giovedì 21 febbraio 2013

Chi ben comincia... #22

Ciao lettori pazzi :)
Dopo aver saltato l'appuntamento della settimana scorsa con la mia rubrica "Chi ben comincia..." oggi torno con una grandissima voglia di proporvi l'incipit di un libro *_*

Le poche regole della rubrica:
- Prendete un libro qualsiasi contenuto nella vostra libreria
- Copiate le prime righe del libro (possono essere 10, 15, 20 righe)
- Aspettate i commenti
 
 
Oggi non ho resistito, ho preso fra le mani uno degli ultimi libri che mi è arrivato, uno di quelli che desidero leggere più di qualsiasi altra cosa. In questi giorni ogni tanto lo ammiro, lo sfoglio, lo accarezzo e lo sbircio... E così mi sono detta "Perché non proporre proprio questo incipit per questa settimana?". Ho colto la palla al balzo perché ho proprio voglia di chiacchierare con voi di questo incipit...
 
 Il sogno della Bella Addormentata
di
Luca Centi

Londra, 27 maggio 1837

I rintocchi della St. Anne's Limehouse penetrarono la nebbia, scivolarono sui muri umidi di pioggia, sul fango delle strade dell'East End, sulle banchine del porto. Si rincorsero per le strade della città, scavalcando i corpi dei senzatetto ammassati nei vicoli e dei ladruncoli nascosti dentro i portoni in attesa di un malcapitato, fino ad arrivare alle orecchie dell'Uomo vestito di nero.
Il mantello lo copriva a stento dalla pioggia battente, ma non sembrava intenzionato a spostarsi. Se ne stava immobile, un'ombra tra le ombre.
Solo quando le campane emisero l'ultimo rintocco, l'Uomo vestito di nero mosse un passo. Attraversò la strada fiocamente illuminata dai lampioni e si infilò nella locanda Old Barry Finn.
Subito fu assalito dal tepore del camino e dal puzzo di alcol mescolato a sudore e fumo di sigari. Prese posto a un tavolo d'angolo e si tolse di dosso il mantello bagnato, rivelando un elegante giustacuore, nero, come il resto dei suoi abiti. Quando lo raggiunse la cameriera ordinò frettolosamente un bicchiere di rum per scaldarsi. Voleva stare da solo, questo era chiaro, eppure continuava a lanciare rapide occhiate all'orologio da taschino assicurato con una catenina d'oro al giustacuore.

**********

Ci tengo a precisare che queste prime righe fanno parte del prologo del romanzo. Cosa ve ne pare? A me sinceramente fanno già impazzire queste poche righe. Il periodo storico scelto, l'ambientazione, questo modo di descrivere Londra in modo molto oscuro e misterioso, mi piace, mi piace un sacco. E poi chi è questo Uomo? Aspetta qualcuno mentre si riscalda al pub? Oppure si sta nascondendo?
Inutile dirvi che la mia curiosità è alle stelle e sicuramente entro la prossima settimana lo leggerò.


7 commenti:

  1. Ah il sogno della bella addormentata merita tutta la tua curiosità! Io l'ho divorato in pochissimo tempo e mi è proprio piaciuto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo sto leggendo ora Rosy e finora è molto carino... C'è qualcosa che non mi convince ancora, ma devo capire cosa :)

      Elimina
  2. Ehi alessia! L'ho proposto anche io in una vecchia puntata! E' carino!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chiara, merita decisamente attenzione questo romanzo.
      Tu lo hai già letto?

      Elimina
  3. Ho finito di leggerlo qualche giorno fa, mi è piaciuto, ma sono ancora spiazzata dal finale.. poi mi saprai dire.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho letto poco più di un centinaio di pagine, finora mi piace, ma come ho detto anche in un altro commento, c'è ancora qualcosa che non mi sconfinfera... Ma per ora non riesco a capire cosa di preciso....
      Tutti parlate di questo finale che spiazza e lascia a bocca aperta, sono curiosaaaaaaaa!

      Elimina
  4. Non ho idea di quale sia la trama ma il prologo mi piace, misterioso ma ricco di particolari.

    RispondiElimina

Lasciate un segno del vostro passaggio, sono sempre felice di leggere e rispondervi ♥