martedì 30 ottobre 2012

Anteprima: Inquietudine di William Boyd

Buongiorno, prima di tutto ci tengo a scusarmi per il piccolo abbandono che il blog sta ricevendo in questi giorni, ma sono stata molto impegnata... Oggi ho cercato di rispondere a tutti i commenti di questi giorni (grazie) e da domani le cose torneranno alla normalità.

Oggi voglio presentarvi un libro che mi ha subito attirato appena ne ho letto la trama. Non è una "novità assoluta" in realtà questo romanzo era già stato pubblicato dalla casa editrice Neri Pozza, nel lontano agosto 2006, ma la casa editrice Beat, che pubblica in la versione economica molti libri Neri Pozza (e non solo), ha deciso di pubblicare ad un prezzo decisamente accessibile il romanzo che sto per presentarvi.

Titolo: Inquietudine
Autore: William Boyd
Editore: Beat Edizioni
Data di uscita: 14 novembre 2012
Prezzo: 9,00 €
Pagine: 352

Trama:
È l’estate del 1976, un’interminabile calda estate in cui l’Inghilterra boccheggia in una calura senza fine. Ruth Gilmartin è giunta in macchina nel minuscolo villaggio di Middle Ashton dove vive sua madre Sally. Tutto sarebbe tediosamente uguale alle innumerevoli volte in cui Ruth è accorsa a casa di Sally col piccolo Jochen al seguito, se sua madre non avesse un comportamento a dir poco bizzarro. Ha cominciato a sbirciare fuori della finestra, verso il bosco di querce, faggi e noci. Poi ha afferrato un raccoglitore di cuoio e le ha detto porgendoglielo: «Vorrei che lo leggessi». Sul contenitore c’era scritto: Storia di Eva Delektorskaja. Bestseller internazionale, Inquietudine ci offre uno dei più formidabili ritratti di donna spia mai apparsi nella letteratura contemporanea: Eva Delektorskaja, affascinante donna russa divenuta per quarant’anni l’irreprensibile Sally Gilmartin nel cuore dimenticato dell’Inghilterra.

L'autore:
William Boyd è nato ad Accra, in Ghana, e vive a Londra. È considerato uno dei maggiori scrittori inglesi viventi. Vincitore del Whitbread First Novel Award e del Somerset Maugham Award ha pubblicato con Neri Pozza Ogni cuore umano (2004) e Le nuove confessioni (2007).


Dicono del libro:
«Il romanzo dell’anno di uno degli scrittori inglesi di maggior fama e talento, un autore letterario che ha imboccato stavolta la strada del giallo».
Enrico Franceschini - la Repubblica

«Boyd: un narratore di talento affiancato dalla critica anglosassone a Martin Amis e Ian McEwan».
Livia Manera - Corriere della Sera

«William Boyd: il più grande narratore della sua generazione».
Independent
 

Credo di avervi presentato in modo completo questo romanzo, cosa ne dite? Io credo potrà essere una lettura interessante, piacevole, un viaggio nel passato, insomma come potete capire non vedo l'ora di avere fra le mani questa piccola perla.
Aspetto qualche commento :)

4 commenti:

  1. La Beat a novembre pubblicherà l'impossibile: tutti romanzi che voglio! mannaggia...

    RispondiElimina
  2. Concordo con Girasonia....sarebbero da assaltare tutti quanti! Ho scoperto la Beat da poco ma è stato amore fulmineo! :D

    RispondiElimina
  3. Sembra molto interessante, grazie per la "dritta"! :)

    Valentina
    www.peekabook.it

    RispondiElimina
  4. Sonia, dopo averla scoperta, la Beat è una continua sorpresa. Beh potresti farti dei regali di Natale in anticipo.

    Morna, è vero molti sono interessanti, ma qualcuno potremmo anche comprarne qualcuno...

    Vale, sono felice di averti dato un buon consiglio. Appena ho 2 minuti di tempo faccio un salto sul tuo sito :)

    RispondiElimina

Lasciate un segno del vostro passaggio, sono sempre felice di leggere e rispondervi ♥