giovedì 28 febbraio 2013

Recensione: "Il rifugio" di Linda Bertasi

Buonasera miei cari divoratori di libri, come procede la settimana? E il weekend sta iniziando nel modo giusto?
Spero proprio di sì, il mio si svolgerà piatto come sempre, lavoro, casa e ancora lavoro... Ma per fortuna le letture rallegrano ed emozionano le mie giornate in modo indescrivibile. Stasera vi parlerò infatti dell'ultimo libro che mi ha catturato e non mi ha più lasciato andare fino a che non ho letto l'ultimo punto di tutto il romanzo.

Il Rifugio è il secondo romanzo dell'autrice italiana Linda Bertasi, pubblicato da La Caravella editrice, nel marzo dell'anno scorso, al prezzo di 16,00 euro.


Trama:
Possono vite diverse incontrarsi e confondersi al punto da somigliarsi, nella medesima esperienza di sofferenza e di felicità? Dimensioni temporali opposte che tornano a viaggiare sulla stessa frequenza, quasi a beffare una realtà già scontata e rivista. Con l'autentica possibilità di cambiamento e di riscatto. Anna e Mary, nelle confidenze di una soffitta chiusa al mondo, quasi a scambiarsi comparse e impegni in un vissuto ancora da decidere.
Un romanzo al confine tra il sogno e il reale, tra mistero e rivelazione. 






Il mio pensiero:
Prima di tutto devo ringraziare l'autrice stessa, che mi ha proposto il suo libro - che non conoscevo - e mi ha dato la possibilità di leggerlo.... E per fortuna che sono riuscita a conoscere questo romanzo.
Ho iniziato la lettura piena di aspettative e desiderosa di conoscere la storia raccontata dalla penna della Bertasi, ovviamente un pizzico di timore c'era, timore che non mi piacesse come speravo.... Ma questo timore è stato spazzato via dal mio entusiasmo e dalla mia voglia di divorare pagina dopo pagina.
"Il rifugio" racconta di reincarnazioni, di viaggi astrali, di fantasmi, ma soprattutto di un amore così forte e puro, che è riuscito a superare la morte.
Siete stanchi di leggere le solite storie romantiche? Beh vi assicuro che questo romanzo non è "una solita storia romantica", ma molto molto di più.
L'autrice è riuscita a creare una storia sfavillante, piena di pathos, in grado di emozionare il lettore nel profondo. Una storia piena di  colpi di scena, di paura, di incomprensioni, di dubbi; dubbi sulla vita e sulla morte, dubbi sull'aldilà, sull'amore, sull'amicizia e sulla famiglia.
Infatti grazie a questo romanzo possiamo sentire nel cuore il valore della famiglia ritrovata, il valore di un amore così profondo in grado di accompagnarti per tutta la vita e oltre, il valore di un'amicizia appena sbocciata ma forte e stabile come se esistesse da secoli. Ed oltre a questo possiamo avere le palpitazioni a causa di strani fenomeni, di un diario consunto ma pieno di significato, di apparizioni e viaggi nel tempo, di omicidi e suicidi...
La Bertasi è riuscita a creare una storia intrigante, tenendo fede al suo stile pulito, particolareggiato, scorrevolissimo e emozionante. E' come se la voce dell'autrice chiamasse il lettore fra le pagine del libro, come se i personaggi prendessero vita di fronte ai nostri occhi e noi potessimo vivere questa storia insieme a loro. 
Le descrizioni delle ambientazioni (anche se nel romanzo non ci sono molti luoghi differenti) sono minuziose, ricche di particolari sempre differenti; e anche in questo l'autrice è stata grandiosa, perché nonostate il lettore "riveda" la stessa soffitta per quasi tutto il libro, ogni volta avrà un indizio in più, un particolare in più, che renderà l'ambientazione rinnovata ogni volta, sempre più interessante e reale. 
Anche i personaggi sono ben caratterizzati, non solo la protagonista, abbiamo la possibilità di conoscere bene anche tutti gli altri - più o meno importanti - l'autrice dona al lettore più personalità differenti, più modi di vedere il mondo; dona personaggi diversi e tutti intriganti, e così si rimane con la voglia di conoscere sempre meglio praticamente tutte le comparse e i protagonisti. Si riesce a comprendere i pensieri e le scelte della maggior parte dei personaggi presenti nel libro, tutti legati in modo indissolubile e tutti importanti per lo svolgimento della storia.

Il lettore si ritrova a passare da uno stato di completa ansia e panico, ad uno stato di tranquillità e beatitudine; questi "salti" sono dovuti all'estrema bravura che l'autrice ha avuto a mischiare il sovrannaturale e l'amore puro e incondizionato. E vi posso assicurare che questo è un libro che tiene incollati dalla prima all'ultima pagina, io non ho mai provato noia o disagio, non mi sono mai sentita estranea o dubbiosa, le vie dell'amore e della morte erano sempre ben delineate di fronte a me e avrei voluto continuare a leggere la storia creata dalla Bertasi per giorni e giorni.
Posso aggiungere che l'autrice è riuscita a creare un finale inaspettato - almeno per me - ed è riuscita a farlo nel momento giusto; senza lasciare fatti in sospeso o senza esagerare per prolungare la storia più del necessario.

Le uniche due note dolenti. Le troppe ripetizioni che ho trovato all'inizio del romanzo, per fortuna questa ripetitività è andata a scemare con il proseguimento della storia. E purtroppo i tanti refusi presenti nel libro. Ho già avuto esperienza con un libro pubblicato da questa casa editrice e il problema è stato lo stesso, speravo fosse stata una distrazione di quel momento e invece è già il secondo romanzo in cui trovo tantissimi refusi, che sicuramente disturbano la lettura e innervosiscono il lettore.

Concludo consigliandovi il romanzo, la scrittura della Bertasi è intrigante e molto emotiva, riesce a lasciarsi andare ai sentimenti, ma allo stesso tempo mantiene la situazione sotto controllo descrivendo perfettamente scene, luoghi e personaggi. La storia è indubbiamente molto bella e originale, scritta bene e affascinante; il mondo creato dall'autrice è a portata di tutti i cuori e le menti.
Faccio una marea di complimenti a Linda Bertasi e la ringrazio per avermi fatto scoprire la sua scrittura e il suo romanzo, spero continuerà a pubblicare e a farsi conoscere sempre di più perché merita attenzione e un po' più di fama. Sono già pronta a leggere altri suoi romanzi e a farmi cullare nei mondi che creerà in futuro.

La gufo giuria ha espresso il suo voto:


Ora mi piacerebbe conoscere il vostro pensiero a riguardo. Sono certa che molti di voi non conoscevano questo romanzo - purtroppo - ma potreste dirmi che sensazioni vi ho lasciato con la mia recensione, se la voglia di comprarlo o metterlo in wishlist vi è venuta, oppure se pensato non sia la lettura adatta a voi. Mentre se capitasse da queste parti qualcuno che ha già letto "Il rifugio", vorrei sapere se la pensate come me, oppure in modo diverso :)
Spero comunque che anche questa recensione vi sia piaciuta e spero di avervi trasmesso tutte le emozioni e sensazioni.  

Chi ben comincia #23

E questa settimana non mi sfugge niente xD
Anche oggi riesco a tenere fede alla mia rubrichetta dedicata agli incipit dei libri che possiedo. Possono essere libri già letti, in lettura o ancora in attesa, ma sicuramente sono tutti libri che mi ispirano o che mi sono piaciuti.

E anche per "Chi ben comincia" ecco a voi il nuovo banner creato da Deni *_*

Le poche regole della rubrica:
- Prendete un libro qualsiasi contenuto nella vostra libreria
- Copiate le prime righe del libro (possono essere 10, 15, 20 righe)
- Aspettate i commenti


Rimanendo sulla scia della settimana scorsa - in cui vi avevo presentato l'incipit del libro di Luca Centi - anche oggi vi farò leggere le prime righe di un romanzo young adult e urban fantasy, l'esordio di un autore italiano. Un libro che mi ispira e incuriosisce tantissimo e che vorrei riuscire a leggere entro poche settimane.

Il bacio di Jude
di
Davide Roma

Tutti si voltarono a guardare la famiglia Westwick. Connor sorrideva nel modo pacato che gli era abituale. Marthe, accanto a lui, spingeva la carrozzina.
La chiesa di Twindale incombeva alle loro spalle, il piazzale affollato di gente.
Una vecchietta si sporsa sulla carrozzina. "Come si chiama?"
"Jude", rispose Marthe.
Altri volti si affacciarono. Il bambino era paffuto. Connor gli fece il solletico.
"Che bello!" commento la vecchietta.
"Grazie."
"La messa sta per cominciare", disse qualcuno.
"Noi andiamo." Connor fece per spingere in avanti la carrozzina.
"Non venite a messa?"
Connor e Marthe si guardarono. "Non siamo cattolici", spiegò lui.
"Ah sì? Cosa siete?"
Connor ebbe un attimo di esitazione. "Si sta facendo tardi. Le conviene sbrigarsi."
Si allontanarono di una decina di metri.
"Provinciali incivili!" esclamò Connor. "Non possiamo mischiarci più di tanto a questa gente."
"Stare troppo isolati potrebbe essere rischioso. Potrebbero sospettare qualcosa..."
"Tipo?"
"Ti ricordi la settimana scorsa, la signora Wilson?"
"Chi?"
"La nostra vicina!"
"Ah, sì."
"So che ti riesce difficile prenderli in considerazione!"
"Cosa ha fatto?"
"Ha osservato Jude con attenzione, poi ha guardato me e mi ha detto: 'Non vi somigliate per niente'."
"Pettegola impicciona! Se avesse sapito chi è Jude..."
"Se avesse saputo... si sarebbe inginocchiata."
Connor lasciò cadere un bacio sulla fronte del bambino.
"Jude, sei tu la nostra religione."
 
**********
 
Ok, sì lo so. Sono più di 20 righe, ma ora vi spiego. :)
Questo che ho trascritto sul blog, è il prologo del libro. Come potete vedere è corto e praticamente è solo dialogato, così mi sono immaginata io in libreria che prendo in mano il libro per leggere le prime righe... Essendo un prologo così corto non mi sarei di certo fermata e lo avrei letto tutto, ecco il perché della mia decisione :)
Spero lo leggerete tutto, perché appena finito capirete che "Il bacio di Jude" potrebbe attirare magneticamente la vostra attenzione.

Speciale: Lauren Oliver torna in libreria

Buongiorno ragazzi, eh sì. Lauren Oliver torna in libreria e grazie a Piemme Freeway, lo fa con il botto.
Infatti uscirà fra pochi giorni Chaos, il secondo volume della saga iniziata con Delirium. E per questa occasione la casa editrice sforna una nuova edizione del primo libro, completamente rinnovata e ad un prezzo estremamente succulento.
Ma ora con calma vi presento tutto, prima vi parlerò di Chaos, dopo di che mi sembra doveroso lasciare spazio anche a Delirium.

Titolo: Chaos
Autore: Lauren Oliver
Serie: Delirium Series #2
Editore: Piemme Freeway
Data di uscita: 5 marzo 2013
Prezzo: 17,00 €
Pagine: 324

Trama:
Nel mondo di Lena l'amore è bollato come delirium, una terribile malattia che va estirpata da ogni ragazzo prima che raggiunga i sedici anni. Lena non vede l'ora di ricevere la cura, perché ha paura di innamorarsi ed essere emarginata dalla società, ma proprio il giorno dell'esame conosce Alex, un ragazzo bellissimo e ribelle che ha votato la sua vita a combattere contro chi vuole renderli privi di emozioni. L'amore tra Lena e Alex comincia tumultuoso e cresce ogni giorno di più, fino a che i due innamorati non decidono di scappare nelle Terre Selvagge per unirsi definitivamente alla ribellione, ma purtroppo i piani non vanno come previsto...
Ora Lena è da sola nelle Terre Selvagge, senza Alex, che ha visto cadere dall'altra parte della rete, senza la sua amica Hana, con cui ha litigato prima della fuga, e senza la vita che conosceva. E vuole dimenticare quello che è successo, perché ricordare fa troppo male.
Adesso è il tempo di farsi nuovi amici ed è il tempo di unirsi alla ribellione: contro chi vuole estirpare la possibilità di amare dal cuore di tutti gli uomini e contro chi le ha portato via Alex...

Titolo: Delirium
Autore: Lauren Oliver
Serie: Delirium Series #1
Editore: Piemme Freeway
Data di uscita: 28 febbraio 2013
Prezzo: 9,90 €
Pagine: 383

Trama:
Nel futuro in cui vive Lena, l'amore è una malattia, causa presunta di guerre, follia e ribellione. E' per questo che gli scienziati sottopongono tutti coloro che compiono diciotto anni a un'operazione che li priva della possibilità di innamorarsi. Lena non vede l'ora di essere "curata", smettendo così di temere di ammalarsi e cominciare la vita serena che è stata decisa per lei. Ma mancano novantacinque giorni all'operazione e, mentre viene sottoposta a tutti gli esami necessari, a Lena capita l'impensabile. Si infetta: si innamora di Alex. E questo sentimento è come ritornare a vivere, in una società di automi che non conosce passione, ma nemmeno affetto e comprensione, Lena scoprirà l'importanza di scegliere chi si vuole diventare e con chi si vuole passare il resto della propria vita...


L'autrice:
Lauren Oliver, laureata in letteratura americana, è una giovane autrice che in America ha raggiunto i vertici delle classifiche.
Ha lavorato per diversi anni come editor di libri young-adult. Ora insieme alla poetessa Lena Hillyer e ad altre collaboratrici ha fondato la società che progetta e sviluppa libri per ragazzi The Paper Lantern Lit.

Dopo il successo del suo primo romanzo Before I fall (pubblicato in Italia da Piemme Freeway col titolo E finalmente ti dirò addio) ha deciso di dedicarsi a tempo pieno alla scrittura. Abita a Brooklyn e ama leggere, cucinare, comprare scarpe col tacco e ballare fino a tardi.
Per Piemme ha pubblicato nella collana Freeway per adolescenti E finalmente ti dirò addio e Delirium. E per Il Battello a Vapore, Il Viaggio di Lili&Po.
E' molto attiva in rete sul suo sito  http://www.laurenoliverbooks.com/ e dialoga con i lettori sul suo blog: http://lauren-oliver.tumblr.com/ coinvolgendoli in gare di scrittura e confrontandosi costantemente con loro in fase di stesura e lavorazione delle sue storie.


Cosa dicono dell'autrice e dei suoi libri:
Ancora una volta Lauren Oliver con grande maestria crea dei nuovi mondi e dei personaggi che non lasciano altra scelta al lettore che di essere conquistato e trascinato via. La prosa della Oliver, profondamente emozionante e incredibilmente raffinata conquista l'attenzione dei lettori e cattura i loro cuori.
NY Journal of Books Review

Lauren Oliver è un astro nascente della narrativa. Il suo romanzo si legge tutto d'un fiato e crea un mondo parallelo che affascina e inquieta [...] un riconoscibile parallelo distopico al nostro mondo reale, convincente quanto quello nato dalla penna di Margaret Atwood ne Il racconto dell'Ancella. La Oliver è un'autrice in grado di conquistare un ampio pubblico.
The Sunday Times

Questo è un "romanzo" nel più puro dei sensi, dove il desiderio di poter assaggiare anche per un attimo l'amore, vale il più grande dei rischi.
Booklist

Se desideri disperatamente l'azione mozzafiato dell'arena di Hunger Games, unita con una storia d'amore travolgente, allora questo romanzo è perfetto per te!
Seventeen.com

**********

Ragazzi, woooooow! Cosa ne dite? La Piemme Freeway ci coccola proprio con queste grandissime notizie. Io personalmente leggerò Delirium e Chaos uno dietro l'altro e non vedo l'ora. Ho sentito cose splendide su questo libro e sulla serie in generale e non potevo certo tirarmi indietro. Già non vedo l'ora di buttarmi in mezzo a Lena e Alex e al mondo creato dalla Oliver :)

mercoledì 27 febbraio 2013

WWW...Wednesdays #36

Buonsalve amici miei, come state? Purtroppo anche lunedì non ho avuto tempo per postare la mia rubrica di citazioni "Un mondo di parole", ho preferito dare la precedenza ad una recensione e così non avevo più tempo :(
Mi sento sempre male quando salto qualche appuntamento, ma come ben sapete ci sono settimane per me che potrebbero tradursi con la parola: inferno.
Oggi per fortuna riesco a postare il resoconto sulle mie letture, spero sarete interessati e spero verrete a lasciare i vostri pensieri :)
Anche per questa rubrica, oggi vedrete il nuovo bellissimo banner creato da Denise... A me piacciono tantissimo con tutti quei gufetti *__*
Le regole della rubrica:
- What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)
- What did you recently finish reading? (Cos'hai appena finito di leggere?)
- What do you think you'll read next? (Cosa pensi leggerai in seguito?)
Cosa stai leggendo:
Sono praticamente alla fine di questo bel romanzo. "Il rifugio" di Linda Bertasi mi ha rapito, grazie ad una narrazione incalzante e ad una storia veramente molto intrigante.
Presto potrete leggere la mia recensione e spero proprio potrò farvi venire voglia di leggerlo.
Cos'hai appena finito di leggere?
Questa settimana due letture mi hanno accompagnato. "Alice in Zombieland" di Gena Showalter di cui ho scritto una recensione super entusiasta, è un libro che mi è piaciuto da morire e si è meritato 5 gufetti belli pieni:)
"Il sogno della Bella Addormentata" esordio originale e intrigante di Luca Centi, mi è piaciuto, soprattutto il finale, ma purtroppo come libro non è riuscita ad emozionarmi e coinvolgermi, come ho scritto nella mia recensione di qualche giorno fa.

Cosa pensi leggerai in seguito?
 Avevo già messo in lista la settimana scorsa "Memoria", ma ho ritardato leggermente la lettura per dare spazio, al libro che sto appunto finendo di leggere.
Ma fra qualche giorno il libro di Patrignani sarà tutto mio e mi ci fionderò piena di aspettative.
Stessa cosa vale per "Noi siamo infinito" di Stephen Chbosky, ho sentito parlare meravigliosamente di questo libro, ed ora è giunto il momento che anch'io possa abbandonarmi a questa storia.
Spero nessuno dei due mi deluderà, perché ho tante e alte aspettative.


E anche per oggi ho concluso questo riassuntino. Cosa ne pensate? Ho già iniziato a stuzzicare la vostra curiosità riguardo a questi libri? Voi ne avete qualcuno da consigliarmi fra le vostre letture? :)

lunedì 25 febbraio 2013

Recensione: "Il sogno della Bella Addormentata" di Luca Centi

Buongiorno e buona settimana a tutti quanti voi. Come è partito questo lunedì? Il mio potrebbe andare meglio, ho la bimba a casa ammalata con la febbre, per fortuna oggi ero a casa di riposo da lavorare e soprattutto spero le passerà presto e che non sia un'influenza troppo pesante... Uff!

Cerco di pensare positivo e stranamente il modo migliore che mi viene per farlo è.... parlare di libri ovviamente :)
Ho finito di leggere nel weekend "Il sogno della Bella Addormantata" romanzo d'esordio dell'italianissimo Luca Centi, pubblicato da Piemme Freeway, il 12 febbraio 2013, al prezzo di 16, 50 euro.

Trama:
Nella Londra dei primi anni dell'Ottocento, Talia si muove agile e scaltra come un felino.
E' molto giovane e molto bella, il che è un indubbio vantaggio nell'esercizio della sua professione: la ladra.
Talia però non ruba di tutto, vuole impossessarsi solo di sette oggetti dalla misteriosa funzione, chiamati i Sette Peccati. E lo fa per un motivo particolare: glielo ha chiesto il padre sul letto di morte.
Fra nebbie e vapori, indizi e vestiti da ballo, e contando solo sull'aiuto di due assistenti fedelissimi, Madame Vivienne e Archie, Talia farà di tutto per esaudire l'ultimo desiderio del padre.
Lungo il suo cammino, fatto di insidie, minacce, ma anche di nuovi amori, la ragazza farà luce sul mistero che avvolge i Sette Peccati.
Ma la soluzione dell'enigma si dimostrerà tanto sconvolgente quanto raccapricciante, nascosta com'è dentro una teca di cristallo...


Il mio pensiero:
Voglio subito avvisarvi che sarà difficile scrivere questa recensione, perché purtroppo ho poco tempo e perché ho qualche dubbio che non so ancora come porre alla vostra attenzione.
Ho subito avuto una grandissima curiosità verso questo romanzo, appena ho iniziato a sentirne parlare dai vari blog e poi dalla stessa casa editrice, mi si sono illuminati gli occhi. La cover la trovo splendida e anche la trama mi aveva intrigato e poi ero felicissima e ancora più curiosa di leggere questo esordio italiano.

"Il sogno della Bella Addormentata" ha un'ambientazione steampunk con accenni storici e mistery.
Amo molto il genere steampunk nonostante debba ancora conoscerlo bene, non ho avuto modo di leggere molti libri di questo genere, ma finora mi sono piaciuti tutti e questo romanzo non fa eccezione.
L'ambientazione mi è piaciuta moltissimo, grazie anche alle descrizioni intriganti e messe sempre al punto giusto, mai esagerate e mai striminzite.
Mentre, i personaggi li ho trovati un po' troppo spenti, forse il problema è stato mio, ma non sono riuscita ad apprezzare a pieno né Talia, né Nicholas il belloccio ed eroe di turno. Purtroppo non sono entrata in sintonia con loro e nonostante siano abbastanza approfonditi (soprattutto Talia), ho avuto momenti in cui mi sembrava di non conoscerli, di non seguire i loro ragionamenti; ma soprattutto non mi sono emozionata.
In questo romanzo amore, amicizia, famiglia, fiducia, egoismo ecc ecc... Sono tutte emozioni presenti e anche descritte bene, ma purtroppo io non mi sono emozionata praticamente mai, leggevo con foga e curiosità, leggevo con piacere, ma non sono mai riuscita ad entrare in sintonia come avrei voluto (a parte il finale).

Lo stile dell'autore, infatti, è molto scorrevole e semplice, il lessico appropriato e non esagerato, le parti descrittive sono forse le migliori, ma ho trovato alcuni passaggi e alcune scene un po' troppo frettolose, come se l'autore non avesse abbastanza pagine o come se dovesse per forza arrivare in fretta al finale.
Questa cosa mi ha infastidito in diversi momenti; quando sono impegnata a leggere spero sempre di trovare di fronte ai miei occhi quello che mi aspetto, mentre con questo romanzo ho avuto momenti in cui rimanevo allibita e stranita perché non capivo per quale motivo certe situazioni fossero così sbrigative e poco approfondite; sono rimasta spesso a fissare le pagine e chiedermi il perché, come mai l'autore ha voluto togliere momenti che credo sarebbero stati molto interessanti, oppure perché abbia tolto spazio a certe scene per arricchirne altre che erano meno importanti.
Insomma, il mio rapporto con questo romanzo è stato un po' altalenante, ero entusiasta di leggerlo e molto appassionata, ma più sfogliavo le pagine e procedevo con la storia, più il mio entusiasmo scemava.
Per fortuna il finale mi ha risollevato, credo che sia la parte migliore di tutto il romanzo. Centi ha creato una fine spettacolare, molto azzardata, differente e sicuramente non "allegra" e da lieto fine. E' stata la parte che è riuscita a strapparmi emozioni, con le ultime pagine sono davvero rimasta incollata al libro, strabuzzando sempre di più gli occhi per la sorpresa.
Non ho capito però, purtroppo, se il romanzo sia autoconclusivo oppure no. Il finale è aperto, lascia spunti per tantissime idee e devo ammettere che avrei voglia di leggerne un seguito, ma personalmente in merito a questo non ho la più pallida idea se esista un seguito oppure no.

Per concludere, Luca Centi ha esordito in modo originale, avvicente e stimolante. L'idea di prendere spunto dalla storia della Bella Addormentata mi è piaciuta molto, se poi consideriamo il fatto che ha cambiato la "favola", l'ha resa sua e originale, è ancor più un esordio da tanto di cappello; personalmente mi piace molto quando gli autori prendono spunto da favole famose per creare un mondo e una storia completamente nuova e in questo caso non è stato diverso.
L'unico problema che ho avuto con questo libro è il coinvolgimento, mi sono sempre sentita una spettatrice esterna, non mi sono mai sentita parte del libro, era come se guardassi i fotogrammi di un film passarmi davanti agli occhi senza riuscire ad emozionarmi. Non so se il problema sono stata io, oppure lo stile e il modo di approcciarsi dell'autore con la storia, fatto sta che sono molto dispiaciuta perché puntavo tantissimo su questa lettura.
Ah e ovviamente, non ho apprezzato molto i personaggi principali, li ho trovati un po' stereotipati, anche se Talia (la protagonista) è riuscita ad appassionarmi in certi momenti, Nicholas invece se all'inizio aveva provato a farmi brillare gli occhi, mano a mano che lo conoscevo la brillantezza se ne andava...
Attenzione però, questo è un mio parere, ciò non toglie che lo stile dell'autore sia fresco ed originale e che la storia sia degna della vostra attenzione.


La gufo giuria ha espresso il suo voto:
 Con un mezzo gufo in più per il finale mozzafiato e inaspettatamente splendido.


Ok, anche oggi credo di aver fatto letteralmente schifo a recensire, non so perché ma ultimamente non mi piacciono mai le recensioni che scrivo. Spero comunque di essermi fatta capire, nel caso in cui qualcuno voglia criticare la mia recensione, spero lo faccia solo ed esclusivamente in modo costruttivo.

**AGGIORNAMENTO**
Sono qui per fare le mie scuse all'autore in primis e a voi che avete letto la mia recensione.
Ho commesso un terribile errore, una tremenda gaffe. "Il sogno della Bella Addormentata" non è il romanzo d'esordio di Centi. Sul suo sito troverete tutti i precedenti romanzi pubblicati con diverse case editrici.
Chiedo ancora infinitamente scusa.

domenica 24 febbraio 2013

Wandering Blogs #6

Buonasera a tutti, ha smesso di nevicare... E qui voglio un urlo di esultazione da parte di tutti voi, unitevi alla mia gioia. Dopo all'incirca 60 cm di neve, posso dire che le strade sono praticabili e che spero si sciolga tutto in fretta....
Ok, aggiornamento meteo fatto e aggiornamento del mio umore idem, ora veniamo alle cose più importanti xD
La settimana scorsa non sono riuscita a fare la puntata di Wandering Blogs, ma la settimana scorsa è stata pessima per quasi tutte le rubriche. Mentre questa volta sono molto più brava, sono riuscita a rispettare gli appuntamenti e oggi non fa eccezione...

*rullo di tamburiiiiiiiiiiiiiiiiiii*
HABEMUS BANNER
Devo ringraziare la gentilissima e meravigliosa Deni, nei prossimi giorni vedrete i nuovi banner in tutte le rubriche... Non è bellissimo? *__*

Questa settimana su "Il profumo dei libri":
**********

Questa settimana sui blog amici:
  • Franci nel suo blog "Franci lettrice sognatrice" ci propone un'anteprima davvero molto interessante, andate sul suo blog a leggere tutte le notizie su "La bambina senza cuore", libro d'esordio di Emanuela Valentini.
  • Ho conosciuto un nuovo e bellissimo blog. "Inky mist in a brighter night", fate un salto sul blog di Elisa, perché merita la vostra attenzione.
  • Il blog di Franci compie il suo primo anno di vita. Facciamo tantissimi auguri allo scoppiettante "Leggendariamente".
  • Veronica scrive una bellissima e sentita recensione su "Noi siamo infinito" di Stephen Chbosky, la trovate nel suo blog "On the Read" a cui ha appena cambiato la grafica, è splendido ve lo assicuro.
  • Monica, nel suo blog "Books Land" ci presenta tanti bei libri che possiamo già trovare in libreria, ce n'è per tutti i gusti, fate un salto sul blog e vedete se riuscire ad allungare la vostra wishlist.
  • Ovviamente non potevo non citare Denise e il suo blog "Reading is Believing", questa settimana vi propongo la sua bellissima recensione di "Storia catastrofica di te e di me" di Jess Rothenberg.
  • Ho conosciuto un nuovo blog (di nuovo e in ritardo sul resto di tantissimi di voi). "La contorsionista di parole", blog di Francesca che mi ha ammaliato; ho deciso di lasciarvi subito una sua recensione "Fai bei sogni" di Massimo Gramellini.
  • Mik sul suo blog "Mr. Ink: Diario di una dipendenza" torna ad appassionarci con una delle sue splendide recensioni, questa volta è il turno dell'attesissimo "Memoria" di Leonardo Patrignani.
  • Ancella nel suo blog "The Secret Door" ci fa sognare e innamorare con la seconda puntata della sua rubrica di citazioni "Message in a Bottle".
  • Fede nel suo blog "La Fede Librovora" ci propone una sfida nella sfida. Infatti "Io leggo italiano", la sua reading challenge, si arricchisce con più possibilità di divertirsi e fare punti, andate a dare un'occhiata.

**********
Bene, sono proprio felice di essere riuscita a postare questa rubrica, mi mancava girovagare per i blog e riportare i post interessanti qui. Spero sarete interessati e proverete a buttare un occhio in ognuno di questi bloggettini splendidi.

Shopping Books #36 (Parte 2)

Salve a tutti, rieccoci qui di domenica, come vi avevo detto ieri, oggi vi propongo la seconda parte di Shopping Books di questa settimana. Vi ho presentato 4 nuovi arrivi sulle mie mensole ieri, e ve ne presento altrettanti oggi :)

Anche in questo caso mi sono stati inviati tutti dalle case editrici che ringrazio... Potrei quasi dire che è un fuoco d'artificio italiano, a parte "Stay", come potete vedere, sono tutti romanzi di autori italiani. VIVA L'URBAN FANTASY ITALIANO *_*

Titolo: Stay - Un amore fuori dal tempo
Autore: Tamara Ireland Stone
Editore: Mondadori/Chrysalide
Data di uscita: 5 febbraio 2013
Prezzo: 16,00 €
Pagine: 336

Trama:
Anna e Bennet non avrebbero mai potuto incontrarsi: lei vive nel 1995 a Chicago, lui nel 2012 a San Francisco. Ma Bennet si ritrova nel 1995 perché può viaggiare nel tempo, pur con il divieto di cambiare il corso degli eventi, per cercare sua sorella che si è perduta in una dimensione temporale sbagliata. Ma se un battito di farfalla può provocare un uragano all'altro capo del mondo, cosa potrà provocare un sentimento potente come l'amore che nasce con diaciassette anni di anticipo?
Anna e Bennet si perdono e si ritrovano incrociando i loro destini paralleli, ma dovranno trovare il modo di fermare la corsa dell'orologio che ticchetta nelle loro esistenze. Quanto sono pronti a perdere? Quali conseguenze saranno disposti a sopportare alterando gli eventi che li circondano?

Titolo: Multiversum. Memoria
Autore: Leonardo Patrignani
Serie: Multiversum Saga #2
Editore: Mondadori/Chrysalide
Data di uscita: 19 febbraio 2013
Prezzo: 17,00 €
Pagine: 260

Trama:
"Forza, usciamo da questa gabbia." La frase pronunciata da Marco, con cui si conclude il primo romanzo, è il punto di partenza del secondo capitolo della Multiversum Saga. Alex, Jenny e Marco si trovano in Memoria, luogo esclusivamente mentale nel quale vedono solo ciò che ricordano. Mentre i secoli trascorrono dopo la fine del loro mondo, una nuova era è cominciata sul pianeta Terra. Sarà Jenny a svegliarsi per prima, in una cabina a bordo di un sottomarino, in una realtà di nuovo fisica. La voce di Alex suona ancora nella sua testa ma lui non è con lei. Solo ritrovandolo potrà cercare una via d'uscita da quell'ennesima trappola. Sempre se è vero che nelle infinite biforcazioni del Multiverso esista una strada alternativa...

Titolo: Il bacio di Jude
Autore: Davide Roma
Editore: Sperling & Kupfer
Data di uscita: 15 gennaio 2013
Prezzo: 17,90 €
Pagine: 282

Trama:
Massachusetts, oggi. Jude Westwick, diciassettenne svogliato e ribelle, è costretto a passare il sabato pomeriggio a scuola per punizione. Riordinando il vecchio archivio della biblioteca, legge per caso la storia di un efferato fatto di sangue consumato proprio nel sotterraneo della casa in cui abita con i genitori. 
Incuriosito, Jude cerca il passaggio che lo porta al sotterraneo e scopre così un segreto terrificante. Un segreto antico come il mondo, che lo riguarda molto da vicino. Con l'aiuto del suo migliore amico nerd e di due ragazze davvero speciali, che riusciranno a rubargli il cuore, Jude dovrà imparare a confrontarsi con il destino che lo attende. Un destino a dir poco straordinario.

Titolo: Il sogno della Bella Addormentata
Autore: Luca Centi
Editore: Piemme Freeway
Data di uscita: 12 febbraio 2013
Prezzo: 16,50 €
Pagine: 252

Trama:
Un romanzo straordinario: dark, eppure eccezionalmente brillante, d'ispirazione steampunk.
Nella Londra di fine Ottocento, Talia si muove silenziosa come un gatto e scaltra come una volpe. E' molto giovane e molto bella, il che è un indubbio vantaggio nell'esercizio della sua professione, la ladra. Talia però non ruba di tutto, si impossessa solo di quello che la porta più vicino alla soluzione del mistero che avvolge la sua vita. La scomparsa di suo padre. La risposta che troverà, però, fra nebbie e vapori, ingranaggi e corsetti, sarà una scoperta tanto sconvolgente quanto raccapricciante, nascosta gelosamente dentro una teca di cristallo.


Che ne dite? Sono belle queste nuove entrate, vero? Soprattutto messe tutte insieme, a me fanno venire gli occhi a cuoricino. "Il sogno della Bella Addormentata" ho già iniziato a leggerlo e sono circa a metà, dopo di che toccherà sicuramente anche a "Memoria" e "Il bacio di Jude", ho proprio voglia di farmi una bella scorpacciata di urban fantasy italiano. Aspetto i vostri commenti con le vostre sensazioni e opinioni su questi romanzi :)

sabato 23 febbraio 2013

Shopping Books #36 (Parte 1)

Buongiorno carissimi e buon sabato... C'è bisogno di dire com'è il mio umore? Credo proprio di no, ormai sapete quanto io non sopporti più questa neve che continua a cadere incontrollabile, spero smetta e non riprenda fino all'anno prossimo. Potrei sembrare ripetitiva, ma vi giuro che quest'anno è quasi un pensiero fisso questa neve, finché non saremo a metà marzo non mi sentirò sicura e continuerò a pensare che la neve potrebbe farci scherzetti inaspettati -.-

Basta parlare di neve e vedere tutto bianco, voglio parlare di libri e vedere i colori :)
Anche questa settimana la puntata di Shopping Books sarà divisa in due parti, perché sapete che non amo fare post troppo lunghi, e se vi avessi presentato tutte le nuove entrate in un unico post, credo vi sareste rotti le scatole a metà... Così ho diviso le nuove entrate, oggi ve ne presento 4 e domani le restanti 4 :)

Per tutti questi libri devo ringraziare le due case editrici che come sempre sono state gentilissime e disponibilissime. Dopo aver letto "Alice in Zombieland" non vedo l'ora di leggere altro della Showalter, ecco perché la mia scelta è ricaduta su quel libro. Il romanzo della Phillips desidero leggerlo perché l'anno scorso ho iniziato la serie "Heaven Texas" e ne sono rimasta molto colpita. "Strx - Il marchio della strega" e "Latte acido" sono libri di due autori italiani che mi hanno subito intrigata, sono completamente diversi, ma sono decisamente curiosa di leggerli :)

Titolo: Un oscuro risveglio
Autore: Gena Showalter
Serie: Alien Hunters #1
Editore: Leggereditore
Data di uscita: 21 febbraio 2013
Prezzo: 5,00 €
Pagine: 304

Trama:
Mia Snow è una cacciatrice di alieni assoldata dal Dipartimento di polizia di New Chicago ed è la ragazza perfetta per quel lavoro sporco. Resistente e sexy, si è guadagnata ogni cicatrice combattendo un nemico sfuggente e imprevedibile. Per mano loro, ha già perso suo fratello, e ora, mentre indaga su una serie di omicidi, il suo compagno Dallas viene colpito e lotta per la vita. E solo un uomo ha il potere di guarirlo, ed è alto, sconosciuto ed estremamente sexy... e ha anche il potere di trascinare Mia in un gioco di seduzione elettrizzante e pericoloso. Lui è Kyrin en Arr, un alieno sospettato di omicidio, un tipo poco raccomandabile. Per salvare Dallas, Mia camminerà sul filo del rasoio, rischiando il distintivo e anche la vita... e avvicinandosi a una rivelazione sconvolgente che rischia di mandare in frantumi tutto quello in cui ha sempre creduto.
Titolo: E se fosse lui quello giusto?
Autore: Susan Elizabeth Phillips
Serie: Chicago Stars #3
Editore: Leggereditore
Data di uscita: 14 febbraio 2013
Prezzo: 12,00 €
Pagine: 416

Trama:
La geniale professoressa di fisica Jane Darlington passa il suo trentaquattresimo compleanno in lacrime. Vorrebbe un figlio, ma non un marito; da sempre infatti la sua grande intelligenza spaventa gli uomini e trovare un candidato adatto al compito non è semplice. Cal Bonner, leggendario seduttore e giocatore di football dei Chicago Stars, non particolarmente acuto, le sembra la scelta perfetta. Jane allora entra in azione, ma rimarrà molto sorpresa: il generoso Cal non assomiglia per nulla all'individuo superficiale che si aspettava e soprattutto non è affatto disposto a farsi usare e poi scaricare. Come potrà un determinato campione di football interferire nella vita e nei piani di una professoressa un po' speciale che non si è mai, ma proprio mai, innamorata? Con un sacco di onestà, comprensione e molto, molto umorismo... 

Titolo: Stryx - Il marchio della strega
Autore: Connie Furnari
Editore: Edizioni della Sera
Data di uscita: 5 dicembre 2011
Prezzo: 12,00 €
Pagine: 292

Trama:
Dopo aver vissuto in Inghilterra, Sarah, una potente strega, torna a Salem decisa a ricominciare una nuova vita senza la magia. Inaspettatamente, giunge la sorella minore: Susan, strega intrigante e perversa che ha scelto di passare al lato oscuro per la sete di potere, determinata a sconvolgere l'esistenza di Sarah e degli ignari studenti del liceo di Salem. La vita scolastica si rivela fin da subito molto più dura del previsto. L'unico apparentemente interessato a conoscerla è un giovane dai grandi occhi grigio azzurro: Scott.
Il solo ad essere in grado di risvegliare in lei antichi sentimenti che credeva ormai essere assopiti. Ma Salem ben presto comincerà ad essere sconvolta da numerosi delitti inspiegabili, il cui unico filo conduttore sarà un marchio a forma di "S" posto sulle vittime. Le strade della cittadina diventano pericolose trappole mortali, e a Sarah non resterà altro che affrontare il suo oscuro passato per poter salvare le altre giovani streghe e se stessa.

Titolo: Latte acido
Autore: Rossella Luongo
Editore: Edizioni della Sera
Data di uscita: 2 ottobre 2012
Prezzo: 14,00 €
Pagine: 127

Trama:
Roberto narra le vicende di un gruppo di liceali nella Campania degli anni novanta: ipocrisie, compromessi, "sogni bucati", quando si è diventati ormai grandi. Dopo la laurea, si trasferisce a Bologna per lavoro e ritrova un'amica d'infanzia, Francesca, che lo aiuterà, con lo scambio di una promessa, a risollevarsi da un passato doloroso: la solitudine di un'infanzia negata condiziona la sua adolescenza, su cui pesa l'inconsistente relazione con la madre, quella contorta con le suore "sconsacrate" del collegio e l'ultima, la più devastante, con la nonna, che l'ha costretto a "giochi" inconfessabili. Dopo la morte del padre, Roberto attraversa una crisi di identità e si sente attratto da Andrea, il suo migliore amico. Con lui vivrà una storia disordinata e spiacevole ma, accettando di guardarsi nel profondo, riuscirà a ricollocare la sua "storia vera", a ricomporsi e ricostruirsi. Per trovare finalmente una vita autentica.


Bene ragazzi, cosa ne pensate di questi primi 4 libri di cui vi ho lasciato info e trama? Qualcuno vi interessa? Li avete già letti o vorreste leggerli?
Lasciatemi i vostri commenti e magari ditemi anche quali libro sono arrivati sulle vostre mensole ormai stracolme xD

giovedì 21 febbraio 2013

Recensione: "Alice in Zombieland" di Gena Showalter

Buonasera amici lettori (anche se ormai potrei dire buonanotte), come è andata la vostra giornata?
La mia decisamente in modo pessimo, qui nevica un sacco da stamattina ed io oggi pomeriggio sono tornata a casa a piedi da lavorare, con il risultato di piedi viola praticamente congelati... E poi cavolo, il freddo fa consumare un sacco di energie, infatti sono a pezzi....

Chiudiamo questo angolo di realtà e tuffiamoci insieme in un altro mondo. Il mondo che ha creato Gena Showalter con il suo "Alice in Zombieland", pubblicato da Harlequin Mondadori, il 23 gennaio 2013, per ora è disponibile solo in ebook (speriamo decidano per il cartaceo), al prezzo di 6,99 euro. E' il primo volume di "The White Rabbit Chronicles", il secondo volume è previsto in America per settembre 2013.

Trama:
Non avrò pace finché non avrò rispedito nella tomba tutti i morti che camminano. Per sempre. Se qualcuno mi avesse detto che la mia vita sarebbe cambiata in un momento, sarei scoppiata a ridere. E invece è proprio quello che è accaduto. Un attimo, un secondo, il tempo di un respiro, e tutto ciò che amavo è sparito. Mi chiamo Alice Bell, e la notte del mio sedicesimo compleanno ho perso la madre che adoravo, la mia sorellina e il padre che non ho mai capito finché non è stato troppo tardi. Quella notte ho scoperto che lui aveva ragione: i mostri esistono veramente. Gli zombie mi hanno portato via tutto. E adesso non mi resta che la vendetta...
Per realizzare i suoi propositi, Alice dovrà imparare a combattere contro i non-morti e fidarsi del peg- giore dei cattivi ragazzi della scuola, Cole Holland. Ma lui nasconde dei segreti. E quei segreti potrebbero rivelarsi persino più pericolosi degli zombie.

Il mio pensiero:
Vorrei iniziare dicendovi che ho adorato questo romanzo, che l'ho amato e che non avrei più voluto smettere di leggerlo... Peccato che sia finito troppo presto...
Questa è la mia prima esperienza con i romanzi di Gena Showalter, so che è famosissima per i suoi libri adult, e con "Alice in Zombieland" si è cimentata anche nello young adult... e cavoli ragazzi, ci è riuscita alla grande!

Questo libro è colmo di azione, passione, ironia, sarcasmo e tantissime altre emozioni hanno gravitato intorno a me durante la lettura.
Mi sono trovata spesso a sorridere, o a rattristarmi; altre volte avrei voluto prendere alcuni personaggi e strangolarli con le mie mani, altre volte ancora avrei voluto prendere Cole (lo amo, cercate di capirmi) e sbatterlo contro un muro per riempirlo di baci, e ancora quante volte avrei voluto avvicinarmi a Ali per guardarla negli occhi e capire ancora meglio i suoi pensieri; ed infine avrei voluto tanto poter stare accanto a Kat per bearmi della sua presenza magnetica.
Insomma, come potete capire questo romanzo mi ha completamente rapita, mi ha trasportata nel mondo creato dall'autrice, fra i suoi personaggi e le sue ambientazioni; sentivo di essere in totale sintonia con l'intera storia. Ed è stato così facile e naturale appassionarmi a questo libro, che ne sono rimasta quasi sconvolta.
Era da tanto che non mi sembrava di sentirmi quasi parte integrante di un romanzo, mi mancava da impazzire questa sensazione e finalmente sono riuscita a riviverla grazie alla Showalter, è stato incredibile e di certo questo libro verrà custodito gelosamente nella mia libreria, per poterlo sfogliare quando mi pare e piace e rivivere certi momenti.
Mi sono innamorata dello stile dell'autrice, è fresco, scorrevole, elettrizzante, passionale, ironico, colorato e potrei continuare ancora e ancora; il lettore viene attirato come da una calamita e non riesce mai a staccarsi, non si prova mai noia, ma solo voglia di continuare e non lasciare più il mondo creato dall'autrice. E' riuscita ad equilibrare passione e azione, sovrannaturale e adolescenza, ironia e realtà cruda. Le descrizioni sono così piene di dettagli che al lettore non può sfuggire niente, ma allo stesso tempo i segreti vengono gestiti bene e rimangono misteriosi fino a quando non è la stessa autrice a decidere cosa rivelare.

La bellezza di questo romanzo - e del rapporto che ho avuto con esso - è la completa naturalezza con cui viene narrato e con cui si svolgono i fatti, la naturalezza che il lettore prova leggendolo; il lettore non si sente mai oppresso da troppi indizi o dettagli, non si sente mai lasciato allo sbaraglio per effetto contrario; il lettore viene magistralmente guidato nella storia, come se fosse accompagnato per mano dalla stessa autrice.
Per non parlare poi dei personaggi e di come vengono approfonditi, ognuno dei personaggi importanti ha il proprio spazio (a parte i due protagonisti) in modo che chi legge possa capire e apprendere sfaccettature di ognuno di loro. Un grandissimo punto a favore dell'autrice, almeno secondo me, è che appena si pensa che si venga a formare il tipico triangolo amoroso, ecco che tutto viene stravolto e al posto di un triangolo amoroso ci ritroviamo battaglie, intrighi, misteri, zombie, ring per combattere, spade, balestre..... e anche in questo caso potrei continuare all'infinito.

Questo romanzo è forte nella sua espressione, perché anche se non è completamente originale, l'autrice avvolge il lettore con la storia di Alice e degli altri ragazzi; lo avvolge e lo culla e quando meno se lo aspetta lo morde e lo fa impazzire, poi lo prende lo abbraccia e lo bacia e di nuovo lo scaraventa contro un albero facendogli ballare il cervello.... Forse non riesco a spiegarmi, ma capitemi è realmente difficile.
Posso e voglio ammettere che non avrei mollato il libro, nemmeno se fosse caduta una bomba, ogni pagina che giravo richiamava le altre, ogni frase che leggevo mi faceva volare veloce verso quelle seguenti, fino a quando sono arrivata alla fine e mi sono messa le mani nei capelli perché non potevo più continuare a leggere le forze e i dubbi di Alice, non potevo più crogiolarmi fra le braccia e i baci di Cole, non potevo più scherzare e apprezzare fino allo sfinimento Kat, e infine non potevo più inseguire e uccidere gli zombie.
Capite quanto mi ha preso questo romanzo? Spero proprio di sì.

"Alice in Zombieland" è un libro che non concede distrazioni, perché tiene attaccati i lettori alle proprie pagine dall'inizio alla fine; la Showalter ha creato un mondo variegato in cui non solo i protagonisti sono importanti, ma ogni personaggio rende onore alla storia, ogni personaggio fa scaturire emozioni nel lettore, così come ogni azione compiuta.

Non mi resta che consigliarvelo fino allo sfinimento e non mi resta che andare alla ricerca di altri romanzi di quest'autrice che tanto mi ha fatto innamorare, ho scoperto un nuovo "amore a prima vista" e si chiama Gena Showalter.

Anche questa volta ho deciso di abbellire la recensione con immagini, il confronto con la cover originale era praticamente nullo, perché le cover sono quasi identiche.... Per fortuna :)
Spero apprezzerete la recensione, ma anche le foto scelte.

La gufo giuria ha espresso il suo voto:

Ok, ho riletto la recensione e forse è un po' caotica, ma non riuscivo a fare niente di meglio. Questo libro mi ha davvero colpito e sapete che quando un libro mi piace troppo, faccio sempre fatica a parlarne.
Spero comunque di avervi fatto venire voglia di leggerlo, così posso sclerare anche con voi su Cole, Ali, Kat e tutti gli altri.

Chi ben comincia... #22

Ciao lettori pazzi :)
Dopo aver saltato l'appuntamento della settimana scorsa con la mia rubrica "Chi ben comincia..." oggi torno con una grandissima voglia di proporvi l'incipit di un libro *_*

Le poche regole della rubrica:
- Prendete un libro qualsiasi contenuto nella vostra libreria
- Copiate le prime righe del libro (possono essere 10, 15, 20 righe)
- Aspettate i commenti
 
 
Oggi non ho resistito, ho preso fra le mani uno degli ultimi libri che mi è arrivato, uno di quelli che desidero leggere più di qualsiasi altra cosa. In questi giorni ogni tanto lo ammiro, lo sfoglio, lo accarezzo e lo sbircio... E così mi sono detta "Perché non proporre proprio questo incipit per questa settimana?". Ho colto la palla al balzo perché ho proprio voglia di chiacchierare con voi di questo incipit...
 
 Il sogno della Bella Addormentata
di
Luca Centi

Londra, 27 maggio 1837

I rintocchi della St. Anne's Limehouse penetrarono la nebbia, scivolarono sui muri umidi di pioggia, sul fango delle strade dell'East End, sulle banchine del porto. Si rincorsero per le strade della città, scavalcando i corpi dei senzatetto ammassati nei vicoli e dei ladruncoli nascosti dentro i portoni in attesa di un malcapitato, fino ad arrivare alle orecchie dell'Uomo vestito di nero.
Il mantello lo copriva a stento dalla pioggia battente, ma non sembrava intenzionato a spostarsi. Se ne stava immobile, un'ombra tra le ombre.
Solo quando le campane emisero l'ultimo rintocco, l'Uomo vestito di nero mosse un passo. Attraversò la strada fiocamente illuminata dai lampioni e si infilò nella locanda Old Barry Finn.
Subito fu assalito dal tepore del camino e dal puzzo di alcol mescolato a sudore e fumo di sigari. Prese posto a un tavolo d'angolo e si tolse di dosso il mantello bagnato, rivelando un elegante giustacuore, nero, come il resto dei suoi abiti. Quando lo raggiunse la cameriera ordinò frettolosamente un bicchiere di rum per scaldarsi. Voleva stare da solo, questo era chiaro, eppure continuava a lanciare rapide occhiate all'orologio da taschino assicurato con una catenina d'oro al giustacuore.

**********

Ci tengo a precisare che queste prime righe fanno parte del prologo del romanzo. Cosa ve ne pare? A me sinceramente fanno già impazzire queste poche righe. Il periodo storico scelto, l'ambientazione, questo modo di descrivere Londra in modo molto oscuro e misterioso, mi piace, mi piace un sacco. E poi chi è questo Uomo? Aspetta qualcuno mentre si riscalda al pub? Oppure si sta nascondendo?
Inutile dirvi che la mia curiosità è alle stelle e sicuramente entro la prossima settimana lo leggerò.


mercoledì 20 febbraio 2013

WWW...Wednesdays #35

Salve ragazzuoliiiiiiiiiiii, allora quanto vi piace la nuova iniziativa di cui vi ho parlato ieri? Dovrete sopportare il mio entusiasmo e la mia adrenalina per un po', perché sono fierissima di essere riuscita a creare la mia prima reading challenge, oltretutto in collaborazione con due blog che amo.

Ok, la smetto e evito di continuare ad andare fuori argomento :) Oggi sono qui per parlarvi delle mie letture passate, presenti e future :)
Questa settimana non ho fatto grandi progressi perché il tempo a mio disposizione per la lettura è stato molto poco.

Le regole della rubrica:
- What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)
- What did you recently finish reading? (Cos'hai appena finito di leggere?)
- What do you think you'll read next? (Cosa pensi leggerai in seguito?)
 
Cosa stai leggendo?
Ho quasi finito, mi mancano poche pagine, "Alice in Zombieland" di Gena Showalter.
Sicuramente in settimana avrete la mia recensione, ma non posso evitare di dirvi che sto adorando questo libro.
La storia mi tiene incollata e vorrei poter leggero ogni attimo libero, e lo stile dell'autrice mi fa impazzire.
 
Cos'hai appena finito di leggere?
Una sola lettura questa settimana, come vi ho detto il mio tempo è stato pochissimo :(
"Implosion" di M.J. Heron, è il suo romanzo d'esordio e come ho detto anche nella mia recensione è decisamente un esordio col botto e originale, mi è piaciuta molto la storia, ho avuto solo qualche piccolo problema con dialoghi e scene romantiche, ma per il resto sono rimasta molto soddisfatta.
 
Cosa pensi leggerai in seguito?
 Le mie priorità sono completamente cambiate quando ho ricevuto questi due libri.
"Multiversum - Memoria" di Leonardo Patrignani e "Il sogno della Bella Addormentata" di Luca Centi.
Desidero leggere questi libri con una foga incredibile, vorrei divorarli all'istante, insomma la settimana prossima sarà dedicata completamente all'urban fantasy italiano *_*



Ho concluso il mio resoconto letterario :)
Ora tocca a voi, la mia curiosità si fa sempre strada fra i vostri commenti e spero di trovarne sempre di più. Vorrei sapere cosa avete letto, cosa leggete e cosa vorreste leggere; vorrei sapere cosa ne pensate delle mie di letture, insomma tutto il possibile e immaginabile xD
 

martedì 19 febbraio 2013

Refresh your Review Reading Challenge: Regole e Iscrizioni

Buonasera a tutti. Sapete che sono emozionata? Sono estremamente emozionata, mi tremano quasi le mani.
In questo periodo sono sempre qui a parlarvi segretamente di novità, bene oggi è arrivato il momento per voi di scoprirne una :)
Il mondo di blogger non è solo competizione spietata e pugnalate alle spalle, ma c'è molto altro. Ultimamente è nato un bellissimo rapporto fra me e altre due blogger e così abbiamo deciso di unirci e provare a creare qualcosa di originale e strepitoso.
Io, Denise e Giuls abbiamo deciso di fare una reading challenge che si svolgerà su entrambi i nostri tre blog. Qui su "Il profumo dei libri", su "Reading is Believing" e su "Paper Dreams Below Fingers". Ma tenetevi pronti perché questa non sarà la solita reading challenge in cui dovete leggere libri e inserire recensioni, ma ci sarà molto altro, le nostre tre testoline pazze hanno creato qualcosa di originale, provando e sperando di riuscire a coinvolgervi su più fronti, per farvi divertire e per rendere tutta questa esperienza molto migliore.
Ora vi spiegherò con calma tutto quello che dovete sapere, ma ricordate sempre che per qualsiasi dubbio potete mandarmi un'email, avete tempo per leggere e capire tutte le regole.
Troverete lo stesso post già sui blog di Deni e di Giuls, io come sempre sono ritardataria.. dovete avere pazienza con me, in questo periodo va così :(

Come funziona la reading challenge?
La reading challenge durerà sei mesi, nel corso dei quali dovrete interagire con noi tramite le vostre recensioni!Ogni blog avrà il suo genere a cui dovrete fare riferimento:
- Il profumo dei libri: NARRATIVA CONTEMPORANEA
Comprende romanzi di ogni genere che si collocano in un contesto a noi contemporaneo.
- Reading is Believing: PARANORMAL
Genere che si caratterizza per la presenza di elementi e creature paranormali ed esoteriche, come vampiri, angeli, demoni, licantropi, mutaforma, streghe e fantasmi.
- Paper Dreams Below Fingers: YOUNG ADULT
Genere che si caratterizza perché scritto, pubblicato e indirizzato ad adolescenti e giovani adulti e il cui nella maggior parte dei casi i protagonisti sono a loro volta ragazzi.
Quindi, in base al genere predominante del libro che leggerete, dovrete inserirlo nel post del mese del relativo blog, ma fin qui niente di nuovo. Per partecipare alla challenge infatti, non dovrete limitarvi a inserire il link, ma la vostra recensione (sempre in base al genere e quindi al blog a cui apparterrà) dovrà essere arricchita con diversi elementi. Vi spiego subito di cosa parlo.
- Il profumo dei libri: IMMAGINI
Se la vostra recensione apparterrà al genere Narrativa Contemporanea, dovranno essere presenti una o più immagini che arricchiscano il testo, a voi la scelta!
- Reading is Believing: CITAZIONI
Se la vostra recensione apparterrà al genere Paranormal, dovranno essere presenti (all'inizio, alla fine, o dove volete nel post) delle citazioni tratte dal libro e magari sarebbe carino non fossero le solite tratte da Google, ma questo poi è a vostra discrezione.
- Paper Dreams Below Fingers: CANZONI
Se la vostra recensione apparterrà al genere Young Adult, dovrà essere presente una canzone scelta da voi, che vi fa pensare al libro, ovvero quella che in base ai vostri gusti ritenete più adatta a rappresentarlo.
Lo scopo sarà quindi quello di avere recensioni ricche di contenuti e varie. Speriamo che l'idea vi piaccia!

Quali saranno i giochi e come funzioneranno?
Come vi dicevo, la reading challenge durerà 6 mesi. Un mese sì e uno no avremo dei giochi per un totale dunque di tre giochi. Il primo gioco si svolgerà sul blog di Denise, il secondo su quello di Giuls e il terzo qui sul mio blog.
I giochi saranno strettamente correlati agli elementi che accompagneranno le recensioni che andrete a inserire, quindi citazioni, canzoni, immagini.
In tutte e tre le occasioni, lo scopo sarà indovinare l'identità di tre libri - scelti da noi, ognuno per genere - tramite citazioni (nel gioco che si svolgerà sul blog di Denise), canzoni (nel gioco che si svolgerà sul blog di Giuls) e immagini (nel gioco che si svolgerà qui sul mio blog).
In più per aiutarvi nell'impresa - che magari per chi non ha letto i libri potrebbe essere un po' ardua - più tempo passa e più indizi vi forniremo che vi aiuteranno a indovinare.

Quali sono i premi per la challenge e i giochi?
Ogni mese sceglieremo le tre recensioni migliori (una per blog) e tra queste tre a sua volta, premieremo l'autore della migliore con un libro cartaceo che sarà offerto da una di noi o dalle Case Editrici con cui collaboriamo, mentre sarà regalato un ebook agli autori delle altre due.
Invece per i giochi (sarà tutto spiegato meglio durante lo svolgimento) i primi a indovinare l'identità dei libri, vinceranno degli ebook. In più, ogni volta verranno assegnati punti a coloro che giocheranno e alla fine di tutti e tre i giochi estrarremo a sorte una persona a cui spedire un cartaceo. Comunque, non vi preoccupate di capirci troppo! Non appena si farà il primo gioco sarà spiegato tutto alla perfezione, promesso!

Chi può partecipare alla reading challenge?
Potete partecipare ovviamente tutti! Sia chi ha un blog, sia chi non ce l'ha! Le condizioni sono comunque le stesse.
Nel caso abbiate un blog, inserirete il link della recensione nel post apposito. Nel caso non lo abbiate, potrete inviarci la recensione via mail, oppure collegarci al link della recensione sul vostro profilo Goodreads (l'unico che consente anche l'inserimento di link e immagini). Nel caso abbiate un profilo Anobii invece, dato che non è possibile rintracciare la recensione singolarmente o aggiungere link e immagini, dovrete mandarci la recensione via mail.
Se vi è più comodo potete fare la recensione su word e mandarci il pdf! Troverete tutti i dettagli e i nostri contatti nei vari post.

Calendario degli eventi:


Le premiazioni di ogni girone saranno fatte entro la metà del mese del girone successivo. Insieme alle premiazioni del sesto girone, ci saranno anche le premiazioni con estrazione tra i partecipanti ai giochi.

Come iscriversi alla reading challenge?   
Ecco la parte che forse più vi interessa! Per iscriversi alla reading challenge non vi chiediamo chissà cosa, non siete obbligati a pubblicizzarci in ogni dove (anche se sarebbe gradito :P), l'unica cosa che vi chiediamo come requisito fondamentale è di essere follower sia del mio blog, che di quello di Denise, che di quello di Giuls. Per ripagarci in qualche modo di tutto il lavoro che svolgiamo e anche perché in questo modo sarà più semplice seguire tutti i progessi della challenge! Effettueremo un controllo a riguardo al momento dell'iscrizione, che sarà considerata valida solo se risultate follower di tutti e tre i nostri blog.
Troverete un post con le regole e le iscrizioni su tutti e tre i nostri blog, potete comunicare la vostra iscrizione sul blog che preferite! Quindi se volete potete dire che parteciperete qui, oppure su uno degli altri due blog. Per noi è uguale. Non c'è assolutamente bisogno di comunicarlo in tutti i blog! Non vogliamo farvi impazzire.
Tutto quello che dovete fare è lasciare un commento dicendo che intendete partecipare e lasciarci la vostra mail (in modo che possiamo mandarvi una newsletter che vi rimandi ai post dei gironi, alle premiazioni e ai post dei giochi).
Le iscrizioni partono da oggi e resteranno sempre aperte!



Credo proprio di avervi detto tutto, spero parteciperete in tantissimi perché più siamo e meglio è, c'è più divertimento e più possibilita di confronto. Io personalmente partecipando alle reading challenge mi sono sempre divertita molto e ho anche avuto la possibilità di conoscere tanti bellissimi blog che prima mi erano sconosciuti, e ovviamente sono riuscita a conoscere anche tanti libri grazie alle recensioni che partecipavano. E poi ricordatevi che avrete i giochini ad intrattenervi ulteriormente. Insomma, io Deni e Giuls abbiamo pensato proprio a tutto e abbiamo cercato di creare qualcosa che possa coinvolgere più persone possibili, avete la possibilità di leggere quasi ogni genere. Più di così non sapevamo proprio cosa inventarci :)

Se avete delle domande, siamo tutte e tre a disposizione. Potete contattarci ai nostri indirizzi email:
Alessia - Il profumo dei libri @ale1285@gmail.com
Denise - Reading is Believing @readingisbelieving@live.com
Giuls - Paper Dreams Below Fingers @belowfingers@live.com