martedì 11 giugno 2013

Recensione: "L'accademia dei vampiri" di Richelle Mead

Salveeeeeeeeeeeee, oggi sole sole e ancora soleeeeee! Oggi pomeriggio approfiterrò di questo bellissimo tempo e andrò al parco con mia figlia, qui nel mio paese c'è un parco curato e molto bello, in cui i bambini possono scorazzare indisturbati da divieti assurdi, possono sporcarsi, sudare, giocare, ridere e divertirsi... infatti amo quel posto. Mia figlia vuole imparare a giocare a pallavolo e così oggi pomeriggio vedremo di allenarci un pochino in questo sport, giusto per iniziare e imparare le basi :)
Infatti quando ero piccola ho fatto pallavolo per un po' di anni, poi ho dovuto smettere a causa di un problema al ginocchio, e così vedrò di mettere al servizio di mia figlia le mie conoscenze xD
Dite che ho blaterato abbastanza? Io dico di sì e dico anche, che è giunto il momento di parlarvi del libro di oggi, in realtà ho concluso la lettura circa 2 settimane fa, ma sapete che sono un po' in ritardo con le recensioni e che ho voluto dare spazio ad una recensione in anteprima l'altro giorno....

L'accademia dei vampiri è il primo romanzo della serie omonima scritta da Richelle Mead, pubblicato in Italia da Rizzoli, il 4 novembre 2009, al prezzo di 17 euro, per 427 pagine.

Trama:
Lissa Dragomir, principessa Moroi e vampiro mortale, dev'essere protetta a tempo pieno dalle minacce degli Strigoi, i vampiri più pericolosi, quelli che non muoiono mai. La sua migliore amica e custode, Rose, è una Dhampir, un incrocio tra un vampiro e un umano. Rose e Lissa, dopo due anni di fuga dal loro mondo per assaggiare un po' di realtà, vengono intercettate e riportate a St. Vladimir's, l'Accademia dei Vampiri in cui dovrebbero studiare:dovrebbero, perché in realtà tra balli e innamoramenti, flirt con gli alunni più anziani e i fascinosi tutor e i conflitti sempre aperti con gli insidiosi Strigoi, tutti hanno pochissimo tempo per pensare ai libri.

Il mio pensiero:
Rullino i tamburi e suonino le trombe, finalmente anch'io mi sono unita a quelle persone che hanno letto L'accademia dei vampiri... sono arrivata tardi e con i miei tempi, ma sono arrivata anch'io :)
Ho iniziato a sentir parlare di questo libro da una mia collega, che mi diceva sempre: "Leggilo, vedrai che ti piacerà, ci sono i vampiri, ma non è come Twilight"... e la mia risposta era che non me la sentivo, perché non mi ispirava, quando poi ho visto la copertina italiana ne sono stata ancor meno ispirata. Poi sono arrivati i blogger a parlarmi di questo libro e dopo il GdL organizzato da Denise (a cui io non ho partecipato attivamente) sono fioccate recensioni di blog che seguivo ed ho iniziato a provare una grandissima curiosità. E così eccomi qui, dopo un giorno di lettura sono pronta a parlarvi di questo libro.

L'accademia dei Vampiri racconta le storie intrecciate di Rose e Lissa, due amiche (le migliori in assoluto)
Lissa è una Moroi, una vampira di casata reale; mentre Rose è una dhampir, una mezza umana-mezza vampira che diventerà la Guardiana di Lissa. Perché per preservare la vita dei Moroi, che sembra si stiano estinguendo, ognuno di loro ha almeno un Guardiano che lo segue in ogni cosa che fa e cerca di proteggerlo da tutte le varie insidie; ma la più grossa insidia e la più pericolosa sono sicuramente gli Strigoi, vampiri anch'essi, ma molto cattivi, il loro unico scopo è quello di uccidere i Moroi di cui sono ghiottissimi.
Potrei stare qui per ore a spiegarvi i vari intrecci e le figure particolari che la Mead ha creato, ma non mi sembra il caso, inoltre devo parlarvi di quello che il romanzo mi ha lasciato, altrimenti farei solo un enorme riassunto della storia e basta.
che nascondono decisamente molti segreti e che dopo essere scappate dall'accademia, vengono ritrovate dopo due anni e riportate a "casa". Al loro ritorno le cose sono cambiate, i pettegolezzi su di loro non vengono risparmiati e molto spesso si spingono troppo in là, oltre il tipico livello di sopportazione.

Spiegato con le mie parole sembra tutto un gran casino, in realtà l'autrice ci dà i modi e i tempi giusti per capire e comprendere il mondo che ha creato. Perché lei non ha solo preso la figura del vampiro e buttato in un romanzo, lei è riuscita a creare qualcosa di originale e molto personale, creando numerosi intrecci e "miscugli", dando alla figura dei vampiri un nuovo volto e nuova vita. E questa è sicuramente una delle cose che ho apprezzato maggiormente del romanzo.
La protagonista (e voce narrante) è Rose, infatti impariamo a conoscerla come le nostre tasche, nonostante questo, non sempre ho apprezzato il suo comportamento; Rose è una persona forte e coraggiosa, e devota a Lissa, è la sua migliore amica, ma hanno un legame che va al di là di questo, molto più forte e consolidato, è come se fossero le due metà perfette di una mela. Rose non è solo questo, è simpatica frizzante e alcune volte insicura e fragile. L'unica cosa che non ho apprezzato molto di lei è quel pizzico di maleducazione che viene fuori ogni tanto, fa parte del suo carattere e del suo voler difendere Lissa a tutti i costi, ma alcune volte l'ho trovato un tantino troppo spinto ed esagerato.
Lissa possiamo definirla l'altra protagonista, impariamo a conoscere anche lei molto bene proprio grazie al profondo legame che la lega a Rose. Lissa è il contrario di Rose: dolce, disponibile, carina e soprattutto fragile e instabile; ma anche lei possiede una parte nascosta che viene fuori solo ogni tanto, ed è la sua rabbia, alcune volte perde il controllo e fa paura persino alla sua amica "cattiva" Rose.
E poi ci sono le due figure maschili che più mi sono piaciute. Dimitri, il guardiano che viene assegnato a Lissa e il mentore di Rose, è un ragazzo intrigante, forte, coraggioso e decisamente irresistibile, ma che nasconde un passato poco chiaro e doloroso. I suoi rari sorrisi illuminano Rose, ma illuminano anche le pagine del libro e il lettore (ok, sono partita per la tangente, voglio subito un Dimitri tutto mio). Ed infine Christian Ozera, un personaggio che mi è subito parso enigmatico, all'accademia non viene considerato da nessuno, ma lui osserva tutti. Anche lui nasconde un passato doloroso, ma riesce ad aprirsi con Lissa e noi possiamo comprenderlo meglio. E' un personaggio forse un po' di nicchia rispetto agli altri tre di cui vi ho già parlato, ma ha lasciato un grande segno dentro di me. E' ironico, sembra un doppiogiochista, alcune volte passa per irresponsabile; ma alla fine è quello che più riesce ad aiutare Lissa e di conseguenza Rose; si scopre essere responsabile, deciso e coraggioso.

Oddio, ma quanto ho scritto sui personaggi... non me ne sono resa conto, ma questo è quello che succede quando una storia ti piace e quando l'autrice riesce a creare personaggi credibili in qualsiasi contesto.
Lo stile della Mead è assolutamente uno dei più scorrevoli e fluidi che io abbia mai letto, i dettagli ci sono e vengono sempre messi al punto giusto, l'originalità permea tutto il libro ed io ho notato una certa passionalità, infatti credo sia quasi impossibile rimanere indifferenti ai personaggi o non sentirsi coinvolti... ci si ritrova dentro alla storia con cuore e mente quasi senza accorgersene e poi si fatica ad uscirne. Io personalmente approfittavo di ogni minuto libero per buttare gli occhi sul libro e leggere anche solo qualche riga.
L'equilibrio fra emozioni ed azione, narrazione e dialoghi e quasi perfetto.
Gli unici momenti in cui ho provato una piccola noia sono stati quando l'autrice spiegava il mondo da lei creato, dunque le varie figure che compaiono nel libro e i meccanismi che stanno dietro l'accademia e tutto il resto, ma questa è un serie e questo è il primo libro; ed è come trovarsi di fronte un'introduzione, l'autrice ci dà tutti gli elementi per comprendere fino in fondo il mondo da lei creato, senza tralasciare niente... rimane il fatto che non vedo l'ora di leggere gli altri libri per ritornare a seguire le storie di Rose e Lissa e per capire cosa l'autrice si è inventata per portare avanti la sua storia.
E' sicuramente un libro che consiglio, è vero che le figure dei vampiri hanno rotto un po' le scatole a tutti noi, ma vi assicuro che vale la pena rapportarsi all'accademia ed entrare nel mondo creato dalla Mead, ne rimarrete soddisfatti e folgorati e con un desiderio irrefrenabile di continuare a leggere questa serie.

Spero che la Rizzoli decida di continuare a pubblicare la serie, io l'ho appena iniziata, ma so che ci sono un sacco di fan dell'accademia che non capiscono il motivo per cui la casa editrice ci stia mettendo così tanto per continuare a pubblicare i libri. Infatti la serie è composta di 6 libri, l'ultimo uscito in America nel 2010; in Italia si sono fermati con la pubblicazione al quarto libro, comparso nelle librerie nel 2011; sono passati due anni e mi piacerebbe sapere cosa ha intenzione di fare la Rizzoli. Mancherebbero solo 2 libri per concludere la serie e mettere in pace tutti i fan, eppure non si smuove e non fa trapelare nessun tipo di notizia. Non credo che questi libri abbiano avuto poco successo, dunque davvero non so cosa si nasconda dietro questo ritardo nella pubblicazione, ma spero davvero si diano una mossa e mettano in progetto gli altri due libri.

Parliamo di cose più frivole: la cover! La cover italiana non mi piace; la cover americana non mi piace, a parte il simbolo VA incastonato nel cancello, fa un bell'effetto; l'unica cover che mi piace davvero è l'ultima che ho messo, da quello che ho capito dovrebbe essere la cover inglese, ma nella seconda edizione... Infatti quasi tutte le edizioni hanno mantenuto la cover americana, ma non mi piace proprio il viso di quella ragazza, sembra messo lì a caso e non mi trasmette niente; mentre l'ultima cover è molto più semplice e minimalista, ma la trovo anche molto elegante e intrigante.

Il mio voto per questo libro:
Non ho voluto dare il massimo dei voti proprio per quel pizzico di noia che ogni tanto provavo nella lettura, mi sono resa conto che le spiegazioni e chiarimenti erano necessari, ma non per questo posso passare sopra alle mie sensazione a riguardo.



Ho concluso e voi direte: "era ora"... in effetti mi sono resa conto che mi sono lasciata un po' andare ed ho scritto una recensione decisamente lunga, ma spero mi capirete :)
Ed ora voglio leggere tanti commenti, voglio sapere cosa ne pensa chi ha già letto il libro e cosa ne pensano quei pochi che ancora non hanno preso fra le mani L'accademia dei vampiri...
Fatevi avanti carissimi che io vi aspetto :)

30 commenti:

  1. Che bello leggere questa recensione *___*
    Vedrai che i libri successivi - cosa che ho detto fino alla nausea lo so - ti piaceranno ancora di più! Sono uno più bello dell'altroooo :D

    Rose... eh la mia Roza *-* vedrai che anche lei saprà stupirti! Crescerà davanti ai tuoi occhi e la amerai sempre di più :D

    Anche a me non piaccino nè la cover italiana (che poi che c'azzecca?!) ne quella americana... quella rossa che hai messo è quella dell' edizione tascabile... ed è proprio la migliore!

    Forza sbrigati a leggere il resto u.u così poi fangirliamo insieme! E poi nel secondo libro c'è anche Adrian che ti aspetta *occhi a cuore*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Deni, come sai spero sul serio di poter leggere i seguiti, ma allo stesso tempo voglio tirarla un po' per le lunghe a causa dello stop nella pubblicazione della Rizzoli. Ho paura di ritrovarmi disperata senza poter leggere i 2 volumi non tradotti (:
      Ecco la cover rossa è l'edizione tascabile, infatti mi sembrava di aver capito così, è proprio la più bella, non c'è niente da fare....

      Elimina
  2. Bellissima recensione, è un piacere leggerla! Era già nelle mie future letture questo libro, ma in quelle più remote....adesso ha sicuramente scalato la classifica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cri, il mio consiglio a di fiondarti su questo libro, secondo me vale proprio la pena e l'originalità ti farà tornare voglia di leggere libri su vampiri *_*

      Elimina
  3. Benvenuta nel fan club di VA! Anch'io dopo averne rinviata la lettura per secoli ci sono cascata (x colpa di Deni e del suo Gdl ^^)... E ora l'unica cosa che mi urta è non aver trovato ancora il tempo di leggere i seguiti! Al principio io non potevo sopportare Rose -del tipo ti prenderei a schiaffi dalla mattina alla sera- ma nel corso della lettura è riuscita a conquistarmi. Dimitri invece nn ha avuto nessuna difficoltà ad entrare nelle mie grazie XD
    Per quanto riguarda le cover sono completamente d'accordo con te.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lorenza, grazie mille del benvenuto xD
      Il GdL di Deni ha mietuto molte vittime mi sa ahahahahaha è tutta colpa sua se ora ci ritroviamo qui a morire dietr questa storia xD
      Dimitri può entrare dove vuole a mio parere, è libero di fare tutto quello che vuole con la mia mente (se potesse anche con il corpo)... mi autocensuro da sola che è meglio!!!

      Elimina
  4. Bellissima recensione!! :) Questa serie è stupenda e soprattutto migliora ad ogni volume, merita veramente di essere letta e mi dispiace sentire che ci sono ancora tante persone che la scartano a priori! Hai ragione a proposito del lato maleducato di Rose, vederla maturare nei libri seguenti è stata una soddisfazione!
    Mi scoccia ammetterlo ma devo "ringraziare" la Rizzoli, la lunga attesa per Spirit Bound mi ha praticamente obbligata a leggerlo in inglese, è stata una sorta di iniziazione alla lettura in lingua originale! Oggi leggo tranquillamente in italiano e in inglese proprio grazie a questa mia impazienza! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anna, purtroppo credo che il problema "vampiri in ogni dove" sia ancora molto esteso, dopo essere stati bombardati di libri con protagonisti vampiri, in molti ancora non riescono più a rapportarsi con questa figura... io spero solo che le cose cambino, non si sa mai che se VA dovesse avere un nuovo boom di vendita, la Rizzoli si ripiglia e pubblica gli altri due romanzi.

      In altri mi hanno detto che Rose cambia e cresce moltissimo negli altri romanzi, ecco un motivo in più per cui ho voglia di continuare a leggere questa serie, non amo molto i libri in cui i personaggi rimangono gli stessi per tutto il tempo, soprattutto se si tratta di serie, amo seguire i cambiamenti sia positivi che negativi.

      Elimina
  5. Sono felicissima di poter leggere la tua recensione su la VA *-* Concordo con tutto quello che hai scritto e solo sicura che i seguiti li adorerai ancora di più e ti faranno dannare ancora di più! Poi c'è Adrianuccio che ti aspetta <3
    Per le cover sono perfettamente d'accordo con te, l'ultima che hai messo è l'unica che mi piace. Per quanto riguarda i personaggi Roza è testarda ma libro dopo libro diventa sempre più matura, Lissa in effetti è l'unico personaggio che ho sempre odiato con tutto il cuore :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Elena, non dirmi così... cioè, so già e dò per scontato che i seguiti mi piaceranno di più, ma tu non girare il coltello nella piaga ahahahahah
      Anche tu mi parli di Adrian, ma è davvero meglio di Dimitruccio mio? xD
      Lissa mi è piaciuta, ma mi ha lasciato un po' di perplessità, sono curiosa di scoprire come si comporterà nei seguiti :)

      Elimina
    2. Dimitruccio o Adrianuccio? Non potrei mai scegliere, li voglio entrambi u.u
      Per me Lissa è diventata sempre più idiota e viziata anche se qualche picco di lucidità a volte capita xD

      Elimina
  6. Ed ecco che una nuova serie si intrufola nella mia WL!
    Accidenti accidentaccio!Dovrò prendermi qualche giorno di ferie!!!
    Ho sempre snobbato questo libro per la bruttezza della copertina e per i vampiri... ma ora??????????????????io volere VA volereee subitoooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Michy, sai che credevo lo avessi già letto? Comunque ti dò ragione, la copertina non attira per niente, anzi credo che faccia allontanare....
      Per fortuna che allora ci ho pensato io, così lo andrai a comprare e entrarei anche tu in questo circolo vizioso xD

      Elimina
    2. E invece no, non sono ancora entrata nel club della S.t Vladimir's!!!
      Ora sarà dura,durissima, resistere all'acquisto,ma devo farlo,ho 10 libri ancora da leggere,lì che mi fissano su quelle mensole..quando si viene colpiti da sindrome di acquisto ossessivo compulsivo di libri succede così ahahah

      Elimina
    3. Michy, beata te che ne hai solo 10... Beh allora potresti pensare di acquistare L'accademia dei vampiri verso metà estate xD
      Ti sto programmando i tuoi acquisti, ricordatelo ahahahaha

      Capisco benissimoooooooooooo, molto molto bene la tua sindrome, ne rimango colpita quasi ogni due mesi, quando il mio amato Libraccio mi chiama e io non resisto alla tentazione xD

      Elimina
    4. Il fatto è che appena acquisti un libro vorresti leggerlo subito,poi ne prendi un altro e quello di prima passa in secondo piano..e così ho lì due libri che ho comprato l'anno scorso!!!
      Direi che come lettura da "sotto l'ombrellone" non sarebbe male ;) figuriamoci se non cado in tentazione per tutto questo tempo ahahah dovrei evitare le librerie come la peste XD

      Elimina
    5. E' esattamente così cara...anch'io ho dei libri comprati l'anno scorso che ancora devo leggere, e dire che quando li guardo mi ispirano ancora tanto, ma per ora non hanno trovato il giusto tempo fra i miei impegni... ma l'estate mi servirà proprio per smaltirne un pochino, di certo non tutti, ma almeno una ventina vorrei riuscire a farli fuori...

      Elimina
  7. Ma che meravigliosa recensione*-* sono contenta ti sia piaciuto così tanto(: e concordo su tutto quello che hai scritto^^ mi unisco a chi dice che i seguiti sono ancora più belli [e poi, va beh, c'è Adrian<3], è un crescendo di splendore continuo**
    Spero davvero la Rizzoli si muova a tradurre gli ultimi due, ormai non so più quante volte l'ho detto):. Io ci avevo rinunciato e letti in originale, però questa cosa mi fa arrabbiare tanto lo stesso perchè non ha senso pubblicare 4 volumi su 6 e poi sparire.
    Concordo sulle cover, quelle italiane e americane non mi piacciono proprio per niente -ogni volta che vedo quei 4 cartacei italiani insieme ai 2 originali [e anche i 3 della saga spin-off Bloodlines<3] nella mia libreria lo penso sempre.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie En *_*
      Eeeeh in tantissimi mi state dicendo che i seguiti sono ancora migliori, infatti non vedo l'ora di procurarmi almeno il secondo, ma per ora non posso spendere soldi extra, dunque dovrò aspettare un po'...

      Elimina
  8. Da una parte vorrei iniziarlo, dall'altra ho altre serie a cui dare la precedenza :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Simo, quale serie? Sono curiosaaaaaaa xD
      Comunque, non è mai troppo tardi, io ne sono l'esempio lampante, per nostra fortuna L'accademia ci aspetta con pazienza xD

      Elimina
    2. Beautiful Creatures, Divergent, Evernight, Cinder, Starcrossed, Mara Dyer e altre ancora. Mi viene quasi da piangere quando ci penso haha
      Un'altra cosa che mi da fastidio è iniziare una serie e non sapere nemmeno se le continuazioni usciranno oppure no D:

      Elimina
    3. Simo °-°
      ahahahaha oh mio dio, ci credo che ti viene quasi da piangere xD
      Sono tantissimeeeeeeeeeee... Dunque io di quelle che hai citato, l'unica che vorrei iniziare è Beautiful Creatures, le altre le ho lette a parte Evernight e Starcrossed che non mi ispirano particolarmente...

      Elimina
    4. Beautiful Creatures è cariiiiiiiiiiiiiiiiiiiiino!Mannaggia a me che me lo sono rovinato andando a vedere quel ridicolo film tzè!
      E fra poco esce la Diciannovesima Luna ;)

      Elimina
    5. Michy, ho sentito che in molti sono rimasti delusissimi dal film... Io per fortuna non sono andata a vederlo e chissà quando riuscirò mai a leggere il primo libro della serie...

      Elimina
    6. Il film è davvero orribile! Io avevo letto i primi due libri della saga e il terzo, che ho letto dopo aver visto quella schifezza, non me lo sono goduto come gli altri due perchè il film è stato talmente ridicolo che mi ha ridicolizzato la storia, i personaggi, le situazioni..tutto!

      Elimina
  9. A me sinceramente il primo libro della serie non era piaciuto molto. La storia sì, l'avevo trovata originale e tutto però i personaggi non mi stavano molto simpatici. Spesso a Rose avrei voluto tirare un bel pugno e Lissa la trovavo un po' troppo "piagnucolosa". Il secondo pensa non ero neanche molto intenzionata a leggerlo ma per fortuna l'ho fatto e da metà in là mi sono proprio dovuta ricredere su questa serie! Avvengono da lì in poi tutta una serie di eventi che faranno finalmente aprire gli occhi a Rose sulla vita vera, la faranno maturare moltissimo e le insegneranno a dare il giusto peso alle cose. Poi entrano in scesa numerosi altri personaggi e si conoscono meglio quelli già presenti. (Lissa però continua a non piacermi però, continua a piangersi addosso e con Rose si comporta un po' da egoista spesso). Spero tantissimo che la Rizzoli si decida a pubblicare gli altri libri perché è una serie meravigliosa!
    ps hai visto che in giro c'è una petizione per la pubblicazione dei seguiti?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Valy, ricordo che me lo avevi detto che il primo non ti aveva fatto impazzire... Però, cerca di capire... tu non puoi scrivermi che da metà del secondo avvengono un sacco di cose e che Rose crescerà e che.... daiiiiiiiiiii uffaaaaa!!!! Non so quando riuscirò a comprarlo e tu mi dici queste cose? Sei tremendamente cattiva ahahahahah

      Mmmm e così anche tu non apprezzi molto Lissa... vedremo come mi sembrerà a me questo personaggio xD
      Sì, la petizione l'ho vista e credo che esista da un bel po', ma finora non è servita a niente :/

      Elimina
  10. A me è piaciuto tantissimo.
    Li ho tutti in linugua originale ma non riesco mai a leggerli!Credo mi manchino gli ultimi due.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come mai hai deciso di comprarli tutti in lingua? Sicuramente hai la possibilità di leggere tutta la serie senza diventare vecchia nell'attesa, questo è sicuramente un vantaggio, ma io davvero non riuscirei mai a leggere in lingua :(

      Elimina

Lasciate un segno del vostro passaggio, sono sempre felice di leggere e rispondervi ♥