venerdì 6 dicembre 2013

Recensione: "I predatori oscuri" di Julia Sienna

Buongiorno bellissimi, mi pare di vedere che il sondaggio vi attira, questa settimana avete votato ancora di più di quella precedente, i primi giorni c'era un libro in testa e continuavate a votare quello, mentre verso metà il libro di cui vi parlerò oggi ha preso piede fino a vincere.

Infatti con il 41%, dato da 26 voti, oggi eccovi la recensione di "I predatori oscuri" di Julia Sienna, primo libro della trilogia The Dark Hunt, pubblicato dalla Gainsworth Publishing, il 21 maggio 2013, al prezzo di 22,50 euro mentre l'ebook viene 6,99 euro (vi ricordo però, che sullo store della casa editrice il libro è scontato e potrete averlo a 17,50 €), per 608 pagine.

Trama:
In un mondo futuro, ritornato agli albori della civiltà dopo l'autodistruzione della razza umana, la Magia vive nascosta all'occhio di chi non sa scorgerla, contribuendo in segreto a mutare le sorti delle Nuove Terre.
Quando Oron lascia la locanda del Dragorosso per una battuta di caccia insieme al cugino, è convinto di essersi finalmente guadagnato un'occasione per rilassarsi e dimenticare tutti gli strani avvenimenti che, da un paio di giorni, avevano reso così particolare la sua tranquilla vita nella regione di Ford. L'arrivo di un misterioso cavaliere al villaggio e il diffondersi di voci sull'avvistamento di spaventose creature nelle foreste avevano trasformato le sue notti serene in incubi, ma Oron è deciso a lasciarsi tutto alle spalle, almeno per quel caldo pomeriggio di inizio autunno. Mai avrebbe pensato che, da quel giorno, la sua vita sarebbe cambiata per sempre e che da cacciatore si sarebbe trasformato in preda, diventando protagonista di un gioco sanguinario che continua da più di cinquecento anni.


Il mio pensiero:
Ho iniziato ad interessarmi a questo libro in modo graduale, avevo visto parlarne brevemente su facebook, poi ho letto la recensione del blog The Bookshelf e poi ho letto altri pareri entusiasti, dopo di che mi sono decisa a leggerlo. La casa editrice è stata così gentile da riuscire ad inviarmi una copia cartacea e non li ringrazierò mai abbastanza, perché credo che, se avessi dovuto leggere l'ebook, la mia esperienza con questo libro sarebbe stata completamente diversa (sempre che fossi riuscita a leggerlo).

Con "I predatori oscuri" non si è instaurato il legame classico che ho con i libri, ma qualcosa di più profondo e personale. Quando prendevo tra le mani il libro e lo stringevo a me, oppure quando lo aprivo iniziando a sfogliarlo e leggerlo, in qualsiasi momento della giornata o qualsiasi fosse il mio stato d'animo, questo libro riusciva ad infondermi una grande sicurezza e un senso di pace incredibile, mi sentivo bene con me stessa più che in qualsiasi altro momento. Non so spiegarmi il motivo di questo legame nato fin da subito, non so se sia grazie alla mole del libro oppure grazie alla storia, fatto sta che io e I predatori oscuri abbiamo stretto una forte amicizia.
Questa volta non posso riassumervi la trama perché il libro è troppo complesso e ricco di avvenimenti, non riuscirei ad essere esaustiva e piuttosto che fare un riassunto banale e orribile, preferisco evitare, sperando che i miei pensieri vi bastino e vi basti la trama che compare poco più sopra.

I predatori oscuri, come ho già detto, è un libro molto complesso e ricco, molto lungo e pieno di avvenimenti. Un vero epic-fantasy (grazie Leda :*) in cui il viaggio dei protagonisti è il fulcro totale della storia. Non un viaggio qualsiasi, ma un viaggio costellato di magia, di strane creature, di personaggi con il potere e il desiderio di aiutare i due protagonisti e con altrettanti personaggi con il potere e il desiderio di distruggerli per sempre.
La narrazione è lenta e colma di particolari, molte scene sono lunghe e dettagliate minuziosamente, ogni cosa viene descritta senza quasi lasciare spazio all'immaginazione (attenzione, in questo caso non lo vedo come un difetto), ho avuto qualche piccolo problema con questo libro proprio perché non sono abituata a questo genere, è il primo epic-fantasy che leggo, e in alcuni momenti un pizzico di noia ha preso il sopravvento su tutte le altre sensazioni, per fortuna questa noia veniva cancellata dal mio piacere di leggere le avventure raccontate, nonostante la lentezza mi sono sentita coinvolta dall'inizio alla fine. Non ho avuto fretta di leggerlo, tant'è che ci ho messo una settimana a finirlo (forse un record per me), non mi sentivo costretta a finirlo entro un certo termine e non ho mai sentito la voglia di cambiare lettura. Non essendo abituata a leggere lo stesso libro per così tanti giorni di seguito, verso metà ho iniziato ad avere un po' di paura che potesse venirmi voglia di cambiare libro e di staccare un po' dalla storia, in realtà questo non è successo.

Mi sono gustata ogni pagina, ogni riga e ogni avvenimento raccontato; ho accompagnato quasi personalmente i protagonisti nel loro viaggio, mi sono affezionata a loro e ad altri personaggi, ho sofferto e gioito con loro, mi sono preoccupata e spesso avrei voluto poterli aiutare. Insomma, la storia si è impadronita di me e i personaggi mi sono entrati nel cuore. I "buoni" hanno fatto la loro parte prendendosi completamente il mio benestare e la mia protezione, mentre i "cattivi" sono stati altrettanto bravi a farsi odiare e smuovere istinti omicidi in me.
Tanti colpi di scena mi hanno fatto sobbalzare sulla sedia, messi nei punti giusti hanno ravvivato ancora di più la mia attenzione, facendo sentire, sempre più impellente, il desiderio di sapere e conoscere ogni dettaglio, di leggere la storia e concludere questo viaggio insieme ai personaggi. Non ho apprezzato molto il finale perché mi ha lasciato con un pugno di mosche, nel senso che avrei voluto qualcosina in più, mentre l'ultima pagina lascia il lettore in balìa di eventi che ancora non conosce e lo lascia con un miliardo (se non di più) di domande senza risposta. 

I predatori oscuri è avventura allo stato puro. I personaggi creano un'atmosfera fatta di onore, rispetto, fiducia e lealtà, tutti pregi e sentimenti che ultimamente spesso vengono dimenticati. L'amicizia e l'amore incondizionati che legano alcuni di loro è così profonda che arriva dritta al cuore del lettore, creando la piccola speranza di poter vivere un'amicizia o un'amore così forti e puri. Il coraggio, ma anche la paura e i dubbi sono così reali, non li ho trovati forzati, perché sono bilanciati. Abbiamo il coraggioso, e quello pauroso e dubbioso; abbiamo quello riflessivo e quello più impulsivo, abbiamo quello più fedele e quello più misterioso e così via; ogni aspetto positivo di un personaggio troverà un aspetto negativo in un altro personaggio, formando così una catena di sentimenti, di vicende, di dialogo sempre più forte e intricata.
Un libro denso, lento ma coinvolgente, un libro che consiglio a chi si vuole prendere una pausa dalla realtà per tuffarsi in un mondo magico e fantastico, ma che apprezza sempre sentimenti e sensazioni reali.

Il mio voto per questo libro:


Spero che leggere i miei pensieri abbia accontentato la vostra curiosità e spero di poter trovare persone che hanno già letto il libro e avranno voglia di confrontarsi con me. Inutile dire che, ovviamente, vorrei sapere in generale cosa ne pensate di trama e recensione, sia per chi non l'ha letto sia per chi invece lo ha già letto.
Posso ufficialmente dire che I Predatori Oscuri mi ha iniziato ad un nuovo genere, la mia voglia di leggere fantasy classico è balzata alla stelle ed ora vorrei poter leggere ogni giorno libri di questo genere.

PS: La prima immagine che vedete è una delle due mappe contenute nel libro, purtroppo l'altra non sono riuscita a trovarla e non ho avuto tempo di fotografarla :(

21 commenti:

  1. Bella recensione Ale! Si percepisce in modo molto completo quanto questo libro si sia impossessato del tuo interesse! E' sempre bello sentire parlare di un libro in questo modo...
    Per quanto mi riguarda non è un genere che mi attira e quindi sono molto riluttante nonostante il tuo entusiasmo...il fatto è che ho così poco tempo per leggere e così tanti libri che mi attendono che per il momento non credo mi butterò su questo genere ma mai dire mai!!! :))))

    P.s.: questa settimana non ho avuto fortuna! avevo votato La custode degli spiriti hihihihihihihi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dany, grazie mille, speravo con tutta me stessa di riuscire a trasmettere bene con questa recensione, perché ci tenevo molto.
      Beh potrebbe essere che in futuro ti prenderà voglia di leggere libri fantasy e allora ti ricorderai di me, del blog e di questo libro :)

      Elimina
  2. Eccooo la recensione tesoro! *O*
    Ho percepito anche io la lentezza di questo libro, ma mi è piaciuto tanto come sai!
    Purtroppo non ho avuto lo stesso attaccamento fisico che hai provato tu, ma il contenuto si è fatto amare *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eccoti accontentata *_*
      Diciamo che era una lentezza necessaria e probabilmente in parte è proprio per questa lentezza che ho vissuto il libro in modo così "intimo".

      Elimina
  3. Che bella recensione Alessia! È vero, si vede chiaramente che ti sei affezionata a questo libro dal modo in cui descrivi le tue sensazioni. Me lo immagino proprio come un libro da “feste natalizie”: quando puoi permetterti di oziare un po’ di più e farti trasportare in un’atmosfera completamente diversa, fantastica ma non per questo meno reale :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Nadia, sono contentissima di aver trasmesso le mie sensazioni *_*
      Sì, per Natale ci starebbe alla grande questo libro, ti farebbe viaggiare un po' e ti coccolerebbe grazie all'atmosfera. Io te lo consiglio!

      Elimina
  4. è un libro che voglio leggere, ma sono sincera le dimensioni e il fatto che casua lavoro e feste in arrivo il tempo è poco non riesco a decidermi a iniziarlo! però vedo che sta piacendo quindi sono invogliata un pò di più! appena riuscirò a legegrlo sarò felice di condividere con te le mie sensazioni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lara, le dimensioni all'inizio hanno "preoccupato" anche me, poi diventa quasi un piacere tenere in mano questo librone. Spero troverai presto il tempo di dedicartici e spero lo apprezzerai ;)

      Elimina
  5. Che bello, finalmente leggo il tuo parere su questo libro *__* e cavoletti, mi hai fatto venire voglia di leggerlo XD
    Già ieri mi sono ordinata Le cinque stirpi, che, tra l'imminente uscita di Lo Hobbit e questo libro che hai appena recensito, mi è venuto il trip dei libri fantasy in questi giorni XD, infatti credo lo metterò davanti ad altri libri e lo inizierò appena posso

    P.S. oggi anch'io ho iniziato a leggere Segreto, e finora ho notato un netto miglioramento dello stile narrativo della Esse, mi piace come è partito sono contenta di averlo iniziato subito *__*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Laura, sììììììììììì sono contenta di aver colto nel segno *_*
      Anche tu con il trip dei fantasy, Le cinque stirpi sto seriamente pensando di regalarmelo per Natale se riesco e sempre che non ci pensi qualcun altro prima xD
      Segreto è magnifico, una bomba ad orologeria, una devastazione totale, ma tanto tanto bello!!!

      Elimina
  6. Lo sto leggendo, sono molto curiosa di finirlo! *__*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Frannie, credo ormai lo avrai finito, spero di poter leggere presto la tua recensione ;)

      Elimina
  7. La mappaè.... stupenda! *___*
    Sai che ti dico? Mi hai convinta, lo inserisco subito nella mia wishlist!! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anna, è vero... mentre leggevo ogni tanto mi fermavo e mi andavo a riguardare le mappe, le adoro!
      Evvaiiiiiiii, spero qualcuno guarderà con cura la tua WL per natale e spero sceglierà bene il regalo u.u

      Elimina
  8. Beh che dire... non lo so! Perché io e il genere non siamo mai andati propriamente d'accordo e dunque non so se potrebbe effettivamente piacermi... tu cosa ne dici? Tanto ormai i miei gusti li conosci bene XD me lo consigli o no? :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora, il libro è scritto davvero bene. Ma conoscendoti secondo me non lo apprezzeresti molto, proprio a causa di questa lentezza e di queste descrizioni che a volte possono essere considerate prolisse. Ma spero ti verrà voglia prima o poi di riprendere a leggere fantasy con la speranza che ti potranno piacere di più.

      Elimina
  9. Che meraviglia: "L'amicizia e l'amore incondizionati che legano alcuni di loro è così profonda che arriva dritta al cuore del lettore, creando la piccola speranza di poter vivere un'amicizia o un'amore così forti e puri." Tu non l'hai evidenziata ma per me è uno dei punti forti di un libro, questo e il volerci "entrare dentro".
    Avevo votato per questo libro e dopo tutto questo ben di dio non posso fare altro che aggiungerlo alla WL!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Michy, quanto mi piace quando riporti pezzi delle mie recensioni *______*
      Evvai, anche questo va in Wishlist, ma spero davvero te lo regalerai per natale <3

      Elimina
  10. Che bella questa recensione! Uffa però, adesso sono ancora più curiosa!!! La mia wl sta straripando ma ormai farò un piccolo acquisto domani alla Feltrinelli (per tentare la fortuna con il concorso in cui è possibile vincere un sacco di buoni da spendere lì, anche se so che non vincerò mai e poi mai vista la mia fortuna) e poi spetterò l'anno nuovo :'(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie tesoro :3
      Aaaw voglio conoscere i titoli del piccolo acquisto :) Non conoscevo quel concorso della Feltrinelli, anche perché qui vicino a me ho Mondadori e Giunti, ma non Feltrinelli...
      Spero comunque questo libro rimarrà nella tua WL e riuscirai a comprarlo prima o poi *_*

      Elimina
  11. Sembra interessante! Credo che lo proverò!!!

    RispondiElimina

Lasciate un segno del vostro passaggio, sono sempre felice di leggere e rispondervi ♥