martedì 21 maggio 2013

Recensione: "Il bacio di Jude" di Davide Roma

Ciao splendori, oggi sono di riposo da lavorare e più tardi mi verrà a fare compagnia la mia migliore amica, ogni tanto ho bisogno di qualche ora insieme a lei, senza mariti e senza figli. Solo io e lei, a chiacchierare, a sparare le nostre stronzate e a ridere, infatti non vedo l'ora che arrivi :)

Sono un po' di giorni che non vi propongo una recensione e così eccomi qui, finalmente dopo tanta attesa vi parlo di "Il bacio di Jude" esordio di Davide Roma, pubblicato da Sperling & Kupfer, il 15 gennaio 2013, al prezzo di 17,90 euro, per 282 pagine.

Trama:
Massachusetts, oggi. Jude Westwick, diciassettenne svogliato e ribelle, è costretto a passare il sabato pomeriggio a scuola per punizione. Riordinando il vecchio archivio della biblioteca, legge per caso la storia di un efferato fatto di sangue consumato proprio nel sotterraneo della casa in cui abita con i genitori.
Incuriosito, Jude cerca il passaggio che lo porta al sotterraneo e scopre così un segreto terrificante. Un segreto antico come il mondo, che lo riguarda molto da vicino. Con l'aiuto del suo migliore amico nerd e di due ragazze davvero speciali, che riusciranno a rubargli il cuore, Jude dovrà imparare a confrontarsi con il destino che lo attende. Un destino a dir poco straordinario.

Il mio pensiero: (Spero di non fare spoiler a nessuno)
Possiedo questo libro sui miei scaffali da un bel po' di tempo, ma non avevo ancora trovato il giusto spunto per iniziare a leggerlo, mi ha sempre ispirato e per non "rovinarmi" la lettura ho letto pochissime recensioni in giro, dunque non ho ben chiaro cosa la rete dica di questo libro, ma finalmente posso unirmi al coro di voci dicendo la mia.

La storia racconta di Jude, un'adolescente con una vita apparentemente normale, va a scuola, vive con una famiglia felice, ha qualche amico e il quadro sembra completarsi quando una nuova ragazza arriva a scuola e lui ne rimane folgorato. Solo che Jude non è come tutti gli altri e inconsciamente lui lo ha sempre saputo, si è sempre sentito molto isolato e a tratti incompreso. Un giorno scopre per caso dei segreti che aleggiano nella sua casa, inizia ad indagare spinto dalla curiosità e dal bisogno di sapere... e quello che scoprirà da quel momento in poi creerà una catena di eventi e rivelazioni che sconvolgeranno completamente la sua vita.

Sapete ormai che non mi piace svelare molto delle trame dei libri, in fondo vi metto la trama vera e propria in
alto e parlarvene di nuovo mi sembra sempre un problema perché mi tengo la bocca cucita (e le dita frenate) per non fare spoiler.
Il bacio di Jude mi ha subito illuminata per la sua originalità, ok (inizio piccolo spoiler) forse raccontare di un demone che possiede un corpo umano non è molto originale (fine piccolo spoiler), ma l'autore è riuscito ad arricchire la storia con elementi interessanti ed intriganti e ha reso il tutto molto personale.

Mi sono sentita coinvolta fin dalle prime pagine, ho subito apprezzato il modo in cui l'autore riusciva a parlare di adolescenza in modo molto realistico (ho sentito Jude molto vicino a me), ma senza soffermarsi solo sui dettagli tipici di quest'età. Con i giusti dettagli è riuscito a creare dei personaggi realistici, ma con il loro tocco di paranormale, è riuscito a non essere mai banale, nonostate alcuni punti siano comunissimi in romanzi di genere Young Adult e paranormal, Davide Roma ci ha donato la sua visione ed è riuscito a catturarmi.
Ho apprezzato moltissimo la caratterizzazione dei personaggi, Jude è il più approfondito, ma abbiamo la possibilità di conoscere e entrare in sintonia anche con altri personaggi. Io ho amato Big Head e il suo "cervellone", l'enigmatica Amber mi è piaciuta fin da subito, ho provato simpatia e compresione verso di lei. Mentre invece non ho apprezzato molto Emily, ma credo che sia quasi ovvio instaurare un rapporto con una delle due donzelle e considerare l'altra di troppo. Ho odiato Connor il padre di Jude, avrei voluto sputargli in faccia e spesso ho sperato che non fosse come credevo, che cambiasse e mi facesse ricredere... E invece no...
Insomma Davide Roma riesce a creare un rapporto con i personaggi, li rende quasi reali e il lettore è incantato da questa capacità, si sente coinvolto, prova sentimenti e sensazioni molto forti verso di loro.

Purtroppo non tutto è andato alla perfezione, infatti ho trovato i dialoghi un po' troppo freddi e distaccati, non li sentivo mai reali e vivi era come se fossero parte di uno schema studiato a tavolino, ma senza un minimo di attenzione alle emozioni e sensazioni che potevano trasmettere. La narrazione invece in alcuni momenti l'ho trovata un po' troppo schematica, alcune frasi erano davvero troppo corte e concise e spesso ho trovato dei punti che io non avrei nemmeno messo.

Questi piccoli problemi che ho riscontrato nella lettura, ovviamente hanno fatto abbassare un po' la mia valutazione e non sono riusciti a farmi apprezzare a pieno il libro. Ciò non toglie il fatto che sono rimasta molto colpita dalla storia e che spero Davide Roma (e la casa editrice) ci darà la possibilità di leggere presto il seguito della sua storia, perché ho bisogno di sapere cosa succederà a Jude e come riuscirà a continuare la sua vita in mezzo a tutte quelle menzogne, intrighi e segreti...

Il mio voto per questo libro:

E anche per oggi ho finito di chiacchierare di libri, o per lo meno virtualmente ho finito, ma nella mia mente i libri occupano una grandissima parte xD
Spero che la recensione vi sia piaciuta e spero mi darete qualche opinione sul libro, se lo avete letto e anche chi ancora non ha avuto l'occasione o la voglia di farlo.

11 commenti:

  1. Beh dai, sembra che sia una bella lettura, nonostante abbia qualche difetto! Ci farò un pensiero :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, è una lettura che coinvolge, ma non fino al midollo... Tenendo conto che è un esordio, spero che nei prossimi libri l'autore migliorerà la narrazione e i piccoli difett che ho trovato :)

      Elimina
  2. Ci farò un pensierino anche io (:

    RispondiElimina
  3. Che dire? la curiosità resta, ma anche l'indecisione. I punti forti che hai rilevato sono attraenti, almeno per me. Mi sa che lo tengo in wish list :)
    bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bianca, ho notato che in molti sono indecisi su questo libro, forse anche il prezzo decisamente alto fa la sua parte, così quelli che non sono del tutto decisi si tirano indietro aspettando e aspettando... Magari con gli sconti o se uscirà l'edizione economica, sarà più abbordabile per un pensierino :)
      Un bacione anche a te!

      Elimina
  4. appena uscito questo libro mi aveva incuriosita, poi tutti dicevano che era originale, ma qualcosa nel titolo mi diceva che non era poi così imprevedibile come credevo. Poi ho letto l'anteprima e mi è sembrato subito di aver capito già qualcosa della trama. Forse mi sbaglio ma a me sembra prevedibile, però non l'ho ancora letto quindi questo è soltanto il motivo che mi ha convinta a non comprarlo. Sembra che a te la storia in sè sia piaciuta, forse dovrò rivalutarlo ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, io di recensioni ne ho lette davvero poche su questo libro, ma sto leggendo che molti lo hanno valutato in modo negativo.

      Dunque, secondo me l'originalità c'è, ma pecca in altre cose, come per esempio alcuni punti della narrazione e i dialoghi...
      Credo però che se non sei convinta, forse sarebbe meglio aspettare il prossimo libro e vedere se le cose miglioreranno :)

      Elimina
  5. Sono sempre stata curiosa ma proprio proprio non mi decido a prenderlo...sarà per le recensioni negative che ho letto che sono abbastanza :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Elena, se non ti convince non comprarlo. Come ho già scritto, potresti aspettare qualche sconto, oppure la versione economica.. Oppure vedere se con il seguito la storia migliorerà e piacerà di più.
      Di certo, spendere praticamente 18 euro per un libro che non ti ispira del tutto, non è una grande idea xD

      Elimina
  6. L'ho finito proprio ieri sera e concordo pienamente con quanto hai detto nella recensione. Anche a me la storia è piaciuta, soprattutto il modo originale in cui l'autore ha trattato il tema demone (in particolare la storia "vera" delle origini di Jude di cui veniamo a conoscenza solo alla fine anche se è solo il punto di partenza per scoprire la verità), ma non so, c'era qualcosa che non mi ha convinta del tutto. Forse, proprio come hai detto tu, la schematicità della narrazione. A parte questo confido molto nel seguito perché la storia è sicuramente valida e lo stile della narrazione può sempre migliorare =)
    ps. che bello, non sono l'unica ad aver provato antipatia per Emily! Amber è decisamente meglio per Jude, ma è meglio anche solo come persona: ha carattere! E la storia che ha alle spalle l'ha fatta crescere e maturare in fretta. Insomma, spero che Jude se ne renda conto alla svelta! =D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che bello leggere i libri in contemporanea *_*
      Sicuramente questa è una storia che merita e se verrà articolata nel modo giusto, potrà solo migliorare.
      Spero infatti che il seguito non si farà attendere troppo e che Davide Roma riesca a rimediare a quella schematicità e freddezza di alcuni dialoghi e narrazione :)

      Team Amber assolutamente, non c'è storia!!!! xD

      Elimina

Lasciate un segno del vostro passaggio, sono sempre felice di leggere e rispondervi ♥