venerdì 14 febbraio 2014

Recensione: "Shades of Life" di Glinda Izabel

Buonsalve signori e signore xD il sole degli ultimi due giorni se ne è già andato, lasciando il posto di nuovo a questa pioggia infinita... certe volte la frase del Corvo "Non può piovere per sempre" mi sembra solo un miraggio.
Ma fermi tutti, mi stavo quasi per dimenticare che oggi è San Valentino, auguri a tutti voi. A chi è sposato o fidanzato o a chi vive altri tipi di amore, tanti auguri a tutti voi. Io personalmente non festeggio San Valentino da una vita, ormai è un giorno come un altro, ma ci tenevo lo stesso ad augurarvi una bellissima giornata circondate dalle persone che più vi amano.
Ed il libro che vi presento oggi è assolutamentissimamente a tema!

Oggi vi parlo del romanzo che avete votato maggiormente, ci tengo a precisare che ho letto questo romanzo ad ottobre, mentre ero in ferie, proprio nel momento in cui ho deciso di portarmi in vacanza il Kindle invece dei soliti libri cartacei; da quella volta non ho più letto ebook, né acceso il Kindle °__°
Questa volta c'è stato un pari merito fino a poche ore dalla conclusione del sondaggio, alla fine l'ha spuntata con 18 voti e il 33% di preferenza "Shades of Life", romanzo d'esordio di Glinda Izabel, pubblicato solo in formato digitale dalla Fazi nella collana Lain, il 29 maggio 2013, al prezzo di 1,99 € per circa 164 pagine.

Trama:
Juniper Lee potrebbe concedersi ogni lusso. Potrebbe viaggiare senza preoccuparsi di avere una destinazione, abbandonarsi a ogni sorta di eccesso senza temere ripercussioni.
Ma non c’è nessun bene materiale che possa distrarla dalla solitudine che la divora, perché Juniper è un spettro intrappolato in una dimensione dai contorni indefiniti.
Il suo cuore non batte realmente, e tutto di lei - i suoi respiri, i suoi sorrisi, le lacrime che spesso le solcano le guance, sono solo l’eco di una vita ormai lontana.
Juniper è sola e non possiede alcun ricordo. L’unica memoria che sollecita la sua mente, sin da quando si è risvegliata nella sua nuova forma spettrale, è quella di un nome. Il suo. Unica eredità della ragazza che doveva essere stata un tempo. Eppure, nonostante sembri non esserci nulla a legarla al mondo dei vivi, Juniper non riesce a seguire il raggio di luce che potrebbe aprirle le porte dell’aldilà.
Quando alla sua porta si presenta Logan, attraente ragazzo dallo sguardo scintillante, tutto per lei si tinge di nuovi e abbaglianti colori. Logan è diverso dagli altri spettri, è come se in sé nascondesse qualcosa di unico, che l’attrae in modo irresistibile.
Qualcosa di inspiegabile avviene quando i due si toccano, come l’esplosione di una forza celestiale. E un ingranaggio si smuove nei recessi della mente di lei, facendole provare sensazioni mai conosciute prima. Sensazioni che profumano di ricordi sopiti e verità dimenticate. Sensazioni che potrebbero rispondere alla domanda che l’ha assillata sin dal giorno del suo risveglio: chi è davvero Juniper Lee?

Il mio pensiero:
Posso dire subito che questa è la mia prima esperienza nella lettura di un "libro completo" in ebook, finora avevo letto solo brevi novelle o racconti, l'anno scorso avevo iniziato a leggere un libro, ma lo avevo abbandonato... Grazie alle ferie, ho deciso di portarmi dietro solo il Kindle e così ho letto, finalmente, Shades of Life, l'ho comprato poco dopo la sua uscita, ma proprio a causa del mio "non-rapporto" con il Kindle non mi ero ancora decisa a leggerlo. A riguardo ho letto quasi tutte recensioni positive, alcune un po' più dubbiose, io credo di rientrare nella parte delle "più dubbiose".
Non ho mai dimenticato che questo è un libro d'esordio e che nel concorso della Fazi era stato dato un limite tassativo di battute, ma nonostante questo non ho apprezzato fino in fondo Shades of Life.

La storia ruota completamente attorno al rapporto tra la protagonista Juniper, un fantasma solitario e Logan, un altro fantasma però convinto di non esserlo. Tutta la storia ruota attorno al loro incontro e al loro amore... Io non ho trovato nient'altro e dopo un po' di lettura iniziavo ad annoiarmi.
Non fraintendetemi, mi piacciono i libri che contengono storie d'amore, se poi viene aggiunto un pizzico di paranormale le apprezzo ancora di più, ma in questo caso è tutto troppo, troppo incentrato sul loro incontro, sul loro forte rapporto e il loro grande amore, pochissime altre vicende prendono il via in questo libro.
Ho pensato spesso che l'autrice avrebbe potuto dedicare un pochino meno pagine all'amore tra i due personaggi e dedicare un po' più attenzione ad altri fattori, come ad esempio all'amicizia tra Juniper e Adelaide. Proprio quest'ultima è il personaggio che più mi ha intrigato e che meno ho conosciuto. Anzi, si può dire che Adelaide viene solo accennata, la conosciamo grazie alla battutine che fa a Juniper, ai consigli che le dà e solo verso la fine scopriamo chi è realmente e cosa la lega realmente alla protagonista; ma non viene dato assolutamente peso a questo rapporto ed io ho storto il naso.
Non ci sono dubbi che Glinda sia in grado di emozionare e creare una storia d'amore da tachicardia e da occhi sognanti, ma alcune scene sono davvero portate troppo per le lunghe. Carezze, baci, sguardi languidi, sospiri, respiri, battiti del cuore.... pagine e pagine di questo e basta; l'ho trovato davvero un po' troppo pesante per i miei gusti.
Il libro è scorrevole e la scrittura semplice e di conseguenza il libro si può benissimo leggere in poche ore, la storia è in grado di emozionare, ma dopo un po' queste emozioni ripetute stancano e annoiano.

Per fortuna qualche piccolo colpo di scena e qualche approfondimento in più hanno fatto in modo che il libro diventasse un po' più intrigante, purtroppo però, non ha raggiunto grandi livelli, almeno ai miei occhi.
Sono rimasta un pochino delusa e sono molto dispiaciuta per questo. Pensavo di trovare un po' più paranormal e meno romance, mentre invece ho trovato praticamente solo romance.
Non ci sono dubbi però, sulla capacità narrativa di Glinda, si capisce subito che è stata rapita dalla sua stessa storia e che l'ha scritta col cuore e con grande attenzione. Le capacità ci sono, il talento anche e sono convinta che il suo prossimo romanzo sarà molto migliore; sicuramente l'obbligo di rispettare un tot di battute ha contribuito a rendere la storia meno approfondita, ma credo anche che, Glinda avrebbe potuto dedicare meno pagine all'amore tra i due personaggi e dedicarne un po' di più per approfondire altri aspetti e l'altro personaggio presente nel romanzo: Adelaide.
E' una lettura piacevole, per passare qualche ora in relax e farsi prendere dalle emozioni. Se siete lettrici romantiche, Shades of Life è fatto apposta per voi, non ci sono dubbi. Ma se oltre al romanticismo e al grande amore volete trovare altri aspetti in un libro, allora vi sconsiglio la lettura di questo libro.

Il mio voto per questo libro:
Sono arrivata a 3 sulla fiducia che ho nelle capacità di Glinda, altrimenti il voto sarebbe stato di mezzo più basso.


Ecco qua, sono pronta a leggere ogni tipo di commento, spero solo di non essere attaccata perché lo troverei molto maleducato e ingiusto. So che ci sono persone che come me non lo hanno amato molto, mentre altre lo segnano quasi tra i loro libri preferiti. Per fortuna i libri sono diversi e i gusti lo sono ancora di più, questo è uno di quei casi in cui mi sento un po' una voce fuori dal coro, ma non mi preoccupo molto per questo, ho sempre detto che sono sincera nel bene e nel male.
Bene ragazzi, fatemi sapere cosa ne pensate del libro e della recensione :)

35 commenti:

  1. La tua recensione mi scoraggia un pò. E' da quando è uscito che giace nella mia wishlist ma fino ad adesso avevo letto solo recensioni più che positive. Mi sa che attenderà un altro pò...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Clà, in giro trovi tantissime recensioni positive, ma anche qualcuna circa sul mio livello, dunque non saprei proprio dirti se è una lettura adatta a te oppure no. Certo è che, con il prezzo stracciato che ha, si può comprare e provare a leggerlo senza poi pentirsi della cifra spesa ;)

      Elimina
  2. Se estrapolo dal libro frasi, pensieri e momenti posso dire che è ben scritto, ma nell'insieme l'ho trovato poco consistente e troppo pieno di smancerie, almeno per i miei gusti. E poi ci sono solo lui/lei, manca tutto quel contorno che da sostanza a una storia.
    Buon San Valentino a tutti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì Silvia, hai ragione. Glinda ha un buon stile di narrazione e anche un buon ritmo, e sicuramente il limite di battute la penalizzata tantissimo... infatti aspetto di poter leggere qualcos'altro di suo, che non sia limitato in nessun modo :)

      Elimina
  3. Tesoro ecco finalmente la tua recensione ** ero curiosa! in effetti è un libro denso denso di zucchero, ma mi era piaciuto! forse va un po' a gusti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente è un libro adatto più ad un certo tipo di pubblico, e forse dovrebbe essere letto con un certo umore... Ma di sicuro Glinda potrà fare molto molto di più in futuro :)

      Elimina
  4. Perfettamente d'accordo con la tua recensione, Ale! Niente di memorabile, insomma, ma neanche così brutto :) Troppo sdolcinato anche per me!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mel, nooooo assolutamente non così brutto. Ci sono libri ben peggiori, in linea di massima Glinda scrive bene e riesce a coinvolgere, però appunto è tutto troppo incentrato su Juniper e Logan, ci voleva qualcos'altro per renderlo un po' più ritmato e interessante :)

      Elimina
    2. Sì, assolutamente :) Speriamo in qualcosa di più coinvolgente per il futuro :3

      Elimina
  5. Anch'io avrei preferito venisse approfondita la parte paranormale...in alcuni punti è un po' troppo zuccheroso!! Però è stata comunque una lettura piacevole, anche perchè mi è piaciuto moltissimo lo stile di Glinda!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io l'ho trovato quasi tutto troppo zuccheroso, ma anche in questo caso va a gusti. Se si è persone estremamente romantiche, SoL sarà perfetto; ma per chi, come me, ama le storie d'amore condite da altri elementi e con una storia intorno più accattivante, allora SoL non risulterà il massimo della vita :)

      Elimina
  6. Ciao Ale, non ho letto questo libro quindi non posso dire la mia su come l'ho trovato.
    Per il resto sicuramente non credo ti si possa attaccare! Tutto quello che hai detto lo hai detto con estrema sincerità e senza offendere nessuno!
    Ognuno per fortuna ha gusti propri, questo è la cosa che mi piace di più dell'essere una lettrice sfegatata, il potermi confrontare soprattutto con chi ha gusti totalmente differenti dai miei!
    Credo invece che tu sia assolutamente da elogiare per la sincerità...mica da tutti visto che Glinda è una blogger come noi. Sono sicura che proprio lei sarà felice di leggere il tuo vero pensiero sul luo lavoro!!! :))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao tesoro, guarda se non lo hai letto, tu che sei una grande compratrice di ebook, puoi approfittarne proprio per questo prezzo bassissimo :)
      Grazie per le tue parole, come dicevo in privato con Glinda, quando posto certe recensioni preferisco sempre fare un discorso di questo tipo alla fine, perché ci sono alcuni tipi di lettori che si accaniscono e soprattutto che non vedono altri gusti al di fuori dei loro.

      Elimina
  7. Mmm… non conosco questo libro, ma leggendo la trama ho avuto una prima impressione che si è rispecchiata esattamente nella tua recensione, cioè ho pensato che probabilmente non era un libro adatto a me, essendoci molto romanticismo e poco altro. Ecco, come dici tu, io in un libro cerco un sacco di altre cose, e ormai mi conosci un po’ quindi sai che quando “non succede niente” mi stufo presto :-p grazie anche oggi della tua recensione Ale, ormai aspetto i tuoi post con trepidazione :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nadia, infatti questo libro non te lo consiglierei mai. Nel senso che la storia è carina e scritta bene, ma credo non arriveresti nemmeno ad un quarto di lettura. Tu forse sei ancora meno romantica di me, figuriamoci, dunque proprio Shades of Life non è il libro per te :)
      Che onore sapere che aspetti con così ansia i miei post, mi carichi di una responsabilità non indifferente... spero di non deluderti ♥

      Elimina
  8. Mmm, mi incuriosiva ma dalla tua recensione mi è un po', come dire, "scaduto"... aspetterò ancora a prenderlo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Paola, in giro ci sono tantissime, ma proprio tante, recensioni positive, ma ce n'è anche qualcuna sul mio stesso tono... Se ancora non sei convinta puoi provare a leggere altre recensioni, oppure aspettare e vedere se riuscirà ad ispirarti di più, magari in altri momenti :)

      Elimina
  9. Ciao Alessia! Grazie mille per la tua sincerità e la fiducia :)
    Buon San Valentino!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Glinda, grazie a te per avermi scritto, sia qui che in privato. La fiducia rimarrà accompagnata dalla grande voglia di leggere altro di tuo, non farci aspettare troppo... ♥

      Elimina
  10. Alessia, mi trovi d'accordo con tutto quello che hai detto, anzi, se devo essere sincera, io il libro non sono neanche riuscita a finirlo.
    Lo stile dell'autrice è l'unica cosa che mi è davvero piaciuta, riesce a descrivere ambienti, personaggi ed emozioni in modo incantevole, anche se un po' troppo ripetitivo, se in futuro dovesse scrivere altri libri con una trama più ampia e dettagliata, credo che farebbe un ottimo lavoro.
    Il racconto l'ho trovato troppo frettoloso, infatti credo che si sia svolto in quelle che credo fossero solo poche ore di narrazione: l'attrazione, l'innamoramento, ecc.; era incentrato troppo sui sentimenti di questi due ragazzi, che venivano descritti troppe volte nello stesso modo e dopo una pagina o due (quello che più mi è rimasto impresso è Juniper che dice in continuazione che Logan è un bellissimo ragazzo) e in modo troppo sdolcinato, facendo diventare (a mio parere) il libro un po' noioso, infatti, come ho già detto, non sono neanche riuscita a finirlo anche se ormai avevo superato la metà, il che mi dispiace un casino, perché odio non riuscire a portare a termine una lettura, ma avevo perso completamente l'interesse, in quanto carente di trama.

    Spero di non offendere nessuno, il mio è un parere da lettrice che apprezza i fantasmi e il romanticismo, ma che purtroppo non è riuscita ad apprezzare al meglio questo libro :)

    Ciao ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Laura, non ne so il motivo, ma pensavo non lo avessi letto questo romanzo :)
      E' vero, lo stile di Glinda è molto buono e non dimenticarti che è comunque un esordio, ha tempo per migliorarsi e riuscire a creare qualcosa di più interessante e meno ripetitivo :)
      Credo che con il prossimo libro che pubblicherà le cose andranno di certo meglio per due motivi: sarà la sua seconda esperienza e di conseguenza avrà un margine molto alto di miglioramento, e soprattutto non sarà costretta a rispettare un tot di battute, che credo sia una cosa che limiti tantissimo una storia.
      Non hai offeso nessuno, anche tu come me sei stata sincera e ti sei espressa come una lettrice rispettosa :)

      Elimina
  11. Risposte
    1. Ile, per tua fortuna ti basteranno pochissimi spiccioli e un paio di click *__*

      Elimina
  12. Ciao, sono Laura e vorrei unirmi ai lettori di questo dolcissimo blog :)
    Per quanto riguarda il libro, la trama mi incuriosiva, sembra qualcosa di diverso dal solito..però dopo la tua recensione, credo proprio non faccia al caso mio! Va bene la storia d'amore ma ci vuole anche qualcosa in più, qualcosa che faccia riflettere, che dia un senso..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un'altra Laura *___*
      Ciao e benvenutissima, spero ti troverai bene qui nel mio angolino e spero di rileggere spesso altri tuoi commenti ^_^
      Allora, la storia non è sicuramente originale, anche se può essere apprezzata soprattutto dalle lettrici romanticone; lo stile dell'autrice è molto fluido e riesce a coinvolgere, ma purtroppo ci manca quel qualcosa in più che sarebbe riuscito a rendere la storia più accattivante :)

      Elimina
  13. Voglio leggere questo libro da quando è uscito *w* ma non ho ancora avuto l'opportunità... spero di farlo prestissimo! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ika, spero riuscirai a leggerlo presto e spero ti piacerà :)

      Elimina
  14. Assolutamente d'accordo con ogni parola che hai scritto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so zia, siamo sulla stessa linea... Ma molto spesso succede tra me e te :)

      Elimina
  15. Non ho letto questo romanzo. Conosco Glinda di "fama", ma la tua recensione credo sia una delle più sincere che ho letto in merito a "Shades of Life".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gina, ti ringrazio molto per questo tuo commento, mi fa piacere sapere che la sincerità riesce a trasparire :)

      Elimina
  16. Ero curiosa di leggerlo ma allo stesso tempo titubante proprio per il fatto che mi sembrava troppo incentrato sulla parte romance, ora che me lo hai confermato non so se lo leggerò...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vally, diciamo che è un libro che può far passare al lettore qualche ora piacevole, ma può anche diventare noioso a chi (come me) apprezza storie più ampie e ricche di altro oltre che di dolcezza e tenerezza :)

      Elimina
  17. io ero coriosa di leggerlo, ma non avendo un ebook reader ho scaricato solo l'anteprima sullo smartphone, che sarebbero solo le prime 30/40 pagine circa...leggendole però anche io mi sono subito accorta del romaticismo e dello stile poeticamente dolce dell'autrice, Glinda ama i romanzi paranormal romance, ma dalle sue recensioni ho notato che ciò che apprezza sia la storia d'amore condita con elementi paranormali, non il contrario, quindi credo che uesto romanzo rispecchi un pò la stessa autrice, e questo le fa un grande onore^_^ però ho letto solo l'anteprima quindi non so dare un giudizio completo, posso solo dire che ho notato subito l'amore e la dolcezza nello stile e nella narrazione^_^... personalmente non amo molto i romance, e nemmeno i paranormal, quindi credo che non lo terminerò di leggere.
    domandina:
    come ti trovi con l'e book reader? a me a volte è capitato di leggere le anteprime gratis sullo smartphone ma mi si stancano gli occhi subito, forse dipende dalla retroilluminazione...cel'hanno anche i reader??? O.o

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fabi amore e dolcezza spiccano in modo assoluto in questo romanzo, non per questo è da bocciare, assolutamente. Lo stile di Glinda è molto scorrevole e la sua capacità narrativa è da lodare, ma come ho detto, non è proprio la storia che fa per me :)
      Allora, che domanda da un milione di euro che mi fai xD Io con l'ebook reader non mi trovo, nel senso che non lo uso praticamente mai, lo possiedo da più di un anno, ma credo di averlo usato sì e no 4 volte... Ma è un problema mio e solo mio, infatti l'ebook reader è sicuramente l'ideale per leggere ebook è stato creato apposta, ne esistono tantissimi io ho il Kindle (quello più semplice e che costa meno) e non è retroilluminato. Leggere sullo smartphone o tablet credo che sia la stessa identica cosa che leggere sul Pc, gli occhi si stancano perché tutti e tre gli strumenti possiedono la retroilluminazione. Non vorrei dire cavolate, ma credo che tutti gli ebook reader siano senza retroilluminazione. Ce ne sono alcuni che sono illuminati, ma hanno piccoli led intorno al dispositivo, in modo che funzionino come una lampada (tipo abat-jour sul comodino). Se sei una che non ha problemi a leggere ebook ti consiglio assolutamente di prendere uno di questi dispositivi, che sia Kindle o Kobo o altro... Non posso darti informazioni o suggerimenti in più perché sono un po' fuori da questo mondo, ma secondo me in giro trovi le schede tecniche per farti un'idea un po' migliore e poter decidere :)

      Elimina

Lasciate un segno del vostro passaggio, sono sempre felice di leggere e rispondervi ♥