mercoledì 1 agosto 2012

Anteprima: Il mio cuore ti appartiene di Alessio Puleo

Sapete che sono sempre felice, anzi euforica quando parlo di autori italiani. E quando la DeAgostini mi ha proposto di parlarvi di questo libro non mi sono di certo tirata indietro... Anzi, non vedevo l'ora.
Ormai è chiaro che molti di noi lettori non vedono l'ora che arrivi settembre per tuffarsi fra tutte le nuove uscite che ci saranno in libreria, io ora ve ne propongo un'altra, che uscirà alla fine di settembre e che spero vi colpirà. E ricordate il mio motto ITALIAN DO IT BETTER :)

Titolo: Il mio cuore ti appartiene
Autore: Alessio Puleo
Editore: DeAgostini
Data di uscita: 27 settembre 2012
Prezzo: 16,00 €
Pagine: 240

Trama:
Nella classe di Alex c'è una new entry, la bella e seriosa Ylenia. Il ragazzo ne è folgorato, e comincia a fare di tutto per compiacerla: si mostra affidabile, evita di fare tardi con gli amici, studia con profitto. Ma Ylenia custodisce un segreto angosciante e, sebbene provi gli stessi sentimenti, decide di tenerlo a distanza. Dopo lunghe altalene emotive l'amore esplode, trascinato da una girandola di situazioni che condurrà il lettore a colpi di scena finali, dove la vita e la morte si confrontano con una lotta spietata. Una storia romantica e toccante che coinvolge dall'inizio alla fine. Uno spaccato di vita dei ragazzi di provincia, con i loro desideri, le ingenuità e i sogni.


Sembra un libro semplice, ma che parla di realtà, ed è proprio questo che mi ha colpito. Spesso la semplicità è sinonimo di bellezza. E soprattutto i libri che parlano di adolescenti "reali" mi interessano molto. E voi cosa ne pensate?

8 commenti:

  1. Ma tu l'hai letto?

    RispondiElimina
  2. Da quello che scrivi sembra proprio di noi...
    tratta di un tema molto delicato... ma non sembra che tu lo conosca!

    RispondiElimina
  3. Anonimo, no io non l'ho letto. Perché?
    Io ho semplicemente fatto l'anteprima del libro :)

    RispondiElimina
  4. Ah, ho capito... allora tu fai l'anteprima, ma non leggi i libri, nemmeno quando poi escono in libreria!! Va bene lo stesso, basta che tu sia felice di quello che fai!!Non trattare però con leggerezza certi temi, non è corretto, dai solo l'idea di essere superficiale...!!! Scusa per il commento, ma magari ti può servire in futuro.

    RispondiElimina
  5. Allora, già il fatto di parlare con una persona anonima mi fa un po' ridere. Non mi piacciono molto le persone che vengono sul mio blog a criticare ma lo fanno nell'anonimato.
    Ti rispondo perché sono educata.
    Non so chi tu sia o se sai come funziona un blog.

    Io faccio le anteprime dei libri di cui le case editrici mi mandano le schede, e non è detto che se faccio le anteprime io poi legga i libri, o per lo meno capita spesso che non li leggo nell'immediato futuro.

    Dunque non vedo dove sia il problema. Io ho fatto l'anteprima del libro ed ho cercato di "esprimere" quello che mi ha trasmesso tramite la trama. Se questo non è corretto non è colpa mia, ogni persona vede un libro in modo diverso. Non metto in dubbio che magari il libro di Puleo sia complicato e profondo e affronti temi difficili, ma questo dalla trama non si capisce.

    Detto questo, se mai leggerò questo libro, spero verrai a leggere la mia recensione e poi ne riparleremo.

    E vorrei farti notare la differenza fra ANTEPRIMA e RECENSIONE. Credo ci sia una bella differenza e non mi pare proprio di aver parlato di recensione in questo post.

    RispondiElimina
  6. Il post è intitolato Anteprima e porta la data dell'1 agosto.
    Il libro sarebbe uscito il 27 settembre successivo: non penso che la blogger avrebbe potuto leggerlo e recensirlo con 60 giorni di anticipo!
    Un post di anteprima serve a far conoscere il libro, a pubblicizzarlo, a farlo notare ai lettori in modo che comincino a incuriosirsi e interessarsi.
    Sono spesso le case editrici che chiedono a noi blogger di presentare dei libri che usciranno poi, come in questo caso, e non si tratta assolutamente di superficialità.
    Sceglierlo di leggerlo o meno, al momento dell'uscita, è a discrezione nostra.
    Ma tra le mille uscite non possiamo stare a comprare tutti i libri che presentiamo, né a recensirli: ci vorrebbero giornate di 240 ore per riuscirci! (per non parlare dell'aggravio economico).
    Se vuoi leggere qualche recensione di Alessia, (che i libri li legge!) basta farti un giro nel blog ne troverai a bizzeffe!



    RispondiElimina
  7. Se ti avessi scritto dalla mia mail clare75... cosa sarebbe cambiato... sapere che ti chiami alessia non aggiunge niente,è solo un nome, sei anche tu "anonima" come 10000 altri bligger... comunque avete ragione, un'anteprima non è una recensioone. Non sapevo che le case editrici vi facessero fare questo tipo di pubblicità ai loro libri! Sono capitata per caso su tuo blog, scusa per il disturbo e buon lavoro!

    RispondiElimina
  8. Inizio subito col dire che questo libro si legge in maniera velocissima e appassionata. Impossibile il contrario,grazie al suo autore,Alessio Puleo, giovane scrittore dal tocco di penna leggero,frizzante,fresco,ironico,simpatico,giovanile. Si può solo amare questo libro sin da subito,sin da quando se ne legge il titolo,davvero profondo e perfetto per la storia descritta,sia visionandone la cover già molto indicativa del messaggio in esso contenuto: il cuore come centro della vita sia fisica,emozionale,affettiva. L’autore racconta una storia d’amore in maniera dolcissima ma determinata nel diffondere un messaggio importante ai giovani,i quali sono spesso proprio coloro che,erroneamente,credono di detenere in pugno la vita e il mondo intero…Tale storia è importante ed è così tenera,pulita,sofferta,sfortunata,commovente...
    Impossibile non affezionarsi ai personaggi che hanno reso importante questo romanzo,sia i protagonisti sia quelli che hanno fatto per così dire da sfondo.
    In questo romanzo non manca nulla,neanche la poesia,un tocco poetico e di amore: “Il mondo si illumina quando ridi,lo sai? “. Il titolo stesso è poesia: “Il mio cuore ti appartiene”. “Per sempre”..
    Come infermiera professionale e come mamma ringrazio l’autore Alessio Puleo per aver sensibilizzato,attraverso questa opera, tante persone,specialmente i giovani,ad iscriversi ad idonee associazioni dove si possa contemplare una possibile futura donazione dei propri organi poiché nessuno può sapere cosa la vita riservi in futuro,ma si può continuare a sperar di vivere eternamente donando parte concreta di sé ad altre persone che ne hanno bisogno,qualora si sia arrivati alla fine di questo cammino terreno….
    Milena

    RispondiElimina

Lasciate un segno del vostro passaggio, sono sempre felice di leggere e rispondervi ♥