martedì 13 novembre 2012

Anteprima: La discendente di Tiepole di Alessandra Paoloni

Era da qualche giorno che non vi lasciavo anteprime di libri interessanti e così oggi mi sono data da fare per scovare un libro di prossima pubblicazione davvero molto intrigante.
La italianissima Alessandra Paoloni torna in libreria con il suo nuovo romanzo "La discendente di Tiepole".

Un'eroina indimenticabile in un romanzo
in cui il bene e il male si confondono e niente,
assolutamente niente,
è davvero quello che sembra.

Titolo: La discendente di Tiepole
Autrice: Alessandra Paoloni
Editore: Butterfly Edizioni
Data di uscita: fine novembre 2012
Prezzo: 16,00 €
Pagine: 350

Trama:
Un paese fantasma dimenticato dalle carte geografiche, circondato da montagne, abitato da una popolazione inospitale. E' il ritratto di Tiepole, paese d'origine di Emma, ed è lì che la ragazza è costretta a tornare in occasione del funerale di suo nonno. Il suo soggiorno, però, vi trasforma in un incubo quando Emma legge la lettera che sua nonna aveva scritto per lei prima di morire e che il nonno non le aveva mai consegnato. Essa le svelerà un mondo di tenebra colmo di stregoneria e maledizioni, di faide tra famiglie e di lotte per il potere. Emma non sa ancora nulla, ma tutti i Tiepolesi sanno chi è lei, poiché la stavano aspettando.
Lei è l'erede della Strega.
Lei è la Discendente.
Lei  deve morire.

Un'estratto dal libro:
Le lapidi erano tutte affilate, di grandezze e altezze diverse; ciuffi di erba incolta vi crescevano attorno, ed erano completamente spoglie di vasi o fiori. Le persone sepolte lì dovevano essere state completamente dimenticate dai Tiepolesi. Passai in rassegna le lapidi una a una, stringendomi l'ombrello al petto come se fosse un'arma con la quale difendermi dalle mie stesse paure. L'immagine di un arto che fuoriusciva dalla terra per arpionarmi per poco mi dissuase da quanto stavo facendo. Mi ci volle tutto il coraggio che possedevo per leggere i nomi riportati sopra quelle lastre, nomi di donne soprattutto; impossibile fu per me non notare che non vi erano riportate né data di nascita, né tanto meno quella di morte. E alla fine la trovai: il nome Marta Vasselli era inciso sulla terzultima lapide.
Il rapimento-
La discendente di Tiepole

Penso di avervi dato tutte le giuste possibilità per mettervi la pulce nell'orecchio.
A me questo libro ispira e anche tanto, la copertina mi piace moltissimo e la trama completa l'opera.
Non ho mai letto niente della Paoloni, ma questo credo sarebbe il modo migliore per iniziare.
E per finire,
 QUI trovate il blog dell'autrice.

1 commento:

Lasciate un segno del vostro passaggio, sono sempre felice di leggere e rispondervi ♥