lunedì 9 settembre 2013

Recensione: "Cuori di carta" di Elisa Puricelli Guerra

Buon pomeriggio a tutti e buon lunedì. E' iniziata bene la vostra settimana? Io dopo aver passato un weekend infernale con il collo e le spalle completamente bloccati, oggi sto meglio. Sabato sono dovuta addirittura stare a casa da lavoro, non riuscivo a fare niente, ogni movimento mi provocava delle fitte e dei dolori lancinanti, ho sfiorato le lacrime e gli urli un paio di volte.
Oggi sono ancora un po' bloccata e dolorante, ma va decisamente meglio e credo che entro domani sarà tutto tornato alla normalità xD

Oggi per iniziare alla grande la settimana voglio proporvi la recensione di un libro letto ormai da più di un mese, ma che mi ha piacevolmente colpito.
Cuori di carta è un romanzo per ragazzi di Elisa Puricelli Guerra, pubblicato da Einaudi Ragazzi, l'11 maggio 2012, al prezzo di 10 euro, per 224 pagine.

Trama:
Tutto inizia con un messaggio lasciato dentro un libro da una ragazza. Un compagno di scuola lo trova e i due cominciano a scriversi senza incontrarsi mai. Non si firmano neppure con i loro veri nomi, ma come Una e Dan, i protagonisti del libro. Anche se non si riconoscono, forse si vedono tutti i giorni. È Una la rossa che sorride come se si fosse appena ricordata qualcosa di buffo? È Dan il biondino con gli occhi verdi da gatto che vedono dentro le persone? I due ragazzi cercano di scoprirsi attraverso quello che si scrivono, si punzecchiano, flirtano, e si rivelano uno all'altra come forse non sarebbero mai riusciti a fare di persona. A poco a poco, però, dalle loro parole emerge una realtà sempre pili strana e inquietante. Dove si trovano davvero Dan e Una? Che posto è l'Istituto che frequentano insieme a migliaia di altri ragazzi? Si tratta di un collegio? Di una scuola speciale? Di un riformatorio? E perché tutti i giorni devono prendere una medicina che cancella i loro ricordi? Dan e Una continuano a scriversi e a registrare tutto, finché la realtà, più cruda e feroce di qualsiasi storia nei libri, irrompe nelle loro vite e li costringe a uscire allo scoperto. Età di lettura: da 12 anni.

Il mio pensiero:
Credo di aver scritto ovunque che la mia prima esperienza con quest'autrice è stata indimenticabile e magica, ecco perché ho deciso di comprare questo libro e leggerlo, perché speravo di ritrovare quella magia che tanto mi aveva incantato ed estasiato in "Cuorenero" (se volete leggere la recensione la trovate QUI).

Cuori di carta racconta la storia di Dan e Una due ragazzi adolescenti che si conoscono per caso tramite
messaggi scritti su foglietti e lasciati dentro ad un libro nella biblioteca... da qui inizia un'assidua corrispondenza e i due ragazzi, senza mai incontrarsi, impareranno a conoscersi sempre meglio, a confidarsi e innamorarsi.
Ma la vita di Dan e Una non è semplice, si trovano in un istituto per cercare di rimediare al dolore che hanno dentro, a quella parte "marcia" che li fa soffrire e fa soffrire chi sta loro vicino.
Ma l'istituto non è come sembra, e chi pensano stia facendo il loro bene, in realtà a progetti molto più devastanti e l'intrusione nella loro mente e nel loro comportamento sarà ben al di là di quello che si aspettavano.

Ho cercato di riassumere senza fare spoiler, perché in realtà questo libro si scopre piano piano. All'inizio abbiamo la possibilità di conoscere i due protagonisti indiscussi. Dan e Una, così diversi eppure così vicini, hanno tanto che li accomuna, prima di tutto il dolore; loro si conoscono lentamente, svelando piccoli particolari di loro stessi e raccontando un po' la loro vita quotidiana e le loro avventure all'interno dell'istituto, ed il lettore vive tutto questo insieme a loro. E' stato piacevolissimo imparare a conoscere piano piano i due protagonisti proprio tramite i messaggi che si scambiano, imparare a conoscere la vita nell'istituto e le stranezze che lo caratterizzano, conoscere i loro amici più cari che spesso fanno ridere e altre volte fanno imbestialire.
Mi è piaciuta molto la caratterizzazione che viene data a Jolanda, Porthos e Aramis (i ragazzi non scrivono mai i loro veri nomi, ma usano degli pseudonimi). Sono simpatici e grazie a piccoli particolari possiamo apprezzare anche loro e comprenderli sempre meglio.
E mi è piaciuto moltissimo poter viaggiare nell'istituto attraverso le menti dei protagonisti e le loro vicessitudini.

Credo che l'autrice abbia avuto un'idea splendida, infatti mi aspettavo di trovare i messaggi, ma non pensavo assolutamente che quasi tutto il libro fosse portato avanti proprio grazie a questi. E' una lettura che all'inizio può sembrare un po' strana, ma in realtà dona al lettore la possibilità di sentirsi ancora più vicino ai personaggi e parte integrante della storia.
E ancora, ho trovato meravigliosa l'idea dell'istituto e di quello che viene fatto al suo interno, i dettagli dell'ambientazioni e delle scene mi sono piaciuti molto e li ho trovati estremamente originali e coinvolgenti. E se ci aggiungiamo alcune avventure che danno quel pizzico di mistero e di "follia", non manca proprio niente.
E' una lettura veloce e semplice, una lettura piacevolissima e che vi terrà compagnia per qualche ora, infatti si legge senza mai fermarsi, senza mai annoiarsi. E' un libro per ragazzi, ma lo ritengo comunque una lettura piacevole anche per chi è adulto. Io mi sono emozionata conoscendo le storie personali dei personaggi e la loro forza per venirne fuori; l'amore fra Dan e Una è dolcissimo (adolescenziale), ma particolare proprio perché i due non si incontrano mai; mi sono fatta anche qualche risata leggendo le loro avventure e le fisse mentali di alcuni di loro; e alla fine ho sospirato e sorriso beatamente per la perfetta conclusione che l'autrice ha voluto dare al libro (anche se l'ho trovata un pizzico frettolosa).
Insomma, Elisa Puricelli Guerra si riconferma, ai miei occhi, una grandissima autrice, in grado di emozionare i ragazzi e gli adulti; in grado di coinvolgere dolcemente, sussurrando ai giovani speranza e gentilezza, forza e lealtà.

Mi piacerebbe moltissimo avere la possibilità di leggere altri libri per ragazzi di quest'autrice o di poter leggere il continuo di "Cuorenero", purtroppo ancora ad oggi nessuna casa editrice si è degnata di pubblicare questi libri. Non ne capisco il motivo, ma sono leggermente incavolata. E' vero che l'autrice sta scrivendo una serie per bambini-ragazzi molto carina (Minerva Mint), ma non vedo perché smorzare così la pubblicazione della serie di Cuorenero. Spero le cose cambieranno e spero che Elisa Puricelli Guerra potrà vedere tutti i suoi scritti pubblicati, perché credo che ognuno di loro meriti attenzione e passione.
Ho dato un punto in meno in confronto a "Cuorenero" per il semplice fatto che non ho provato quella magia e quell'incanto che ho sentito leggendo il primo; ma nonostante questo l'autrice mi ha sorpreso di nuovo, mi ha coinvolto, emozionato e appassionato.

Il mio voto per questo libro:


Ed ecco fatto, vi ho esposto i miei pensieri su questo libro, ora mi aspetto qualche commentino. Conoscevate già Cuori di Carta? Lo avete letto, oppure avete intenzione di farlo?
Ed ho una domanda in più, quando i libri sono catalogati come "per bambini-ragazzi" (perché io questo romanzo l'ho trovato nella sezione bambini) vi attirano comunque? Oppure cambiate strada per cercare qualcosa che pensate sia più adatto alla vostra età? So che molti di voi non raggiungono nemmeno i vent'anni, ma mi piacerebbe avere un vostro pensiero in generale su questa cosa.
Perché molto spesso i libri per bambini-ragazzi per me sono piacevolissime scoperte e vorrei capire se sono un caso isolato o se altre persone apprezzano molto certi libri nonostante l'età adulta :)
Un bacione a tutti voi e buona conclusione per questo lunedì :)

17 commenti:

  1. sto aspettando con trepidazione che mi arrivi questo libro!!! ho una voglia matta di leggerlo :D
    io ho 25 anni ma non mi pongo proprio nessun limite di età nella lettura... alcuni libri per ragazzi mi attirano molto e li leggo volentieri. proprio in questi giorni mi sono dedicata alla storia della città di Ember (tra pochi giorni la recensione!) ed ora sto leggendo il secondo libro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Clody, spero che il libro ti sia arrivato e spero che quando lo leggerai ti piacerà :)
      Anche a me spesso i libri per ragazzi mi attirano molto (alcune volte quasi più dei libri "per adulti"), a mia figlia ogni tanto regalo qualche libro e ce ne sono alcuni che leggerei con piacere anch'io :)

      Elimina
  2. Anche io l'ho trovato davvero carino :3

    Io non schifo la sezione di bambini/ragazzi anche perché in quella della mia libreria abituale ci mettono libri che non dovrebbero essere lì -.-"

    Ogni tanto mi piace leggere qualche storia scritta per i più giovani, a patto che però non sia scritta in modo troppo infantile :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No di solito nella "mia" libreria sono un po' confusionari, nel senso che capita di trovare YA nella sezione bambini-ragazzi e magari trovare libri per ragazzi nella sezione YA, urban ecc ecc
      Ecco perché quando vado io me la giro tutta e me la rigiro e rigiro, non si sa mai che mi sfugge qualcosa xD

      Elimina
  3. Ciao Aleee! Mi dispiace per i tuoi vari "blocchi" :(
    Questa recensione è bellissima e sono davvero curiosa di leggere questo libro! *__*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Frannie, grazie per fortuna ora mi sono sbloccata del tutto, anche se qualche dolore è rimasto -.-
      Spero che avrai la possibilità di leggere "Cuori di carta" presto, secondo me ti piacerà :)

      Elimina
  4. Povera, non oso immaginare che male! Spero che ti passi tutto in fretta!

    La recensione, come sempre, è davvero bellissima e hai il potere di farmi appassionare ai libri che leggi...maledetta XD Adesso mi hai messo la curiosità di leggere questo libro!

    Per rispondere alla tua domanda: no, non "schifo" assolutamente il reparto ragazzi, anzi! Un giro nella sezione bambini/ragazzi lo faccio sempre quando sono in libreria!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che ormai sono abituata, di solito almeno una volta ogni due mesi mi blocco, in inverno ancora più spesso, però ci sono volte che il dolore è così forte che mi metterei ad urlare :(
      Nicole, ahahahha non maledirmi ti prego, evidentemente abbiamo i gusti simili, altrimenti non ti interesseresti neanche a leggere le recensioni xD
      *cerca di far cambiare idea a Nicole per non essere sempre maledetta* xD

      Elimina
  5. Sembra davvero una bellissima storia.. la tua recensione mi ha incuriosita :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa molto piacere, inoltre non costa neanche molto, spero potrai leggerlo presto :)

      Elimina
  6. Non bazzico mai la sezione "per ragazzi" ma sinceramente non pensavo che certi libri potrebbe esserci confinati, ingiustamente aggiungerei!
    Tempo fa lessi "La ragazza di Bube" credo sia anche questo un libro per ragazzi e mi era piaciuto davvero tanto!
    Ora ci guarderò, questo libro sembra proprio una piccola perla, è molto bella l'immagine che mi hai dato della storia e dei personaggi..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come non la bazzichi mai?????????????? °-° Sbagliatissimo Michy, così non va proprio, ma ti devo insegnare tutto io?? ahahahahah
      Beh questo non è confinato ingiustamente in quella sezione, come età di lettura vengono segnalati i 12 anni, dunque direi che è giusto :)
      Io "La ragazza di Bube" l'ho letto in seconda superiore e ricordo che mi era piaciuto, credo che se lo rileggessi adesso mi piacerebbe ancora di più.
      Guarda, io ti consiglio di leggere sia questo libro, sia "Cuorenero" della stessa autrice, per me sono meravigliosi *_*

      Elimina
    2. Sì Ale sei la mia maestrina ahahah devi darmi la manina e portarmi alla scoperta delle librerie!!!!
      Davvero non mi è mai sfiorata l'idea di guardare quella sezione, quando mi capita ovviamente ci vado!!!!

      Elimina
    3. Michy, potessi dartela realmente la manina :(((
      Andremmo in giro tutto il giorno per librerie, senza stancarci mai, ovviamente spendendo una fortuna, ma chi se ne importa, non pensiamoci xD

      Elimina
  7. wow, questo libro m'ispira taaaaaaaaaaaaaaaaaantissimo!!!! Aggiungo subito alla mia Wishlist!!! **

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Federica, sono contentissima di averti consigliato un libro che ti incuriosisce così tanto.. Spero potrai comprarlo prestissimo *_*

      Elimina
  8. Ciao, sono un'anonima ragazza che ha letto questo libro e voleva vedere che ne pensavano altre persone. Io ho appena finito di leggerlo, è bellissimo! L'età dei protagonisti coincide (all'incirca) con la mia, e questo mi ha fatta sentire ancora più coinvolta! Una storia ambientata (penso) nel vicino futuro, un ragazzo e una ragazza cotti l'uno dell'altro ma che non si incontrano mai, un segreto terribile sulle loro vite e un tradimento compiuto dai loro genitori, dalla loro scuola, dal governo, da coloro che dovevano volergli bene! Ho "sentito" il romanticismo di Dan, la timidezza emotiva di Una, la durezza di Aramis, la forza di Jolanda e quello stare indietro ma non sempre di Phatos. Un libro bellissimo!
    Quanto a te/lei, ha scritto una recensione fantastica! Si vede che lei/tu è/sei una vera lettrice! Non hai/ha rivelato troppo della trama ma non ha neanche nascosto troppo, complimenti! Sia alla scrittrice che alla blogger: continuate così!!!
    La Lettrice dallo Spazio

    RispondiElimina

Lasciate un segno del vostro passaggio, sono sempre felice di leggere e rispondervi ♥