sabato 1 giugno 2013

Shopping Books #50

Buongiorno e buon sabato e aggiungerei anche buon inizio di giugno, anche se qui invece che essere a giugno, sembra di essere a novembre (spesso addirittura a dicembre), ma sorvoliamo per una volta sull'aspetto meteo.
Sono emozionata e sapete perché? E' la prima volta che arrivo a 50 puntate con una rubrica... Sembra una cavolata me ne rendo conto, ma sono affezionata al mio blog e ci tengo a quello che faccio ed essere riuscita ad arrivare a 50 puntate per la prima volta per me è un piccolo traguardo, perché vuol dire che ho avuto costanza (non ne ho molta nella mia vita di solito) e che il blog continua ad andare bene. Lasciatemi saltellare virtualmente e fisicamente per 5 minuti *saltella-saltella-saltella* ok i minuti sono passati e ora la smetto di fare la scemotta, ma voi ricordate che dove sempre cercare di capirmi e sopportarmi xD
Anche questa settimana ho ricevuto diversi libri, alcuni grazie a degli scambi fatti su Anobii, altri grazie alle case editrici ed un inviatomi direttamente dall'autrice. Ringrazio le persone con cui ho scambiato su Anobii, che sono sempre molto carine e simpatiche, ringrazio le case editrici per aver avuto fiducia nel mio blog e avermi contattato e ringrazio l'autrice perché è stata carinissima e gentilissima, una di quelle persone con cui sono convinta sarebbe semplicissimo e appaggante poter chiacchierare semplicemente del più e del meno.

Iniziamo :) Erano un po' di mesi che pensavo ai libri di Zafòn, ogni tanto andavo a cercare qualche recensione e informazione e alla fine, grazie ad anobii mi sono decisa. Sia Marina che L'ombra del vento li ho ricevuti con gli scambi, con il primo spero di non aver fatto casini, perché so che Zafon ha scritto alcune serie, ma non ho capito se Marina fa parte di qualcuna di queste, spero proprio di no, o al massimo che sia il primo :(
Il dono del buio mi ha attirato fin dal primo momento e non ho resistito, ho provato a richiederlo alla casa editrice Nord e incredibilmente mi hanno accontentato, inutile dire che non vedo l'ora di tuffarmi fra le pagine di questo thriller. Ed ora veniamo a Bastava dire no di Chiaria Maffioletti, inviatomi da lei stessa, mi sembra un libro dolce e leggero, ma anche estremamente reale e forte... Spero con tutto il cuore che mi piacerà.
Infine, un po' di giorni fa sono stata contattata dalla Ippocampo Edizioni, sono sempre molto emozionata ed euforica quando sono le stesse case editrici che mi contattano, e quando ho scoperto che mi proponevano Shelter, ho letto la trama e guardato il booktrailer, ho fatto il gioco che hanno creato per lanciare il romanzo e ne sono rimasta folgorata, ho subito desiderato averlo fra le mie mani.

Titolo: Marina
Autore: Carlos Ruiz Zafòn
Editore: Mondadori
Collana: Oscar grandi Bestsellers
Data di uscita: 25 maggio 2010
Prezzo: 13,00 €
Pagine: 310

Trama:
Barcellona, fine anni Settanta. Óscar Drai è un giovane studente che trascorre gli anni della sua adolescenza in un cupo collegio della città catalana. Colmo di quella dolorosa energia così tipica dell'età, fatta in parti uguali di sogno e insofferenza, Óscar ama allontanarsi non visto dalle soffocanti mura del convitto, per perdersi nel dedalo di vie, ville e palazzi di quartieri che trasudano a ogni angolo storia e mistero. In occasione di una di queste fughe il giovane si lascia rapire da una musica che lo porta fino alle finestre di una casa. All'interno, un antico grammofono suona un'ammaliante canzone per voce e pianoforte. Nel momento in cui sottrae l'oggetto e scappa, è sopraffatto da un gesto che risulta inspiegabile a lui per primo. Qualche giorno dopo tutto gli apparirà tanto chiaro quanto splendidamente misterioso. Tornando sui suoi passi per restituire il maltolto, infatti, Óscar incontra la giovane Marina e il suo enigmatico padre, il pittore Germàn. E niente per lui sarà più come prima. Il suo innato amore per il mistero si intreccerà da quel momento ai segreti inconfessabili del passato di una famiglia e di una Barcellona sempre più amata: segreti che lo spingeranno non solo alla più lunga fuga mai tentata dal detestato collegio, ma anche verso l'irrevocabile fine della sua adolescenza. Scritto prima de "L'ombra del vento" e "Il gioco dell'angelo" questo romanzo ne anticipa i grandi temi: gli enigmi del passato, l'amore per la conoscenza, la bellezza gotica e senza tempo di Barcellona.

Titolo: L'ombra del vento
Autore: Carlos Ruiz Zafòn
Serie: Il Cimitero dei libri dimenticati #1
Editore: Mondadori
Collana: Oscar grandi Bestsellers
Data di uscita: 4 luglio 2006
Prezzo: 13,00 €
Pagine: 439

Trama:
Una mattina del 1945 il proprietario di un modesto negozio di libri usati conduce il figlio undicenne, Daniel, nel cuore della città vecchia di Barcellona al Cimitero dei Libri Dimenticati, un luogo in cui migliaia di libri di cui il tempo ha cancellato il ricordo, vengono sottratti all'oblio. Qui Daniel entra in possesso del libro "maledetto" che cambierà il corso della sua vita, introducendolo in un labirinto di intrighi legati alla figura del suo autore e da tempo sepolti nell'anima oscura della città. Un romanzo in cui i bagliori di un passato inquietante si riverberano sul presente del giovane protagonista, in una Barcellona dalla duplice identità: quella ricca ed elegante degli ultimi splendori del Modernismo e quella cupa del dopoguerra.

Titolo: Il dono del buio
Autore: V.M. Giambanco
Editore: Nord
Data di uscita: 30 maggio 2013
Prezzo: 17,60 €
Pagine: 470

Trama:
È la paura che gli dà la forza di correre. Il piccolo John Cameron non sente né la fame né il freddo e nemmeno si accorge di avere le braccia coperte di sangue. John sa soltanto che deve attraversare il bosco, nel buio. Solo così potrà chiedere aiuto per il suo amico James Sinclair. Solo così potrà salvare quello che rimane della sua innocenza… Seattle, oggi. Gli occhi bendati, le mani legate e una croce sulla fronte tracciata col sangue: è in questa macabra posa che il detective Alice Madison trova i cadaveri di James Sinclair e della sua famiglia, trucidati nella loro casa. Dalle prove rinvenute sembra che il colpevole sia John Cameron, un criminale sospettato di numerosi altri delitti. Ma per Madison i conti non tornano: perché John Cameron avrebbe ucciso il suo amico d’infanzia? Perché avrebbe dovuto odiare proprio la persona con cui aveva condiviso un’esperienza devastante? C’è qualcosa di oscuro dietro quegli omicidi, qualcosa che affonda le radici nel buio di quella notte di venticinque anni prima, quando la polizia aveva salvato i due ragazzini, senza riuscire però ad arrestare i rapitori. Per scoprire la verità, Madison dovrà entrare in sintonia con l’assassino e accettare che quando si volge lo sguardo verso un abisso di tenebra, anche la tenebra guarda dentro di noi.

Titolo: Bastava dire no
Autore: Chiara Maffioletti
Editore: Marsilio
Collana: Gli specchi
Data di uscita: 8 maggio 2013
Prezzo: 12,50 €
Pagine: 128

Trama:
Il giorno in cui si è sposata era convinta che l'amore sarebbe durato per sempre. Vogliamo essere onesti? Diciamo che ci sperava. Perché, in fin dei conti, decidere di dividere la propria vita con qualcuno è un rischio. E se anche la cosa non le fosse stata del tutto chiara quando stava attraversando la navata della chiesa, indossando fieramente la meringata che chiamano abito da sposa, lo sarebbe diventata qualche tempo dopo. Quel giorno piangevano la mamma e qualche zia. Qualche anno più tardi, invece, piangeva lei. Succede quando si entra nel vortice dei tentativi che si fanno per restare insieme. Nel momento in cui ci si separa si viene catapultati in una nuova dimensione di problemi emotivi ma anche molto pratici. Tutte cose che (più o meno) sono capitate a (più o meno) tutti. Perché bisogna dirlo alle famiglie, dirlo al lavoro, parlare con gli avvocati, cercare una nuova casa. E si realizza che gli amici ci avrebbero scommesso, perché dopo - e solo dopo - ti dicono cosa davvero pensavano dell'ex. Una consolazione: non si è soli. E poi quando i due si lasciano c'è sempre del tragicomico e sentirselo raccontare da chi quei momenti li ha vissuti e in qualche modo superati, potrebbe essere di un qualche sollievo per chi sta concludendo (o ha da poco concluso) una storia importante. Ed è il motivo per cui Chiara Maffioletti ha scritto questo libro. Una storia in cui molti lettori possono facilmente identificarsi.

Titolo: Shelter
Autore: Harlan Coben
Serie: Mickey Bolitar #1
Editore: L'Ippocampo Edizioni
Data di uscita: 12 giugno 2013
Prezzo: 12,00 €
Pagine: 320

Trama:
L'anno che sta vivendo il quindicenne Mickey Bolitar non potrebbe andare peggio. Dopo aver assistito alla morte di suo padre e al ricovero di sua madre in un centro di disintossicazione, è costretto a vivere con lo zio Myron e a cambiare scuola.
Con il nuovo college arrivano anche nuovi amici e nuovi nemici. Per fortuna di Mickey, arriva anche una nuova, grandiosa fidanzata, Ashley. Per un po' sembra che quel disastro senza fine che è la sua vita stia finalmente migliorando - finché Ashley scompare senza lasciare traccia.
Deciso a non perdere un'altra volta una persona importante, Mickey si mette alla sua ricerca e viene così in contatto con un mondo squallido in cui capisce che la sua ragazza, dall'apparenza così dolce e timida, non è affatto quello che dice di essere. E nemmeno lo è il padre di Mickey di cui non si capisce poi se sia davvero morto. Ben presto il ragazzo viene a conoscenza di una cospirazione così spaventosa da far sembrare i problemi della scuola uno scherzo - e lo porta a porsi molte domande sulla sua vita, che fino ad allora credeva di conoscere.



Anche per oggi ho concluso miei cari lettori, mi farebbe piacere sapere cosa ne pensate di questi nuovi arrivi nella mia "libreria" e se qualcuno di questi vi ispira.... Se qualcuno di voi ha letto le opere citate qui sopra di Zafon, fatemi sapere tutti i vostri pareri, sono estremamente curiosa.
Shelter l'ho ricevuto in super anteprima e per ricambiare questo "regalo" fatto dalla casa editrice, credo proprio cercherò di leggerlo il prima possibile. Infatti credo proprio che dopo "Il dono del buio" che ho iniziato ieri sera, mi butterò su Shelter :)

21 commenti:

  1. sai che mi sento molto molto asina..non ho mai letto zafon..mi attira ma non riesco a decidermi..ahimè..anch'io ho deciso di prendere il dono del buio;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vale, beh allora siamo due asine xD
      Io ho fatto il primo passo, i libri sono nella mia libreria, ma non so quando li leggerò :)

      Elimina
  2. Ciao Ale! Zafòn, che bella scelta! *___*
    L'ombra del vento è il primo di una trilogia, Marina è autoconclusivo ed è anche il libro a cui l'autore si dichiara più vicino ed affezionato ed è tra i primi nella classifica dei miei libri preferiti! Spero ti piaccia!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Frannie, grazie mille!
      Con questa tua informazione credo leggerò prima di tutto Marina, voglio vedere se realmente potrò sentire il suo attaccamento al libro.

      Elimina
  3. Che bello il gioco!:) dev'essere carino Shelter:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avete provato a farlo? Ci hanno messo un po' a portarlo in Italia, ma spero potrà soddisfare noi lettori e soprattutto spero continueranno a pubblicare gli altri volumi.

      Elimina
  4. Ciao Alessia!!! wowww ma che bei libri hai aggiunto alla libreria questa settimana!!!
    Zafon lo adoro!!!! Ho letto "L'ombra del vento" non appena è uscito in Italia quindi ormai quasi 10 anni fa (oddio detto così fa proprio impressione!!! ahahahahhaah) e l'ho amato tantissimo! Successivamente ho atteso in modo spasmodico la pubblicazione del seguito "Il gioco dell'angelo" ma, per quanto mi sia piaciuto, non ho avuto quel trasposto che invece avevo avuto con il precedente perchè l'ho trovato a tratti inverosimile. Pensa che il terzo della trilogia "Il prigioniero del cielo" non l'ho letto.
    Adoro però lo stile narrativo di Zafon, sempre pieno di mistero!
    "Marina" non l'ho letto.
    Un altro di Zafon che ti consiglio vivamente è "Il principe della nebbia" che ho letto recentemente e che ho anche recensito sul blog.
    Per quanto riguarda gli altri tre libri che ti sono arrivati mi ispirano tuttiiiiiiiii!!! Un po' ti sto invidiando!! hihihihi
    "Bastava dire no" mi era capitato di adocchiarlo e leggerne la trama e mi incuriosisce molto; gli altri due non li ho mai visti ma le trame sono molto intriganti!
    Buona lettura e facci sapere come li hai trovati perchè sono curiosa!!! Dany

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Dany, pensa tempo fa mi aveva sfiorato l'idea di comprare il volume unico di una delle sue trilogie, ma poi mi sono detta che era meglio aspettare e vedere se amavo realmente lo stile dell'autore...
      Credo inizierò leggendo Marina, che è autoconclusivo e sicuramente può darmi modo di comprendere lo stile dell'autore... poi vedrò :)

      Elimina
  5. m'interessa molto il dono del buio sembra bello!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Micht, lo sto leggendo ed è molto intrigante, anche se in alcuni punti mi lascia un po' perplessa, ma ho letto appena 150 pagine, dunque ho ancora un bel po' davanti a me :)

      Elimina
  6. Di Zafon ho letto tutto o quasi. L'ombra del vento arrivò in un'annata in cui leggevo pochissimo (in passato ho avuto anche lunghi periodi) e mi piacque tantissimo, mentre la magia non si è ripetuta con gli altri romanzi, ma li consiglio comunque.
    Tranne Shelter, per cui anch'io son stata contattata, gli altri due libri non li conoscevo e leggendo la trama non mi convincono molto...
    io ho appena scoperto che da oggi un sacco di libri mondadori e einaudi sono di nuovo al 25% e sono tentassima, cavolo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sapevo fossi una lettrice di Zafon, vedo che in molti è piaciuto moltissimo L'ombra del vento, ma non hanno amato altrettanto i seguiti. Di Marina cosa mi dici? Pensavo di iniziare a rapportarmi con questo autore leggendo proprio quello.

      Sììììììììììì, ho visto anch'io questo mese di sconti e sicuramente non vedo l'ora di fare una scappata in libreria per vedere se posso permettermi qualcosina :) Alla fine tutti i tascabili (o edizioni economiche) sono scontati, alcuni solo al 15, ma tanti altri al 25.... Che bello *___*

      Elimina
  7. Anzitutto complimenti per la cinquantesima puntata! traguardo bellissimo che è giusto rimarcare e festeggiare :)
    Probabilmente ho cominciato con lo Zafon sbagliato: 'il principe della nebbia'. Un primo contatto che mi ha lasciato molte perplessità e che ha cancellato la voglia di proseguire - credo che Zafon se ne farà una ragione, in ogni caso ;)
    Tuttavia, come sempre, aspetto il tuo parere in merito, magari per rivedere il mio :)
    buon fine settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Marghe *_*
      Hai letto un solo libro di Zafon? Ti è piaciuto così poco che poi non hai provato a leggere più niente di suo? :(
      A te auguro buona settimana :)

      Elimina
  8. Avevo iniziato a leggere L'ombra del vento parecchi anni fa, ma poi non l'ho mai finito D: non ricordo perché... però mi stava piacendo!
    Per quanto riguarda gli altri... mi ispira tanto Shelter :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh cavolo, ma avete letto praticamente tutti almeno un libro (o mezzo libro) di Zafon, devo assolutamente mettermi in pari xD

      Shelter non vedo l'ora di iniziarlo e spero proprio non sia una cavolata, perché mi incuriosisce troppo e le aspettative iniziano ad alzarsi :)

      Elimina
  9. L'ombra del vento mi è piaciuto tantissimo,mentre Marina devo ancora finirlo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uuuuh Franci, stai leggendo Marina proprio in questo periodo??
      Ma allora approfitto di questa cosa e quando pubblichi la recensione vengo a leggerla *_*

      Elimina
    2. No,in realtà è da un anno che devo finirlo :P quindi penso che dovrò ricominciarlo dall'inizio...fino a metà mi era piaciuto,poi nn mi ricordo più per quale motivo,ma era diventato noioso. Prima o poi lo riprenderò... quindi mi sa che farai prima tu la recensione :)

      Elimina
  10. Di Zafon ho letto solo Marina..molto bello!!!!E' passato del tempo, ammetto di non ricordarmi molto, però sono certa che mi avesse coinvolta parecchio!!

    Bastava dire di no sarà la classica lettura frizzante e divertente?Così sembra,ogni tanto a me piace svagarmi con letture di questo tipo.

    Carino il gioco di Shelter!La trama mi ha incuriosito!!

    I miei acquisti:
    - Città di vetro
    - Inferno
    - L'astrologo di Carla Montero, attratta dalla morbida copertina :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh bene bene, un altro pensiero positivo su Marina, mi sa proprio che inizierò a leggere Zafon proprio da questo libro.

      Bastava dire di no, secondo me sarà sia frizzante e ironico, ma anche molto commovente, poi magari mi sbaglio...
      Sto leggendo Shelter e posso assicurarti che è carinissimo, ho superato la metà e si legge che è una bellezza :)

      Oddioooo, L'astrologo mi ispira tantissimo anche a me, devo decidermi a metterlo in wishlist xD

      Elimina

Lasciate un segno del vostro passaggio, sono sempre felice di leggere e rispondervi ♥