martedì 6 agosto 2013

Recensione: "Una stanza piena di sogni" di Ruta Sepetys

Buongiorno miei cari, voi non avete idea del periodo merdoso che sto passando, è da sabato che le mie giornate sembra si siano accorciate, ho così poco tempo per me stessa e le mie passioni che sto iniziando a sclerare....
Se poi aggiungiamo il problema "Mc Donald senza aria condizionata", capirete le mie condizioni, domenica sera ho rischiato seriamente di sentirmi male a causa del caldo soffocante e ogni volta che entro dentro quel posto mi viene subito male alla testa e dopo pochissimo inizio a sudare come un maiale... insomma, un completo disastro, spero questa situazione si risolva il prima possibile!
Alla luce di quello che vi ho appena raccontato, spero mi perdonerete se rispondo in ritardo sia ai vostri commenti che alle email, pensate che fatico anche a stare mezzoretta davanti al pc, e ci sono momenti in cui vorrei solo ed esclusivamente buttarmi sotto alla doccia e rimanerci tutto il tempo...

Ed ora che vi ho raccontato dei miei disagi, vi parlo di un bellissimo libro letto un po' di tempo fa.
Una stanza piena di sogni di Ruta Sepetys è stato pubblicato in Italia da Garzanti, il 23 maggio 2013, al prezzo di 17,60 euro, per 380 pagine.

Trama:
New Orleans. Josie ha diciassette anni, ma non sa cosa sia un abbraccio. Non ha mai conosciuto l'affetto di una carezza, non ha mai ascoltato il suono di una voce dolce. Sua madre è una prostituta e l'ha sempre trattata come un'estranea. Eppure, da sempre, Josie custodisce un segreto, un luogo speciale tutto suo: la libreria del quartiere. Lì si rifugia nei pochi momenti liberi delle sue giornate. Lì, tra le pagine di Charles Dickens, Jane Austen e Francis Scott Fitzgerald, immagina un futuro lontano. Quando un giorno in libreria entra Hearne, un misterioso cliente con la passione per le poesie di Keats, Josie capisce che il sogno di una nuova vita potrebbe presto diventare realtà. Perché Hearne è diverso da tutti. Hearne si preoccupa per lei, le chiede come sta, le offre parole di conforto. L'uomo è come il padre che non hai mai avuto. Eppure, quando tutto sembra possibile, anche scappare da New Orleans, Hearne viene ucciso. La vita ha deciso di mettere ancora una volta alla prova Josie. Non solo Hearne non c'è più, ma a venire accusata della sua scomparsa è la madre della ragazza. Adesso Josie deve scegliere. Scegliere tra la donna che non le ha mai dato amore e la fuga. Scegliere tra il cuore e la speranza. Gettare la paura alle spalle e spiccare il volo. Perché a volte si può volare anche con un'ala ferita.

Il mio pensiero:
Questo romanzo ha attirato la mia attenzione fin dal primo momento, quando ricevetti la scheda in anteprima dalla Garzanti,  ne rimasi subito molto colpita. Quando su una cover o nel titolo compaiono i libri per me è attrazione fatale :)
E se aggiungiamo che la trama mi ha subito emozionata, beh era impossibile aspettare più di così a leggere questo romanzo.

Una stanza piena di sogni racconta la difficile e intricata storia di Josie Moraine, una ragazza che vive a New Orleans, circondata da prostitute, truffatori, assassini, e boss mafiosi... La sua vita non è mai stata facile, con una madre interessata solo ed esclusivamente a sé stessa, ai soldi e alla bellezza, Josie si è sentita spesso sola e abbandonata. Jo ha dei sogni, vorrebbe fuggire da New Orleans e fare una vita tranquilla, impegnarsi con passione nello studio e far vedere a tutti, anche a sé stessa che lei non è come sua madre, che lei è diversa dalle persone che la circondano a New Orleans. Ma come tutti sappiamo, il passato e le radici sono difficili da estirpare, dimenticare o semplicemente mettere in un cassetto chiuso... e così sarà anche per Josie.

Questo libro è emozione pura, di quella più profonda e sconvolgente. La storia di Josie mi è entrata nelle vene e ha iniziato a pompare al posto del sangue, mi sono sentita completamente rapita da lei, non riuscivo a pensare ad altro, avrei voluto essere accanto a lei in ogni momento per vedere e comprendere quanto grande fosse come donna e persona.
Perché Josie non è una semplice ragazza: lei è coraggio e determinazione, lei è sogni e paure, lei è orgoglio e integrità, lei è responsabilità e ingenuità, lei è amore e odio, lei è emozione allo stato puro. Ho passato insieme a lei momenti indimenticabili, momenti di riflessione, momenti di emozione, momenti di ironia e momenti di dolore profondo e straziante.
Quando ci si sente così vicini e coinvolti da il protagonista di un libro è difficile essere oggettivi nell'esprimere i propri pensieri, infatti non credo riuscirò assolutamente ad esserlo in questa recensione.

Fonte
Questo romanzo mi ha fatto viaggiare lontano, in una New Orleans del passato, con problemi che si potrebbero benissimo trovare nel nostro presente di tutti i giorni, ed è questo il motivo per cui mi sono dedicata così ossessivamente a questo libro, mi era impossibile staccarmi dalla sua "fantasia" per tornare alla mia "realtà", proprio perché sembrava che nella mia testa si fondessero in un'unica "realtà alternativa", so che potrebbe sembrare che io stia delirando, ma non è così, ve lo posso giurare.
Quando un libro è scritto bene, quando racconta una storia ricca di emozioni, quando i personaggi e le ambientazioni sono così realistici è complicato vivere quell'esperienza come una semplice "lettura". E' impossibile per me definire "Una stanza piena di sogni" uno splendido romanzo, perché è molto di più e solo il mio cuore sa quello che mi ha lasciato dentro.
Ho sorriso e ho pianto, mi sono sentita preoccupata e sollevata, mi sono sentita emozionata oltre ogni comprensione, in modo così spontaneo che mi sono sorpresa più di una volta a chiedermi come un libro possa trasmettere così tanto! E la risposta scritta non esiste, esiste solo la risposta dei sentimenti e delle sensazioni personali che sono impossibili da ridurre a poche righe su una pagina di word.

Ruta Sepetys ha creato una storia potente e dolce allo stesso tempo, una storia che riesce a sussurrare l'amore e la gioia, per poi urlare tutto il dolore e l'umiliazione possibili; ha creato una protagonista ricca di sfaccettature emotive che non può far altro che appassionare e coinvolgere fino alle ossa; ha creato uno sfondo accattivante per la sua realtà frivola, ma in grado di straziare l'anima per la sua realtà sporca e senza filtri.

Fonte
Una stanza piena di sogni è un romanzo completo, un romanzo che vi cullerà fra braccia forti e sporche di grasso, che vi sbatterà sul viso la miseria e il dolore, che vi farà vibrare il cuore grazie all'amore che si cela dietro ogni angolo nascosto di una persona. Leggetelo se potete ed emozionatevi senza freni.

Confrontiamo le cover :) Finora diversa da quella italiana esiste solo la cover originale che mi piace da impazzire... E' bellissima l'immagine della ragazza che sembra chiusa dentro alla gabbia, proprio come Jo sente New Orleans in alcuni momenti della sua vita, come una gabbia sempre più stretta; e anche i colori mi piacciono moltissimo, la cover è perfetta così com'è. Quella italiana mi piace, per la presenza degli scaffali pieni di libri (la biblioteca dove Jo si rifugia e dove lavora), ma la sento un po' più fredda di quella originale, un pochino meno legata alla storia...
Mentre la seconda immagine che vedete l'ho trovata su internet cercando foto di New Orleans degli anni '50. Questa in particolare fa parte della collezione del fotografo Jack Robinson, volevo qualcosa che ricordasse quel periodo e questa foto mi è piaciuta fin da subito. Infine l'ultima foto ritrae un momento del famoso Mardi Gras di cui Jo nel libro ci parla spesso, un momento di festa, un po' come fosse un carnevale. Ho trovato anche il sito ufficiale che riunisce tutte le foto di Robinson, per chi fosse interessato, ecco il link.

Il mio voto per questo libro:


Ora, leggendo questa recensione, spero avrete capito per quale motivo desidero poter leggere e possedere tutti i libri di quest'autrice; perché se la sua capacità narrativa e la capacità di raccontare una storia, è pari a quella di questo libro per ogni altro suo romanzo, credo l'amerò fino alla fine dei miei giorni.
Mi piacerebbe sapere cosa ne pensate, mi sono resa conto che come recensione è un po' più corta di quelle che scrivo di solito, ma rileggendola l'ho sentita molto personale e ricchissima di dettagli nonostante la poca lunghezza... spero sia piaciuta anche a voi e che vi abbia trasmesso le giuste sensazioni! Inoltre spero vi siano piaciute anche le immagini che ho scelto per accompagnare la recensione :)
Lo avete letto o vi piacerebbe leggerlo? Sfogatevi xD

21 commenti:

  1. Bello *-* Letto e piaciuto tanto, tanto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mik, è impossibile non amare questo libro, è così profondo e coinvolgente... Voglio tutti i libri della Sepetys *___*

      Elimina
  2. che voglia mi hai messo di leggerlo!!! *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello, sono contentissima quando riesco a smuovere così tanto la curiosità di chi passa dal mio blog *_*
      Spero potrai accontentare il tuo desiderio presto Angela :)

      Elimina
  3. Bellissima recensione, è evidente che questo romanzo ti ha sorpreso e si è lasciato leggere tutto d'un fiato! Mi hai incuriosita molto, se un libro è in grado di trasmettere queste emozioni bè.. come posso non leggerlo?
    Lo metto subito in wishlist!! ;)

    Oddio, siete senza aria condizionata a lavoro? Come si fa a lavorare al meglio se si muore di caldo? :S

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono felicissima di essere riuscita a trasmettere tutto il mio entusiasmo e le emozioni che mi ha trasmesso questa splendida lettura.
      Spero lo leggerai prestissimo e mi verrai a dire che ne pensi *_*

      Ma dimmi un po', tu ancora niente blog Anna? Quando ti decidi? *_*

      Guarda, lasciamo perdere l'argomento aria condizionata, sono veramente distrutta e non so per quanto riuscirò ad andare avanti, è devastante lavorare in quelle condizioni, soprattutto sapendo che si potrebbe fare qualcosa per sistemare la situazione, ma il capo se ne sbatte -.-

      Elimina
    2. Ah no, niente blog ancora.. ho un po' paura di stancarmi subito dopo averlo aperto quindi sto aspettando di essere super convinta!! :P

      Non so come tu riesca a lavorare, io soffro tantissimo il caldo.. pensa che quando ho comprato l'auto ho richiesto solo una cosa: il clima! Non mi interessava disporre della radio, avere i finestrini automatici ecc ecc, mi bastava poter respirare in estate! xD


      Elimina
  4. Bellissimo libro,recensione coinvolgente che ti porta a voler leggere subito il romanzo:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' piaciuto anche a te? Credo che quando sentirò un parere negativo su questo libro mi meraviglierò e non poco, credo sia impossibile non amarlo.

      Grazie mille per i complimenti *_*

      Elimina
  5. IL LIBRO MI HA ATTIRATO FIN DAL PRIMO MOMENTO.SPERO DI POTERLO COMPRARE O LEGGERE AL PIù PRESTO.ELISABETTA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Elisabetta, spero proprio anch'io che potrai leggerlo presto, non fartelo scappare, non ne rimarrai delusa, ne sono praticamente certa :)

      Elimina
  6. Me l'hanno regalato un mese fa e voglio assolutamente leggerlo. Sembra un bel libro.
    Grazie per la tua recensione e saluti dalla Spagna! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ginger, non aspettare ancora leggilo, vedrai che te ne innamorerai e vorrai stringere fra le tue braccia Josie *_*

      Sei in vacanza in Spagna o ci vivi? *_*

      Elimina
  7. da leggere .la sepetys è un ottima penna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti do completamente ragione, non vedo l'ora di avere fra le mani "Avevano spento anche la luna", sono sicura non mi deluderà e rafforzerà ancora di più il pensiero che mi sono fatta su quest'autrice.

      Elimina
  8. Dio, questo libro attende in WL dal giorno in cui è uscito *-*
    E dopo questa recensione sono certa che si unirà a me e alla mia ciurma di libri molto presto :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Simo, sì sì corri a comprarlo appena puoi, devi assolutamente leggerlo.
      E' così emozionante e coinvolgente... voglio sapere che ne pensi dopo che lo avrai letto *_*

      Elimina
    2. Amato. Semplicemente amato! *-*

      Elimina
  9. Ciao Alessia, questo libro sarà la mia prossima lettura, ti consiglio vivamente, se non l'hai fatto ancora, di leggere anche l'altro della Sepetys "Avevano spento anche la luna", io l'ho amato.

    RispondiElimina
  10. Io l'ho appena comprato, e dp aver letto le tue parole ..nn vedo l'ora di leggerlo!!

    RispondiElimina
  11. Non posso che essere d'accordo con la tua recensione, ho appena terminato questo splendido romanzo, che ho apprezzato davvero. La Sepetys non ha descritto una semplice storia, ma l'ha creata, così come ha creato i personaggi. Cosicché mi sono ritrovata ad essere Josie Mae West Motor City Moraine Coquard.

    RispondiElimina

Lasciate un segno del vostro passaggio, sono sempre felice di leggere e rispondervi ♥