giovedì 21 giugno 2012

Recensione: Olivia, ovvero la lista dei sogni possibili di Paola Calvetti

Buongiorno carissimi, come promesso eccomi qui a parlare di questo romanzo nostrano.
Il mio motto è sempre azzeccato in questi momenti e ormai devo scriverlo in ogni libro o recensione che parli di autrici/autori italiani: ITALIAN DO IT BETTER.

Veniamo subito al libro, non sto più nella pelle ed ho bisogno di parlarne e consigliarlo a più gente possibile.
Olivia, ovvero la lista dei sogni possibili di Paola Calvetti, edito da Mondadori, pubblicato il 15 maggio al prezzo di 17 euro.

Trama:
Inaspettati. Così sono tutti i doni degni di questo nome. E del tutto inaspettato è l'inizio di questa storia, con gli sguardi di due bambini che si sfiorano da lontano. Qualche anno dopo, a pochi giorni dal Natale, Olivia - la poco più che trentenne protagonista di questo romanzo - viene licenziata. O meglio: non viene licenziata perché non è mai stata assunta; semplicemente perde il posto di lavoro precario e si ritrova più precaria e fragile di prima. Così si rifugia in un bar tabacchi e, in attesa di riorganizzare, il suo futuro, scorre il suo curriculum pensando a tutto ciò che quelle pagine tralasciano: gli incontri che l'hanno segnata, gli amori veri e quelli che credeva lo fossero, le persone che non ha fatto in tempo ad abbracciare. E le passioni, i sogni, i fallimenti, la forza dei desideri. In quel bar tabacchi, che con il passare delle ore si popola di personaggi personaggi buffi, matti, generosi e pedanti, su Olivia veglia la nonna mai scomparsa davvero dalla sua vita, capace di leggere i segnali della felicità nelle scie di un aereo o nel verso di una poesia. La stessa nonna che le ha fatto un dono speciale: una Polaroid con la quale strappare al tempo gli istanti più belli, complici dell'inarrestabile e salvifica fantasia di Olivia. Nelle stesse ore, come in un film a montaggio alternato, irrompono tra le righe i passi di Diego. Anche per lui è un giorno speciale, forse l'alba di un nuovo inizio, che saprà offrire una tregua all'innominabile ferita che ha segnato la sua infanzia.

Il mio pensiero:
Con questa lettura sono andata un po’ a rilento, per cause di forze maggiori (la mancanza di tempo), ma avere la compagnia di Olivia e Diego per qualche ora in più è stato assolutamente piacevole e rilassante.
Ogni persona che mi parlava di questo libro, diceva solo cose positive e la mia opinione si aggiunge a quelle persone che già l’hanno ampliamente espressa.

“Olivia, ovvero la lista dei sogni possibili” è il racconto di una vita, è REALTA’. Entri in punta di piedi nella vita di Olivia e in quella di Diego, per ritrovarti completamente intrappolata nei loro sentimenti e sensazioni.
Fai un viaggio nella paura, nell’abbandono, nel dolore, nella solitudine, nell’incomprensione; ma anche nell’amore, nella complicità, nel desiderio, nell’amicizia, nel coraggio, nella fiducia, ma soprattutto nei SOGNI POSSIBILI.
Perché questo è un libro che fa riflettere, ragionare, sperare e sognare. Parla di situazioni che almeno una volta nella vita sono capitate, o capiteranno ad ognuno di noi e lo fa nel modo più completo e adatto possibile; senza dare false speranze, senza buttarti nel baratro facendoti credere che nessuno può rialzarsi. Lo fa con semplicità, con i sogni e i pensieri di un uomo e una donna che vivono le loro vite e i loro problemi, senza sapere l’una dell’altro, ma legati da quel filo sottile che solo il destino può tirare fino al punto giusto.

Non nego che più volte durante la lettura del romanzo mi sono ritrovata a pensare a situazioni accadute nella mia vita, diverse da quelle del libro, ma nonostante questo mi sono sentita legata da quel filo conduttore strano e diverso per ognuno di noi, mi ha fatto riflettere su come mi sono comportata io in certi momenti ed ecco che mi sono sentita un po’ Olivia.
Forse è proprio questo che rende il romanzo di Paola Calvetti così IMPORTANTE: dentro ognuno di noi c’è un po’ di Olivia e un po’ di Diego, con le loro insicurezze che li fanno fermare più volte a pensare se quello che stanno facendo sia giusto o sbagliato, con la loro timidezza che li blocca nei momenti peggiori, ma che può essere un faro nella nebbia per molte persone, con le loro speranze così reali, con speranze possibili e realizzabili, con i loro dolci ricordi che si portano dietro in una vita che ha sempre bisogno di una nonna, un fratello, un padre o una madre che vivono sempre dentro di loro.

Fra uno scatto di Polaroid, una cioccolata calda e qualche espresso, Olivia e Paola (sì perché sento tanto di personale in questo libro) vi accompagneranno in un mondo ottimista, in un mondo capace di rialzarsi da solo, in un mondo in cui i ricordi belli e brutti, servono per andare avanti, dove se il destino ci sbarra una strada, ne apre improvvisamente un’altra, inaspettata e piacevole. Una strada che è sempre stata lì, di fronte a te, ma che non hai mai avuto la possibilità di percorrerla… E se questa strada puoi conoscerla e percorrerla con il “tuo” Diego… Allora il mondo prenderà nuove tonalità, nuovi respiri e nuovi sogni realizzati e realizzabili.

Consiglio veramente a TUTTI questo romanzo, fatevi avvolgere dalla splendida storia di Olivia, non ne rimarrete pentiti.
In ultimo, ma non meno importante, vorrei ringraziare l’autrice. Prima di tutto per aver scritto questo romanzo che sarà un pezzo di vita di tante persone. La ringrazio per aver parlato con tanta passione e realtà di Olivia e Diego. La ringrazio per essere una persona dolce e sempre disponibile.
GRAZIE.

PS: Questa volta la mia recensione non è molto lunga, ma credo che basti quello che ho scritto per farvi capire quanto mi ha lasciato questo libro e quanto ho lasciato di me fra quelle pagine. LEGGETELO.

16 commenti:

  1. Davvero bella, sì.
    Devo recuperarlo al più presto, ho capito ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Matteo, sì. Devo assolutamente leggerlo. Ne vale davvero la pena :)

      Elimina
  2. Risposte
    1. Sonia, è sempre bello vedere che passi qui da me *-*

      Grazie, quando un libro mi trasmette tanto è sempre difficile, ma spero di essere riuscita nell'intento di invogliare il lettore :)

      Elimina
    2. Ci sei riuscita benissimo! Grazie, davvero... le blogger mi stanno regalando recensioni incredibili! Siete meravigliose... Alessia, grazie, grazie, grazie!
      Continuerò a seguire il blog!
      un abbraccio
      Paola Calvetti

      Elimina
    3. Paola, non sai quanto mi fa piacere vedere che commenti e sei presente con i tuoi lettori, non è cosa da tutti, anzi....

      Sono contenta che ti sia piaciuta la recensione e sono io che devo ringraziare te, come ho già scritto :)

      Grazie per continuare a seguirmi, vuol dire tanto per me.

      Ed aggiungo un'ultima cosa. Spero di poter leggere presto un tuo nuovo romanzo. Un bacio Paola.

      Elimina
  3. Non hai idea di quanto siano migliorate le tue recensioni da quando hai iniziato! Sono così fiera di teeeee! *__________* Questo è un libro che voglio e devo assolutamente leggere.. è nella mia WL da un po' e prima o poi lo comprerò..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Zia, davvero? Io non me ne rendo conto, mi sembra sempre di dimenticare qualcosa o di non dire tutto correttamente. Ma sono felice *-*

      Se vuoi intanto che aspetti posso prestartelo il libro, così almeno lo leggi... Poi se vorrai potrai comprarlo *-*

      Elimina
    2. UU davverooooooooo? Allora se ti ricordi potresti lasciarlo dai nonni quando vai al mare, se non ci vediamo prima (dubito viste le nostre finanze O.O) giuro che lo tratto benissimo XD

      Elimina
    3. Va bene zia, allora lo lascio al mare da loro, eh ci credo che lo tratti benissimo xD

      Beh, potreste fare un salto anche voi mentre siamo giù *-*

      Elimina
  4. IO lo sto legendo proprio in questi giorni!
    Bella recensione ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Clody, spero di non averti spoilerato molto allora, ma non mi sembra :)
      E dimmi, cosa ne pensi della lettura finora?

      Elimina
    2. Clody... Fammi sapere, allora...
      paola

      Elimina
    3. Clody... Fammi sapere, allora...
      paola

      Elimina
  5. Complimenti per la recensione mi è piaciuta davvero tanto! Unico problema: la mia già lunga wishlist sta diventando interminabile!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore per i complimenti Elena (non sbaglio nome, vero? °-°)
      Io ti consiglierei di metterlo al primo posto della tua Wish, merita davvero tanto. Oppure se riesci fattelo prestare da qualcuno, non lasciare che Olivia rimanga senza la tua lettura :)

      Elimina

Lasciate un segno del vostro passaggio, sono sempre felice di leggere e rispondervi ♥