa per salvare il mondo dall'orribile epidemia che lo devasta.
Cinder, Cenerentola del futuro, sarà combattuta tra il desiderio per una storia impossibile e la necessità di conquistare una vita migliore. Fino a un'inevitabile quanto dolorosa resa dei conti con il proprio oscuro passato.

Il mio pensiero:
Cinder è ambientata in una Nuova Pechino futuristica, dopo la quarta guerra mondiale Nuova Pechino viene ricostruita e ci si ritrova di fronte ad un mix fra "vecchio e nuovo" magistralmente descritto dalla Meyer.
Fin dalle prime pagine del libro ti ritrovi catapultata fra cyborg, androidi, interfacce elettroniche, macchine volanti; vieni immerso in una tecnologia molto più avanzata di quella che conosciamo ora.
I primi 4 capitoli del libro sono stati per me un po' noiosi, ti ritrovi a leggere per la maggior parte del tempo di bulloni e viti da svitare e avvitare, ma poi andando avanti col libro mi sono resa conto che quei primi capitoli erano necessari per comprendere il piccolo mondo di Cinder.
Costretta a fare il meccanico in una piccola bancarella della città e costretta a lavorare a casa in un garage putrido e pieno di cianfrusaglie.
Quelle poche persone che sanno del suo vero status, un cyborg, cercano di starle alla larga; comprese la sua matrigna e una delle sue due sorellastre. Infatti i cyborg vengono considerati la feccia della società, emarginati e odiati.
Cinder ha contatti "umani" solo con il suo fedele androide Iko, simpaticissima  possiamo pensare che faccia un po' la parte della fata madrina di Cenerentola; inoltre la sorellastra Peony le dà attenzioni che nessun'altro si azzarda a darle.
Tutto cambia quando la terribile epidemia di letumosi (peste) che minaccia il paese viene a contatto con chi sta più a cuore a Cinder, si ritroverà a dover prendere decisioni difficili senza l'appoggio di nessuno.
Conosceremo anche il principe Kai (in ogni "favola" che si rispetti ci vuole il principe azzurro) che incontrerà più volte Cinder nel corso della storia, e il bizzarro dottor Erland impegnato per trovare una cura alla letumosi, ma con tanti segreti da far scoprire a Cinder nel corso del libro.
Infine c'è la Princpessa Lunare Levana. Una donna bellissima che possiede il dono di far credere e fare a gli umani qualsiasi cosa vuole; ma è malvagia e farebbe qualsiasi cosa per raggiungere i suoi scopi.

Cinder è un libro scritto molto bene scorrevole. L'autrice ti fa immergere completamente in questo mondo futuristico, la storia è originale e studiata in modo egregio.
La Meyer riesce a far combaciare tutti gli elementi senza mai farti annoiare, i personaggi sono studiati molto bene e riescono a conquistarti fin da subito. Infatti dopo aver passato i primi capitoli mi sono buttata nel mondo di Cinder in modo emozionante. Ogni pagina volava via in un batter d'occhio e il mio cuore voleva solo sapere cosa poteva succedere nei capitoli successivi.
Ti ritrovi di fronte all'estrema umiltà di Cinder, che non si sente in colpa per essere un cyborg e cerca in tutti i modi di farlo capire alle persone che la ritengono un abominio della natura. Poi ti ritrovi di fronte alla Cinder ironica piena di problemi famigliari che ti da modo di sentirla vicina e ti fa pensare che poi in fondo non è così diversa da molti di noi.
Il mondo della fantascienza non mi ha mai attirato, ma quando avevo deciso di comprare il libro, questo aspetto è stato messo completamente da parte e posso ritenermi soddisfatta, infatti posso assicurare che la parte fantascientifica viene affiancata da romanticismo, da voglia di libertà, amore ed emozioni; che oscurano quasi tutti quei momenti in cui i dettagli del futuro servono solo da sfondo a questa storia.
Ti ritrovi facilmente ad odiare ed amare i personaggi del libro e a chiederti quali sono gli scopi dell'autrice, insomma dove vuole arrivare? Purtroppo per certi aspetti il finale del libro è completamente aperto, si può presupporre cosa succederà nel prossimo, ma ritrovi pochi elementi per "sperare" che succeda quello che vuoi tu.
Cinder è un libro che ti rapisce in un mondo all'inizio sconosciuto, ma che ti ritrovi ad amare in poche pagine.
Inoltre la Meyer è riuscita a raccontare la Sua storia di Cenerentola in modo completamente nuovo e non ovvio.
Lo consiglio a chi ha voglia di sognare, ma che non ha paura di ritrovarsi di fronte ad una fiaba tanto amata e completamente stravolta. Cinder è pieno di emozioni che ti faranno battere il cuore sperando che la protagonista possa ottenere quello che vuole, sperando che il principe l'accetti per quella che è, sperando che la malvagia Levana non metta troppo i bastoni fra le ruote e sperando che il dottor Erland possa aiutare la nostra Cinder.

Sicuramente anche questa volta avrò fatto un casino e mi scuso, forse mi renderò conto che non sono capace di scrivere recensioni, o forse devo ancora prenderci la mano; questo non lo so. So solo che nonostante sia passato già qualche giorno, la mia testa è un groviglio di emozioni che spesso non riesco a mettere "nero su bianco". Spero solo di avervi invogliato almeno un po' a comprare e leggere questo libro e spero di non aver deluso troppo le vostre aspettative.
Vi ricordo che Cinder fa parte di una serie di quattro libri "Le cronache Lunari", purtroppo il seguito intitolato Scarlet deve ancora uscire anche in America, dunque credo dovremo aspettare un bel po' per continuare a leggere di questa splendida cyborg.
Parliamo anche un secondo della copertina. Molti si sono lamentati della copertina italiana dicendo che non c'entrava niente con la storia, che era troppo fantasy. Beh vi dico che io l'ho adorata, a me piace da morire, senza nulla togliere alla copertina originale che è splendida o a quella spagnola altrettanto meravigliosa.
PS; Durante il post troverete tutte e tre le copertina, prima quella italiana, poi quella originale e poi quella spagnola.
Oltre che a dirmi cosa ne pensate del libro ci terrei a sentire i vostri pareri sulle varie copertine.

13 commenti:

  1. Beh devo dire che stai migliorando con le recensioni! Se nelle prime davi molto + spazio alla trama del libro vedo che in questa recensione sei riuscita anche a esternare i tuoi pensieri e quello che ti ha trasmesso il libro! A me leggendola è venuta voglia di andare a prenderlo (l'ho visto ieri al supermercato O.O AIUTOOOO) Direi che sei sulla buona strada e stai migliorando! Per quanto riguarda le cover, quella Italiana non mi piace, mi sembra Medusa con i serpenti nei capelli... sicuramente la mia preferita è quella americana, rende bene l'idea di quello che possiamo trovare nel Libro! Brava Ale continua così!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille zia, sono ancora molto confusionaria nel mettere giù le mie impressioni, ma prima o poi ce la farò xD

      Beh spero che comprerai il libro, così potrò sapere che ne pensi.

      Elimina
    2. Ieri sono stata tentata sai.. ma poi ho ceduto per un altro titolo che avevo in lista.. cmq lo prenderò prima o poi XD

      Elimina
  2. La tua recensione mi è piaciuta,racconti sia la storia che le tue emozioni...secondo me forse devi solo rivedere la struttura di alcune frasi,ma per il resto va bene:)
    Parlando della cover: la mia preferita è decisamente quella italiana,quella originale non mi sa di niente,magari se c'era una scarpetta di vetro,ma rossa nn c'entra con Cenerentola,e l'ultima è così e cosi,ma è già più carina.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Franci, hai perfettamente ragione, faccio fatica a mettere giù in modo "comprensibile" i miei pensieri su un libro, imparerò in un modo o nell'altro :)

      La cover americana mi piace moltissimo, ma come dici tu se la scarpetta fosse stata di colore diverso o di vetro avrei apprezzato molto di più.

      Elimina
    2. Ho scoperto che la copertina francese è uguale a quella americana, solo con la scarpetta trasparente:)
      Comunque, bella recensione:)

      Elimina
  3. Bella recensione! Il libro mi incuriosisce molto e, sebbene all'inizio non mi piacesse, adesso trovo molto bella questa copertina italiana! Sul mio blog, nella rubrica Passion Bookmars, ho dedicato un segnalibro al libro :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo hai letto Cinder? Se non lo hai ancora fatto, quando lo leggerai spero di trovare una tua recensione su questa storia, così capirò che ne pensi :)

      Sono venuta sul tuo blog, ho guardato i segnalibri, poi mi sono accorta che non ero ancora follower, ma ho rimediato subito xD

      E comunque i segnalibri sono bellissimi, complimenti!

      Elimina
  4. Ho finito di leggere Cinder proprio oggi. Io non sono mai informata molto sui libri, non seguendo blog (a parte il tuo solo da qualche minuto xD), ma l'altro giorno sono andata a fare un giro con un'amica e quando ho visto la copertina e letto la trama mi ha subito ispirato. E posso dirti che come te, anche a me all'inizio mi aveva un pochino annoiato, ma poi ho subito cambiato emozioni continuando a leggerlo. E' davvero bellissimo. E infatti spero usciranno gli altri libri *-*

    RispondiElimina
  5. Bella recensione, approvo in pieno l'amore per Iko che è davvero la fata madrina di questa nuova Cenerentola! Mi ha fatto anche piangere, quel robottino *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per essere passata, troppo troppo gentile...

      Sono curiosissima di leggere i seguiti, soprattutto per capire come farà comparire "Rapunzel" anche se lo abbiamo già visto un po' e "Biancaneve" poi...

      Che bella trilogia *-*

      Elimina
  6. Io ho adorato questo libro *-*
    Dalla prima all'ultima pagine e spero davvero che la pubblicazione della serie riprenda in Italia...
    Anche noi sul nostro piccolo blog abbiamo scritto una recensione su questo libro, se ti interessa :3
    Una tua visita sarebbe immensamente gradita (scusa per l'eventuale spam indesiderato)
    http://raggywords.blogspot.it/2015/04/recensione-cinder-marissa-meyer.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, me lo auguro con il cuore anch'io. Sarebbe un'enorme peccato bloccare anche questa serie come sta succedendo per tante altre, proprio perché raccontando ogni libri storie diverse ma che si collegano per piccoli particolari o per alcuni personaggi, è una serie molto più libera e coinvolgente, almeno secondo me.
      Appena riesco passo dal vostro blog :)

      Elimina

Lasciate un segno del vostro passaggio, sono sempre felice di leggere e rispondervi ♥