lunedì 30 luglio 2012

Recensione: Biancaneve e il Cacciatore di Lily Blake

Buongiorno stelline ^^ inizio la giornata e la settimana con la recensione di un libro che ho finito da un po' di giorni, ma che per un motivo a me sconosciuto non riuscivo a recensire.
Parlo di "Biancaneve e il Cacciatore" libro scritto da Lily Blake e tratto dall'omonimo film diretto da Rupert Sanders che è uscito nella sale italiane l'11 luglio. Ebbene sì, per la prima volta (almeno per me) ho letto un libro tratto da un film e non il contrario.
Il romanzo è uscito l'11 luglio, pubblicato dalla Mondadori nella collana Chrysalide, al prezzo di 16 euro.

Trama:
Re Magnus è in guerra contro un terribile nemico. Ma armi e battaglie non lo distraggono dal doloroso ricordo della moglie perduta. Di lei gli rimane solo la piccola Biancaneve. Fino al giorno in cui, nella Foresta Tenebrosa, il re incontra una donna bellissima, capace di farlo innamorare di nuovo: la malvagia Ravenna. E' la regina del Male, che con le sue arti di magia nera, assorbe dal cuore delle fanciulle l'eterna giovinezza, uccidendole. La prossima vittima è Biancaneve. Ma sotto il candore della pelle e l'ingenuità dello sguardo, la ragazza cela un animo guerriero. Ed Eric, il cacciatore destinato a sopprimerla, si troverà di fronte una donna coraggiosa, affascinante, e decisa a combattere, nonché una banda di nani ribelli che darebbero la vita per lei. La perfida Ravenna ha i giorni contati.

Il mio pensiero:
Non ero molto ispirata per questa lettura, anzi quasi per niente. Forse sarà stato proprio il fatto che il libro fosse tratto da un film, oppure che sono andata a vedere prima il film di leggere il libro, non so... Fatto sta che ho iniziato a leggerlo con il pensiero che non mi sarebbe piaciuto. Invece mi sono dovuta ricredere. Ovviamente non è il libro dell'anno, né tanto meno il libro del mese. Ma è un romanzo leggero, che si fa leggere, di cui ho apprezzato in particolar modo le descrizioni.

La storia narra le vicende di Biancaneve (scordatevi l'immagine che avete data dal cartone animato della Disney), una ragazza di 17 anni che è stata rinchiusa nel castello dalla matrigna cattiva, che prima le ha ammazzato il padre e poi le ha distrutto il regno. Biancaneve riesce a fuggire, dimostrando di essere coraggiosa e ancora piena di voglia di vivere. Inizia il suo viaggio turbolento, in un modo o nell'altro riesce a mettersi in salvo dagli uomini della regina che la inseguono. Le cose sembrano complicarsi con l'arrivo del cacciatore (Eric), all'inizio deciso ad ucciderla per avere una ricompensa dalla regina, poi si ritrova affascinato dal viso dolce e puro di Biancaneve. Insieme continuano il viaggio non certo in modo tranquillo, dovranno affrontare pericoli su pericoli e tanti colpi di scena li accompagneranno nel loro cammino.

Come vi ho accennato, questa è una lettura leggera ma decisamente piacevole. Mi aspettavo di trovarmi di fronte un libro in stile "sceneggiatura", invece l'autrice è riuscita ad usare uno stile accattivante ed incalzante, che non permette al lettore di staccare gli occhi di dosso dalle pagine, anzi... Ci si ritrova spesso a leggere sempre più veloce per sapere cosa succederà ai protagonisti, tanti colpi di scena che fanno compiere al cuore del lettore delle giravolte per la sorpresa.

Fatico a parlarvi del libro senza pensare al film, ma posso dirvi che il libro completa il film. Sono molto simili, a parte alcune scene leggermente diverse, ma la cosa migliore è l'arricchimento che dà la lettura. Ho apprezzato la caratterizzazione maggiore che viene data ai personaggi; le descrizioni, a mio parere splendide, dei luoghi e delle situazioni. Insomma, leggendo il libro è come se ti ritrovassi a guardare di nuovo il film, ma con più dettagli e con l'immaginazione e la fantasia che possono volare lontani.

Soffermandomi un attimo sui personaggi, i migliori in assoluto sono i nani. Simpatici, ironici, danno una ventata di aria fresca e di azione in più a tutto il libro. Ovviamente Biancaneve è la meglio descritta (insieme al cacciatore) e ci ritroviamo ad apprezzarla e cercare di comprendere ogni sua scelta. Un personaggio che avrei voluto che fosse più presente e meglio descritto è proprio il principe (non me ne vogliano le "pro cacciatore"), è vero che questa storia è diversa dall'originale, di romanticismo ce n'è davvero poco e la protagonista non è di certo la storia d'amore, ma avrei voluto leggere più righe sul principe, questo non vuol dire che avrei voluto più romanticismo, solamente avrei voluto conoscere meglio William, il suo modo di essere e il suo mondo.

Non c'è molto altro da aggiungere su questo libro, lo consiglio a chi è andato a vedere il film, ma anche a chi non è interessato, è comunque una lettura estiva e interessante da fare.
Inoltre, chi ama la fiaba di Biancaneve (vi ricordo che sia film che libro sono tratti dalla storia originale dei fratelli Grimm e non dalla Disney) potrà ritrovarsi di fronte un modo nuovo di conoscere questa fiaba, molto più oscura e gotica, ma anche affascinante.

3 commenti:

  1. l'aria cupa di questa trasposizione (letteraria, cinematografica) di Biancaneve secondo me è azzeccata e si rifà alla versione dei fratelli Grimm (comunque la favola di Biancaneve non l'hanno inventata loro... si sono limitati a trascrivere, assemblare, ricucire pezzi di leggende della loro terra)... dicevo che questa versione di Biancaneve, così cupa e dark, è concerne all'originale... nella favola dei Grimm Biancavene viene addirittura violentata dal principe (OMG!). Indi, se proprio vogliamo stare a ragionarci su, Biancaneve e il cacciatore per alcuni potrebbe essere un libro/film quasi edulcorato. Bella recensione comunque, mi hai fatto venire voglia di leggerlo :D

    RispondiElimina
  2. è piaciuto anche a me :)
    ho gradito davvero tanto la scelta della grafica interna dei vari capitoli,che ricordano le favole ed è vero,il principe qui rimane in seconda fila...non se ne parla molto.
    ottima recensione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah la veste grafica è davvero meravigliosa per questo libro. Grazie per i complimenti sulla recensione. Sono sempre felice di trovare pareri positivi come i miei sui libri che leggo :)

      Elimina

Lasciate un segno del vostro passaggio, sono sempre felice di leggere e rispondervi ♥