martedì 5 giugno 2012

Anteprima: Continuum di Gianfranco Nerozzi

Buongiorno anime belle, ho il tempo di parlarvi di questo libro e poi scappo a lavorare.
Sono sempre più contenta ogni giorno di poter parlare di autori italiani ed oggi credo che il libro potrà interessare molti di voi.
Credo sia un thriller molto ben costruito e che potrebbe appassionare milioni di lettori, con un po' di noir all'italiana.

Una serie di efferati delitti
Un’organizzazione criminale dai contorni inquietanti
Un uomo in cerca di giustizia, a ogni costo

Titolo: Continuum, il soffio del male
Autore: Gianfranco Nerozzi
Editore: Tre60
Data di uscita: 14 giugno 2012
Prezzo: 9,90 €
Pagine: 480

Trama:
Vigilia di Natale, colline bolognesi. Nella cripta di una chiesa sconsacrata, vengono ritrovati i cadaveri di cinque uomini. Le vittime sono state crocifisse e, all’interno della loro bocca, sono state inserite alcune larve di vespa. Un macabro rituale o uno spietato regolamento di conti, dato che quegli uomini erano criminali della zona? È questa la domanda che tormenta il commissario Francesco Negronero, cui viene messa a disposizione una squadra speciale alle sue dirette dipendenze per risolvere il caso. L’unico indizio, però, è un altro terribile atto di sangue, avvenuto in Sicilia quasi trent’anni prima: il massacro di un’intera famiglia mafiosa, diventata famosa come la «Strage di San Valentino». Ma in pochi sanno che, pure in quell’occasione, il capo famiglia era stato trovato crocifisso e che, nella sua bocca, era stata rinvenuta la larva di una vespa…

Tre anni dopo, Bologna. Una giovane donna appena arrivata da Città del Messico viene fermata all’aeroporto dalla polizia. È in evidente stato confusionale e, tra le braccia, stringe un neonato. Morto. Prima di entrare in uno stato catatonico, la donna pronuncia poche parole apparentemente senza senso. Ma non per il commissario Negronero: dopo anni di indagini infruttuose e mosse azzardate che hanno compromesso la sua reputazione e la sua carriera, quello è il primo lampo di luce nelle tenebre che circondano un’organizzazione criminale potentissima, eppure invisibile. Ossessionato dalla ricerca della verità, Negronero si lancia quindi sulle tracce di un nemico inafferrabile e spietato, pronto a sacrificare tutto, anche la sua stessa vita, pur di fermarlo. Tuttavia ben presto scoprirà che quel nemico non è soltanto un criminale geniale. È il male assoluto.

L'autore:
Gianfranco Nerozzi è nato a Bologna nel 1957. È passato attraverso numerose esperienze artistiche, fra cui la pittura e la musica, ed è appassionato cultore di arti marziali, ma è soprattutto uno degli autori di genere più apprezzati del panorama italiano. Nel 1990 entra tra i finalisti del Premio Tolkien con il racconto In fondo al nero e nel 1991 pubblica il suo primo romanzo, Ultima pelle. Da allora, la sua attività di narratore non si è mai interrotta: dal thriller Cuori perduti (Premio Tedeschi per il miglior romanzo giallo dell’anno) a Genia (Premio Le Ali della Fantasia), dallo sconvolgente Resurrectum a Il cerchio muto (finalista al Premio Camaiore e al premio Nebbiagialla). È stato tra gli autori della serie TV Il tredicesimo apostolo: Il prescelto – una delle fiction di maggior successo degli ultimi anni – e viene invitato spesso in televisione come «esperto» di tutto ciò che riguarda il lato oscuro dell’animo umano.

Dicono del libro:
«Gianfranco Nerozzi è il poeta del brivido:
le sue storie mordono al cuore.»
Carlo Lucarelli

«Tutta l’opera di Nerozzi è intinta nel mistero.
La sua scrittura molto ricca impasta sapientemente
il poliziesco, il noir, il giallo, l’horror…»
La Repubblica

«Gianfranco Nerozzi è il narratore
che mancava nella schiera degli scrittori di noir…
Un cult italiano.»
TTL - La Stampa

«Nell’angosciante zona del crepuscolo che si staglia fra incubi e realtà,
si muovono le storie create da Gianfranco Nerozzi.»
Il Giornale


E' stato detto tutto, non si può aggiungere altro. Quando leggerò questo libro sò già che verrò risucchiata in un mondo suspance e qualche brivido. Non vedo l'ora.
Voi cosa ne pensate di questa nuovissima uscita della Tre60, vi ispira?

Nessun commento:

Posta un commento

Lasciate un segno del vostro passaggio, sono sempre felice di leggere e rispondervi ♥