venerdì 17 ottobre 2014

Blogtour: "Infinito" di Alessia Esse - Tappa #7

Buongiorno ragazzi, ed ecco uno di quei post che mi rendono felici e che mi emozionano moltissimo.
La mia storia con la Trilogia di Lilac scritta da Alessia Esse è molto intensa. Dopo aver creato il mio primo GdL proprio con la lettura di "Perfetto" (il primo libro della trilogia), dopo aver partecipato al blogtour per la pubblicazione di "Segreto" (il secondo libro della trilogia), non potevo assolutamente tirarmi indietro nel dedicare un altro spazio del mio blog ad Alessia Esse, alle sue parole e al suo ultimo libro...INFINITO
E non è detto che dopo questo post non accadrà altro su questo blog in riferimento alla trilogia, ma mi cucio la bocca e vi lascio con la curiosità (sono perfiduccia, lo so ahahahah)

Ora occupiamoci insieme della settima e ultima tappa del tour dedicato ad Infinito.
Vi lascio una piccola presentazione del romanzo, il calendario del tour nel caso in cui alcuni di voi si fossero persi alcune tappe; dopo di che parleremo insieme ad Alessia Esse delle ambientazioni e dei luoghi che hanno caratterizzato Infinito, ed alla fine un bel Giveaway per tutti voi che seguite con passione questa trilogia.

Titolo: Infinito
Autore: Alessia Esse
Serie: La trilogia di Lilac #3
Data di uscita: 30 settembre 2014
Prezzo: 15,44 (cartaceo) - 2,99 (ebook)
Pagine: 524

Trama:
Lilac Zinna e Margot Riford hanno una missione: smantellare il governo di Vega G. Le ragazze hanno un piano: Lilac distruggerà l'USP dall'interno, fingendosi alleata della Presidentessa, mentre Margot raggiungerà la Francia per raccontare alle donne la verità sulla Sindrome. Il piano è difficile, ma Lilac e Margot hanno degli alleati: Lilac ha Elia al suo fianco, e Margot non sarà sola quando partirà da Pontenero per tornare a Malorai. Ciò che le due non hanno messo in conto, però, è che nel mondo creato da Vega G le sorprese sono sempre dietro l'angolo, assieme a nuove verità che, nell'ultimo libro de La Trilogia di Lilac, stravolgeranno e - in alcuni casi - distruggeranno la vita dei protagonisti. Insieme, Lilac e Margot lotteranno per impedire che il peggio accada; per evitare che la Presidentessa porti a termine il suo vero progetto.


Il calendario:
3 ottobre: Reading is Believing (Estratto: Il prologo)
6 ottobre: She was in Wonderland (La playlist del libro)
8 ottobre: Please Another Book (Estratto + recensione)
10 ottobre: Libri & Popcorn (Intervista all'autrice)
13 ottobre: Coffee & Books (Intervista all'autrice)
15 ottobre: Libri da favola (Le scene tagliate)
17 ottobre: Il profumo dei libri (Le ambientazioni + Giveaway)




Le ambientazioni:

Oggi, come ho già anticipato, parleremo prima di tutto delle ambientazioni del romanzo.

Noi tutti lettori della trilogia siamo sempre stati intrigati, impauriti ed infine entusiasti dell'ambientazione quasi tutta italiana dei primi due libri. In Perfetto gran parte della storia si svolge in Italia, nel viaggio che Lilac e Baguette compiono per arrivare a Pontenero, ma abbiamo anche un'inizio dedicato alla Francia. In Segreto l'ambientazione principale è sempre l'Italia, questa volta però con una grande concentrazione di scene a Roma, per poi, nel finale ritrovarci nella "pacifica" Svizzera.
In Infinito tutto è bilanciato, anche le ambientazioni, così il lettore si ritrova a viaggiare soprattutto in Svizzera, con dei bellissimi e accesi momenti in America, poi torniamo nella nostra amata Italia con Pontenero e Torino, per poi nel finale avere tanti piccoli scorci del mondo.
Alessia Esse in questa tappa ci spiegherà le sue motivazioni, come mai ha scelto queste ambientazioni e perché sono state così diverse e importanti.
Lascio a lei la parola...



     Su uno dei primissimi fogli usati per catturare appunti e idee della nascente trilogia, ricordo di aver fatto un elenco della situazione geopolitica mondiale al momento in cui la storia di Lilac inizia nel libro.La Sindrome colpisce tutto il mondo; gli uomini muoiono dappertutto, e l’USP governa ovunque. Per questi motivi ho sentito il bisogno di sapere cosa accadeva negli altri continenti, anche se nei primi due libri della trilogia si parla poco di ciò che accade oltre i confini europei.

     Da lettrice, ho letto molte distopie e ho trovato pochi riferimenti a quello che succede al di fuori della zona in cui gli avvenimenti accadono, la Zona Principale. Per i miei libri volevo qualcosa di diverso, qualcosa che desse l’opportunità ai lettori di andare oltre il mondo descritto da Lilac in Perfetto e Segreto. È per questo, dunque, che ho scelto di ambientare parte di Infinito all’estero.
     Per ragioni che hanno a che fare con la mitologia della saga, il Centro Helios ha sede in Svizzera. Per crearlo mi sono ispirata in parte alla geografia di Lucerna e in parte alla struttura de Le Rosey, la scuola privata più costosa al mondo (esiste davvero, proprio in Svizzera). Il mio intento è stato quello di far nascere un luogo orribile (il Centro Helios, appunto) in un paese che oggi è famoso per la sua tranquillità e per la sua perfezione. Quando Lilac arriva in Svizzera, alla fine di Segreto, ha l’impressione che gli abitanti del Centro siano in vacanza; i prati, la piscina, le persone felici: tutto sembra perfetto. In Infinito, tuttavia, Lilac e i lettori scoprono che sotto il mantello di perfezione (letteralmente sotto: i sotterranei del Centro svelano una verità orribile) le cose sono molto diverse.
     Grazie a Baguette, invece, i lettori hanno l’opportunità di scoprire cosa accade in quelli che oggi sono gli Stati Uniti d’America. Già in Perfetto scopriamo che hanno cambiato nome, e che la capitale si è trasferita a New York. In Infinito, Baguette si renderà conto di quanto è diversa la vita dall’altra parte dell’oceano. Sia in termini di società femminile, sia in termini di segreti che la città di Bro nasconde.
     Ho inventato di sana pianta il piccolo centro residenziale a pochi passi da Washington. Ho scelto ilsuo nome in onore di How I Met Your Mother, uno dei miei telefilm preferiti, e in onore di uno dei suoi personaggi principali, Barney Stinson. Barney è uno sciupafemmine incallito, che vive in funzione del sesso e del cosiddetto Bro Code, un insieme di regole che governano il rapporto con i suoi amici (Bro in inglese è il diminutivo di Brother, ovvero Fratello, Amico) e con le donne. Nella realtà della trilogia, Bro è un nome scelto dal governo per onorare (proprio come nel caso di Malorai) alcune delle donne morte durante la manifestazione dell’8 Marzo. Bro è una cittadina-dormitorio che affaccia sull’oceano. Nella mia mente, si trova lì dove ora c’è Bethesda.
     Bro è importante, come dicevo poco fa, anche perché permette ai lettori di scoprire che al di fuori dei confini della Zona Principale sta accadendo qualcosa di molto importante. Eviterò di scendere nel dettaglio per non rovinare la lettura del libro a chi non ha ancora iniziato, però posso dirvi questo: quello che all’inizio sembra un luogo marginale, si rivelerà una tappa importantissima per la storia e per Baguette. In tal senso, ho voluto affidare all’estero il compito di stravolgere parte della storia.
     Nel corso di Infinito, i lettori avranno modo di conoscere anche le sorti degli altri paesi che compongono il Nuovo Mondo, soprattutto in relazione al finale della storia di Lilac e Baguette. Ho reputato necessario includere quante più zone possibile, perché io per prima mi sono chiesta fin da subito ‘E negli altri paesi cosa accade?’. Il mio riflettore si è girato sulla Francia e sull’Italia con la storia di Lilac, ma nel Nuovo Mondo esistono centinaia di migliaia di storie che si sviluppano prima, dopo e durante quella della mia protagonista. Con Infinito ho voluto raccontarne alcune, e per fare ciò ho spostato la bussola.
     Mi auguro che il viaggio – in senso lato, stavolta – dei miei personaggi vi conquisti e vi appassioni come è successo per me.

Legenda delle immagini:
Prima immagine: Scorcio del lago di Lucerna in Svizzera. Alessia Esse ha immaginato che fosse quella la vista che godevano Lilac ed Elia dallo loro stanza al centro Helios.
Seconda immagine: Veduta aerea della scuola privata Le Rosey, a cui Alessia Esse si è ispirata per il centro Helios.
Terza immagine: Via di Bethesda, a cui Alessia Esse si è ispirata per creare la città di Bro.
Quarta immagine: Parco del paese Agropoli nella provincia di Salerno, a cui Alessia Esse si è ispirata per il parco pubblico di Bro.

Il Giveaway:
Per concludere questo splendido tour non poteva esserci che la possibilità per voi di vincere qualche bel regalo.
Alessia Esse mette a disposizione 3 copie ebook dell'intera trilogia. Esatto, avete capito bene, per intenderci ci saranno in palio 3 copie di Perfetto, 3 di Segreto e 3 di Infinito. I vincitori saranno 3 ed ognuno vincerà l'intera trilogia in formato ebook. Questo è un buon modo per far conoscere a qualcuno la trilogia, oppure regalarla a qualche vostra amica o amico. Inoltre, vi ricordo che avrete la possibilità di avere un autografo anche sulla copia ebook del vostro libro, se andate sul blog di Alessia nella colonna di destra vedrete il form da compilare per poter avere questa cosina caruccia caruccia *_*

Come partecipare:
Essere follower dei blog del tour (trovate tutti i link poco più sopra)
Mettere mi piace alla pagina Facebook di Alessia Esse.
Essere follower del blog di Alessia Esse
Condividere l'iniziativa sui social e lasciare il link nei commenti (facoltativo)
Rispondere a questa domanda: Tra i 3 volumi della trilogia, quali sono la cover e il titolo che più preferite? Perché?

Il Giveaway si concluderà il 1 novembre dopo di che io e Alessia Esse guarderemo le vostre proposte e sceglieremo i 3 vincitori.


In ultimo ci tengo a ringraziare Alessia Esse per la sua disponibilità e gentilezza, ormai abbiamo trovato un buon ritmo di lavoro io e lei e riusciamo sempre ad organizzarci bene, nonostante i problemi che possono sorgere improvvisamente. Come ho scritto sopra, prima della fine dell'anno (credo verso metà novembre, ne devo parlare con Alessia) rivedrete sul blog La Trilogia di Lilac, ma non vi svelo niente di più. Spero solo sarà una cosa che apprezzerete e seguirete sempre con il solito entusiasmo.
Buona lettura a chi ancora non ha letto Infinito, buona scoperta a chi deciderà di iniziare la trilogia proprio in questo periodo e buona fortuna a chi ha deciso di partecipare al Giveaway.

4 commenti:

  1. Io preferisco segreto x il colore blu e il simbolo di una rosa,lo trovo intrigante e misterioso anche se tutte le altre sono bellissime questa e quella che mi ha colpito di più...complimenti alessia
    Spero di poter vincere questa triologia dove mi manca il terzo libro che nn ho ancora avuto modo di acquistare..e naturalmente con il tuo autografo sarebbe magnifico

    RispondiElimina
  2. a me piace di più perfetto .perché il titolo a quel non so che di intrigante,mentre della copertina mi piacciono i colori e sopratutto il fiore .non ho letto nessun libro della trilogia ,ma mi piacerebbe cominciare .ho grandi aspettative sulla trilogia :)

    RispondiElimina
  3. Sono curiosa di leggere Infinito, le ambientazioni dei primi due libri mi sono piaciute tanto, non vedo l'ora di vedere cos'è successo anche in altri Paesi *-*
    Per rispondere alla domanda del giveaway, la mia preferita è quella di Perfetto, la trovo molto delicata ma con quel tocco di classe che è la goccia di sangue sul fiore di loto(?) la adoro letteralmente, le altre due mi piacciono, adoro le rose e i girasoli però hanno delle tonalità di colori che non amo particolarmente XD

    RispondiElimina
  4. La mia copertina preferita è quella di Infinito. In primis, per un motivo "di pancia": chiunque mi conosca sa che i girasoli sono i miei fiori preferiti (insieme alle orchidee) e per questo era impossibile non sceglierla. E poi, se vogliamo andare un po' più in profondità, credo che quella di Infinito sia la cover più "dinamica": mentre le cover di Perfetto e Segreto sono, nella loro inquietante bellezza, statiche l'ultima ha quel movimento che le da un qualcosa in più, oltre al fatto che il fiore quasi bruciacchiato aggiunge anche un'idea di calore, seppure eccessivo.
    Invece il titolo che preferisco è segreto. Perché? È un invito alla lettura: un segreto è qualcosa di pericoloso, o di spiacevole, o anche di bello, da tenere nascosto e questo titolo invoglia il lettore a scoprire di cosa si tratta, aggiungendo quel pizzico di curiosità in più che non guasta.
    Ps: io non ho ancora iniziato Perfetto (conto di rimediare...)

    RispondiElimina

Lasciate un segno del vostro passaggio, sono sempre felice di leggere e rispondervi ♥