lunedì 11 giugno 2012

Recensione: Shadowhunters - Le origini. Il principe di Cassandra Clare

Buongiorno e buona settimana, ho finito di leggere Shadowhunters, il Principe proprio ieri sera, ma ho ancora il cuore che va a mille e i pensieri che vorticano intorno a quella storia. Ecco perchè vi avviso fin da subito che sarà complicatissimo per me parlare di questo libro. Ho scritto subito la recensione perchè sapevo che anche fra una settimana il risultato sarebbe stato lo stesso: così tante emozioni forti da non riuscirne a parlare in modo coerente. Mi scuso fin da subito, ma i libri della Clare vanno letti ed amati, nessuna recensione può riassumere tutto quello che contengono.

Trama:
In una Londra vittoriana fosca e inquietante, e nel suo magico mondo nascosto, Tessa Gray crede di avere finalmente trovato tranquillità e sicurezza con gli Shadowhunters, i cacciatori di demoni, che proteggono lei e il suo terribile potere dalle mire del perfido Mortmain. Ma con lui e il suo esercito di automi ancora in azione, il Consiglio vuole spodestare Charlotte Fairchild, per affidare il comando a Benedict Lightwood, uomo senza scrupoli e affamato di potere. Nella speranza di salvare Charlotte, Will, Jem e Tessa decidono di svelare i segreti del passato di Mortmain e scoprono sconvolgenti legami fra gli Shadowhunters e la chiave del mistero dell’identità di Tessa. La ragazza, intrappolata nei sentimenti che prova per Will e Jem, si trova a dover compiere una scelta cruciale quando scopre in che modo gli Shadowhunters abbiano contribuito a fare di lei “un mostro”. Sconvolta, Tessa è tentata di schierarsi con il fratello Nate dalla parte di Mortmain. Ma a chi è davvero fedele? E chi ama, nel profondo del suo cuore? Soltanto lei può scegliere se salvare gli Shadowhunters di Londra oppure distruggerli per sempre.

Il mio pensiero:
Quando si aprono i libri della Clare, ritrovi i suoi personaggi che ti prendono per mano e ti accompagnano fra le pagine e le righe di quella storia.
Con tutti i suoi libri è stato così e questo non è stato da meno.
Per chi si avvicina per la prima volta ai libri degli Shadowhunters, sono sicura che verrà rapita fin dalle prime pagine del libro, in cui si impara a conoscere il meraviglioso mondo che la Clare è riuscita a costruire e più si va avanti con la lettura, più si sente il bisogno fisico di poter conoscere i personaggi fin nel più loro intimo segreto.
Per chi legge questi libri già da un po’, in teoria sa già cosa aspettarsi, ma ogni volta è un’emozione diversa, sempre più forte, che ti porta a estraniarti completamente dal mondo reale per poterti buttare a capofitto nelle storie della Clare.
La grande capacità dell’autrice è proprio quella di farti appassionare, in ogni personaggio mette qualcosa che ti attira verso di esso, anche se fa una breve comparsata, anche se ricopre un ruolo da “cattivo”, tu ti ritrovi piena di bramosia verso quel personaggio, con la voglia di conoscerlo a fondo, come fosse un fratello o un grande amico.

Il principe è il secondo volume della trilogia Shadowhunters, le Origini; trilogia prequel legata alla vera e propria serie Shadowhunters.
La trilogia racconta le storie di Tessa, Will e Jem. Ma non aspettatevi di trovare solo le loro storie in questo libro. Infatti vengono a galla particolari riguardanti tanti altri personaggi.
Anche in questo volume possiamo trovare tutto quello a cui la Clare ci ha abituato, battaglie adrenaliniche che ci tengono col fiato sospeso, scontri-incontri fra i personaggi che ci fanno sognare e sperare, un viaggio interiore che ci fa scoprire tanti nuovi lati del carattere dei personaggi e ovviamente gli immancabili colpi di scena.
I conflitti interiori di ogni personaggio ci tengono attaccati al libro più di ogni altra cosa, quando si volta pagina si spera sempre di arrivare ad una soluzione (che può essere diversa per ognuno di noi), ma ogni volta non riesci a fermarti, perché se risolvi un interrogativo ne trovi un altro sempre più complicato.

Il modo di scrivere della Clare è così, non ti fa staccare da quelle pagine nemmeno se volessi, speri sempre che il libro non finisca mai, speri di poter vivere in quel mondo per giornate intere e quando ti ritrovi alla fine, ti vengono quasi le lacrime agli occhi per aver concluso (di nuovo) un suo appassionante libro.
E’ sempre molto, molto complicato per me parlare dei suoi libri, mi scuotono così tanto dentro, che non riesco mai a mettere su “carta” quello che mi lasciano e quello che vorrei dire realmente.

Posso solo cercare di farvi capire quanto questa serie sia meravigliosa e “innovativa”, un miscuglio di paranormale, non troveremo mai solo vampiri, o licantropi. Ma bensì troviamo il fior fiore del paranormale; vampiri, licantropi, fate, stregoni, demoni e i nostri amati Cacciatori.
Per chi ama questo genere, la saga degli Shadowhunters è imperdibile sotto tanti punti di vista.
Ti fa piangere, sorridere, saltare sulla sedia, tremare…. Credo sia forse una delle poche serie che, nonostante tutti i libri usciti, mi faccia sognare ed emozionare ancora così tanto.

Ok, mi sa che mi sto incartando e sto facendo su del gran casino, ma parlarne con il cuore che va ancora a mille è impossibile.

Lo consiglio a tutti quelli che amano il genere, che hanno amato gli altri libri della Clare, ma lo consiglio anche a chi vuole avvicinarsi per la prima volta all’urbanfantasy e al paranormale, perché questa è una delle serie migliori esistenti.


 Shadowhunters
1. Città di Ossa, 2007 – ediz. economica 2010
2. Città di Cenere, 2008 – ediz. economica 2010
3. Città di Vetro, 2009 – ediz. economica 2011
4. Città degli angeli caduti, 2011
5. City of Lost Souls (uscito in America a maggio 2012)
6. City of Heavenly Fire (previsto, in America, per settembre 2013)
Shadowhunters - Le origini 
1. L'angelo, 2011 - ediz. economica 2012
2. Il principe -  05 giugno 2012
3. The Clockwork Princess (previsto in America per settembre 2012)

7 commenti:

  1. Bella recensione, come sempre!
    Non ho mai letto nulla della Clare, ma ne leggo sempre molto bene in giro (e anche mia sorella l'adora), quindi... mi sa proprio che prima o poi le darò una chance :-p

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Matteo, non hai mai letto nessun libro della serie degli Shadowhunters??? Aaaaaah, sacrilegiooooo. Devi assolutamente iniziare, non puoi perderti cotanta bellezza. :)

      Amo tua sorella, diglielo xD

      Elimina
  2. Ho iniziato il primo libro quindi ho appena conosciuto Clare e Will, ma il salvataggio dalla vecchia stamberga delle due vecchiacce promette grandi cose!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Silvia, allora ti auguro buona lettura. Sono convinta che anche per te diventerà come una droga :)

      Elimina
  3. E' due anni, anche più, che leggo quella donna.
    E non riesco a vedermi senza di lei, ora.
    Davvero.
    E' la mia saga preferita (TMI e ID) e lei è la MIA scrittrice.
    anche se la odio il 90% del tempo. Anche se l'unico libro finito bene è stato città di vetro, anche se mi fa piangere da morire, e mi fa innamorare dei personaggi più sfigati... Non smetterò mai di ringraziarla.
    Per il mondo in cui mi ha fatto entrare.
    Per i suoi pensieri, e per la sua gioia, in tutto quello che fa.
    La tua recensione è perfetta, davvero. Per chi sa cosa vuol dire leggere la Clare :)
    Alla prossima :**

    RispondiElimina
  4. saga meravigliosa finito di leggere shadowhunters le origini.... stupenda per nn parlare degli altri libri della saga... vale

    RispondiElimina
  5. Sono tutti libri splendidi e la Clare non si smentisce mai. Fa battere i nostri cuori sempre *-*

    RispondiElimina

Lasciate un segno del vostro passaggio, sono sempre felice di leggere e rispondervi ♥