venerdì 13 aprile 2012

Quel libro profuma di vecchio

Buongiorno a tutti, ho trovato un articolo carino proprio sul profumo dei libri ed essendo il mio blog dedicato a questo non ho potuto evitare di metterlo qui, spero lo leggerete e mi direte la vostra opinione :)



Non ci interessa prendere posizione nella diatriba pro e contro e-book. Se ne è parlato in lungo e in largo, è stato l'argomento più stampato, bloggato e twittato degli ultimi mesi, anche in seguito all'appassionata battaglia che ha visto opporsi Jonathan Franzen nel ruolo di difensore dell'oggetto-libro a pensatori e intellettuali più progressisti che l'hanno tacciato di neo-luddismo. A noi piacciono i libri, punto. 
Detto questo, fa male immaginare un futuro senza pagine da sfogliare, senza carte ingiallite, senza librerie e biblioteche, senza pile di volumi accatastati sul comodino e per terra in bagno (o quelli forse ce li ho solo io?). Comunque, un futuro in cui se ti viene voglia di sfogliare un libro, lo devi fare di nascosto per non sembrare un vecchio e sfigato feticista della carta. 
Chi non ha avuto un brivido lungo la schiena nel leggere del povero Lenny Abramov (protagonista di Storia d'amore vera e supertriste di Gary Shteyngart, ndr) apostrofato in malo modo dagli altri passeggeri del suo volo per aver estratto dalla valigia un volume di racconti di Čechov che «puzzava di calze bagnate»? Lenny l'ultimo-lettore-sulla-faccia-della terra , costretto a spruzzare Pine-Sol su un romanzo di Tolstoj perché la puzza del libro non facesse scappare la sua giovane e magrissima amante Eunice Parker?

Beh, la buona notizia è che Eunice e compagnia si sbagliavano: un vecchio libro profuma, parola di chimico. Alcuni scienziati del University College di Londra hanno infatti spiegato che i composti chimici e l'inchiostro presenti sulla carta stampata reagiscono al calore, alla luce e all'umidità provocando un deterioramento dei materiali organici che fa scaturire un odore di note erbose con un accenno di vaniglia.

Per l'articolo ringrazio http://www.finzionimagazine.it/

Cosa dite voi a riguardo? Cosa pensate? Come ho già detto altre volte non sono ancora riuscita ad entrare nell'ottica degli e-book, ma non metto in dubbio che sia un futuro molto più economico, soprattutto per chi come me ama leggere qualsiasi tipo di libro. Semplicemente non voglio che diventi l'unica opzione possibile.
Amo vedere la libreria piena di libri che mi ricordano il mio passato e mi fanno sognare, amo sfogliare un libro e immergermi nella storia annusando profumi che probabilmente sento solo io in quell'attimo.
Amo estraniarmi dal mondo con il mio libro "pesante" fra le mani e con la testa fra quelle pagine "svolazzanti". E voi?

13 commenti:

  1. Precisiamo subito che io odio leggere un e-book. L'ho fatto e lo farò ancoraperchè ci sono momenti che mi "obbligano" a farlo ma se posso decidere io, preferisco sfogliare la carta.
    Poi non preoccuparti, se abitassi da sola, avrei libri in bagno, in camera, in sala, in cucina, nelle borse.... in ogni posto! XD
    Questa storia che i libri "puzzano" non è vero e adesso c'è anche la conferma! Certo, se c'è la muffa è tutt'altra cosa...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noe, io non abito da sola, ma piano piano i libri stanno prendendo il sopravvento xD
      Il mio ragazzo ha detto che mi vuole mettere una mensola enorme sopra il letto solo per i miei libri, perchè in sala non ci stanno più. Poi ne ho sul comodino, in cucina, sulla scrivania... Un po' dappertutto xD

      Non ho mai letto un ebook e spero sia una cosa che succederà più avanti possibile.

      Elimina
  2. Questo articolo è molto interessante... Non sono un'amante dei libri ma nel mio piccolo, anche io amo leggere e non i libri e-book... Solo l'idea che quella può diventare l'unica opzione mi viene da piangere...i libri devono restare,ogni libro fa parte di noi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ila, amor mio *-*
      Tu devi diventare un'amante dei libri, te lo impongo u.u
      No a parte gli scherzi, non credo (e spero caldamente che non succederà) che gli ebook rimpiazzeranno completamente il cartaceo, sarebbe una follia.

      Elimina
  3. Io non riuscirò mai a sostituire i miei cari libri con gli e-book,perchè adoro tenerli tra le mani,toccarne la copertina,mi piace per es. quando trovo i caratteri in rilievo,l'odore delle pagine la prima volta che gli apro,andare in libreria a vedere i nuovi arrivi.
    Certo,gli e-book quando ne ricevo gli leggo,ma nn mi danno la stessa sensazione....vuoi mettere ammirarli nella tua stanza,tutti diversi e colorati :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta di vedere che anche tu ami la carta fra le mani. Anch'io adoro sfiorare le copertine con i caratteri in rilievo e perdermi fra tutti i colori contenuti in essa.
      Amo il profumo dei libri appena comprati e aperti e amo il profumo dei libri che si sente dopo che li hai letti e sfogliati o dopo anni.
      Sono insostituibili.

      Elimina
  4. L'odore dei libri. I libri da sfogliare. Per quanto mi riguarda non è la stessa cosa né lo sarà mai.
    D'altro canto, però, gli ebook garantiscono un consumo di carta minore, cosa non da sottovalutare: non posso rifiutare qualcosa che comunque prevede un risparmio in termini ecologici :)
    Credo che opterò per la via di mezzo: gli ebook e i pdf per giornali, quotidiani, riviste e per i libri da "rapido consumo" (cose leggere e senza pretese, che leggerei in treno o a pranzo), magari in lingua originale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente ti dò ragione. Il minor consumo di carta che portano gli ebook è forse per me l'unico aspetto positivo; per ora, poi forse cambierò idea e troverò altri punti a favore.

      Rimane comunque il fatto che il calore che ti dà un libro non te lo può dare un ebook.
      Certo, per chi viaggia molto o va in università (o cose simili) sono comodissimi gli ebook; ma io di "buchi" di questo genere non ne ho praticamente mai :)

      Elimina
  5. Assolutamente PRO Libri cartacei! L'odore delle pagine è una delle cose che amo di più! Mi piace talmente tanto sfogliarli, assaporare la filigrana e perdermi tra le pagine! So già che l'e.book è la nuova frontiera della lettura ma mai e poi mai sarà la stessa cosa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, sarà la nuova frontiera. Ma spero che in futuro non sostituiranno definitivamente i libri cartacei perchè sarebbe un dramma e non solo per me.

      Quello che ti dà la carta e un libro pesante e dà sfogliare, non te lo dà nessun'altra cosa.

      Elimina
  6. Mi piace questo blog! assolutamente libri, libri e ancora libri...non mi rassegnerò mai a leggere un libro che non sia di carta. Mi piace toccarli, mi piace l'odore della carta e dalla stampa, mi piace incantarmi davanti alla libreria e guardarli, quasi accarezzarli. Ne ho ovunque, persino sotto il letto e stipati nei mobili della cucina, non potrei mai vivere in un mondo senza libri.Detto questo mi unisco ai tuoi lettori e se ti fa piacere ti invito a visitare il mio blog dove si parla di libri ma anche di altro. Ti aspetto: iltemporitrovatodiantonella.blogspot.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Antonella, prima di tutto benvenuta e grazie di essere passata di qui. Mi fa molto piacere che ti piaccia il mio blog, ci metto tanta passione e sicuramente passerò a visitare il tuo :)

      Parlando dei libri, vedo che in molti la pensano come me. I libri, quelli veri e propri sono insostuibili. Niente potrà cambiare la passione e l'amore che riesce a mettere nella lettura di un libro cartaceo.

      Elimina
  7. Ho già espresso più volte la mia passione per la carta da sfogliare, per quell'odore di inchiostro, misto di sogni e ricordi.
    Credo che non comprerò mai un ebook in vita mia, e spero proprio non diventi l'unica sceltà possibile.

    RispondiElimina

Lasciate un segno del vostro passaggio, sono sempre felice di leggere e rispondervi ♥