venerdì 23 marzo 2012

Recensione: Shadowhunters - Città degli Angeli caduti di Cassandra Clare

Buongiorno a tutti. Eccomi qui con una nuova recensione, la seconda per me. Sono ancora scombussolata dalla lettura, ma cercherò di mettercela tutta per scrivere una recensione decente :)

Shadowhunters - Città degli Angeli caduti è il quarto libro della serie urban fantasy "The Mortal Instruments" di Cassandra Clare.

Trama:
La guerra è conclusa e Clary è tornata a New York, intenzionata a diventare una Cacciatrice di demoni a tutti gli effetti. E finalmente può dire al mondo che Jace è il suo ragazzo.
Ma ogni cosa ha un prezzo.
C'è qualcuno che si diverte uccidere gli Shadowhunters e ciò causa fra Nascosti e Cacciatori tensioni che potrebbero portare ad una seconda, sanguinosa guerra.
Simon, il migliore amico di Clary, non può aiutarla. Sua madre ha scoperto che è un vampiro e lui non ha più una casa. E come se non bastasse, esce con due ragazze bellissime e pericolose, nessuna delle quali sa dell'altra.
Quando anche Jace si allontana senza darle spiegazioni, Clary si trova costretta a penetrare nel cuore di un mistero che teme di svelare fino in fondo: forse è stata lei a mettere in moto la terribile catena di eventi che potrebbe farle perdere tutto ciò che ama. Jace compreso.

Il mio personale pensiero:
 Io amo questa serie con tutta me stessa e sono partita col presupposto che anche questo libro mi avrebbe fatto battere forte il cuore e non sono rimasta per niente delusa.
Il libro raccontato in terza persona ti da la possibilità di sentirti più vicina ad ogni personaggio e al suo racconto. Le scene cambiano in continuazione e anche il personaggio "protagonista" di quel momento. Questo modo di raccontare ti fa stare vicino ai protagonisti e ti da modo di vivere con estrema facilità tutte quelle emozioni contenute nel racconto.
Troviamo subito Simon, il migliore amico di Clary. Lui è un vampiro diurno, che cerca in tutti i modi di abituarsi al suo nuovo stato, anche se credo che non lo accetti nemmeno un po', Il suo desiderio più grande sarebbe tornare una persona qualsiasi. Inoltre essendo un diurno (Daylighter nel libro) è desiderato da molte persone fra cui Camille Belcourt (l'abbiamo conosciuta nel prequel Shadowhunters Le Origini - L'Angelo) che lo vorrebbe al suo fianco per sentirsi più forte e riacquistare potere sul suo regno di vampiri di New York. Ma allo stesso tempo tutti provano timore per Simon a causa del Marchio di Caino che Clary gli ha fatto sulla fronte per proteggerlo. Il Marchio lo protegge da chiunque voglia ucciderlo o anche solo attaccarlo. Insomma ha la completa immunità su chiunque. I suoi punti deboli rimangono sempre e comunque l'affetto che prova verso i suoi amici, che lo metteranno di fronte a dure prove. Da una parte troviamo lui che frequenta due bellissime donne (Isabelle e Maia), ma nessuna delle due sa dell'esistenza dell'altra. Dall'altra parte troviamo la nostra coppia preferita, Jace e Clary. Quando finii di leggere Città di Vetro ero così contenta che le cose fra Jace e Clary si fossero sistemate, che i due innamorati potessero avere un po' di respiro e potessero godersi il loro amore. Mentre in questo libro il mio entusiamo è stato subito smorzato. La storia d'amore fra i due è destinata ad essere sofferta e problematica.
Jace infatti ha sogni ricorrenti che lo terrorizzano e piano piano lo fanno allontanare sempre più da Clary, che invece cerca di allenarsi per poter diventare una Cacciatrice a tutti gli effetti. Ma il loro amore è forte, così forte che non resistono senza la presenza l'uno dell'altra. Farà il suo ingresso nel libro anche Lilith la "madre" dei demoni, decisa a raggiungere il suo scopo userà tutte le armi in suo possesso e purtroppo fra queste armi troveremo Simon, Jace e Clary che è il perno che tiene tutto unito.
Il piano terrificante di Lilith sembra non funzionare e così possiamo ritrovare il solito Jace sbruffone, ma follemente innamorato di Clary. Stavo tirando un sospiro di sollievo quando le ultime pagine mi hanno ributtato giù. Un nuovo enorme problema si affaccia sulla vita di questi ragazzi. Un problema che riporta indietro una persona che loro conoscono molto bene e che non promette niente di buono per tutti loro.

Insomma questo libro mi ha tenuto col fiato sospeso, mi ha fatto sospirare, mi ha fatto emozionare e tremare sulla sedia mentre seguivo le vicende. La Clare è riuscita ad imprimere tutto il suo stile e il suo magico modo di raccontare anche in questo quarto libro. Ma adesso la parte peggiore. Dovrò aspettare troppo, decisamente troppo per leggere il seguito, mentre le mie speranze che la storia d'amore fra Jace e Clary non si affievoliscono, la paura che succeda qualcosa di disastroso c'è sempre.
Questo è uno di quei libri che per gli appassionati della serie vi terrà incollati fino all'ultima pagina, fra speranze, dolore e felicità per i nostri amati personaggi. Mentre per chi ancora non conosce questa splendida saga ve la consiglio con tutto il cuore. Inoltre i primi tre libri potete già trovarli in versione economica, insomma una lettura assolutamente da non perdere e a buon prezzo :)

8 commenti:

  1. SEmbra interessante....... lo leggerò!

    RispondiElimina
  2. Ciao! Ho commentato un po' di tuoi post vecchi, il fatto è che ti ho scoperta da poco e il tuo blog mi piace parecchio quindi ho dato un'occhiata! :) Che ne pensi del mio? :):):):):):)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Elisa, mi raccomando leggi prima gli altri libri della saga, altrimenti viene su un gran casino xD

      Per quanto riguarda il tuo blog appena ho 5 minuti vengo a darci un'occhiata.
      Ti ringrazio per tutti i commenti e dei complimenti, mi fai felice. *-*

      Elimina
    2. Figurati! Sei davvero brava quindi te li meriti! :)

      Elimina
  3. Eccomi qui!
    Non ho potuto leggere tutto per un semplice motivo: ho letto solo il primo degli Shadowhunters e immagino che leggere la trama del quarto mi spoilererebbe troppo.
    Ho fatto un volo direttamente verso la fine, dove riassumi le tue sensazioni e i tuoi consigli. Io ti direi - in generale - di allargare questa parte e diminuire quella destinata alla trama, in modo che chi non vuole troppi dettagli, perché non ha ancora letto il libro, non correrà rischi!
    E anche perché è bello sentire cosa ha provato il lettore leggendo quelle pagine!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche qui *____*
      Peccato che tu non abbia ancora letto questi libr °-° Cosa ti trattiene? E' bellissima questa saga *_____*

      Comunque come per Nightshade anche qui mi sono prolungata troppo nella trama (anche se stavolta ho cercato di essere un po' più riassuntiva) e per le sensazioni vale lo stesso che ho scritto prima. Ho così tante emozioni in subbuglio quando finisco un libro che la mia capacità di trascriverle va a farsi un giro... Ma prima o poi ce la farò xD

      Grazie ancora anche qui di essere passata e aver letto, ci tenevo. *-*

      Elimina
    2. In effetti non c'è nulla che mi trattiene da questa saga, solo che non trovo mai il giusto momento per lei. Ho letto solo il primo, come dicevo, anche se ormai per continuare dovrei rileggerlo, i ricordi sono confusi! Me la conservo per questa estate, tanto i primi tre già ce li ho e ho pure uno spin off, mi manca solo questo. Quando li leggerò te lo farò sapere ;)

      Elimina
    3. Parli di Shadowhunters Le origini? Aaaaaah bellissimo anche quello. So che a maggio uscirà il secondo libro di quel prequel. Non vedo l'ora *-*

      Beh sapendo così, quest'estate verrò a tallonare il tuo blog per vedere se parlerai della lettura xD

      Elimina

Lasciate un segno del vostro passaggio, sono sempre felice di leggere e rispondervi ♥