venerdì 3 gennaio 2014

Recensione: "Le pagine della nostra vita" di Nicholas Sparks

Buon pomeriggio a tutti voi, come ve la passate? Avete iniziato a riprendere la solita vita quotidiana? Ormai i giorni di festa più importanti sono passati, rimangono solo le befane che verranno a farci visita il 6 gennaio e poi basta, finito. Io ho lavorato tutto il tempo, dunque non ho sentito molto queste feste, ma ammetto che allo stesso tempo, sembrano non finire mai e non so perché xD

Ieri si è concluso il sondaggio per questa recensione, anche questa volta c'è stata una lotta all'ultimo sangue tra ben tre titoli e alla fine per poco poco l'ha spuntata "Le pagine della nostra vita" di Nicholas Sparks, la mia edizione è quella pubblicata dalla Sperling & Kupfer nella collana Pickwick, il 28 giugno 2013, al prezzo di 9,90 euro per 182 pagine.

Trama:
North Carolina, 1946: il giovane Noah, tornato nel paese natale dopo la guerra, realizza il sogno - coltivato da tempo - di abitare nella grande casa vicino al fiume, da lui riportata all'antico splendore. Alla perfezione del quadro manca però Allie, una seducente ragazza incontrata anni prima, amata disperatamente nel breve spazio di un'estate e mai più ritrovata. Invece, un giorno lei ricompare, per vederlo un'ultima volta prima di sposarsi... Ma il destino ha deciso altrimenti, scrivendo per loro una storia diversa...

Il mio pensiero:
Con questo libro anch'io ho voluto provare ad approcciarmi alle storie di questo autore stra-conosciuto in tutto il mondo. Erano anni che pensavo e ripensavo, che mi chiedevo se i libri di Sparks sarebbero stati adatti a me, se mi sarebbero piaciuti o no. Me lo chiedevo spesso, ma non mi sono mai decisa così tanto da comprare un suo romanzo. Fino a quando non ho preso la decisione definitiva: deve esserci un motivo se Nicholas Sparks è così apprezzato e conosciuto, dovevo iniziare a scoprire il motivo.
Da moltissimi suoi romanzi (forse tutti?) sono stati tratti dei film e anche in questo caso io ne ho guardato solo uno "Le pagine della nostra vita", che mi è piaciuto moltissimo, forse anche grazie a due attori che adoro. Così ho deciso di iniziare proprio dal romanzo da cui è stato tratto l'unico film che ho guardato.

Le pagine della nostra vita racconta l'amore complicato, sensuale e vigoroso di Allie e Noah. Si conoscono da giovani, passano un'estate insieme in cui si innamorano perdutamente, ma lei è di una classe sociale più alta e i genitori non vedono di buon occhio questo amore. Così finita l'estate ripartono e i due innamorati si perdono di vista. Il loro amore rimane vivo, ma tutti e due prendono le loro strade e fanno le loro scelte. Fino a quando dopo 14 anni si rincontrano, e non succede di certo per caso. Tante cose sono cambiate, loro due sono cambiati, ma il loro amore seppur nascosto è sempre lo stesso, forte e potente come quell'estate.

Questa volta sono stata brava e il mio riassunto è perfetto, non svelo niente di troppo e sono riuscita a scrivere tutto in poche righe :)
Non ci sono dubbi che questo sia un romanzo di quelli che più romantici non si può. L'amore raccontato è più forte del tempo e della distanza, più forte della vecchiaia e della malattia, addirittura della morte.
Sparks è in grado di raccontare l'amore in tutte le sue piccole sfaccettature, fa battere i cuori dei lettori e li fa emozionare. In questo romanzo racconta una storia ricca di emozioni forti, una storia che potrebbe far innamorare chiunque. Parla di un amore che tutti noi vorremmo vivere nella nostra vita e lo fa in modo struggente e sensuale, in modo dolce e doloroso.
Ma, come mio personale parere, è troppo romantica, troppo dolce e troppo "da sogno"; sarà che io sono una persona pratica e con i piedi piantati per terra, ma ho trovato l'amore fra Allie e Noah troppo perfetto, nonostante affronti problemi e separazioni, il loro amore è così puro che mi sono resa conto fin da subito che è quasi impossibile che un'amore del genere sopravviva alla vita reale.
So che ogni tanto ci vogliono libri che ci fanno sognare l'amore perfetto, ma io sono quel tipo di persona che quando sogna l'amore perfetto ha bisogno anche di ridere e divertirsi, forse per alleggerire un po' "il sogno"; non ho bisogno di soffrire e di chiudere il libro amareggiata col pensiero che "tanto un amore del genere lo si trova solo nei libri".
So anche che, avrò letto decine di libri con l'amore "perfetto" in primo piano, ma quando penso a quei libri mi vengono in mente particolari che distolgono un po' l'attenzione da quel sentimento così forte, che sia grazie ad elementi fantasy o che sia grazie ai sorrisi e alle risate, in un modo o nell'altro in quei libri che ho apprezzato, il protagonista non è solo ed esclusivamente l'amore; mentre con questo libro non c'è spazio per altro.

I protagonisti parlano delle loro vite, dei loro piaceri e dolori al di fuori dell'amore, ma sono momenti che scompaiono completamente di fronte a tutto il resto della storia.
Forse ho scelto il libro sbagliato, forse dovevo leggerne uno di cui non avessi visto prima il film, ma ammetto che durante la lettura non ho fatto paragoni con la visione del film, dunque non so proprio quale sia il motivo.
Semplicemente "Le pagine della nostra vita" è stato un libro piacevole e carino, che mi ha emozionato, ma che non mi ha preso e coinvolto come ci si aspetterebbe da una splendida e dolorosa storia d'amore.
Forse non sono fatta per questo genere di libri, forse io e Sparks non andiamo d'accordo, questo non lo so... sicuramente proverò a leggere almeno un altro paio di libri dell'autore, e se i miei pensieri rimarranno immutati, allora vorrà dire che io e Sparks viaggiamo su due binari diversi, vorrà dire che quest'autore non mi dona le storie e l'amore di cui ho bisogno.
E' un romanzo che consiglio a tutti i romanticoni, a quelli che vogliono poter leggere e provare di riflesso un amore perfetto, in grado di resistere a tutto e tutti, a quelle persone a cui piace emozionarsi in modo puro grazie esclusivamente a questo sentimento fortissimo.

Uno sguardo alle cover, la prima che ho messo è la cover tratta dal film, mentre l'ultima che vedete è la cover originale... Devo ammettere che nessuna di queste tre mi convince, forse la migliore è proprio quella tratta dal film. Quella italiana la trovo inconsistente e senza significato, mentre quella originale non mi piace proprio, anche se sicuramente dopo aver letto il libro assume il suo significato. Classifica finale: cover con l'immagine del film, cover originale, cover italiana.

Il mio voto per questo libro:


Spero che la mia recensione vi sia piaciuta e spero che gli amanti di Nicholas Sparks non verranno a lamentarsi, per nostra fortuna ognuno di noi può avere pensieri diversi sui libri ed io credo di aver esposto in modo molto corretto quello che ho provato durante la lettura di questo romanzo.
Mi piacerebbe confrontarmi e sapere chi di voi lo ha letto, se gli è piaciuto oppure no...
Ah, vi avviso che lunedì pubblicherò un'altra recensione senza averla messa nel sondaggio, perché voglio assolutamente finire di mettere le recensioni di settembre (che sono quelle che vi sto proponendo ultimamente nei sondaggi) entro questo primo mese dell'anno.

18 commenti:

  1. Uno dei pochi casi in cui ho preferito il film.
    Buon anno, Ale :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mik, sinceramente ho sentito dire da molti che i film tratti dai libri di Sparks sono migliori... Beh sicuramente compaiono sempre attori che sanno il fatto loro (più o meno in tutti, se non sbaglio).
      Buon anno, anzi buona prima settimana dell'anno visto che sono in stra-ritardo con le risposte :)

      Elimina
  2. Anch'io è da tantissimo che vorrei iniziare a leggere qualcosa di Sparks, ma ogni volta mi trovo a dare la precedenza ad altro!! :/ Sarà perchè di almeno 4-5 dei suoi libri ho già visto il film e quindi conosco già la storia, ma anche perchè ho sentito dire da più di qualcuno che sono meglio i film dei libri!! Prima o poi dovrò dargli una possibilità anch'io però...vedremo!! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Marika, capisco benissimo, per me è stato lo stesso per un sacco di mesi.. conoscevo una ragazza super-fan di Sparks e vedere il suo entusiasmo mi contagiava sempre, poi quando arrivava il momento di comprare i libri, mi fermavo sempre e cambiavo idea comprando altro...
      Io proverò a leggere qualcos'altro, ma credo proprio non instaureremo un gran rapporto io e i suoi libri...

      Elimina
  3. Ho letto il libro e visto il film e assolutamente il film è MERAVIGLIOSO! Lo amo e l'avrò visto mille volte... concordo con Michele :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me il film mi è piaciuto un sacco. Amo tantissimo Ryan Goslin e apprezzo moltissimo Rachel McAdams, nel film credo formino una coppia perfetta e sono riusciti ad emozionarmi davvero moltissimo, cosa che il romanzo non è riuscita a fare...

      Elimina
  4. Ciao Alessia, il genere di romanticismo di Spark non mi piace, in quanto ho sentito appunto dire che è del tipo "sdolcinato". Mi piacciono le storie d'amore (non sembra ma sono una romanticona xD) però quello mieloso non lo sopporto... ad esempio ho apprezzato molto Il profumo del pane alla lavanda, dove l'amore, di ogni tipo, è molto importante nel libro, ma non è troppo accentuato, in quanto si parla anche d'altro, però la tua recensione mi è piaciuta, perché se stata neutrale :)

    Per le cover: quella tratta dal film è la migliore, inoltre mi ricordo che una volta ho visto una immagine su internet in cui Sparks viene soprannominato (ovviamente per le versioni originali) "l'autore le cui copertine hanno sempre delle persone che quasi si baciano", ed è vero xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Laura, mi sa che su Sparks ci troviamo completamente d'accordo. La storia d'amore deve essere sorretta da qualcos'altro nei libri (almeno per me), un po' di magia, un po' di simpatia, qualcosa ci deve sempre essere che non mi fa pesare la "perfezione" della storia d'amore; mi piace sognare, ma non a questi livelli.

      Elimina
  5. Io ho ricominciato ieri a lavorare. La mia voglia era pari a zero haha
    Comunque io ne ho letti un sacco di libri di Sparks e mi piacciono per il fatto che in un modo o nell'altro mi fanno sempre emozionare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Simo, ah come ti capisco, posso ammettere tranquillamente che la mia voglia di lavorare è quasi sempe pari a zero, a parte rari casi. Infatti non vedo l'ora di potermi segnare e prenotare le ferie per questo nuovo anno :)
      Ecco vedi, tu riesci ad emozionarti grazie a Sparks, invece a me lascia un pochino indifferente e dopo un po' mi annoia, su questo abbiamo decisamente i gusti diversi :P

      Elimina
  6. A me il libro non è piaciuto, il film è invece uno dei miei preferiti <3 Non credo mi stancherò mai di guardarlo, è poesia :')

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mel, hai proprio ragione, quel film è riuscito alla perfezione, mi ha fatto piangere ed emozionare un sacco e anch'io non mi stancherò mai di guardarlo, anche se purtroppo dedico sempre meno tempo alla tv e al cinema in generale :(

      Elimina
  7. ciao Alessia ^_^
    Non so se c'è ne sono tanti come me ma, devo ammettere che ho visto il film ma non ho ancora letto il romanzo, sono curiosa e li ho praticamente quasi tutti in lista quelli di Sparks... spero di trovare presto il tempo di leggerli, sono un po' indietro con le letture... Non tanto tempo fa' ho letto i passi dell'amore di cui avevo visto il film e devo dire che l'ho adorato fin dalla prima pagina... quindi sono curiosa di leggere poi questo... La tua recensione è molto curata e spiega nel dettaglio il tuo pensiero, vedremo che imprensione farà a me.
    ciao

    LA BIBLIOTECA INFINITA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Erica, credo invece, che in molti abbiano visto i film ma non letto i libri... prima di leggere questo anch'io ero nella tua stessa situazione.
      Io non mi arrendo infatti voglio provare a leggere un romanzo di cui non ho visto il film, così sarò completamente all'oscuro della storia e non potrò fare paragoni, forse in quel caso mi piacerà di più :)
      A presto cara.

      Elimina
  8. Pensa che questo è stato l'unico libro che mi ha commosso fino alle lacrime, me lo ricordo ancora. Notte, io sotto le coperte e tante lacrime :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Linda a me invece ha commosso moltissimo il film, ma proprio da pianto disperato... mentre il libro mi ha fatto provare emozioni blande e spesso mi annoiava... ma a questo punto inizio a pensare che sia "colpa" del film che mi è piaciuto così tanto, per me è stato inevitabile fare paragoni...

      Elimina
  9. Ciao Alessia, io non ho letto questo libro di Sparks in particolare, ma ne ho letto qualcun altro prestatomi da un'amica. Trovo che in tutti i suoi libri siano presenti gli stessi elementi: amore "perfetto" (tra virgolette perché sull'argomento la penso come te), romanticismo, vicessitudini più o meno tragiche. Per i miei gusti questa formula può andare bene in un libro, ma se si ripropone ogni volta mi fa venire un po' il latte alle ginocchia :-) anche i personaggi li trovo intercambiabili, potresti spostarli da un libro all'altro e la trama funzionerebbe ugualmente. Spero di non essere stata troppo dura e che chi ama Sparks non si arrabbi, è solo il mio pensiero :-)

    RispondiElimina
  10. Ammetto di non aver letto il libro e di aver visto il film come minimo 5 volte!! Anzi a dire il vero, non penso di aver letto nulla di Sparks.. una mia amica però lo adora! xD
    Il film mi è piaciuto moltissimo (complice anche Ryan Gosling, è dai tempi di Young Hercules che ho una cotta per questo attore) quindi penso che prima o poi leggerò il libro... però mi spiace che non ti abbia fatto impazzire! Magari è proprio uno di quei rari casi in cui il film è migliore del libro!

    RispondiElimina

Lasciate un segno del vostro passaggio, sono sempre felice di leggere e rispondervi ♥