venerdì 22 marzo 2013

Recensione: "Albion" di Bianca Marconero

Buongiorno amici, come state? Siete pronti per un nuovo weekend che ormai bussa alle nostre porte?
Io domani andrò a fare un giro all'Ikea con il moroso per dare un'occhiata alle librerie e farci un'idea di cosa comprare e come sistemarlo in casa... Inutile dirvi che non sto più nella pelle, ormai le pile di libri ammucchiate in sala crescono a dismisura e sta diventando quasi impossibile gestire il tutto. Spero troveremo qualcosa di carino ad un buon prezzo e soprattutto spero troveremo una sistemazione ottimale nella nostra sala *_*

Oggi sono qui per parlarvi di un bellissimo libro che ho finito di leggere l'altra sera.
"Albion" esordio letterario per l'autrice italiana che si firma con lo pseudonimo di Bianca Marconero. Pubblicato dalla Limited Edition Books, anch'essa al suo esordio nel mondo dell'editoria, il giorno 8 marzo 2013, al prezzo di 14,90 euro.


Trama:
Cresciuto senza madre, e dopo aver perduto il fratello maggiore - morto in circostanze misteriose -, nel giorno del funerale dell'amatissimo nonno, Marco Cinquedraghi riceve la notizia che gli cambierà la vita: deve lasciare Roma e partire per la Svizzera. E' infatti giunto il momento di iscriversi all'Albion College, la scuola in cui, da sempre, si diplomano i membri della sua famiglia.
Ma il blasonato collegio riserva molte sorprese. Tra duelli di spade e lezioni di filologia romanza, mistici poteri che riaffiorano e verità sepolte dal tempo che riemergono, Marco scoprirà il valore dell'amicizia e capirà che l'amore, quello vero, non si ottiene senza sacrificio.
Nelle trame ordite dal più grande dei maghi e nell'eco di un'amore indimenticabile si ridestano legami immortali, scritti nel sangue. Fino all'epilogo, fra le mura di un'antica abbazia, dove Marco conoscerà la strada che le stelle hanno in serbo per lui. Il destino di un re di cui il nome è leggenda.



Il mio pensiero:
Ho concluso la lettura di "Albion" l'altra sera, l'ho appoggiato sul comodino, ho spento la luce e mi sono distesa per provare a dormire. Ma l'impresa è stata impossibile, i miei occhi erano sognanti, il mio cuore batteva ancora allo stesso ritmo delle pagine del libro e la mia mente era un turbinio di emozioni, domande e risposte.
Ancora adesso, mentre scrivo queste righe, ho così tante sensazioni che mi passano tra cuore e mente, che è dura rimanere concentrati per fare discorsi di senso compiuto. 

"Albion" ci fa entrare in un mondo a parte, ci fa entrare in un college esclusivo di cui quasi tutti vedono esclusivamente la facciata, non conoscono gli intrighi che si nascondono dietro questi studenti ricchi e queste discipline così particolari da imparare in una scuola. In pochi sanno le vere motivazioni che hanno fatto nascere l'Albion College, ancora in meno conoscono le motivazioni per cui le regole di questo college, dopo il 1946, siano cambiate così radicalmente.
Quei pochi che hanno l'opportunità di conoscere i veri obiettivi e le vere motivazioni di questo college, mantengono l'assoluto segreto, con tutti, a parte che con i prescelti.
Ho deciso di parlarvi della trama con queste poche righe, senza rivelare niente di più, senza lasciarmi andare a nomi o particolari; perché "Albion", è un libro così potente, originale e coinvolgente, che potrete apprezzarlo solo leggendolo e abbandonadovi alla sua storia.
L'autrice ha avuto idee brillanti e con questo esordio, si ritrova (almeno come mio personale pensiero) sul podio con autori ben più famosi e acclamati di lei, anzi credo che molti li superi di gran lunga. Bianca Marconero è riuscita ad essere originale, è riuscita a scrivere un libro con uno stile tutto suo e con una storia così coinvolgente da lasciare a bocca aperta il lettore.
Si comprende subito che  non si è buttata a scrivere di fatti di cui non sa niente, affidandosi al caso; l'autrice si è documentata e lo ha fatto in modo molto approfondito, non lasciando niente al caso, appunto.

Ha deciso di prendere la leggenda di Re Artù e dei Templari, e ha reso questa leggenda sua. Adattandola ai giorni nostri, creando uno sfondo intrigato e particolare, redendola ancora più appassionante e viva.
Io sono sempre stata un'appassionata dei Templari, sono sempre andata alla ricerca di libri, film e documentari che parlassero di loro, stessa cosa - in modo più lieve - vale per Re Artù e i suoi cavalieri, dunque potrete capire quanto fossi impaziente e quanto fossero alte le mie aspettative verso questo romanzo.
La delusione non mi ha sfiorato nemmeno una volta, ho iniziato a sfogliare questo libro con le palpitazioni e l'ho chiuso con il cuore ancora più palpitante. Bianca Marconero non ha sbagliato un colpo, è stata precisa come un arciere con il suo arco, ha puntato il bersaglio, lo ha studiato e poi ha fatto centro; un centro meraviglioso ed emozionante.

Lo stile dell'autrice è molto fluido, scorre come un fiume in piena e travolge; il lessico si adatta al contesto delle scene affrontate nella storia, ci sono parti più semplici e altre più ricercate e studiate; le descrizioni sono molto approfondite e particolareggiate, il lettore non ha punti oscuri di fronte a sé, ma un'enorme tela dipinta che si apre di fronte a lui, una tela fatta di personaggi e ambientazioni, di sentimenti ed emozioni; il ritmo è costante e adeguato alle diverse scene della storia, troveremo un ritmo più scattante e deciso di fronte ai combattimenti e alle scene più attive, mentre troveremo un ritmo più tranquillo e rilassato nelle scene emotive; i dialoghi sono spontanei e mai forzati, le "chiacchierate" fra i personaggi sono intense e intriganti.

I personaggi sono tutti ben caratterizzati, nel corso del libro ne conosciamo tanti, ed ovviamente alcuni di essi fanno da sfondo, sono piccole comparse senza grande importanza; ma tutti quei personaggi che hanno un minimo di importanza per la storia, sono approfonditi - chi più, chi meno - e al lettore viene dato un ventaglio molto ampio di particolari; li ritroviamo di fronte a noi, quasi fossero in carne ed ossa; sentiamo i loro sentimenti e le loro emozioni quasi fossero le nostre. E il bello è che, anche le relazioni che si instaurano fra di essi sono ben spiegate e strutturate; non troveremo mai un'amicizia nata dal nulla o un odio sbocciato per caso, a tutto c'è una spiegazione e noi lettori possiamo comprendere ogni dettaglio, nei minimi particolari, che si cela dietro ad una scelta, ad un cambiamento, ad una parola, ad un gesto.

La storia è strutturata molto bene, non ci sono parti a cui viene dedicata meno attenzione o che vengono trascurate, l'autrice non aveva fretta di arrivare al finale, o di farci provare il brivido del mistero, l'autrice si è presa il suo tempo e di conseguenza ha dato il giusto tempo a tutte le vicende del romanzo e posso assicurarvi che la lettura non risulta mai lenta e noiosa, il lettore sente il bisogno di affrontare le varie vicende con il tempo necessario per comprenderle e ragionarci sopra; in questo modo si ritrova completamente coinvolto, tanto da non rendersi conto del tempo che passa e di quello che gli accade intorno.
Anche nel finale non troviamo il tipico abbandono (che personalmente trovo spesso in alcuni romanzi), non è veloce, non viene omesso niente, è preciso e accurato, per nostra fortuna l'autrice non aveva paura di finire le pagine a sua disposizione. E' un finale aperto che lascia la possibilità di viaggiare con la fantasia e l'immaginazione, alcune risposte vengono date, ma non sappiamo che scelte faranno i personaggi dopo aver avuto le risposte che volevano, e così il lettore inizia a viaggiare di nuovo e si lascia cullare dalle possibilità e dalle emozioni.


Infine voglio fare i miei personali complimenti anche alla casa editrice, un esordio con i fiocchi. La grafica è curata ed elegante, il testo privo di errori e preciso. Il loro lavoro è stato accurato e meticoloso e sono sicura che ora potranno raccogliere i frutti del il loro impegno. La Limited Edition Books è appena nata, ma se continuerà a lavorare in questo modo, sono certa che potrà arrivare ai "grandi dell'editoria" senza problemi. Spero continuerà a proporci storie così originali e interessanti e spero continuerà a proporci libri così accurati in ogni loro forma.

La gufo giuria ha espresso il suo voto:


Credo proprio che non ci sia bisogno che stia qui a dirvi direttamente perché vi consiglio di leggere questo libro, credo che la mia recensione sia decisamente piena di apprezzamenti e complimenti verso questo esordio.
Dunque, fateci un pensierino e sono certa non ne rimarrete delusi, finora ho letto solo recensioni positive e la mia si aggiunge, sperando che la lista si allunghi sempre di più.

27 commenti:

  1. Ma che belle parole tesoro *-*
    L'ho cominciato giusto ieri sera :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Deni, spero ti piacerà almeno quanto a me, così almeno potremo "spettegolare" sui personaggi e fare tutte le nostre supposizioni sul seguito *_*

      Elimina
  2. Bella recensione! l'ho preso su amazon per il kindle spero di leggerlo al più presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Micht, ho visto che in ebook cosa davvero poco. Hai fatto benissimo a prenderlo, secondo me potrebbe essere un libro adattissimo a te e ai tuoi gusti :)

      Elimina
  3. Bellissima recensione. Lo sto leggendo, sono quasi alla fine, e concordo con quello che hai scritto! *^*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lenah, grazie *_*
      Se scrivi una recensione anche tu lasciami il link così vengo a leggerla con piacere :)

      Elimina
  4. Che splendida recensione *_________* e io sono qui che l'aspetto.. tutti i giorni tendo un agguato alla postina, ma niente, il libro non è ancora arrivato.
    Come te adoro la leggenda di Re Artù e dei suoi cavalieri, quindi prova ad immaginare quanta voglia io abbia di leggere questo libro!
    Se ti piacciono questo tipo di storie ti lascio anche un piccolo consiglio "Le nebbie di Avalon" di Marion Zimmer Bradley, un libro che ho letto per la prima volta quando avevo 15 anni e che al momento giace sempre vicino al mio pc, è semidistrutto per quante volte l'ho sfogliato ma rimane sempre meraviglioso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Zia, se lunedì non ti è ancora arrivato provo a sentire la Limited, in teoria lo hanno spedito lunedì scorso... Adesso vediamo... Spero solo ti arrivi il prima possibile e che potrai iniziare a leggerlo subito.

      "Le nebbie di Avalon" è una serie? Ho sempre adocchiato in libreria i libri della Bradley ma non mi sono mai soffermata molto perché mi sono sempre sembrati far parte di serie interminabili, forse mi sbaglio :)

      Elimina
    2. "Le nebbie di Avalon" si può tranquillamente considerare autoconclusivo! L'autrice ha poi scritto altri libri ambientati ad Avalon ma questo puoi tranquillamente leggerlo così, racconta (da un punto di vista un po' diverso.. quello di Morgana che non è per nulla cattiva come l'hanno sempre fatta passare) le vicende di Artù e dei suoi cavalieri.

      Elimina
    3. Zia, ho aggiunto "Le nebbie di Avalon" alla WL e se quando riuscirò a comprarlo, poi mi piacerà allora prenderò anche gli altri.
      Il fatto che sia raccontato dal punto di vista di Morgana mi intriga tantissimo. Grazie del consiglio.

      Ho visto su Amazon l'edizione normale e quella economica. Le cover mi piacciono un sacco tutte e due *_*

      Elimina
    4. Spero davvero che tu possa leggerlo prima o poi *_* il mio poverino è tutto rotto (a forza di sfogliarlo si sono staccate le pagine O.O)

      Elimina
  5. Wow *O* Che bella recensione Ale!!! Già mi intrigava, anche perché sono un'appassionata della storia dei Templari, di Re Artù e di tutto ciò che gira attorno a queste leggende medievali, ma adesso mi hai fatto venire una curiosità immensa e credo che non potrò attendere ancora molto per leggere "Albion"! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Monia ^-^
      Se sei appassionata di dame e cavalieri e di queste leggende medievali, allora non puoi fare a meno di leggere Albion, sul serio.
      E' disponibile anche l'ebook su tutti gli store famosi e costa 2.99 € se non sbaglio. Insomma, se non te la senti di comprare il cartaceo oppure ora non ne hai la possibilità, allora devi assolutamente ripiegare sul digitale, ma non farti sfuggire questa storia, è un consiglio spassionato il mio :)

      Elimina
  6. Bellissima recensione Ale! Be' ambientazioni antiche, cavalieri e leggende il tutto intrecciato alla modernità... che voglia matta mi hai fatto venire!!! Lo cerco in e-book ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Jerry, spero proprio tu abbia trovato e acquistato l'ebook e spero potrò leggere al più presto una tua recensione in pantofole del libro. *_*

      Elimina
  7. Bellissimo!! Brava, recensione molto bella =D Sono curiosissima di leggerlo! Penso proprio che lo comprerò in settimana. Non vedo l'ora di immergermi in questo mondo leggendario ricco di magia e segreti :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Valy. E' da poco disponibile in ebook e dal 1° giugno lo vedremo in tutte le librerie italiane, oddio non vedo l'ora.

      Credo costringerò la maggior parte dei miei amici a comprarlo :)

      Elimina
  8. Bela recensione! Uffa lo voglio anche io!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rosy, grazie! Spero potrai leggerlo presto e unirti ai fan dell'Albion College *_*

      Elimina
  9. Bella recensione!! spero di riuscire a leggerlo al più presto!!!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mary, spero potrai comprarlo... L'ebook costa davvero pochissimo, potresti cogliere l'occasione al volo :)

      Elimina
  10. E io che non volevo neppure leggerlo perché non m'ispirava! Adesso si che mi hai incuriosita :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Elena, davvero non ti ispiriva? E come mai? Non ti piacciono i libri che virano verso il fantasy?

      Elimina
  11. Bella recensione, l'ho preso di recente in ebook, e confermo che è una storia originale e che ti lascia alla fine con la voglia di seguire ancora gli eroi della storia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Marco. Io spero che ora che uscirà nelle librerie ancora più persone avranno l'opportunità di comprare, leggere e apprezzare Albion. Vale davvero la pena sostenere quest'autrice italiana e anche la casa editrice.

      Elimina
    2. Stavo studiando il periodo neoclassico quando ho notato che il il ragazzo in copertina assomiglia ha un quadro di Sandro botticelli che coincidenza

      Elimina

Lasciate un segno del vostro passaggio, sono sempre felice di leggere e rispondervi ♥