venerdì 7 giugno 2013

Blogtour: "Shades of Life" di Glinda Izabel. La Playlist di SOL

Buongiorno carissimi, oh mamma mia sono emozionatissimaaaaaaa e felicissima.
Oggi finalmente tocca a me e al mio blog per parlarvi di Shades of Life, romanzo d'esordio di Glinda Izabel.
Un po' tutti noi conosciamo Glinda grazie al suo bellissimo blog Atelier dei Libri, anch'io come tanti altri, mi sono avvicinata al blog di Glinda quasi subito, quando ancora non ero una blogger io stessa e quando cercavo semplicemente informazioni sui libri, il suo blog era uno dei primi che google mi dava e così ho iniziato a frequentarlo assiduamente, sono sempre rimasta nell'ombra, commentando poco, ma ci sono sempre stata.
Glinda partecipò tempo fa al concorso iFantasy della Fazi, ed è riuscita a vincerlo con un primo capitolo che abbagliò i lettori, da quel momento in poi la strada è stata in salita, gli ostacoli da superare ci sono stati, ma come possiamo vedere Glinda è riuscita nel suo intento: è riuscita a pubblicare il suo primo romanzo, un romanzo che sta già facendo battere il cuore di tantissimi lettori e che sta avendo un riscontro positivissimo in giro per il web.
Questa tappa del blogtour consiste nel presentarvi la playlist di Shades of Life, ma prima di tutto voglio presentarvi il libro e tutte le altre notizie che sono uscite in questi giorni...


Titolo: Shades of Life
Autore: Glinda Izabel
Editore: Fazi
Collana: Lain
Data di uscita: 31 maggio 2013
Prezzo: 1,99 €
Pagine: 250 circa
Formato: ebook
«Il bellissimo debutto di Glinda Izabel, Shades of Life, è una dolce ossessione. È toccante, misterioso, magico - un'avventura romantica che lascerà per sempre un'impronta sulla vostra anima. Assolutamente consigliato.»
Rebecca Hamilton, autrice di The Forever Girl.
Trama:
Juniper Lee potrebbe concedersi ogni lusso. Potrebbe viaggiare senza preoccuparsi di avere una destinazione, abbandonarsi a ogni sorta di eccesso senza temere ripercussioni. Ma non c’è nessun bene materiale che possa distrarla dalla solitudine che la divora, perché Juniper è un spettro intrappolato in una dimensione dai contorni indefiniti. Il suo cuore non batte realmente, e tutto di lei – i suoi respiri, i suoi sorrisi, le lacrime che spesso le solcano le guance, sono solo l’eco di una vita ormai lontana. Juniper è sola e non possiede alcun ricordo. L’unica memoria che sollecita la sua mente, sin da quando si è risvegliata nella sua nuova forma spettrale, è quella di un nome. Il suo. Unica eredità della ragazza che doveva essere stata un tempo. Eppure, nonostante sembri non esserci nulla a legarla al mondo dei vivi, Juniper non riesce a seguire il raggio di luce che potrebbe aprirle le porte dell’aldilà. Quando alla sua porta si presenta Logan, attraente ragazzo dallo sguardo scintillante, tutto per lei si tinge di nuovi e abbaglianti colori. Logan è diverso dagli altri spettri, è come se in sé nascondesse qualcosa di unico, che l’attrae in modo irresistibile.

L'autrice:
Glinda Izabel è un’eterna adolescente invaghita della bellezza delle parole. Condivide la sua particolarehttp://www.glindaizabel.com/
dipendenza per carta e inchiostro su Atelier dei Libri, uno tra i blog letterari più seguiti in Italia. Vive nel Sud Italia, ma il suo cuore batte in quel di Londra, tra un cimitero vittoriano e una sala da tè. Legge e scrive a tempo pieno, perdendosi in storie di genere paranormal e romance. Shades of Life, una fiaba romantica e spettrale, ha vinto il concorso letterario I-Fantasy Fazi.





Il booktrailer:


**********


Ed ora passiamo alla mia tappa del blogtour, sono qui per presentarvi la playlist ufficiale di Shades of Life. 
Una piccola premessa: Glinda ci ha tenuto a precisare che ci sarebbero molte più canzoni da poter associare a SOL, per esempio tutte quelle citate all'interno del libro, ha deciso di scegliere 11 canzoni proprio come gli 11 capitoli del libro, credo sia stata una scelta dura, ma credo apprezzerete ogni singola canzone, perché Glinda non si è limitata ad inviarmi i titoli delle canzoni, ma per ognuna di quelle che citerò avrete una spiegazione e sono tutte molto curiose, probabilmente avrete ancora altri indizi per comprendere meglio i due protagonisti e la storia del libro...
Iniziamo? Buona lettura e ascolto a tutti voi... aaaaah giusto, ovviamente cliccando sui titoli delle canzoni verrete rimandati al video di youtube, volevo mettere tutti i video direttamente sul blog, ma avevo paura che poi diventasse un post troppo pesante da caricare....


Questa canzone che parla di una ragazza fantasma che gira per cimiteri è di sicuro quella che più mi fa pensare a SOL. Non solo per il tema, che è palesemente identico a quello del mio romanzo, ma più che altro per l’atmosfera in un tempo scanzonata e malinconica della canzone. Il testo ritrae quasi alla perfezione il carattere di Juniper e infatti ho deciso di riportarne una parte all’inizio del libro! Una parte che, per altro, è un perfetto riassunto di quello che è lo stato in cui la protagonista verte nei primi capitoli. Lei in effetti si sente proprio come un’ombra, una maschera che ha perso il proprio passato. Ma assieme alla tristezza, in questa canzone, c’è anche l’innocente allegria che solo un fantasma può avere. Juniper sarebbe tranquillamente capace di dire: “Non aspettarmi. Starò passeggiando nel cimitero…”.

Bene bene. Questa è una canzone che mi è molto cara e che ascoltavo spesso durante la stesura di SOL.
Non so se la cosa vi è nota, ma Juniper, la protagonista, oltre a essere un fantasma è anche un po’… particolare. A causa della prolungata solitudine infatti ha dato un nome alla propria voce interiore con cui non fa altro che battibeccare.
Adelaide, è questo il nome del grillo parlante di Juniper, è un tipetto piuttosto difficile da gestire e infatti le due finiscono spesso per battibeccare scatenando delle vere e proprie guerre silenziose. A volte, molto spesso direi, Juniper arriva a desiderare di spegnere la propria coscienza, ma in effetti non potrebbe fare a meno di lei. In particolare questo pezzo “Someone once (I forget who it was)
Said, Do not think so much, You can't hear what your heart says”, sembrerebbe proprio essere stato scritto da Adelaide stessa!

Lo so che in molti staranno già ridendo e storcendo il naso per questa canzone, ma Juniper è incorreggibile e quando ha visto per la prima volta Logan ha davvero reagito come Carlie nel video di Call me maybe.
So che lei mi odierà per aver raccontato determinati dettagli, ma quando Juniper e Logan si sono incontrati, lei è stata praticamente stesa dalla celestiale bellezza di lui (sono parole sue, non mie), e ci mancava poco perché iniziasse a canticchiare “Hey I just met you, and this is crazy, but here’s my number, so call me maybe?”
Tutto di questa canzone mi fa pensare ai primi momenti condivisi da Logan e Juniper e, se devo dirla tutta, non solo ai primi. *Si costringe a non fare spoiler*
Feel Again in effetti racconta la storia di qualcuno che per lungo tempo ha cercato di provare amore ed emozioni, ma che ormai pensa di non essere più in grado di provare alcuni tipo di sentimento. Sia Juniper che Logan si sentivano così e, quando i loro cammini si sono incrociati, entrambi sono tornati in qualche modo a “sentire di nuovo qualcosa”. Se penso a tutti i momenti in cui Juniper pensava che il suo cuore non funzionasse più e alla felicità dell’accorgersi di non essere completamente arida, non posso che collegarla al ritornello di questa canzone: “I'm feeling better since you know me, I was a lonely soul but that's the old me".

Questo pezzo, intenso e profondo, sembra essere stato scritto appositamente per Juniper e Logan. E’ così toccante da farmi emozionare ogni volta che lo ascolto e trovo che sia perfetto per i segreti che i due si scambiano nel terzo capitolo.
La voce della cantante, la rabbia intrinseca del testo, che è davvero mozzafiato, rendono questa canzone una perfetta colonna sonora per la confessione che Juniper fa a Logan e viceversa nel terzo capitolo, aprendosi i loro cuori e confessandosi le loro più profonde paure e i loro più dolorosi segreti. Quando leggerete il libro capirete perché Juniper un tempo cantava spesso questa strofa: “And if you're in love, then you are the lucky one, 'Cause most of us are bitter over someone. Setting fire to our insides for fun, To distract our hearts from ever missing them. But I'm forever missing him.”

Questa canzone molto dolce che parla di sentimenti e fiducia, non poteva mancare. Perché, diciamolo, Shades of Life è un romanzo che racconta dell’amore che ti coglie di sorpresa, mentre non lo attendi. Quell’amore che ti toglie il fiato facendoti chiedere come sia successo e perché e, soprattutto, se è giusto lasciarsi andare. Juniper mi ha raccontato di essersi posta queste domande circa un milione di volte. Mi scende una lacrimuccia quando ascolto questo pezzo: “I can't decide if I'll let you save my life or if I'll drown, I hope that you see right through my walls, I hope that you catch me 'cause I'm already falling, I'll never let a love get so close. You put your arms around me and I'm home”

Sia Logan che Juniper adorano i Muse e io condivido la loro passione con tutta me stessa. Dovete sapere che quando quei due hanno cominciato a chiedermi di scrivere la loro storia, mi torturavano per ore intere con delle canzoni che in qualche modo mi facessero sentire come si sentivano loro. Ecco, Starlight è una di quelle che spesso mi faceva ascoltare Juniper, pregandomi di darle retta e mettere per iscritto i suoi ricordi prima che svanissero. Proprio come dice la canzone, infatti, Juniper ha davvero vissuto in balia di una nave che l’allontanava dai ricordi delle persone che l’avevano amata in vita. Perciò, quando ascolto Starlight, penso sempre alla mia dolce ragazza fantasma che implora che qualcuno si ricordi di lei e al ragazzo dagli occhi blu che è stato capace di elettrizzare il suo cuore: “My life, You electrify my life. Let's conspire to ignite, All the souls that would die just to feel alive”

Okay, qui sto un po’ barando perché tirare in ballo queste canzoni equivale a giocare il jolly, ma non è colpa mia, lo giuro.
E’ tutta farina del sacco di Logan Greenwood, che mentre faceva il cascamorto con Juniper si divertiva a canticchiare Hello I love you, come solo lui sa fare. E’ un tipo sfacciato, con dei seri problemi nel rispettare lo spazio personale delle ragazze timide e una mania per le canzoni in cui la chitarra domina la scena. Ma che vi aspettavate da un chitarrista dall’ego spropositato e con una fissa per le auto d’epoca?
Perciò be’, sappiate che in SOL lo sentirete cantare e suonare e provocare Juniper con ogni mezzo, anche dicendole cose tipo: “Hello, I love you. Won’t you tell me your name?”. Siete state avvisate.


Questa canzone dei Naked and Famous, poi ricantata dalla bravissima Birdy, è per me un’ossessione vera e propria in tutte le sue versioni. Non riesco a smettere di ascoltarla e mi ha sempre ispirato moltissimo durante la stesura di SOL. La storia che ho raccontato è una storia dolceamara così come dice la canzone e nelle strofe di Young Blood potrete ritrovare molto dell’animo dei miei protagonisti. Juniper e Logan sono giovani e inesperti, e con i sentimenti in subbuglio. Devono vedersela con un sentimento che è più forte della morte stessa. Me li vedo, stesi sull’erba sotto le stelle a raccontarsi segreti e farsi promesse… proprio come canta Birdy: “We lie beneath the stars at night, Our hands gripping each other tight. You keep my secrets hope to die. Promises, swear them to the sky”



Vi svelerò un segreto su Juniper: adora il film Dirty Dancing. Lo ama al punto da intrufolarsi nei drive in per guardarlo nelle le sere d’estate riservate alle coppiette. Ma non è solo per la sua passione un po’ kitsch che ho scelto questa canzone.
Una scena in particolare di Dirty Dancing, ha infatti un ruolo fondamentale in SOL (lo so, starete già guardandovi attorno con aria circospetta aspettando che qualcuno vi dica “sorridi, sei su candid camera!”, ma sono serissima) e la canzone delle Ronettes è perfetta per quel momento. Tra l’altro il testo parla di una ragazza che s’innamora a prima vista e canta al suo ragazzo: “The night we met I knew I needed you so. And if I had the chance I'd never let you go. So won't you say you love me? I'll make you so proud of me. We'll make 'em turn their heads every place we go!” . Una dichiarazione simile è molto da Juniper, credetemi.




Come brano finale di questa lunga ed emozionante playlist, non potevo che scegliere quello che parla dell’Amore con la A maiuscola, dell’amore cosmico. Florence è una delle cantanti che preferisco, la cui voce mi ha cullato e ispirato durante tutta la stesura di SOL e Cosmic Love la canzone che meglio può descrivere il sentimento che lega Juniper e Logan. Leggendo la loro storia inizialmente si potrebbe pensare che ciò che sentono l’uno per l’altra sia un’attrazione effimera, finanche troppo “istantanea”, ma credetemi quando vi dico che non è affatto così. Come canta la saggia Florence il loro è un amore cosmico e questa strofa è la perfetta descrizione della loro storia: “I took the stars from my eyes, and then I made a map
And knew that somehow I could find my way back
Then I heard your heart beating, you were in the darkness too
So I stayed in the darkness with you”




La playlist si è conclusa, cosa ne pensate? Avete ascoltato le canzoni... Io non ho ancora letto SOL (anche se è già sul mio Kindle che freme), ma credo che se avrò la possibilità cercherò di leggerlo ascoltando queste canzoni. Alcune le conoscevo già, ma altre sono state piacevoli scoperte, come per esempio la canzone Youth di Daughter, che mi piace da morire, oppure Graveyard che potrebbe praticamente diventare la canzone ufficiale di SOL, la trovo perfetta sotto tutti i punti di vista.
Concludo dicendo che mi sono permesse di aggiungere le immagini che trovate ad arricchire la playlist, ho cercato qualche immagine che ricordasse le parole di Glinda e la storia di SOL, spero vi faccia piacere e non vi disturbino.

Il giveaway

E chiudiamo con lo splendido giveaway che Glinda ha voluto organizzare per il blogtour e per far felici tanti di voi fan e lettori di SOL.
In palio 6 copie di SOL, 6 segnalibri, 3 tazze e 3 borse a tema.... Tantissime cose tutte carinissime, affrettatevi e partecipate in tantissimi, più commentate e più possibilità avrete di vincere e inoltre tramite il form che dovete compilare tutti scoprirete tante altre occasioni per raccogliere punti extra.



Anch'io ho concluso la mia tappa, spero vi siate divertiti e incuriositi a leggere le parole di Glinda e ascoltare la canzoni che ci consiglia, mi piacerebbe sapere se proverete a leggere il libro ascoltando la musica che ci ha consigliato.
Vi ricordo tutte le tappe del blogtour nel caso ve ne fosse sfuggita qualcuna:

30 maggio - Recensione in anteprima + quattro chiacchiere su The loyal book
31 maggio - Presentazione libro + Estratto su Romanticamente fantasy
31 maggio - Tappa speciale su Atelier dei libri
03 giugno - Intervista a Juniper su Sweety Readers
05 giugno - Presentazione libro + Intervista su Reading is believing
07 giugno - La playlist di SOL su Il profumo dei libri
10 giugno - Intervista a Logan e recensione su From a book lover

35 commenti:

  1. tutte meravigliose le canzoni...

    RispondiElimina
  2. Che brava che sei Glinda! Hai dato ad ogni canzone un significato che lo lega a SOL...sei fantastica! Penso che ci avrai perso la testa per poterne sceglere solo 11, sei una pazza XD
    Le sto ascoltando man mano che scrivo e sono tutte bellissime, ma la mia preferita è quella dei Muse, mio gruppo preferito ;)
    Florence + The Machine - Cosmic Love questa poi... le sto scaricando tutte :P
    The Ronettes - Be My Baby... non poteva mancare ;)
    Veramente tutte belle!

    RispondiElimina
  3. Bella play list! Call Me Maybe secondo me è proprio azzeccata per un incontro e un colpo di fulmine improvviso tra una ragazza e un ragazzo (tralasciando la fine del videoclip XD ahahah!), e poi anche tutte le altre canzoni che parlano d'amore e sentimenti tra Logan e Juniper.. penso proprio che non potevi scegliere playlist migliore, complimenti Glinda! ;)

    Non vedo l'ora di leggere l'intervista nell'ultima tappa del blogtour.. eheh!

    RispondiElimina
  4. Graveyard - Lucy Schwartz: scoperta grazie a SOL diventata una delle mie preferite!!!
    Call me maybe: questa in vece mi piace troppo da cantare a squarciagola in auto (mi sono attirata più di un'occhiata perplessa da altri automobilisti lo ammetto), bellissimo il video sopratutto sul finale! ;P
    Youth: ascoltandola mi fa battere forte il cuore, eccezionale!
    Starlight: in ogni colonna sonora degna di questo nome non possono mancare i Muse
    Hello, I love you: credo che a Logan si possa perdonare tutto!!!
    Be my baby: Dirty Dancig? qui si bara ancora, chi non ha mai ceduto al fascino di "Nessuno mette Baby in un angolo"

    Una più bella dell'altra complimenti per la scelta Glinda, però credo che assocerò SOL sempre a Graveyard

    RispondiElimina
  5. Ma che bellezza :D alcune già le conoscevo e adoravo (come Starlight e Cosmic love) altre no :)

    RispondiElimina
  6. Stupendooooooooooooo nn finirò mai di dirlo XD incrocio le dita

    RispondiElimina
  7. Stupendooooooooooooo nn finirò mai di dirlo XD incrocio le dita

    RispondiElimina
  8. Finalmente ascolto la playlist! Che dire, tutte bellissime canzoni *-* Alcune non le conoscevo e sono state una piacevole scoperta (come Youth, Feel Again e Graveyard) altre invece le conoscevo moolto bene, come Starlight dei Muse *-* (sono una grande fan dei Muse e ovviamente non potevo non conoscere questa canzone), Cosmic Love (semplicemente magnifica *__*) e come dimenticare Be my baby (praticamente sono cresciuta con i film in cui c’era Patrick Swayze, soprattutto Ghost e Dirty Dancing :)). Call me maybe è proprio adatta alla situazione che hai descritto (diciamo tutta, tralasciando il finale in cui non credo ci siano somiglianze xD). Sicuramente le ascolterò tutte durante la lettura di SOL! Adesso non mi resta che aspettare pazientemente l’ultima tappa ^-^

    RispondiElimina
  9. Oh mamma! In questa playlist ci sono canzoni ed artisti che adoro! :D
    Ultimamente ho la fissa per Florence + The Machine!! Mi piace il fatto che Glinda abbia voluto precisare perchè queste canzoni fanno parte della playlist!

    RispondiElimina
  10. Complimenti Glinda hai scelto canzoni bellissime come playlist ufficiale di Shades of Life, devo essere sincera non tutte le conoscevo, ma adoro letteralmente Florence Welch, e Cosmic love è la mia canzone preferita, l'ascolto quasi ogni giorno e non mi stanco mai *_*

    RispondiElimina
  11. Non conosco la maggior parte delle canzoni che Glinda ha inserito nella playlist ma ora, con calma , me le ascolto tutte! ^-^

    RispondiElimina
  12. Wow, direi che ogni brano è, a suo modo, perfetto e rispecchia tanti piccoli aspetti di SOL. :D Questa playlist mi ha fatto scoprire tanti brani interessanti che ancora non conoscevo, grazie!!!

    RispondiElimina
  13. AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA ci sono i Muse e Cosmic Love dei Florence + The Machine è una delle mie preferite *-*
    Sono delle canzoni fantastiche, una stupenda playlist *-*

    RispondiElimina
  14. oh mio dio..questa iniziativa mi sta emozionando troppo, ogni giorno una cosa meravigliosa su ogni blog che partecipa al tuor.. beh ..le canzoni sono davvero bellissime :D e spero di vincere D:

    RispondiElimina
  15. Che tu fossi fantastica non avevo dubbi, baby, ma qui hai superato proprio te stessa *___*
    Mi sembra di rivivere ogni singolo momento di SOL e che dire, le amo già *_*
    Rendo, se possibile, ancora tutto questo universo in cui aleggia SOL più magico e sognante.
    Qualcuna di queste stava già diventando un'ossessione da qualche giorno, ora finiscono in blocco nella mia playlist! Ho apprezzato tantissimo il fatto che ognuna fosse abbinata ad un momento preciso, con qualche chicca in più!
    Continuerò a sognare con SOL <3

    RispondiElimina
  16. Credo di essere svenuta dopo la parola Muse...oh i Muse...li adoro e sapere che piacciano anche a Juniper e Logan mi fa sorridere...bellisima playlist...SOOOOL...

    RispondiElimina
  17. Bellissima playlist! Mi piace molto il fatto che non ti sia limitata a scrivere un elenco di canzoni, ma che abbia ricollegato ogni brano a qualcosa (la stesura, i gusti di Juniper e Logan...). Anche a me piacciono i Muse e Florence, per cui sono contenta che non manchino in questa lista speciale! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A proposito! Il prossimo appuntamento è quello con l'intervista di Logan! Sto già cominciando ad arrossire!

      Elimina
  18. Graveyard non la conoscevo ma è davvero carinissima! Sono totalmente d'accordo con il fatto che sia al tempo stesso briosa e malinconica. *La riascolta per la millesima volta*.
    Personalmente non mi sconvolgo affatto per Call me maybe. (Non ditelo a nessuno ma, pur essendo una canzone abbastanza banale, non mi dispiace affatto).
    E brava Juniper che è una fan di Dirty Dancing! *_* J, se vuoi venire ad infestare casa mia una sera di queste ce lo guardiamo assieme xD

    RispondiElimina
  19. Ma che bello *-* Aspettavo questa tappa con ansia. Bellissime canzoni, sopratutto quella dei OneRepublic, li adoro *-*

    RispondiElimina
  20. Bella playlist! E molto carina la spiegazione di ogni canzone :)

    RispondiElimina
  21. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  22. Adoro questa playst di canzoni per SOL!!! Alcune di queste già le conoscevo come ad esempio Be my baby dei The Ronettes! Praticamente anche io sono cresciuta a pane e Dirty Dancing, un film che adoro fin da quando sono piccola e non mi stancherò mai di riguardarlo proprio come Juniper!!! Altre canzoni invece sono state veramente una scoperta, e non appena ho un attimo di tempo libero le riascolterò con maggiore calma mentre leggerò il romanzo di Glinda!!! ;) Ancora tanti, tanti, tantissimi complimenti per Shades of life Glinda!!! *.*

    RispondiElimina
  23. Che bella l'idea della playlist! *_* La musica ispira per tutto **

    RispondiElimina
  24. Penso proprio che le ascolterò prima e durante la lettura!!!!!!:)

    RispondiElimina
  25. Wow una playlist ricca e strepitosa! Conosco e adoro ogni singola canzone ma quando ho letto Be my baby sono impazzita! Mitica Juniper, (Dirty Dancing è il mio film preferito) se si intrufola nei drive in per guardarlo, ha tutto il mio rispetto!!
    Call me maybe? ahahahahahah ^__^
    Amo leggere con un sottofondo musicale, di sicuro lo farò anche con SOL

    RispondiElimina
  26. Si, lo ammetto, appena ho letto "Call me maybe" sono scoppiata a ridere come una stupida! xD
    Però ce la vedo un sacco Juniper a reagire come Carly, la prima volta che vede Logan *ride*
    Qualcuna la conoscevo già, le altre mi passerò il tempo ad ascoltarle, magari rileggendo qualche passo di SOL *w*

    RispondiElimina
  27. Penso che Graveyard raccolga tutta l'armonia di Shades of Life: dillo, Glinda, che Lucy l'ha scritta in onore di SOL scoprendo della sua esistenza grazie ai suoi poteri di veggente. Dillo.
    Dirty Dancing è Dirty Dancing: "Nessuno può mettere Juniper in un angolo".
    Eeeeee poi 'Hello, I love you'. Tu ci stuzzichi! *inizia a canticchiare*
    Penso che la playlist sia una delle mie preferite perché, dopo aver letto SOL, riesco a rivivere i vari momenti, è una cosa cooosì carina.

    RispondiElimina
  28. Una canzone più bella dell'altra!! non riesco a sceglierne una!!
    Molto carina la spiegazione sotto ogni canzone!!

    RispondiElimina
  29. Appena avrò Shades of Life comincerò a leggerlo con il sottofondo la musica che ha scelto Glinda. Sono sicurissima che sarà bellissimo!<3<3<3

    RispondiElimina
  30. E' bellisima la playlist...ci sono artisti e canzoni che adoro.
    Appena ho letto "Call me maybe" sono scoppiata a ridere...mi immagino la scena :') oppure "Hello i love you won't you tell me your name?" ho riso ancora di più


    RispondiElimina
  31. Bellissima la playlist! Non vedo l'ora di leggere il libro ascoltando le canzoni ;) Io amo profondamente Christina Perri e Arms è una delle mie canzoni preferite in assoluto e ritrovarla nella playlist è stata una meravigliosa sorpresa. Mi ha fatto ridere immaginare Juniper che canta call me maybe, ma almeno lei è stata più fortunata di Carly!

    RispondiElimina
  32. Bellissime canzoni! Sembrano fatte per SOL, e poi leggerlo con una canzone in testa pensata dall'autrice stessa è meraviglioso!

    RispondiElimina
  33. Fantastica l'idea della playlist! un modo eccezionale per sentirsi ancora piu' in sintonia con la magia della lettura! voi bloggers mi stupite sempre di piu'!!Sol e' gia' nel mio reader, in attesa di lettura...la voglia aumenta sempre di piu'!!

    RispondiElimina

Lasciate un segno del vostro passaggio, sono sempre felice di leggere e rispondervi ♥