domenica 18 marzo 2012

Recensione: Nightshade di Andrea Cremer

Questa sarà la prima volta per me, la mia prima recensione in assoluto. Dunque chiedo alle persone che forse passeranno di qui, di farmi sapere cosa ne pensano e se notano errori.
So bene che questo libro non è nuovo, anzi è già uscito da un po' di mesi, precisamente uscì il 22 settembre del 2011. Da tanto ce l'ho nella mia libreria, ma per un motivo o un altro non ero mai riuscita ad iniziare questa lettura, ma finalmente qualche giorno fa ne ho avuto la possibilità e così ho pensato di iniziare a recensire proprio da questo libro.

Nightshade di Andrea Cremer edito da DeAgostini, primo libro della trilogia fantasy YA.
Trama: Tutte le diciassettenni sognano di incontrare il vero amore. Tutte tranne Calla Tor. Nella sua testa c'è un solo costante pensiero: squarciare la gola dei suoi nemici. Calla è la femmina Alfa di una delle più potenti famiglie di Guardiani che vivono in America, creature magiche capaci di trasformarsi in lupi, e responsabili della protezione dei luoghi sacri. Ma Calla, destinata al maschio Alfa del branco vicino, sceglierà una strada diversa, semplicemente salvando un escursionista, un ragazzo della sua stessa età ferito da un orso. Da quel momento niente sarà più come prima, perché Shay - l'irresistibile umano - custodisce un segreto che potrebbe cambiare le sorti del mondo e far vacillare il cuore saldo di Calla.




Il mio personale pensiero:
La prima cosa che mi ha attirato e fatto sognare di questo libro è stata la copertina, a mio parere davvero bellissima; in secondo luogo una volta aperto il libro mi sono resa conto che l'inizio di ogni capitolo è differente da ogni altro libro. Infatti ogni capitolo inizia con una pagina nera con le fasi lunari che scorrono come la storia, questa cosa particolare mi ha invogliato ancora di più a leggere il libro... Peccato che poi piano piano questa curiosità si sia un po' affievolita.
L'autrice presenta una storia sicuramente innovativa, introducendo i licantropi in un mondo diverso da quello che siamo abituati a leggere.
Infatti i licantropi qui sono Guardiani che hanno il difficile compito di proteggere i Custodi - loro signori - e i luoghi Sacri per essi.
I Custodi decidono ogni cosa nella vita di un lupo, diciamo pure che i licantropi di questo libro sono servi senza la minima libertà di agire o decidere.
L'inizio del libro porta subito l'attenzione su Calla Tor nonchè lupo Alfa del suo branco Nightshade, ma con  l'avanzamento delle pagine ci si rende subito conto che questa "lupacchiotta Alfa" non ha affatto il pensiero costante di squarciare la gola ai suoi nemici. Quando incontra Shay, un'escursionista di passaggio mezzo dilaniato da un orso, Calla si ritrova a disobbedire alle leggi che i Custodi hanno creato, salvandolo con il suo sangue.
Sente attrazione per questo umano e così svela subito la sua vera natura, infrangendo un'altra legge. E fino quasi alla fine del libro, sarà un susseguirsi di questo. Calla che conosce le leggi, sa che dovrebbe rispettarle, ma non lo fa. Preoccupandosi poi dopo delle conseguenze che potrebbero esserci.

Ma Calla è promessa in sposa a Ren, il maschio Alfa del branco Bane. Un ragazzo-lupo forte e bello, ma anche molto geloso. Si crea così il "tipico" triangolo amoroso. In cui Calla si trova combattuta fra la passione travolgente che prova verso Shay (a lei nuova visto che un'altra legge le impone di arrivare vergine all'unione con Ren. E per vergine intendo sotto tutti i punti di vista, neanche un bacio.) e fra il costante avvicinamento di Ren che vorrebbe passare del tempo solo con lei prima dell'unione.

Tutti questi passaggi sono raccontati in modo molto sensuale e fluido dall'autrice, ma a mio personale parere dopo un po' sono diventati noiosi, in quanto erano ripetitivi e troppo presenti nella storia.

Ma veniamo alle cose che ho preferito. Quando Calla e Shay devono stare insieme sotto richiesta di un Custode i due iniziano a conoscersi sempre meglio. E Shay smosso dalla curiosità porta Calla a raccontargli ogni segreto (di cui lei è a conoscenza) del mondo in cui essa vive. Queste sono le parti più interessanti, in cui si vede l'estrema fantasia dell'autrice nel creare questa "mitologia" diversa. E' stato un piacere scoprire insieme a Calla e Shay i segreti dei Guardiani e dei Custodi e del loro mondo.
Continuando a raccontare del suo mondo a Shay, il ragazzo si incuriosisce sempre di più e inizia a mettere in discussione le leggi (a suo parere completamente sbagliate) dei Custodi, insinuando anche in Calla il dubbio del giusto o sbagliato.

Le cose peggiorano quando i due scoprono che Shay è un "umano speciale" e quando i Cercatori (antagonisti dei Custodi) cercano di catturarlo; la tranquillità dei Custodi viene allarmata da questi attacchi e proprio nel momento in cui Calla dovrebbe lottare con il suo branco per quello in cui ha sempre creduto, si ritrova disarmata e dubbiosa. Non sapendo più in cosa credere e con la testa piena di domande. Quando Calla dovrà realmente decidere cosa fare e da che parte stare, una parte di lei sarà certa delle sue decisioni, mentre l'altra continuerà a lasciarle dubbi irrisolti.

Questo libro mi è piaciuto sotto certi aspetti, come ho detto ho amato la storia che l'autrice è riuscita a creare, nuova, particolare e interessante, streghe e maghi visti sotto un nuovo punto di vista, oscuro e misterioso. Le scene di azione sono poche, ma sono ben scritte e soprattutto ricche creature sopprannaturali descritte in modo molto dettagliato. Ho amato il personaggio di Ren che all'inizio sembra il tipico spaccone che vuole solo mettersi in mostra e che pensa di ottenere quello che vuole con uno schiocco di dita, ma con l'avanzare del racconto mi sono resa conto che Ren è tutto fuorché questo. E' un personaggio molto particolare che non sono riuscita a capire a fondo, sicuro di se quando si tratta del branco, ma insicuro quando si tratta di Calla; alterna momenti di calma a cambi repentini in cui si innervosisce. La cosa che viene sicuramente fuori è che è così innamorato di Calla che è disposto a sacrificare la sua vita, la sua fedeltà e tutto il resto solo per lei.

La cosa che non ho sopportato invece è questo continuo eccitamento di Calla nei confronti dei due ragazzi, lei che dovrebbe essere femmina Alfa (almeno così viene descritta all'inizio) non ha niente di questo. Sembra semplicemente un'adolescente in preda a gli ormoni che si eccita ogni 3x2, debole e dipendente da questi due ragazzi. Mentre in realtà Calla dovrebbe essere forte, indipendente io l'ho trovata sempre più noiosa e prevedibile.
Il rapporto con Shay è un tipico rapporto che vediamo sempre più spesso in questi libri YA. Ci si incontra e con un semplice sguardo si capisce che si è fatti per stare insieme, non si sa come ne perchè. Ma è il destino che lo ha voluto?????
Mentre il rapporto con Ren è molto più "reale" nonostante si tratti di due licantropi, è più eccitante e intenso.
Sarà che ho amato Ren fin dal primo momento, ma i loro momenti insieme ed intimi mi hanno fatto sognare.

Non posso aggiungere altro, se non che continuerò a leggere questa trilogia, sperando che nei prossimi libri si approfondirà il personaggio di Ren, che ci sarà meno eccitazione e "sospiri d'amore", che ci sarà più azione.
Con tutto questo papiro posso dire che il libro mi è piaciuto e mi ha coinvolto, a parte alcuni momenti di cui ho parlato ampiamente qui sopra.

Questa è la mia prima recensione, aspetto critiche - ovviamente costruttive - e commenti. So di non essere stata perfetta, anzi... Ma spero di imparare in fretta XD

6 commenti:

  1. Eccomi qui!! Allora parto dal presupposto che ognuno di noi ha un suo stile per scrivere le recensioni, c'è chi utilizza uno schema analizzando tutto il romanzo, i punti e anche le virgole e chi invece scrive le recensioni "di pancia" un po' come hai fatto tu in questo caso.
    Io non l'ho trovata una brutta recensione, anzi.. si capisce benissimo tutto quello che ti è piaciuto e tutto quello che invece non è stato di tuo gradimento.
    Unica cosa che mi sento di consigliarti è di parlare un po' meno della trama.. ok ci sta un breve riassunto, ma è anche bello per il lettore scoprire il libro man mano! Continua così!

    RispondiElimina
  2. Grazie mille zia. Aspettavo questo tuo commento da un po' e non vedevo l'ora di leggerlo. Ora sono più tranquilla :)
    Sono comunque convinta che non sia un granché questa recensione, ma tenendo conto che è la prima, diciamo che migliorerò nel riassumere.
    Grazie *-*

    RispondiElimina
  3. Come dice la ziaMonica (!!da ora la chiamerò anch'io zia!!) le recensioni personali, e tutto sta nel trovare il proprio stile.
    Uno stile che migliora recensione dopo recensione, si affina e si precisa.
    La tua recensione individua punti forti e deboli della storia, sottolinea le parti importanti e quello che non va.
    Una recensione buona.
    C'è solo che ti sei soffermata troppo sulla trama (e rivelato troppo a chi non ha ancora letto il libro), perciò seguendo il consiglio di ziaM, togliendo un po' di trama e mettendoci molto di tuo, troverai la tua "recensione doc!"
    Buon lavoro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ok, ho trovato una nuova nipote alla zia xD ahahahaha impazzirà xD
      Ringrazio anche te per i consigli li terrò presente in modo che la prossima volta potrò usarli. Spero di poter migliorare perchè ci tengo molto a questo blog.
      Diciamo che capita spesso che quando finisco di leggere un libro (se mi è piaciuto molto) ho tutto quel mix di emozioni e faccio fatica a metterle su "carta".
      La prossima recensione mi impegnerò e ce la farò :)

      Grazie di cuore per essere passata e per avermi detto la tua Sonia :*

      Elimina
    2. Quando finiamo un libro che ci piace siamo davvero sottosopra, è vero. Se scrivessi le mie recensioni appena finisco un libro, non so cosa uscirebbe, davvero un miscuglio esplosivo. Con le recensioni ho iniziato a fare come con i libri: le scrivo solo quando sento che è il loro momento! come se i libri mi parlassero e mi dicessero: ora tocca a me! parla di me!
      lo so che è assurdo, ma noi lettori siamo assurdi di natura!!!

      Elimina
    3. Bellissimo quello che hai scritto, si capisce quanto tu sia in sincronia con i libri. Io purtroppo sono molto emotiva e la voglia di parlarne c'è subito, anche se poi viene fuori in gran casino xD

      Elimina

Lasciate un segno del vostro passaggio, sono sempre felice di leggere e rispondervi ♥