venerdì 14 settembre 2012

Anteprima: Mirtilli a colazione di Meg Mitchell Moore

Siamo a metà settembre e le anteprime continuano interessanti e che incuriosiscono.
Credo che se facessi un salto in libreria in questo periodo, la svaligerei... Non che negli altri periodi dell'anno sia diverso, ma questo settembre è decisamente succulento.
Anche oggi Garzanti ci tiene compagnia con un libro dolce che fa riflettere e con quella punta di simpatia che non guasta mai.

Titolo: Mirtilli a colazione
Autore: Meg Mitchell Moore
Editore: Garzanti
Data di uscita: 20 settembre 2012
Prezzo: 16,40 €
Pagine: 320

Trama:
Burlington, Vermont. Il tavolo della colazione sembra un campo di battaglia. Uova strapazzate, mirtilli, briciole di pane sulla tovaglia. In salotto giocattoli sparsi a terra e il pianto di un neonato. 
Ginny e William credevano di aver smesso di fare i genitori. Pensavano d godersi in pace gli anni della loro vecchiaia: curare il giardino, scaldarsi alle chiacchiere serene dell'ultimo sole. Ma è bastato un solo weekend perché tutto cambiasse e la loro casa venisse improvvisamente invasa da tutti i loro figli. La prima a presentarsi è Lillian, in fuga da un marito fedifrago, con al seguito la sua bambina di tre anni Olivia e il neonato Philip. Poi Stephen, accompagnato dalla moglie che scopre proprio in quel momento che la sua gravidanza è a rischio ed è costretta all'immobilità immediata. E infine Rachel, la figlia minore, che ha perso il lavoro e non può più permettersi le scarpe costose e l'affitto nel pieno centro di Manhattan. Dovevano fermarsi solo pochi giorni, ma sono diventati ospiti a tempo indeterminato. 
William e Ginny hanno di fronte a loro una lunga, lunghissima estate in cui, fra piatti rotti, urla selvagge, ma anche la carezza tenera delle dita paffute di un nipotino, devono imparare a conoscere di nuovo i loro figli e i loro problemi, ormai molto più complessi di una caduta dalla bicicletta e un ginocchio sbucciato. Perché non si smette mai di essere genitori.

L'autrice:
Meg Mitchell Moore ha lavorato per molti anni come giornalista. Vive in Massachusetts con il marito e i suoi tre figli e l'adorato cagnone. Mirtilli a colazione, il suo primo romanzo, è stato un vero successo. In America si attende già il secondo.



E allora cosa ne pensate? Non sembra un romanzo interessante?
A me ha colpito molto e so già che lo leggerò e recensirò per voi.
Sono curiosa di buttarmi nella vita prima tranquilla di due anziani, che si trasforma in un caos famigliare. :)

2 commenti:

  1. Francesca, esatto. Questo libro l'ho richiesto e come tanti altri (in questo periodo), non vedo l'ora di averlo fra le mani *-*

    RispondiElimina

Lasciate un segno del vostro passaggio, sono sempre felice di leggere e rispondervi ♥