giovedì 16 ottobre 2014

Giveaway di Halloween.

Buongiorno ragazzi, avevo una tremenda paura di non fare in tempo, invece sono riuscita ad organizzarmi ed oltre a tutti i vari post della BLP e i soliti del blog, oggi vi propongo anche un Giveaway.
Halloween si sta avvicinando e quest'anno vorrei festeggiarlo con voi dandovi la possibilità di vincere dei libri a tema con questa splendida e stregata festività.
E questa volta, per semplificarmi le cose, mi sono affidata anch'io al Form che ormai quasi tutti i blogger usano.

<a href="http://profumo-di-libri.blogspot.com/2014/10/giveaway-di-halloween.html" target="_blank">
<img src="http://i.imgur.com/nArBpPw.png"/></a>


Come partecipare:
  • Essere lettori fissi del blog
  • Lasciarmi la vostra mail nei commenti
  • Condividere il banner sui vostri blog
  • Seguirmi su twitter: @AlessiaNightOwl (facoltativo)
  • Condividere il Giveaway sui social network (facoltativo)
  • Nei commenti dirmi con che accout mi seguite su twitter e lasciarmi i link delle condivisione (se ne avete fatte)
Ed ecco la parte più importante:
nei commenti dovrete condividere con me una citazione (o al massimo due) di un libro o film, ma devono essere assolutamente a tema Halloween.

I premi in palio:
Ringrazio le varie case editrici che hanno messo a disposizione delle copie cartacee e tra questi ci sarà anche un libro messo in palio da me.
  • Una copia di "I racconti di mezzanotte" di Nick Shadow
  • Una copia di "Unbreakable" di Kami Garcia
  • Una copia di "Il segreto del bosco" di C.J. Daugherty


Chi vince:
I vincitori saranno due e verranno scelti in modo diverso.
Un vincitore verrà scelto in base alla citazione più paurosa e terrificante, mentre uno verrà scelto in base alla citazione più simpatica e fantasiosa (ma sempre a tema Halloween, ve lo ricordo xD)
Il primo potrà ricevere due libri, mentre il secondo riceverà il libro rimanente.

Il Giveaway scade, ovviamente il 30 OTTOBRE, il giorno dopo sceglierò i vincitori a cui verrà inviata una mail in privato. In bocca al lupo a tutti e sbizzarritevi con le citazioni, che sono curiosissima *_*


40 commenti:

  1. ciao Ale, io ti seguo sempre sul blog anche se non commento molto spesso.. sono una tua lettrice silenziosa ma non per questo meno presente!
    ho iniziato a seguirti su twitter come @alealisssia
    adoro questa tua iniziativa e adoro Halloween quindi ho deciso di partecipare!
    la frase che ho scelto l ho presa da Dylan Dog, "La ballata della Morte", giusto per rimanere in tema ehehe
    "…e tu sarai il primo, come vorrà la sorte,
    a danzare con lei la danza della Morte!
    La Morte bizzarra, la Morte normale,
    la Morte che viene a lenire ogni male
    La Morte regina senza scettro e corona,
    La Morte! La Morte! La Morte in persona!"

    la mia email è: alealisssia@gmail.com
    un saluto e un bacio :)

    RispondiElimina
  2. ciao Ale, ti seguo da sempre e anche se non mi faccio mi sentire io sono qui ;)
    Allora, la citazione l'ho presa da "Nightmare before Christmas", spero vada bene lo stesso anche se è un film

    "Questo è Halloween, grida insieme a noi, | fate largo a chi è speciale più di voi!"

    La mia email è arywouldread@gmail.com

    RispondiElimina
  3. Partecipooooooooooooo!!!
    Come sai adoro il macabro ed i thriller quindi qui casco a pennello!
    Ti seguo ovunque, la mia mail unlibroperamico.dany@gmail.com
    Ed ora la mia citazione paurosa... l'incipit de Il sezionatore, un libro che ancora non ho letto ma che è pronto nel mio kindle fiammante! Magari me lo leggo proprio ad Halloween!!! ;)

    "In piedi sulla soglia, Gabriel fissava il pavimento. Dal corridoio la luce ricadeva sulle scale della cantina, per poi venire inghiottita dalle pareti di mattoni. Odiava la cantina, soprattutto di notte. Non che facesse davvero differenza se fuori c'era luce o era buio. Giù in cantina era sempre notte. Di giorno però si poteva scappare su e poi fuori, in giardino, alla luce; di notte invece le tenebre erano ovunque, anche fuori, e in ogni angolo stavano acquattati i fantasmi. Fantasmi che nessun adulto poteva vedere, spettri che aspettavano soltanto di affondare i loro artigli nella nuca di un ragazzino undicenne.
    Ma lui non riusciva a fare altro che restare immobile e continuare a guardare giù, nella parte più remota della cantina, dove la luce si faceva più fioca.
    La porta!
    Era aperta!
    Tra la parete grigio cupo e la porta si era dischiusa una fessura buia, dietro la quale si celava il laboratorio, scuro come la Morte Nera di Darth Vader."

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noto adesso... 1000 follower!!!!!!!!!!!!!!!!! AUGURIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII!!!!!!!
      :**********

      Elimina
  4. Che giveaway fantastico! *-* Halloween è la mia festa preferita :)
    Ti seguo su twitter col nome: @TanyaHellwing
    le mie citazioni:
    da "La sposa cadavere"
    Dai, dai, che tocca anche a te!
    Morire ad oltranza, che male c'è?
    Tu prova a scappar, raccomandati ai santi,
    ma dovremo alfin morir tutti quanti"

    Da "Nightmare before christmas"
    "Dacci un dolce o il terrore ti attanaglierà!
    Urla anche tu!
    Fuggi via da qui!
    E' il paese di Halloween!
    Io sono quello che sotto il letto langue
    Ho mille denti e occhi rossi più del sangue!
    Sotto le scale io spappolo i cervelli,
    dita come serpi e ragni fra i capelli!
    Questo è Halloween!
    Questo è Halloween!
    Halloween! Halloween! Halloween! Halloween!
    Ora tu, se lo vuoi, canta la ballata della zucca con noi"

    Questo sono due dei miei film preferiti e ho voluto approfittarne per nominarli. In genere li guardo sempre ad Halloween.

    la mie email: rositaroy@yahoo.it

    RispondiElimina
  5. Ohmiodio Alessia 1000follower tantissimi auguroni per il traguardo!! *____* Torno a partecipare non appena troverò una citazione terrificante ma mi sono accorta dei follower e non potevo non commentare ahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Trovato! Massimo due, quindi ne inserisco due! *__* Halloween per me è sempre una festa, essendo il giorno del mio compleanno :P ed è addddorabile come tutti festeggino il mio compleanno *bwuahuha* o che mettano in palio regali *Bwuahuahu2*

      La mia prima citazione: " Halloween è sempre stata una festa un po' confusionaria per me. Per tutta la mia vita i miei genitori mi hanno ripetuto, "non accettare le caramelle dagli sconosciuti!". E poi mi vestivano per questa festa dicendomi, "vai a chiedere le caramelle". Non sapevo cosa fare! Andavo a bussare alla porta delle persone dicendo "Dolcetto o scherzetto?". "No, grazie."

      La seconda citazione: "L'ho conosciuto quindici anni fa; mi hanno detto che non era rimasto nulla; nessuna ragione, coscienza, senso di comprensione. E anche il senso più rudimentale di vita o di morte, bene o male, giusto o sbagliato. Ho incontrato questo bambino di sei anni, con questa faccia bianca, pallida e senza emozioni e.... gli occhi più bui e profondi che abbia mai visto. Gli occhi del diavolo. Ho passato otto anni a cercarlo, e poi a cercare di rinchiuderlo perché mi ero reso conto che ciò che viveva attraverso gli occhi di quel ragazzo....era semplicemente....il male." (tratto da un film su Halloween)

      Vado a condividere il banner sul blog e ho condiviso il GA sulla mia pagina FB!
      la mia mail: allascopertadilibri@hotmail.it

      Elimina
  6. Simpaticissimo questo giveaway e complimentissimi per 1000 follower!!!!!! ^_^
    Se trovo una citazione carina parteciperò molto volentieri, altrimenti in bocca lupo a tutte!!!!!

    RispondiElimina
  7. Giveaway di Halloween? Figurati se potevo non partecipare! ♥ sono iscritta al blog (Rowan) e la mia mail è: seli_rahel@yahoo.it
    Ho inserito il banner nel mio blog e ho condiviso il GA su Facebook:

    ombre-angeliche.blogspot.it

    https://www.facebook.com/permalink.php?story_fbid=715485245207643&id=100272726728901

    La mia citazione è presa dal libro "Storie del terrore da un minuto", una raccolta di mini racconti paurosi, è scritta da Margaret Atwood e si intitola "La mani strisciante".

    "La mano strisciò su per le scale dello scantinato. Era avvizzita e sporca, aveva unghie lunghe.
    Sgattaiolò per il corridoio oscuro. Davanti alla porta chiusa fiutò con i polpastrelli, poi balzò come un ragno gigante, si afferrò alla maniglia e girò.
    All'interno della stanza trovò un calzino. Poi una scarpa. E, infine, un'altra mano, che pendeva dal letto. Una mano giovane, una mano che si sarebbe potuta rapire e portar via, giù nello scantinato.
    Ma quella mano era attaccata a un braccio.
    A ciò si sarebbe rimediato."

    RispondiElimina
  8. Aleee ma che bello questo giveaway, originale!!! E poi 1000 followers, auguroniiii *O*
    Allora ti lascio la mia prima citazione, tratta da Dracula di Bram Stoker, che per me i vampiri gotici ci stanno sempre bene ad Halloween :D
    "La Cosa nella bara si è inarcata; e un urlo raccapricciante, da far gelare il sangue nelle vene, è esploso dalle labbra rosse e aperte. Il corpo si è scosso, tremando e sussultando in selvaggi contorcimenti; gli acuminati denti candidi hanno cozzato insieme tanto da tagliare le labbra, e la bocca si è insozzata di una schiuma rossastra. Ma Arthur non si è sgomentato. lo si sarebbe detto un immagine di Thor, mentre il suo braccio senza tremiti si alzava e ripiombava giù, spingendo sempre più a fondo, sempre più a fondo il pietoso paletto, mentre dal cuore trafitto il sangue ribolliva e schizzava tutt'attorno."

    La seconda citazione è di Stephen King: "È il giorno in cui ci si ricorda che viviamo in un piccolo angolo di luce circondati dall'oscurità di ciò che non conosciamo. Un piccolo giro al di fuori della percezione abituata a vedere solo un certo percorso, una piccola occhiata verso quell'oscurità."

    La mia mail è briciolediparole@gmail.com, ho condiviso il banner sul mio blog: http://bricioleparole.blogspot.it/
    Su twitter come: @Briciole_Parole
    FB: https://www.facebook.com/permalink.php?story_fbid=715185565234367&id=603725753047016
    Twitter: https://twitter.com/Briciole_Parole/status/522773161977208832
    G+: https://plus.google.com/114731944764273948743/posts/K47npz7vyhV

    RispondiElimina
  9. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  10. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  11. Partecipo molto volentieri !!! La mia e-mail è stregatta2006@yahoo.it
    Malocchio e gatti neri, malefici misteri
    il grido di un bambino bruciato nel camino
    nell'occhio di una strega, il diavolo s'annega
    e spunta fuori l'ombra: l'ombra della strega!
    La vigilia d'Ognissanti han paura tutti quanti:
    è la notte delle streghe!
    (Chi non paga presto piange!) (Halloween, la notte delle streghe)

    RispondiElimina
  12. Partecipo molto volentieri! Giveaway veramente molto carino :D Sono lettore fisso del blog e seguo su twitter come @Luceds.
    Ho condiviso su:
    https://www.facebook.com/luceds/posts/10205150991724446
    https://twitter.com/Luceds/status/522775970613563392
    https://plus.google.com/110134767974186524330/posts/dVQViSygnHC
    Per partecipare al giveaway ho scelto un brano del racconto "Il gatto nero" di Edgar Allan Poe che a me piace tantissimo e che trovo molto inquietante:
    "Possa mai Iddio proteggermi e liberarmi dalla zanna dell'arcidiavolo! - non si era ancora spenta l'eco del mio colpo di bastone, che una voce rispose all'interno della tomba! - con un lamento, dapprima smorzato e rotto, come il pianto di un bambino, salito poi rapidamente ad un lungo, intenso, continuo urlo, assolutamente inumano, bestiale, - un ululato - un grido sconvolgente, per metà di orrore per metà di trionfo, quale avrebbe potuto venire solo dall'inferno, unitamente dalle gole dei dannati nella loro agonia e dei demoni esultanti nella dannazione."
    La mia e-mail é:
    Light130@hotmail.com

    RispondiElimina
  13. Eccomi qui!!!! *-* Amo i GA a tema e quello di Halloween è di certo uno dei più originali!!!

    La mia citazione è particolare, spero sia centrata: Harry Potter e la pietra filosofale, la notte di Halloween dopo aver sconfitto il troll

    "[...] Ma da quel momento Hermione Granger divenne loro amica. È impossibile condividere certe avventure senza finire col fare amicizia, e mettere ko un mostro di montagna alto quattro metri è fra quelle."

    Non è una citazione spaventosa o divertente ma centra in pieno il tema per il quale avventure spaventose, che possono verificarsi anche nella notte di Halloween, possano avvicinare le persone. È una delle mie citazioni preferite: quando è la vita a scegliere per te.

    Email susimarcone@gmail.com

    Ritorno con un altro commento per le condivisioni :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. G+ con susi marcone
      Twitter
      https://twitter.com/susimarcone/status/523181515921186816

      Facebook
      https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=10205077438084966&id=1513842428&_rdr

      Elimina
  14. Partecipo, la mia email gersus@libero.it
    Ho condiviso su fb https://www.facebook.com/gpisciottano/posts/10204311606784638
    e su twitter https://twitter.com/Gersus12/status/522783916525379584
    Seguo il blog con il mio nome e su twitter come @Gersus12.
    Citazioni:
    Quando Haley arrivò sul posto, il giorno di Ognissanti, nelle buie ore del primo mattino, la faccenda era tutt'altro che finita. Il plutonio era sparito e il ladro giaceva raggomitolato come un mucchietto di stracci in fondo alle scale del venticinquesimo piano dell'albergo. Il medico legale stava chino su di lui, ma era chiaro che non avrebbe più parlato. Secondo il rapporto ricevuto da Haley, aveva detto soltanto una parola: «Halloween», ed era morto.(Isaac Asimov)

    È il giorno in cui ci si ricorda che viviamo in un piccolo angolo di luce circondati dall'oscurità di ciò che non conosciamo. Un piccolo giro al di fuori della percezione abituata a vedere solo un certo percorso, una piccola occhiata verso quell'oscurità. (Stephen King)

    RispondiElimina
  15. Ciao �� il tuo blog ormai è diventato una droga anche se non ne divento partecipe x paura di risultare banale nei commenti che postere, ma questa volta non ho resistito. La mia citazione proviene dal maestro del terrore E.A. Poe : essere sepolti vivi è senza dubbio il piú terribile tra gli orrori estremi che siano mai toccati in sorte ai semplici mortali. Che sia avvenuto spesso, spessissimo, nessun essere pensante vorrá negarlo. I limiti che dividono la vita dalla morte sono nella migliore delle ipotesi vaghi e confusi. Chi puó dire dove finisca l una e cominci l altra? La mia e mail: rosa.buongiorno@hotmail.it

    RispondiElimina
  16. Eccomiii! Ci provo pure io! =P Ecco la mia e-mail: littleclaudia85@hotmail.it
    Seguo il tuo blog e non appena capisco come funziona il mio (che al momento è ancora vuoto xD), prometto di condividere il banner del Giveaway. Mi spiace, ma non ho Twitter.

    Ecco la mia citazione:
    Non era la fine dell'album, ma era l'ultima pagina importante, perché dopo di quella le altre erano tutte vuote. L'ultima foto era quella di scuola di George, scattata nell'ottobre dell'anno scorso, meno di dieci giorni prima della sua morte. In essa George si era lisciato i capelli sempre spettinati bagnandoseli con l'acqua. Sorrideva, mettendo in mostra gli spazi vuoti dei denti nuovi, che non sarebbero mai cresciuti... "a meno che continuino a crescere anche dopo morto", pensò Bill e rabbrividì.
    Fissò la foto per qualche tempo e stava per richiudere l'album quando si ripeté quel che era già accaduto in dicembre. Gli occhi di George nella fotografia si mossero. Si alzarono a incontrare quelli di Bill. L'artificiale sorriso fotografico di George si trasformò in un orrido sogghigno. L'occhio destro ammiccò: "A presto, Bill. Nel mio armadio. Forse stanotte."
    Bill scagliò il libro da una parte all'altra della stanza. Poi si schiacciò le mani sulla bocca.
    L'album colpì la parete e cadde aperto sul pavimento. Le pagine cominciarono a girare, anche se non c'erano spifferi. L'album si fermò nuovamente su quell'orribile fotografia, quella con scritto sotto COMPAGNI DI SCUOLA 1957-58.
    Dall'immagine cominciò a sgorgare sangue. Allagò la pagina e cominciò a gocciolare sul pavimento.
    Bill fuggì, sbattendosi la porta alle spalle."
    (IT, Stephen King)

    Questo è uno dei libri che sto leggendo in questo periodo e quando sono arrivata a questa frase, mi si è letteralmente accapponata la pelle! =O
    Spero ti piaccia! ;)

    RispondiElimina
  17. Ah che bello adoro la festa di Halloween e adoro questo giveaway!!!! Partecipo con grande piacere ^^
    Ho condiviso su FB e sul blog, ti seguo su TW e questa è la mail: branlee80@gmail.com
    La citazione è tratta dal fumetto di James O'Barr "Il corvo" che ha ispirato l'omonimo film:

    "Calma, c'è calma nella città stanotte, mezzanotte tic-toc,
    quando tutto ciò che è buono fugge via come un cane bastonato
    e le ombre nere vivono con i morti folli poesie strascicate,
    carne e sangue e occhi che fissano...
    Grigio e disperato, forte come l'acciaio ma fragile dentro,
    il corvo ride sotto un lampione,
    il sorriso spettrale di chi è vissuto e morto e vive ancora...
    Torna a casa dove può confondersi nell'ombra
    e dipingersi il viso con i colori della gioia...
    Stanotte l'inferno ha mandato un angelo a portare i regali..."
    (James O'Barr, The Crow)

    RispondiElimina
  18. Partecipo volentieri :) email: alessiacrescenzo@gmail.com
    GFC: Alessia
    Ti seguo su twitter (sono @thegirlonfaiah)
    Ho condiviso su twitter: https://twitter.com/Thegirlonfaiah/status/523084927487594496
    e su G+: https://plus.google.com/106627474565844112346/posts/cKJKEzEsFZ9
    Mi dispiace ma non ho blog :)

    La mia citazione:
    "Venite con me, è la festa di Ognissanti: faremo tremare tutti quanti. Gli scherzi, stavolta son giustificati, le risa e i lazzi perfino aumentati."
    (Ray Bradbury, L'albero di Halloween)

    RispondiElimina
  19. Ciao! Partecipo con tanto piacere!
    La mia mail è lisloverock@gmail.com
    Puoi trovare il tuo banner del giveaway nel mio blog: cinebooksblog.blogspot.it

    La mia citazione è: "Tesoro, luce della mia vita. Non ti farò niente. Solo che devi lasciarmi finire la frase. Ho detto che non ti farò niente. Soltanto quella testa te la spacco in due! Quella tua testolina te la faccio a pezzi!"

    RispondiElimina
  20. ciao io non partecipo! ma condivido volentieri!

    RispondiElimina
  21. Ciao Alessia! Partecipo molto volentieri ^^ Ho esposto il banner sul mio blog, mi sono unita ai tuoi follower sia qui che su twitter (ti seguo con @Leggerefantasy). Ho condiviso sulla mia pagina fb: https://www.facebook.com/permalink.php?story_fbid=816562538395855&id=256718031046978 e su twitter : https://twitter.com/LeggereFantasy/status/523181259674357760.

    La filastrocca che ho scelto è tratta da "Dead Silence" un film che ho visto di recente e mi ha fatto davvero rabbrividire!
    "Attenti a Mary Shaw dagli occhi pazzi,
    non aveva figli ma solo pupazzi.
    E se nei vostri sogni appare
    ricordatevi di non gridare"

    Detto da uno spettro che se urli si mangia la tua lingua è orripilante!!
    La mia mail è : leggerefantasy@hotmail.it

    Detto questo, buon halloween ^^

    RispondiElimina
  22. Fantasticoooooooooooooooooooooooo *--* Che meraviglia! Partecipo! La mia email è neversaybook@gmail.com :D Sarà difficile vincere ma ci provo comunque! :D ''Tentar non nuoce, no? '' Su Twitter ti seguo come @neversaybook mentre ho condiviso il banner da me qui http://neversaybook.blogspot.it/p/partecipo.html ^^
    Cosa mi spaventa? Direi i fantasmi. Comunque, ne esistono diversi in grado di spaventarmi. Quelli che giocano tiri mancini alla gente senza farsi vedere. Quelli che rapiscono i bambini. Quelli che divorano i sogni altrui. Quelli che succhiano il sangue. E poi... Quelli che ingannano sempre le persone. Quel tipo di fantasma mi fa più paura di tutti. Quelli che si comportano da umani senza aver mai provato un'emozione. Quelli che mangiano anche se non hanno mai avuto fame. Quelli che studiano anche se non hanno nessun tipo di interesse. Quelli che difendono l'amicizia anche se non hanno nessuno. Anch'io non potrei far nulla davanti un fantasma del genere. Probabilmente perché è proprio come me.
    Ecco la frase ^^
    Grazie per l'opportunità ^^
    Francy

    RispondiElimina
  23. Halloween **
    Quest'anno mi ingozzo di dolcetti e sfinisco tutti di scherzetti muahahaha *fugge*
    Quanto mi piacciono le storie dell'orrore!!
    Io so di essere una vampira/strega/diavola/zombie u_u.... sì sì, tutto insieme... tutti avvolti in un rotolo di carta igienica! *mummia*
    Ti seguo su Twitter (ti seguo con @EasPassion)
    La mia email: rubysapphire@hotmail.it
    Ed ecco la mia prima citazione:
    Quando le streghe vanno a cavallo, e si vedono i gatti neri, e la luna ride e sussurra, siamo vicini ad Halloween.
    (Anonimo)

    e la seconda:
    Tom Skelton rabbrividì. Tutti sapevano che il vento, quella sera, era un vento insolito; anche l’oscurità era insolita perché era Halloween, la vigilia di Ognissanti. Tutto pareva tagliato in un morbido velluto nero, dorato, arancione. Il fumo si arricciolava fuori da mille camini come i pennacchi di un corteo funebre. Dalle cucine esalava il profumo delle zucche; quelle svuotate della polpa e quelle che cuocevano dentro il forno.
    (Ray Bradbury, L’albero di Halloween)

    RispondiElimina
  24. Bellissimo Guveaway, io adoro Halloween ...partecipo con molto piacere.
    La mia email è francescodonadio98@yahoo.it
    Dato che il massimo è due, perchè non condividerle entrambe?
    La prima è:
    "Allora vai senza perdere altro tempo, vai veloce mentre l'ultima luce si spegne, vattene da Derry, allontanati dal ricordo... ma non dal desiderio. Quello resta, tutto ciò che eravamo e tutto ciò che credevamo da bambini, tutto quello che brillava nei nostri occhi quando eravamo sperduti e il vento soffiava nella notte. Parti e cerca di continuare a sorridere. Trovati un po' di rock and roll alla radio e vai verso tutta la vita che c'è con tutto il coraggio che riesci a trovare e tutta la fiducia che riesci ad alimentare. Sii valoroso, sii coraggioso, resisti. Tutto il resto è buio"
    (Stephen King, "It")
    La seconda:
    "Che cosa sia, Dio solo lo sa. In termini di materia suppongo che la cosa sia un gas, ma obbediente a leggi che non sono quelle del nostro cosmo; non è il frutto dei pianeti o dei soli che splendono nei telescopi […] non è un soffio dei cieli di cui i nostri astronomi misurano i moti e le dimensioni […] era soltanto un colore venuto dallo spazio, messaggero spaventoso degli informi reami dell’infinito, al di là della natura che conosciamo."
    (Howard Phillips Lovecraft, "Il colore venuto dallo spazio")
    A mio parere, sono due dei più bei racconti su questo tema che mi siano piaciuti di più.

    RispondiElimina
  25. O ma che bel giveaway partecipo anch'io :) ti seguo già su twitter sono @Maricry96 ho condiviso il link lo puoi vedere quì https://twitter.com/Mericry96 purtroppo non ho un blog (o meglio ci avevo provato ma il tempo non me lo ha permesso) quindi non posso condividere il banner :(
    la mia mail è kirstin.libri@gmail.com
    metto due citazione che sono tratte da delle canzoni che la mia maestra ci fece cantare alle elementari :) sono così tanto macabre che ancora me le ricordo xD
    "E camminando e camminando
    stanno arrivando, stanno arrivando.
    E camminando e camminando
    stanno cantando, stanno cantando.
    E camminando e camminando
    stanno gridando, stanno gridando.
    Ora le stelle stanno cadendo,
    le nostre mura stanno tremando
    e camminando e camminando
    a piedi nudi ballano i Santi...
    Trombe e tamburi ballano i Santi...
    A braccia alzate ballano i Santi...
    Marciando lenti ballano i Santi... "
    (I Santi di Angelo Branduardi)

    Sono io la morte e porto corona,
    io Son di tutti voi signora e padrona
    e così sono crudele, così forte sono e dura
    che non mi fermeranno le tue mura.
    Sono io la morte e porto corona,
    io son di tutti voi signora e padrona
    e davanti alla mia falce il capo tu dovrai chinare
    e dell 'oscura morte al passo andare.
    Sei l'ospite d'onore del ballo che per te suoniamo,
    posa la falce e danza tondo a tondo:
    il giro di una danza e poi un altro ancora
    e tu del tempo non sei più signora.
    (Sono io la morte di Angelo Branduardi)

    RispondiElimina
  26. Amo questo tipo di giveaway grazie!
    Io ho preso spunto dal film Halloween
    : "Vede signora Meyers, nello zainetto di Michael abbiamo trovato questo"
    -"E va bene, un gatto morto non è una tragedia"

    minicicciola
    happysmile@live.it

    RispondiElimina
  27. Bellissimo questo Giveaway. Mail: aleboss81@tiscali.it

    Vediamo... la citazione che ho trovato è del firl "Halloween - La notte delle streghe"

    "Malocchio e gatti neri, malefici misteri
    Il grido di un bambino bruciato nel camino
    Nell'occhio di una Strega il Diavolo s'annega
    E spunta fuori l'Ombra: l'Ombra della Strega!
    La Vigilia d'Ognissanti han paura tutti quanti E' la Notte delle Streghe
    chi non paga presto piange..."

    Spero di piaccia.
    Ho condiviso il banner sul mio blog "Scrivere mi piace"
    http://scriveremipiace.blogspot.it/p/giveaway-contest.html

    RispondiElimina
  28. Partecipo assolutamente!!!! XD

    Ho condiviso il giveaway su Faccialibro (ci passo molto tempo XD) ed ecco il link della condivisione:
    https://www.facebook.com/alypiume.07
    peccato non ho Twitter!!!
    La mia email: lunadargento@yahoo.it
    Uso entrambe le citazioni!!! XD La prima è: "non occorre aspettare halloween per vedere tante zucche vuote (da anonimo)"
    e la seconda:
    "Tempo di semina e tempo di raccolto. La vita e la morte. Ecco che cos’è Halloween. Il mezzogiorno e la mezzanotte. Si nasce, si cresce e si muore. Così per milioni di anni. Ogni notte e ogni giorno spaventati dal pensiero del buio, della morte, degli spettri. Una eterna Halloween. Sinché la civiltà condusse gli uomini alla vita nelle città, al riposo, alla riflessione. Gli uomini cominciarono a vivere più a lungo, ad avere più tempo per pensare, a non avere più paura della morte imminente. Alla fine gli uomini pensarono al giorno, alla notte, alla primavera e all’autunno, alla nascita e alla morte soltanto in alcuni giorni dell’anno.
    Ray Bradbury, L’albero di Halloween"

    RispondiElimina
  29. Ciao ^-^ Che Giveaway fantastico!!!
    PARTECIPO ^o^
    La mia mail è: annalisa.lupo.1994@alice.it
    Ti seguo su twitter con il nick: @Anny_reader1
    Ecco le mie citazioni:
    La prima è una brevissima filastrocca che ho sentito in un episodio di Doctor Who e credo che sia davvero adatta:

    "Arriva la candela che ti porta a letto,
    arriva l'ascia che la testa ti mozza di netto."

    La seconda citazione l'ho tratta da DARK PRINCE di Kresley Cole, è la descrizione di Crom Cruach (anche detto Grande Sanguinolento Informe), il dio dei sacrifici umani e del cannibalismo:

    "Solo allora Cruach le aveva rivelato la sua vera natura. Il suo bellissimo viso era scomparso per lasciare posto al Grande Sanguinolento Informe.
    Un mostro con i piedi caprini. Gli abiti erano frammenti di metallo presi dalle nobili armature e dagli scudi di vittime barbaramente uccise. Sull'enorme testa, i capelli bianchi e radi pendevano sulle corna protese come due gigantesche dita divaricate. Il viso era spaventoso, gli occhi gialli, con tagli rossi e purulenti.
    Era davvero informe. Il corpo era deformato per via delle ossa che, dopo essersi fratturate, si erano saldate di traverso, formando strani angoli. Ma nonostante fosse gobbo, era alto più di due metri. Ed era anche sanguinolento: la pelle, ricoperta di squame come quella di un serpente, perdeva continuamente sangue, e in alcuni punti era in uno stato di decomposizione così avanzato che lasciava scoperte le ossa.
    Quando le aveva sorriso, gli era caduto un filo di bava dall'angolo della bocca."

    Ho condiviso su:
    https://www.facebook.com/annalisa.lupo.52/posts/1009073889103685
    https://twitter.com/Anny_reader1/status/523462877621936128
    https://plus.google.com/101594082354139336740/posts/GGS57Bfrk7E

    RispondiElimina
  30. Ciao, partecipo! Grazie dell opportunità ^-^
    Ho scelto due citazioni dal libro "The Retribution of Mara Dyer", ultimo della(inquietante ma bellissima) trilogia di Michelle Hodkin. Purtroppo non è ancora uscito in italiano ma alcuni hanno gia tradotto snippet, teaser e dei capitoli *^*.

    Prima citazione: "La prima cosa che notai quando mi svegliai fu che ero coperta di sangue. La seconda cosa che notai fu che non me ne importava come avrebbe dovuto. Non avevo l’urgenza di urlare o di parlare, di implorare aiuto, o neanche di chiedermi dove fossi. Quegli instinti erano morti, ed ero tranquilla mentre le mie dita bagnate scorrevano sul muro piastrellato, cercando la presa di una luce. Ne trovai una senza neanche dovermi alzare. Quattro luci si accesero sopra di me, una dopo l’altra, illuminando il corpo morto sul pavimento a distanza di pochi metri. [...]Maschio. Pesante. Stava disteso a faccia in giù in una grande, rossa pozza che si estendenva vicino a lui. Le punte dei suoi capelli ricci neri ne erano macchiati. C’era qualcosa nella sua mano. Le luci fluorescienti nella stanza bianca si scossero, vibrarono e ronzarono. Mi spostai per avere una vista migliore del corpo. I suoi occhi erano chiusi. Poteva essere addormentato, davvero, se non fosse stato per il sangue. Ce n’era così tanto. E una delle sue mani era macchiata di uno strano disegno.
    No. Non un disegno. Parole. 
    GIOCA CON ME."

    Seconda citazione: "La lingua si trovava ancora tra i sedili, dove lei l'aveva lasciata. Nessuno ne parlò più"

    Ti seguo su blog con il nick Roby Azzurra e su Twitter come @azzurra_roby. Purtroppo non ho un blog, spero che ciò non influisca :/. Email: robycarace@gmail.com
    Ho condiviso su:
    Twitter: https://mobile.twitter.com/azzurra_roby/status/525601577843712000
    G+: https://plus.google.com/app/basic/stream/z12bvbjqkpmlctkj104cjxpadybtwtiaeas?cbp=4cm466dzt5gf&sview=27&cid=5&soc-app=115&soc-platform=1&spath=/app/basic/112886126368940943002/posts&sparm=cbp%3Dxi3j1dgg77jz%26sview%3D25%26cid%3D5%26soc-app%3D115%26soc-platform%3D1

    Buona fortuna a tutti^-^

    RispondiElimina
  31. provo a partecipare, ci ho messo un po' a cercare una citazione che mi piacesse:
    "Scendeva la sera mentre i Frati dell'Ordine della Spada si disponevano per la parata annuale della Vigilia di Ognissanti. I cavalli sbuffavano attendendo che i cavalieri li guidassero per le vie della città; i palafrenieri e i novizi avrebbero seguito il corteo a piedi. ......... La corporazione dei Medici e gli esorcisti invece si preparavano alla mezzanotte, quando le nove cattedrali avrebbero segnalato con dodici ritocchi di campane a lutto il momento preciso in cui il Presidio avrebbe spalancato le sue porte, per l'unica notte dell'anno in cui era concesso, diffondendo per la città le sue nebbie e le sue creature"
    Black Friars, l'ordine della Spada. Virginia di Winter

    Libro stupendo fra l'altro. La mia mail chiara.ropolo@virgilio.it
    Condivisioni: Facebook https://www.facebook.com/chiara.ropolo
    google https://plus.google.com/u/0/106876645758147930792/posts
    Grazie

    RispondiElimina
  32. Ciao Alessia! Bellissimo giveaway, partecipo! E tra l'altro noto che hai raggiunto e superato i 1000 followers, perciò approfitto per farti i miei complimenti per questo splendido traguardo!! :D
    Ti seguo sul blog con questo nick e su Twitter come GiadaG_95
    Ho condiviso su Google+: https://plus.google.com/u/0/103182938275054606445/posts/Q7FfPSbEEgs
    Su Facebook: https://www.facebook.com/permalink.php?story_fbid=382166648612334&id=327209467441386
    Su Twitter: https://twitter.com/GiadaG_95/status/525656533582229504

    Ho messo il banner sul mio blog: www.booksinthestarrynight.blogspot.it
    La mia email è: giada_clois95@hotmail.it

    E queste sono le mie due citazioni ^_^:

    - Da "Quando il diavolo mi ha preso per mano", di April Genevieve Tucholke:
    Quando fece buio, i bambini tornarono al cimitero. Strisciarono fuori casa mentre i loro genitori dormivano. Lo so perché ero lì anch’io. Radunai tutte le briciole di coraggio che avevo e andai a piedi al cimitero dopo il calare della notte. Immaginavo che Jack sarebbe stato lì, ad aspettare il Diavolo. Ma quello che trovai, una volta varcati i cancelli, furono decine di ragazzini di nuovo ai loro posti, con le loro faccine pallide che spiccavano al buio. Nient’altro che silenzio e ombre, i morti sepolti sottoterra e il suono distante del mare a risuonar loro nelle orecchie per l’eternità. Avanzai di albero in albero, di bambino in bambino, sempre lasciandomi l’oceano a sinistra per non perdere l’orientamento.
    Più e più volte lo sentii, il Diavolo, respirarmi sul collo. Ogni volta mi giravo e non c’era nessuno…

    - Da "L'angelo caduto", di Susan Ee
    Un altro pensiero si insinua nella testa come gas tossico. Se Paige potesse mangiare solo la carne umana e nient'altro, cosa farei?
    Sono troppo inorridita per pensarci.
    Ed è totalmente irrilevante.
    Perché non c'è motivo di pensare che Paige debba mangiare qualunque cosa. Non è un piccolo demone. È una bambina. È vegetariana. Una piccola Dalai Lama, per l'amor del cielo. Ha soltanto aggredito l'angelo per difendermi. Ecco tutto.
    E poi non l'ha mangiato... l'ha solo... rosicchiato un po'.
    I pezzi di carne tremolano sul pavimento e mi si rivolta lo stomaco.
    Paige mi osserva con i suoi caldi occhi marroni contornati da ciglia simili a quelle di una cerbiatta. Mi concentro su quel particolare e ignoro volutamente il sangue che le gocciola dal mento e i grandi e spaventosi punti che vanno dalle labbra alle orecchie.

    RispondiElimina
  33. Provo <3
    Ti seguo qui come Heroine, su Twitter come @Illy11217927 e ho condiviso qui:
    libridicristallo.blogspot.it/p/giveawaycontest.html

    Ti lascio una sola citazione. E' un pò macabra, ma sopratutto triste. Non so se va bene ^^
    'In fondo, la vita è solo l'attesa di qualcosa di diverso da quello che stiamo facendo; e la morte è tutto quello che giustamente possiamo aspettarci' (Dracula, Stoker)

    RispondiElimina
  34. ciao ho condiviso su g+ https://plus.google.com/u/0/101657187716997091401/posts e fb https://www.facebook.com/sharer/sharer.php?u=http%3A%2F%2Fprofumo-di-libri.blogspot.com%2F2014%2F10%2Fgiveaway-di-halloween.html%3Fspref%3Dfb&t=Il+profumo+dei+libri%3A+Giveaway+di+Halloween. ti seguo come carmela barca sul blog di citazioni ne ho scelte 2


    Lestat: Giunge il momento per ogni vampiro quando l'idea dell'eternità diventa, per un momento, insopportabile. Vivere fra le ombre, nutrirsi nell'oscurità con se stesso come unico compagno, marcire in un'esistenza vuota e solitaria. L'immortalità sembra una buona idea, finché non si comprende che si dovrà trascorrerla da soli. Quindi mi addormentai, sperando che il rumore delle epoche che si succedevano si sarebbe dissolto e che sarei stato colpito da qualcosa di simile alla morte. Ma mentre giacevo, il mondo non sembrava più quello che avevo lasciato, aveva un suono diverso, migliore. Una nuova temerarietà pervadeva il mondo, coraggioso e senza Dio. Cominciai a chiedermi se non fosse venuto il tempo di risorgere.
    Valeva la pena risvegliarsi mentre nascevano e si adoravano nuovi dei. Notte e giorno, non erano mai soli.
    Io sarei diventato uno di loro.
    Ma quello che poi mi ha riportato indietro, il fattore decisivo, arrivò come un tuono a ciel sereno.
    La regina dei dannati adoro sto film :) un pò meno qst ma w il brividoo
    Ospedali, cliniche, obitori, imprese di pompe funebri sono giunti alla sicura conclusione che attualmente i morti insepolti tornano in vita animati da un'incrollabile ansia di vittime umane.
    Annuncio radiofonico
    dal film La notte dei morti viventi
    la mia mail carmelab1985@libero.it :)

    RispondiElimina
  35. Eccomi!
    Ho scelto due citazioni. La prima è tratta dal film Disney Hocus Pocus, che amo particolarmente perchè lo guardavo da piccola insieme a mia mamma.

    « Tre volte mi purifico col mercurio e sputo sopra le dodici tavole. Sciocchi, tutti quanti! È il mio scellerato libro che vi parla! Alla vigilia di Ognissanti, quando la Luna sarà un cerchio nel cielo, una creatura vergine ci riporterà su questa terra! Torneremo qua giù e le vite di tutti i vostri figli saranno mie! »

    Questa invece è di Shakespeare, è tratta dal Macbeth e mi fa sempre sorridere quando la rileggo :)
    “Doppi, doppi, fatica e duolo. Fuoco brucia, bolli paiolo! Occhio di tritone, dito di rana, pelo di nottola, lingua di cane, forca di vipera, e punta d’orbetto, zampa di ramarro, ala di gufetto per una fattura che faccia male bolli e ribolli, brodo infernale”

    Ho retwittato: https://twitter.com/AlessiaNightOwl/status/522748357694193664 e sempre su twitter ti seguo come Cate M.
    Ho anche condiviso su Google+: https://plus.google.com/u/0/117244839784549691322/posts/3v31qctKZBB
    Su facebook: https://www.facebook.com/bookaway/posts/360318614141416
    Sul mio blog ho inserito il banner: book-away.blogspot.com
    Tra i follower del blog compaio come ;Cate
    Mail: lost.in.bookland@gmail.com

    In bocca al lupo a tutti i partecipanti e, come sempre, grazie per l'opportunità!

    RispondiElimina
  36. Mmm... avevo lasciato il mio commentino ma mi sa che è sparito... rifo!
    La mia mail la sai, ncanova@libero.it
    Ecco la mia citazione, tratta da "La casa stregata" di Lovecraft:

    Un po' più in là delle muffe dal pavimento si stava alzando un vapore di una luminescenza cadaverica giallognola e malaticcia che si gonfiò gorgogliando e ribollendo fino a raggiungere un'altezza spaventosa. Assunse dei contorni semi umani e semi mostruosi ma rimase in uno stato aeriforme che mi consentiva divedere al di là il camino e il comignolo.
    Era tutt'occhi lupeschi e beffeggiatori; e la testa rugosa simile a quella di un insetto si dissolveva sulla sommità in una sottile striscia di vapore che si arricciò nell'aria con un fetore putrido e poi si dileguò su per la cappa del camino.
    Ho detto che vidi quell'entità; ma soltanto in un ricordo successivo riuscii a delinearne la forma. In quel momento per me era solo una nuvola fosforescente di muffe mostruose gorgoglianti e ribollenti che aveva racchiuso e disciolto in un'oscena massa amorfa la sola cosa che mi interessasse: mio zio.

    Baci :-)

    RispondiElimina
  37. Eccomi meglio tardi che mai *^* mi scuso se la citazione è un po' lunghetta... ma ho scelto questa scena perché la a-d-o-r-o e mi è venuta una voglia matta di procurarmi il secondo volume di questa serie che purtroppo da noi è stata interrotta Y.Y e dunque... direttamente da "Anna vestita di sangue" di Kendare Blake, beccati la prima apparizione della mia Anna ♥

    Apro gli occhi a fatica e mi sforzo di sollevare la testa di qualche centimetro. Lì per lì non vedo niente di straordinario sulle scale. Sono un po’ strette e la ringhiera è stata rotta in non meno di tre punti. Ma poi guardo più su.
    È lei. Appare e scompare rapidamente come l’immagine sullo schermo di un computer, come un oscuro spettro che lotta per uscire dal video ed entrare nel mondo reale. Quando la sua mano afferra la ringhiera, diventa corporea e sotto la pressione il legno cigola e scricchiola.
    Scuoto delicatamente la testa, ancora disorientato. So chi è, conosco il suo nome, ma non riesco a capire perché io mi trovi qui. All’improvviso mi rendo conto di essere in trappola. Non so cosa fare. Sento le ripetute suppliche terrorizzate di Chase e Mike che litigano perché non sanno se scappare o restare o cercare di tirarmi fuori dalla casa in qualche modo.
    Anna discende sopra di me, venendo giù dalle scale senza muovere un passo. Trascina orribilmente entrambi i piedi come se non potesse proprio usarli. La sua pallida pelle è attraversata da scure vene violacee. Ha i capelli di un nero privo di ombre, si muovono nell’aria come se fossero sospesi nell’acqua, serpeggiano dietro di lei e ondeggiano come giunchi. È l’unica cosa di lei che sembra essere viva.
    Non porta indosso le sue ferite mortali, come gli altri fantasmi. Hanno detto che le hanno tagliato la gola e questa ragazza ha un collo lungo e pallido. Ma c’è il vestito. È bagnato e rosso e in costante movimento. Gocciola sul pavimento.
    Non mi rendo conto di essere scappato verso il muro finché non ne sento la fredda pressione sulla schiena e le spalle. Non riesco a distogliere lo sguardo dai suoi occhi. Sono come due gocce di petrolio. È impossibile dire cosa stia guardando, ma non sono stupido abbastanza da sperare che non possa vedermi o che non mi abbia visto. È spaventosa. Non mostruosa, ma fuori da questo mondo.
    Il cuore mi scoppia nel petto e il dolore alla testa è insostenibile. Mi dice di sdraiarmi. Mi dice che non posso uscirne. Non ho le forze per lottare. Anna mi ucciderà e sono sorpreso di scoprire che preferisco che sia una come lei a farlo, con il suo vestito fatto di sangue. Preferisco soccombere a qualsiasi dannazione abbia in mente lei, piuttosto che arrendermi silenziosamente da qualche parte in un ospedale perché qualcuno mi ha dato una botta in testa con un’asse di legno.
    Si sta avvicinando. Gli occhi mi si richiudono, ma sento i suoi movimenti frusciare nell’aria. Riesco a sentire ogni singola grossa goccia di sangue che colpisce il pavimento.
    Apro gli occhi. È sopra di me, la dea della morte, labbra nere e mani gelide.
    «Anna». La mia bocca accenna un debole sorriso.
    Mi guarda, un piccolo patetico essere schiacciato contro la sua parete.


    La mia mail è la solita readingisbelieving@live.com ti seguo ovviamente sia sul blog che sui vari social U.U e ho condiviso su facebook :)

    RispondiElimina

Lasciate un segno del vostro passaggio, sono sempre felice di leggere e rispondervi ♥