martedì 30 luglio 2013

Recensione: "Tra Orgoglio e Pregiudizio" di Maria Mazzariello

Ciao a tutti, come state?
Io in questi giorni sono perennemente assonnata, ma c'è un motivo.... durante il giorno ho poco tempo per leggere e così mi riduco a leggere "La Principessa" di Cassandra Clare alla sera prima di andare a letto, il problema è che negli ultimi giorni ho lavorato fino a tardi e così mi ritrovo a chiudere il libro che sono le tre di notte, poi però al mattino non posso dormire quanto voglio e così giro per casa e per il paese come uno zombie xD

Oggi vi parlerò di un libro di un'autrice esordiente che ha deciso di autopubblicare la sua opera. Tra Orgoglio e Pregiudizio è scritto da Maria Mazzariello, in origine era disponibile solo in ebook, ma dalla fine di maggio 2013 si ha la possibilità di comprarlo anche nella versione che possiedo io, brossurata. Conta 324 pagine, per un prezzo totale di 16,20 €, mentre l'ebook costa 3,99 €.

Trama:
Elizabeth Bennet ha 17 anni, ha sempre vissuto a Longbourn, piccolo paesino dello Hertfordshire, e sogna di viaggiare per il mondo; William Darcy è l’erede di una delle famiglie aristocratiche più ricche del regno. Due ragazzi diametralmente opposti ma destinati a incontrarsi e scontrarsi quando Charles Bingley, il miglior amico di William, si trasferisce per l’estate a Netherfield Park – lussuosa tenuta non troppo lontana dalla casa dei Bennet – portandolo con sé. Ed è subito antipatia. Alimentata dalla presunzione e dall’arroganza di lui e dal forte pregiudizio di lei, verso un ragazzo troppo ricco e troppo pieno di sé. Tra incomprensioni e gelosie, tra odio e risentimento, una delle storie d’amore più famose degli ultimi secoli riscritta per i più giovani e riadattata ai giorni nostri.

Il mio pensiero:
La stessa autrice mi ha contattato un paio di mesi fa per leggere il suo romanzo. Sono stata subito incuriosita, perché volevo sapere come fosse riuscita a rendere la storia più "attuale", pur mantenendo il fascino di "Orgoglio e Pregiudizio" della Austen.
Non mi considero una fan sfegatata della Austen, ho letto solo "Orgoglio e Pregiudizio", l'ho amato, ma per ora non sono riuscita a leggere altro, di conseguenza sono molto aperta a cambiamenti e romanzi che si ispirano ad esso.

"Tra orgoglio e Pregiudizio" è, in poche parole, il romanzo della Austen reso attuale. Troviamo gli stessi
personaggi e i loro caratteri, con qualche piccolo cambiamento; le stesse ambientazioni, alcune volte più dettagliate, ed infine le stesse scene. Ovviamente l'autrice ha aggiunto piccole vicende per rendere la storia più fluida e intrigante, ma ci si ritrova moltissimo del romanzo della Austen.
Personalmente ho fatto molta fatica ad entrare nell'ottica che è ambientato praticamente ai giorni nostri, ci sono indizi che ce lo fanno capire, come ad esempio le auto, le moto, i cellulari ecc ecc, ma molto spesso faticavo ad immaginarmi Lizzy o Darcy vestiti con jeans e maglietta, oppure mentre chiacchierano al cellulare; in questo credo che l'autrice sia rimasta così tanto fedele all'opera della Austen da rendere difficoltoso al lettore, entrare completamente nella sua storia e ritengo anche, che spesso il linguaggio non fosse adatto all'anno in cui è ambientata la storia. E' vero che il libro è ambientato ai giorni nostri e che tutti i dettagli di cui vi parlavo prima ce lo fanno capire, ma alcuni dialoghi sono rimasti troppo immutati e si ha un piccolo conflitto interiore fra linguaggio, ambientazione e dettagli.
Credo che su questo la Marraziello avrebbe dovuto dare un pizzico di attenzione e personalizzazione in più.

A inizio libro la Mazzariello spiega che il suo intento è quello di riuscire ad avvicinare la bellissima storia della Austen alle ragazze di oggi, e posso affermare che in questo credo sia risciuta in pieno. Il lessico e la narrazione sono molto semplici e scorrevoli, ci ho messo poco più di un giorno a leggere il libro e non ho mai trovato intoppi che mi bloccassero la lettura, ho trovato qualche piccolo errore ogni tanto, ma credo siano più che altro errori di distrazione, per il resto l'autrice rende la storia davvero fresca e scorrevole. E credo fermamente che con il suo romanzo le ragazze possano avvicinarsi al mondo di Lizzy e Darcy, amarlo e poi magari provare a leggere la grande opera della Austen.
Non ci sono dubbi sul fatto che l'autrice sia riuscita a rendere la storia più attuale e più vicina ai giovani, inoltre ha usato piccoli espedienti che fanno in modo che la lettura sia ancora più coinvolgente e intrigante, soprattutto se letta dagli occhi di una quindicenne (per esempio).

E' stato emozionante poter leggere di nuovo questa bellissima storia, questa tormentata storia d'amore, potermi ritrovare di nuovo fra i personaggi e sentirli meno distanti da me.
Anch'io infatti, pur avendo ormai 27 anni, non ho mai letto molti classici, di conseguenza trovo sempre un pochino più difficile abituarmi al lessico e la forma usata, sicuramente se ne leggessi di più non avrei questi problemi, e infatti il mio intento è proprio quello di leggere più romanzi classici; ma in questo caso io mi sono sentita molto a mio agio con la storia della Mazzariello.
Ho sentito dire da alcuni che i super fan e puristi della Austen non apprezzerebbero quest'opera, probabilmente sarebbe così, come sarebbe così per qualsiasi altro romanzo che ha preso spunto da "Orgoglio e Pregiudizio". Credo sia uno dei romanzi più rivisitati e spesso stravolti, l'intento della Mazzariello non è stravolgere, ma rendere onore ad una storia splendida e cercare di farla conoscere a tanti giovani che ignorano la sua esistenza, o che sono restii per via del linguaggio, per me ci è riuscita e nella sua semplicità credo potrà far apprezzare questa storia a tante persone che ancora non la conoscono, ovviamente con la speranza che dopo aver letto il suo libro, correrranno a leggere anche quello della Austen.

Concludo esprimendo un desiderio: vorrei poter leggere qualcosa di completamente originale che proviene dalla mente della Mazzariello, sono certa potrebbe creare storie molto interessanti e godibili e spero prima o poi si cimenterà anche in questo.
Consiglio "Tra orgoglio e Pregiudizio" a chi non inorridisce di fronte a qualsiasi tipo di rivisitazione del grande romanzo della Austen, a chi vorrebbe leggere una storia famosissima, ma resa leggera, semplice e molto scorrevole, riesce a coinvolgere senza problemi e fa rivivere un pizzico di magia donato dall'amore così particolare fra la Signorina Bennet e il meraviglioso Darcy.

Le immagini che vedete durante la recensione le ho trovate in giro per internet. Nella rete si trovano veramente tantissime immagini dedicate ad Orgoglio e Pregiudizio, ma sono pochi gli artisti che hanno reso le loro immagini "attuali", infatti con la prima che vedete sono riuscita nel mio intento, mentre la seconda l'ho messa perché mi piace alla follia, è semplice ma mi ha subito attirato e non ho saputo resistere.

Il mio voto per questo libro:


Ora aspetto qualche vostro commento, cosa ne pensate? Vi attira questa storia? Avete già letto il libro?
Io spero di avervi fatto capire quanto sia interessante l'intento dell'autrice. Infatti tutti sappiamo quanto i giovani si dedichino poco alla lettura, ancora meno alla lettura di classici; io credo sia un'idea meravigliosa quella avuta da Maria Mazzariello e come ho già detto, sono praticamente convinta che agli adolescenti che prenderanno in mano il suo libro, la storia piacerà e spero che in conseguenza a questo avranno voglia di iniziare a leggere qualche classico o più semplicemente, leggere e godersi questi mondi paralleli che ci tengono compagnia.

15 commenti:

  1. Io ho avuto la possibilità di leggere "Tra Orgoglio e pregiudizio" e devo ammettere che sono d'accordo con te sul fatto che i dialoghi ripresi dal romanzo originale, stonino con il contesto moderno in cui sono inseriti e che sarebbe stato meglio adattarli all'epoca moderna. Comunque anche io ho apprezzato l'intento di avvicinare gli adolescenti alla narrativa classica con una riscrittura semplice e scorrevole ed è stato bellissimo potermi immergere di nuovo con la fantasia nel meraviglioso mondo di Lizzy e Darcy.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che alcune scene sono ben congeniate, sia nei dialoghi che nei dettagli, ma altre davvero sono molto difficili da immaginare in un contesto moderno, ma proprio tanto tanto...
      Ma a parte questo sicuramente come scrittura è molto più semplice e adatta ai giovani di quella di Jane Austen :)

      Elimina
  2. Io adoro Orgoglio e Pregiudizio, l'ho pure letto in inglese per scuola (anche se in quel caso si trattava di una versione semplificata)! xD
    L'intento di rendere attuale la storia di Elizabeth e Darcy mi incuriosisce molto, spero di poter leggere il libro di Maria Mazzariello nei prossimi mesi! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anna anche a me è piaciuto moltissimo il libro della Austen, rimane ancora l'unico che ho letto, ma dovrò rimediare in qualche modo... devo decidermi a dedicarmi ai classici, cavolo!
      Spero che avrai modo di leggere il libro della Mazzariello e spero anche che ti piacerà :)

      Elimina
  3. Io ho già letto "Orgoglio e pregiudizio", e devo dire che questa rivisitazione dell'opera da parte della Mazzariello mi sembra interessante: come hai detto tu, faccio fatica ad immaginare Lizzy e Darcy in jeans e t-shirt, con i cellulari alla mano, ma è comunque un'idea carina che potrebbe effettivamente avvicinare molte giovani (come me, perché in realtà io sono piccina) alla meravigliosa storia d'amore narrata dalla Austen.
    Quando hai scritto che i dialoghi sono per lo più immutati, un po' ci sono rimasta: come si fa a portare l'opera hai giorni nostri senza cambiare anche il linguaggio?... Ancora me lo chiedo, ma la storia mi incuriosisce parecchio, e già ora mi piacerebbe leggere qualcosa nato esclusivamente dalla penna della Mazzariello, che è stata capace di rendere attuale un capolavoro come "Orgoglio e pregiudizio". Penso che, vista la curiosità che ormai hai acceso in me, mi dedicherà a breve a questo libro :).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Valerie, io spero con tutto il cuore che l'idea della Mazzariello faccia breccia nei cuori e nelle menti delle giovani ragazze e che riesca ad avvicinarle allo splendido mondo della Austen.
      Allora, il linguaggio è ovviamente più semplice, ma in alcuni punti sembra di rileggere le battute scritte dalla Austen, ma è comunque molto scorrevole e più semplice che il classico.

      Elimina
  4. Ho proprio visto il film in questi giorni, quello del 2005 e mi è piaciuto molto. Per quanto riguarda il libro non sono mai riuscita a terminarlo, l'ho iniziato diverse volte, ma poi mi blocco perchè lo trovo un tantino "pesante" per me, quindi sarei felicissima di leggere questa versione attuale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche a me è piaciuto molto il film del 2005 devo dire che ho letto il libro due volte e devo dire che si sembra pensate perchè ha un linguaggio non uguale al nostro ma devo dire che appena riesci a superare il fatto che comincia a essere pesante è un libro che ti rimane nel cuore :)

      Elimina
    2. Io il film del 2005 non l'ho visto, ma mi piacerebbe poter rimediare, purtroppo ultimamente non sto dedicando molto tempo alla tv e ai film... anche al cinema sono mesi e mesi che non ci vado purtroppo :(

      Cristina, allora se "Orgoglio e Pregiudizio" lo trovi un po' troppo pesante, ti consiglio davvero di leggere questa rivisitazione, secondo me la troverai più carina e coinvolgente :)

      Veronica, sicuramente il libro della Austen rimane nel cuore, soprattutto per i personaggi così coinvolgenti, ma io rimango dell'idea che per un giovane (ma anche un adulto) che non è abituato a leggere libri classici o con un certo linguaggio, in alcuni momenti risulti leggermente più complicato da seguire e un pochino meno coinvolgente.

      Elimina
    3. hai perfettamente ragione Alessia, i personaggi di questo libro ti rimangono nel cuore sopratutto Mr Darcy e Elizabeth :)

      Elimina
  5. Io ADORO la Austen! E' una delle mie autrici preferite e ho letto tutte le sue opere, quindi credo proprio che purtroppo non apprezzerei una rivisitazione. E soprattutto non dello splendido "Orgoglio e Pregiudizio", che è un capolavoro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Simo non sapevo di questa tua adorazione... non so, io te lo consiglio comunque, nel senso che non troverai la storia stravolta come è successo per tanti altri adattamenti... è semplicemente resa attuale e più comprensibile ai giovani :)
      Ma se la tua decisione è questa, è giusto che sia così :)

      Elimina
  6. Sembra molto carino ^^ Io non ho nemmeno letto Orgoglio e Pregiuzio della Austen e mi sa che sono l'unica a non averlo ancora fatto, però ho letto Orgoglio e Pregiudizio e Zombie...vale? xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Elena, tranquilla... io ho letto il libro della Austen solo pochi mesi fa alla veneranda età di 26 anni, dunque direi che c'è tempo e soprattutto non sei l'unica... Però ti consiglio di leggerlo, è davvero bello!
      Orgoglio Pregiudizio e zombie ce l'ho anch'io in libreria ma non l'ho ancora letto xD

      Elimina
  7. senza meno da leggere grazie per la segnalazione
    simonetta

    RispondiElimina

Lasciate un segno del vostro passaggio, sono sempre felice di leggere e rispondervi ♥