lunedì 20 ottobre 2014

If I Say... #6

è una rubrica mensile ideata da me e da Leda del blog Dreaming Fantasy,
che consiste nell'associare un libro a una parola chiave.

Buon pomeriggio a tutti, eccomi di nuovo con voi. Oggi avevo questi due impegni (il post di NBNV e la rubrica) che non volevo e non dovevo assolutamente saltare. Io e Leda nei mesi scorsi non siamo riusciti a pubblicare con costanza questa rubrica, infatti l'ultimo post risale al mese di luglio... ecco perché oggi dovevo riuscirci a tutti i costi e ce l'ho fatta, anche se con grande fatica.

Per la puntata di oggi io e Leda abbiamo riflettuto e abbiamo pensato che la parola scelta fosse ideale per questo periodo. Abbiamo scelto la parola MALINCONIA e sicuramente questo sentimento caratterizza la stagione dell'autunno, ovviamente l'autunno non provoca solo malinconia, ma sicuramente i colori grigi e le giornate piovese aiutano.
Vediamo subito insieme quali libri abbiamo scelto io e Leda per questa puntata :)



IL PROFUMO DEI LIBRI
→ "Con la parola malinconia è inevitabile per me pensare a Tutto l'amore di nonna Lola di Cecilia Samartin. Questo libro è stata una vera sorpresa per me e l'ho amato moltissimo. Leggendolo e ripensandoci mi viene subito malinconia per la storia raccontata, ma soprattutto la malinconia di quelle tipiche grandi famiglie che si riuniscono ad ogni piccola occasione, in cui più generazioni si mettono a confronto e si abbracciano... nonni, genitori, figli, nipoti! Mi mancano quei momenti splendidi che si vivono quando tutta la famiglia per intero si incontra, quei momenti fatti di calore e accoglienza, di affetto e di risate. Quando si sta bene con semplici e sinceri abbracci e un buon pasto su una tavola imbandita."


DREAMING FANTASY
→ "Se penso alla malinconia, un sentimento triste fatto di mancanza e nostalgia, mi viene in mente La veranda delle magiche attese di Juliette Fay. Mi sono procurata questo libro tramite uno scambio, scegliendolo quasi per puro caso. La cover mi aveva catturato e la trama mi trasmetteva qualcosa di speciale. Infatti leggendolo ho capito che non mi sbagliavo. Con questo romanzo ho sentito una fortissima malinconia e tristezza. Le lacrime di commozione si mescolavano ai sorrisi che l'autrice è riuscita a strapparmi da una pagina all'altra. La veranda delle magiche attese racconta la storia di una donna che ha perso tutto e che deve lottare per amore dei suoi figli. Un libro che consiglio di leggere a tutti, sicuramente non leggero, ma che vi farà emozionare."





Finalmente siamo tornate con questa bella rubrica che mi mancava davvero tanto. Ora lascio la parola a voi e ai vostri pensieri... qual è il primo libro che vi viene in mente pensando alla parola MALINCONIA? Può essere la storia in sé che vi riporta a questa emozione, oppure semplicemente la copertina con i suoi colori... insomma, fatemi sapere tutto quello che vi viene in mente ed ovviamente aspetto di sapere anche cosa ne pensate delle scelte mie e di Leda, se conoscevate i libri o se vi abbiamo incuriosito :) Al prossimo mese con un nuova puntata, spero proprio non ne salteremo più *_*

26 commenti:

  1. Tutto l'amore di nonna Lola sembra parlare di un argomento semplice ma davvero bello *--* ci credo che sia moolto malinconico leggerlo :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì Francy, io lo sento come uno di quei libri che riescono a scaldarti il cuore e non è una cosa da poco ♥

      Elimina
  2. The woman in black di Susan Hill
    Non so nemmeno perché, ma è il primo che mi è venuto in mente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sinceramente non lo conosco, ma sicuramente se ti è venuto in mente pensando a "malinconia" un motivo ci dev'essere, magari la storia raccontata in alcuni punti in particolare :)

      Elimina
  3. Bello la veranda delle magiche attese! molto carina anche la copertina...
    il tema malinconia non è facilissimo ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Patrizia, sinceramente Leda ha incuriosito anche a me con il libro della Fay... credo aspetterò un po' per capire davvero se mi incuriosisce e poi lo metterò in wishlist...
      E no, la malinconia non è semplice come tema, ma sono sicura che qualcosa ti verrebbe in mente :)

      Elimina
  4. Ciao bella! Sono tornata e spero di riuscire a mettermi presto in pari con i commenti! Appena riesco ti mando una mail per raccontarti la mia vacanzina! Se penso a “Malinconia” mi viene in mente “La donna è un’isola” della Olafsdottir, con i suoi paesaggi islandesi malinconici a suggestivi! A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao tesorino, ho ricevuto la mail e se quando finisco qui sul blog non crollo vengo a rispondere alla tua mail :3
      Non conoscevo il libro, ma sicuramente l'Islanda come nazione mi incuriosisce molto e vedo che sempre più spesso ti vedo citare autori dell'Europa del Nord, sei proprio appassionata *_*

      Elimina
    2. Sì Ale, mi affascina tantissimo il Nord Europa! Mi piacerebbe tantissimo visitare soprattutto i paesi scandinavi ma sono freddolosissima, quindi in attesa di raccogliere il coraggio... leggo eheheheh! ho visto la tua risposta, che bello!!! Appena riesco ti ri-rispondo su Cuore nero :-p

      Elimina
    3. Anch'io sono freddolosa, ma come te mi piacerebbe da morire passare per Norvegia, Svezia, Finlanda e Islanda *_*

      Elimina
  5. Il rumore dei tuoi passi di Valentina D'urbano, uno dei libri più tristi che abbia mai letto, e proprio per questo bellissimo.
    Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cavolo, sai che non mi è venuto in mente? Ma hai perfettamente ragione, "Il rumore dei tuoi passi" è estremamente malinconico e splendido!

      Elimina
  6. Se penso a malinconia mi viene subito in mente "Il tuo meraviglioso silenzio" sarà che l'ho finito ieri.. ma una storia così triste e malinconica non la leggevo da un po' :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ziaaaaaaaaaaaaa, daiiiiiiiiiiiiiii!!!! Voglio quel libro, voglio quel libro, voglio quel libro, voglio quel libro, voglio quel libro, voglio quel libro, voglio quel libro, voglio quel libro, voglio quel libro, voglio quel libro, voglio quel libro, voglio quel libro, voglio quel libro!!!! Porca miseriaaaaaaaaaaaaa....

      Elimina
  7. Se penso a malinconia mi vengono in mente Non lasciarmi e anche La vita segreta delle api Y.Y

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho mai letto "La vita segreta delle api", ma sicuramente anche "Non lasciarmi" riesce a smuovere bene il sentimento della malinconia :)

      Elimina
  8. Ci sono tanti libri malinconici!!! A me viene in mente 'In ricordo di noi'!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ilenia, non conosco quel libro... ho cercato ma non so se ho trovato il libro giusto... purtroppo quello che ho trovato io non mi ispira molto :)

      Elimina
  9. Credo ogni libro una volta letto lasci un po' di malinconia, al di la del racconto in se la malinconia è un sentimento che io provo alla fine quando vuoi o non vuoi sei costretto a lasciare il compagno di viaggio.
    Lilli Gruber ha scritto un nuovo libro Tempesta che vorrei presto comprare, credo l'ambientazione, la seconda guerra mondiale sia sufficientemente malinconica ecco qui la trama http://www.casaemutui.net/2014/10/lilli-gruber-torna-con-tempesta-un-attacco-allintolleranza/

    RispondiElimina
  10. Ciao Ale
    un libro malinconico per antonomasia a mio parere è "Il meglio di me " di Nicholas Sparks

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nicola, che piacere rileggerti, era da un po' che non ti facevi vedere :)
      Come sai, non sono una grande fan di Sparks, infatti non ho mai letto questo libro, ma sicuramente in ogni libro di Sparks credo ci finisca un po' di malinconia :)

      Elimina
  11. Buona sera a tutti a me viene in mente "Amore zucchero e cannella" di Amy Bratley. Insomma pensate a una ragazza fidanzata da anni dove viene tradita dalla sua migliore amica. Quando arriva la doccia fredde per lei inizia la disperazione e ogni cosa che vede e che fa gli ricorda lui. Io divento malinconica solo a pensarci.
    Buona serata :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Dalila, non ho mai letto il libro, ma dalla tua piccola spiegazione immagino quanto la malinconia faccia parte della protagonista, sicuramente la tristezza prende anche il cuore del lettore, come succede a te :)

      Elimina
  12. La parola Malinconia mi fa pensare a "Colpa delle Stelle". Ho finito il libro pochi giorni fa e provo una malinconia assurda. Mi manca già...tutti quei momenti pieni di risate ma anche di pianti. Comunque resta sempre uno dei libri più belli che io abbia mai letto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah sì Roby, sicuramente anche "Colpa delle stelle" si accoppia benissimo con questa sensazione, anche se io l'associo di più alla tristezza e a tratti alla forza.

      Elimina
  13. Libri molto interessanti...li leggerò!

    visita la mia pagina:http://ilgiardinodeilibrisegreti.blogspot.it/

    RispondiElimina

Lasciate un segno del vostro passaggio, sono sempre felice di leggere e rispondervi ♥