venerdì 26 aprile 2013

Recensione: "Perfetto" di Alessia Esse

Buon venerdì piovoso a tutti voi. Ebbene sì, piove di nuovo e io ho paura che tutte le belle cosine che abbiamo piantato (io e il mio moroso) nell'orto, non crescano... E' una cosa che adoro poter mangiare la frutta (solo le fragole *_*) e la verdura che piantiamo nel nostro piccolo orto, a parte che si risparmia un bel po' e poi è tutta un'altra cosa mangiare le verdure che vedi crescere con i tuoi occhi, che innaffi tu e che raccogli tu, a confronto della verdura che compri al supermercato, anche il sapore è diverso e molto più buono.
Spero solo che la pioggia troppo forte non distrugga il lavoro fatto in questi giorni....

Ora passiamo a parlare di uno degli ultimi libri che ho finito di leggere.
"Perfetto" è il libro d'esordio di Alessia Esse, è il primo volume de "La trilogia di Lilac", è autopubblicato ed è uscito il 13 novembre 2012, al prezzo di 9,27 € (il cartaceo) per 296 pagine.

Trama:
In un futuro non molto lontano, la popolazione è composta esclusivamente da donne.
La Sindrome ha ucciso tutti gli individui di sesso maschile, e la riproduzione è possibile solo grazie al midollo osseo. Gli effetti della Sindrome sono stati talmente devastanti per le donne sopravvissute che ricordare quei giorni è proibito, così come è proibito parlare degli uomini. Musica, film, libri, arte: tutto quello che riguarda il genere maschile è sepolto sotto il dolore.
Nel paesino francese di Malorai, un angolo di paradiso ai piedi di una cascata, Lilac Zinna si prepara al diploma. Diciassette anni, un amore sconfinato per la Storia Moderna e per le regole, Lilac sta per diventare un'insegnante, coronando il suo sogno e quello della nonna Francesca, che si occupa di lei da quando è nata. Lilac è al settimo cielo, e non solo perché sta per diplomarsi: alla cerimonia solenne parteciperà anche Vega G, la donna a capo del governo femminile che regola il mondo. E quando Vega G si mostra eccezionalmente interessata alla vita di Lilac, arrivando perfino ad offrirle un lavoro per il governo, Francesca - che nasconde un segreto tanto importante quanto pericoloso - decide di affidare sua nipote a qualcuno che avrà il compito proteggerla: due uomini.
Nel viaggio che la porterà lontano da Malorai e da tutto ciò in cui ha finora creduto, Lilac conoscerà un mondo nascosto, imparerà che il cuore può battere forte, e non solo per paura, e scoprirà chi è davvero Vega G.

Il mio pensiero:
Con "Perfetto" di Alessia Esse ho compiuto la mia seconda esperienza nella lettura di un romanzo autopubblicato. Non sono mai completamente convinta delle autopubblicazioni, ma non mi piace fare di tutta l'erba un fascio e devo ammettere che "Perfetto" ha attirato la mia attenzione fin dal primo momento, tant'è che ho aspettato per poter avere la mia copia autografata inviata dall'autrice.
Prima di tutto voglio fare i complimenti ad Alessia perché ha fatto un lavoro di editing all'altezza di una casa editrice, la copertina è molto semplice ma bellissima; il romanzo presenta pochissimi errori e sono tutti causati da piccole disattenzioni, ed anche qui fa sicuramente concorrenza alle case editrici, di cui spesso leggiamo romanzi con tantissimi errori; passando al gusto puramente personale, mi è piaciuto il formato del libro e il font usato per la scrittura dei titoli dei capitoli e anche per l'intero libro.
Ora passo a parlarvi della storia. Alessia Esse ci introduce in un mondo distopico in cui sono presenti solo ed esclusivamente donne, dopo una guerra che ha distrutto l'Europa, e dopo la Sindrome che ha sterminato l'intera popolazione maschile, queste donne si ritrovano a vivere in un paesino della Francia, protette e "libere". Siamo in un mondo futuro dove la tecnologia è molto avanzata, ma in cui ci sono grandissimi buchi neri e segretezza sulla vita prima della guerra e della Sindrome, ma la curiosità appartiene all'animo umano e non tutti credono alla "buona fede" di quelle donne che tanto osannano questo mondo "perfetto". E così la protagonista, la giovane e caparbia Lilac, si vedrà in bilico fra la sua grande fiducia in questo mondo e la piccola ribellione della sua migliore amica, la simpatica e frizzante Baguette.
Le certezze di Lilac inizieranno ad oscillare presto, fino a crollare inesorabilmente di fronte a scoperte che la devasteranno nell'animo.

Basta parlarvi della trama, altrimenti esagero e vado a spoilerare e la mia intenzione non è quella.
"Perfetto" è il libro che si legge in un soffio, scorrevole e coinvolgente; non mi sono mai annoiata, all'inizio è interessante conoscere la quotidianità così particolare di queste donne, ho trovato grandioso il modo in cui l'autrice sia riuscita ad essere originale, ha avuto un'inventiva e fantasia pazzesche. E una volta che le barriere del mondo "perfetto" vengono abbattute è un'escalation di eventi, in cui il lettore non ha mai un attimo di pausa, perché la sua mente e il suo cuore vengono sottoposti ad un enorme quantità di spunti di riflessione ed emotivi.
Ci tengo a precisare che per me è stato quasi sconvolgente trovarmi di fronte ad un mondo distopico italiano. Finora ho sempre letto libri distopici ambientati in America o comunque all'estero; ma leggere della mia Italia, di posti che ho visitato e amato, distrutti e rasi al suolo è stato un colpo per il mio cuore, mi sono immedesimata e ovviamente la mia testa è volata e ho iniziato a pensare come sarebbe se la nostra bella Italia venisse davvero devastata da una guerra e non mi vergogno nel dirvi che ho provato un forte dolore e una grandissima ansia.

La storia raccontata da Alessia è ben strutturata, abbiamo la possibilità di conoscere molto bene la protagonista e la sua migliore amica, avremo di fronte a noi molti altri personaggi, ma solo ad alcuni di questi verrà dedicato il giusto tempo, e nonostante questo, l'autrice ci dà piccoli particolari che ci fanno conoscere meglio anche quei personaggi che fanno quasi da sfondo. Essendo il primo libro di una trilogia, immagino che avremo tempo per conoscere meglio anche quelli che sono stati un po' tralasciati. Grandissima accortezza di particolari molto vividi anche per le descrizioni delle ambientazioni, come ho già detto alcune di queste descrizioni mi hanno sconvolta, mentre in altri momenti ho apprezzato i dettagli dei paesaggi, dei villaggi e di tutte le altre ambientazioni che troviamo nel libro. Dalle più cupe e pericolose, alle più allegre e "nostrane".
Il linguaggio è semplice, e per questo è facile seguire la storia, ma lo stile è incalzante e particolareggiato; così che il lettore si sente sempre coinvolto dalla storia, non si sente mai abbandonato o con pochi punti di riferimento per capire lo svolgimento dei fatti.

Altri complimenti per i segreti che l'autrice è riuscita svelare solo alla fine, è stato emozionante e stimolante leggere e capire le cause che hanno scatenato la Sindrome e anche in questo caso sono rimasta sconvolta. L'antagonista in questo libro viene fuori piano piano, ma quando arriva lo fa con il botto e arriva quasi a togliere il respiro al lettore da quanta è la pazzia e la cattiveria di questa persona.
Il finale non porta allegria, anzi mi ha lasciato in un grandissimo stato di ansia, ho bisogno di scoprire cosa succederà, cosa faranno Lilac e i suoi amici e come proveranno a risolvere le situazioni che sono venute a crearsi. Insomma, voglio leggere al più presto il seguito di questo libro.

Vi consiglio assolutamente di leggere "Perfetto", merita la vostra attenzione, perché l'autrice è riuscita ad essere originale, ha creato una storia che tiene con il fiato sospeso dall'inizio alla fine; una storia che ci dona tante emozioni e ci fa conoscere una fortissima amicizia; che fa nascere un'amore difficile, ma dolcissimo; che ci fa riflettere sulla nostra Italia e sul mondo umano. "Perfetto" è un romanzo completo e adatto ad un vastissimo pubblico di lettori. Provate a leggerlo, credo non ne rimarrete delusi, sono certa che Alessia Esse continuerà a sorprenderci e farci sognare ed emozionare con i suoi libri.

Invece di lasciarvi immagini scelte da me, questa volta ho deciso di lasciarvi le cover di "Segreto" il secondo libro della trilogia, per cui dovremo aspettare ancora un po'... E Alessia Esse per non farci morire nell'attesa dell'uscita del secondo capitolo della trilogia, ci delizierà con una novella che uscirà esclusivamente in ebook, si intitola "L'ultima voce" ed uscirà il 30 aprile. Sul suo blog troverete tutte le news riguardanti questi progetti (trovate il link al suo blog a fine post).
Che dire, le copertine mi piacciono moltissimo, sono semplici ma di grande impatto. Poi la cover de "L'ultima voce" finora è la mia preferita, la trovo così delicata e particolare.

Il mio voto per questo libro:
Ho deciso di aggiungere mezzo sole per l'estrema originalità che è riuscita a tirare fuori l'autrice, con una storia veramente nuova e fresca. 



Siamo arrivati alla fine, vorrei di nuovo ringraziare Alessia Esse, perché è sempre molto disponibile ed estreamente gentile.
Voi avete letto Perfetto? Avete trovato anche voi questa grande gioia a leggere qualcosa di italiano ma molto molto originale? E se non lo avete letto, vi ispira almeno un pochino?
Con questa recensione spero di essere riuscita ad intrattenervi e soprattutto a darvi una spinta per decidere meglio se leggerlo oppure no.
Infine voglio lasciarvi il link al blog personale di Alessia, sempre molto aggiornato e pieno di news sui libri che seguiranno "Perfetto".

13 commenti:

  1. Io non l'ho ancora letto, ma intendo farlo presto, prestissimo *-*
    Bellissima la tua recensione hai espresso bene tutto quello che pensi come sempre e adesso sono ancora più curiosa di leggerlo *-* <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Deni tesoro, dai devi leggerlo, non puoi rimandare ancora. Io ti costringo a leggerlo subito, altrimenti giovedì ti tiro le orecchie xD
      *__*

      Elimina
  2. Il libro è sul mio kindle in attesa di essere letto (spero presto) complimenti per la recensione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Micht, io ti consiglio di leggerlo presto... E' ben scritto e la storia è ben strutturata, merita attenzione da parte tua :)

      Elimina
  3. Non penso esistano recensioni negative su questo libro, non vedo l'ora di leggerlo ovviamente e spero di farlo presto *^*
    Poi c'è anche la novella! Devo darmi da fare :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Elena, in effetti anch'io non ho trovato pareri negativi in giro per il web, poi magari sono io che non ho cercato bene, ma tutti quelli che ho visto erano positivi e soddisfatti.
      La novella l'ho scaricata due giorni fa sul Kindle, la leggerò presto anche perché conta poche pagine...

      Elimina
  4. Concordo pienamente con quanto hai scritto =) Lessi questo libro giusto pochi giorni dopo la sua uscita e ne rimasi molto colpita! La storia è veramente originale e i personaggi sono ben caratterizzati, mi sono subito affezionata a loro. Ovviamente essendo il primo di una trilogia i misteri da svelare sono ancora molti, ma credo che sia una cosa del tutto normale (il secondo libro si intitola appunto "Segreto"!). Il fatto che sia un distopico ambientato in Italia è stata una novità anche per me, non avevo mai letto libri di questo genere con questa particolare ambientazione. Mi ha fatto davvero un certo effetto "la vista" di questa Firenze futura ridotta in macerie e ricoperta di murales. Conoscendo la città, durante la lettura riuscivo perfettamente ad immaginarmi la scena. Spettacolare! Proprio un bel libro =D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Valy, concordo su tutto... Pensa che Firenze è una delle mie città preferite, dunque ti lascio immaginare la mia reazione... Ero realmente sconvolta, ma sono rimasta piacevolmente colpita da tutta l'inventiva di quest'autrice, tanto di cappello davvero!!!

      Meriterebbe di essere pubblicata da una casa editrice, perché è una storia così originale e coinvolgente che credo avrebbe un enorme seguito... già così ce l'ha :)

      Elimina
  5. Ciao,
    c'è un premio per te sul nostro blog
    http://il-flauto-di-pan.blogspot.it/2013/04/premio-very-inspiring-blogger.html

    RispondiElimina
  6. l'e-book l'ultima voce è già disponibile gratis su amzon fino al 30 aprile io l'ho già scaricato

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io Micht, l'ho scaricato venerdì sera :)

      Elimina
  7. Bella recensione, Alessia! Anch'io l'ho adorato, e sto aspettando con un'ansia e curiosità pazzesche che esca "Segreto"!

    P.S. Mi ero perso questo cambio di grafia... che bella!!!

    RispondiElimina
  8. Ciao Ale! Questo libro l'ho scoperto grazie a te e l'ho ADORATO, è forse uno dei miei libri preferiti al momento che riprenderei in mano e rileggerei all'infinito! Perciò grazie, grazie, grazie! <3

    RispondiElimina

Lasciate un segno del vostro passaggio, sono sempre felice di leggere e rispondervi ♥