martedì 14 ottobre 2014

Recensione: "Infinito" di Alessia Esse

Buongiorno miei cari lettori e buon martedì a tutti. Come è iniziata la vostra settimana? Spero bene, io sono in ferie dunque posso dire che andrà benissimo, anche se gli impegni ci sono comunque :)
Questa settimana sarà pienissima di post e appuntamenti qui sul blog e spero proprio non vi stancherete di vedermi sempre qui ad aggiornare, ma soprattutto spero che riusciremo a stare dietro a tutto insieme :)

Oggi, per tenere fede al mio obiettivo della BLP, cioè quello di recuperare un po' di recensioni, ecco che ve ne lascio una che ho faticato molto a scrivere e vi avviso subito che non sarà una recensione in cui esamino nel dettaglio il libro, ma sarà una recensione fatta soprattutto di emozioni e sarà lunga, molto lunga... la Trilogia di Lilac si è conclusa ed oggi vi parlo del suo ultimo volume Infinito di Alessia Esse.


Trama:
Lilac Zinna e Margot Riford hanno una missione: smantellare il governo di Vega G. Le ragazze hanno un piano: Lilac distruggerà l'USP dall'interno, fingendosi alleata della Presidentessa, mentre Margot raggiungerà la Francia per raccontare alle donne la verità sulla Sindrome. Il piano è difficile, ma Lilac e Margot hanno degli alleati: Lilac ha Elia al suo fianco, e Margot non sarà sola quando partirà da Pontenero per tornare a Malorai. Ciò che le due non hanno messo in conto, però, è che nel mondo creato da Vega G le sorprese sono sempre dietro l'angolo, assieme a nuove verità che, nell'ultimo libro de La Trilogia di Lilac, stravolgeranno e - in alcuni casi - distruggeranno la vita dei protagonisti. Insieme, Lilac e Margot lotteranno per impedire che il peggio accada; per evitare che la Presidentessa porti a termine il suo vero progetto.




Rating:

Serie "La trilogia di Lilac":
#1 Perfetto (2012)
#1.5 L'ultima voce (2013)
#2 Segreto (2013)
#2.5 F.R. 983 (2013)
#3 Infinito (2014)

Il mio pensiero:
Aspettavo l'ultimo volume de “La trilogia di Lilac” con estrema ansia, non vedevo l'ora di poter avere fra le mani la mia copia speciale con dedica, segnalibro e novella finale. Come per “Perfetto” e “Segreto” anche questo ultimo volume ha mantenuto e superato le mie aspettative, mi ha soddisfatto in ogni sua parte.

E' difficile, molto difficile parlare di questo libro e non credo riuscirò ad essere fredda e a parlarvi realmente della storia, più che altro vi parlerò delle mie sensazioni e delle mie emozioni, perché è impossibile tenerle a freno e a tacere.
“Infinito” è immenso, importante e unico. 
La storia di Lilac e dei suoi compagni è riuscita sempre ad emozionarmi, fin dalle prime pagine del primo volume, ho sempre sostenuto che la fantasia di Alessia Esse e il suo modo di saper raccontare mi avevano coinvolta e avvolta in un bozzolo da cui non avrei più voluto uscire, con Infinito l'autrice si è superata ed è riuscita a donarmi ancora di più. Se penso all'intera trilogia posso tranquillamente dire che sono stati libri importanti, che mi hanno in parte cambiata, che mi hanno aiutato, che mi hanno aperto la mente, perché anche a trent'anni (circa) si può cambiare e imparare qualcosa. La trilogia di Lilac sarà sempre nel mio cuore, anche quando avrò sessant'anni il piacere di rileggerla e abbandonarmi ad essa non potrà togliermelo nessuno, perché questa storia è entrata a far parte di me e ormai non se ne andrà più.

Infinito è un libro complesso, fatto soprattutto di riflessioni e di dialoghi lunghi e profondi, di rivelazioni sconvolgenti. E' fatto di emozioni potenti e sempre più veritiere, dalle più negative a quelle estremamente positive. Ho trovato di tutto, dall'amore all'odio, dal pentimento al perdono, dal senso di colpa al rimorso, dall'amicizia alla cattiveria, dal cambiamento alla staticità, dalle incomprensioni all'empatia estrema, ma più di tutti è l'amore in ogni sua forma ad accompagnare i nostri personaggi. Hanno paura, sono terrorizzati, ma il coraggio che dimostreranno grazie all'amore, che sia esso per un figlio, un marito, una moglie, un fratello o sorella, un'amica, è unico e insostituibile.
E' un libro fatto di cambiamenti, certe volte radicali certe volte più dolci, cambiamenti voluti o cambiamenti a cui si è costretti, ma Lilac e Baguette e tutti gli altri cambieranno, sarà doloroso, difficile e alcune volte avvolto da un velo di incomprensione, ma tutti loro cambieranno. Ed il modo in cui cambiano riesce a donare speranza, perché nonostante la loro vita li abbia messi di fronte a prove inimmaginabili e molto dolorose, loro riescono a riprendersi, a trovare qualcosa per cui lottare a cambiare in meglio, a trovare la positività, l'amore e la voglia di vivere.
Ci sono così tanti colpi di scena in questo libro che mi sono sentita sconvolta per la maggior parte del tempo, in effetti lo sono anche ora che sto cercando di parlare a voi, ma l'autrice è stata in grado di costruire qualcosa di unico, è stata in grado di non annoiarmi mai e di tenermi sempre con il cuore pronto ad esplodere per le più svariate emozioni. Le lacrime non si sono certo fatte attendere, così come i sorrisi sulle mie labbra arrivavano puntuali, ma più di tutti la speranza, la presa di coscienza, la voglia di migliorare grazie a personaggi meravigliosi. Perché Infinito è un libro di narrativa, praticamente tutto è stato inventato dall'autrice, ma le emozioni che riesce a procurare sono vere e potenti, le situazioni che i personaggi si trovano a “vivere” sono inventate, ma sono possibili e solo questo pensiero provoca riflessioni complicate e profonde, in grado di dare un doppio sconvolgimento al lettore.

Ho sentito questo libro completo, un finale perfetto per una storia meravigliosa e ricca, per personaggi che meritavano quello che hanno avuto. Alessia Esse è riuscita a soddisfare ogni mia più piccola curiosità ed ogni mio più piccolo desiderio; anche quando la conclusione per alcuni personaggi è difficile, anche quando nel mio cuore avrei voluto vedere più gioia e più sorrisi, poi con la riflessione sono arrivata a capire che per alcuni non sarebbe potuta andare diversamente, che alcuni di loro nonostante il dolore straziante hanno ritrovato un po' di pace; che il loro sorriso, anche se solo a metà, che il loro ultimo respiro, sono così carichi di significato che valgono più di una gioia immensa e di una felicità spropositata.
Infinito è complesso e forte,
ma in alcuni attimi è così delicato e “semplice” nei ragionamenti
che risulta disarmante. 
Alessia Esse è riuscita a compiere un viaggio completo nell'animo umano, affrontando non solo i pregi, la felicità e le cose buone; ma affrontando tutto, i difetti, la negatività, la cattiveria e il dolore. E' riuscita a fare un ritratto reale e leale di qualsiasi uomo o donna, affrontando insieme a noi lettori, sia la parte più superficiale, quella che tutti possono vedere e apprezzare o no, sia la parte interna quella più nascosta che spesso viene alla luce quando è troppo tardi.
E' riuscita a donare ai suoi personaggi una luce intensa e unica, è riuscita a farli vivere intensamente senza mai essere sopra le righe, anche quando è sembrata ingiusta. Perché in fondo la vita non va mai come la vorremmo, alcune volte la vita è ingiusta con chi meno se lo merita, ma sta nella forza e nel coraggio di queste persone a migliorare, a trovare un po' di buono anche nelle ingiustizie, a cambiare il cambiabile a rendere vivibile l'impossibile. L'importante è amare e rimanere fedele a sé stessi, essere onesti e sinceri prima di tutto con la propria persona, per poi poter esserlo anche con chi ci sta accanto. E non avere paura dei cambiamenti o dei sentimenti che non comprendiamo, ma cercare di affrontarli nel modo che ci suggerisce il cuore. Le delusioni arriveranno, ci saranno, è inevitabile, ma tutto sta a saperle affrontare, a saper guardare avanti senza mai dimenticare gli sbagli, il dolore e il passato che ci hanno plasmato.

Mi rendo conto che questa non è una vera recensione, mi rendo conto che ho parlato pochissimo del libro, ma non ho potuto fare altrimenti. Ho deciso di scrivere questa recensione a caldo, subito dopo aver finito il libro e credo di aver fatto bene, perché avevo bisogno di parlare in questo modo di “Infinito”, perché credo che questa recensione mi abbia aiutato ad affrontare la “fine” di una trilogia importante per me, l'impossibilità di conoscere ancora Lilac, Baguette e il loro futuro, l'impossibilità di vederle ancora protagoniste in una storia plausibile e coinvolgente. Sappiamo tutti che la fine di una serie importante porta a noi lettori sempre un sacco di emozioni contrastanti... in questo momento l'emozione che prevale in me è la tristezza per la fine; ma in fondo al mio cuore ci sono tante altre emozioni altrettanto forti che so che piano piano surclasseranno la tristezza trasformandola in gioia e soddisfazione.
Grazie Alessia Esse, tu sai per cosa.


Tiro un sospiro di sollievo, ce l'ho fatta ragazzi. Sono riuscita a pubblicare e scrivere questa recensione. E' stato difficilissimo cercare di mettere ordine ai miei pensieri e alle mie emozioni e spero di esserci riuscita in un modo comprensibile a tutti.
Non posso aggiungere altro se non invitarvi a seguire il BLOGTOUR che si sta tenendo proprio in questo periodo per festeggiare l'uscita di "Infinito", il tour approderà anche qui sul blog con la tappa finale il 17 ottobre ed io inizio ad essere emozionata e in fibrillazione perché spero vi piacerà quello che abbiamo pensato per la tappa finale *_*
Ovviamente aspetto i vostri commenti, ormai non c'è neanche più bisogno che lo dica... Fatemi sapere cosa ne pensate, struggetevi insieme a me ed emozioniamoci ancora :)
Ah, dimenticavo... le immagini le ho prese da Pinterest e se così, ad un primo sguardo, a molti di voi sembreranno non c'entrare niente con la storia, per me hanno un significato particolare :)

18 commenti:

  1. Che bellissima recensione Alessia! Non ho ancora iniziato questa trilogia ma credo che lo farò presto, le tue emozioni e il tuo entusiasmo nel parlarne sono contagiosi! P.s.: sono molto contenta di questa settimana piena di post!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì Nadia, devi assolutamente rimediare e comprare i libri, meritano tanto tanto.
      Purtroppo la settimana piena di post non va proprio come speravo e purtroppo non credo riuscirò a mantenere questo ritmo per molto, ma come sempre, la buona volontà c'è *_*

      Elimina
  2. Non la leggo perchè non ho ancora cominciato la lettura del libro...tornerò in futuro ma il tuo 5 mi elettrizza!!! :)))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se avessi potuto gli avrei dato più di cinque stelle *_*
      Sono curiosissima di sapere cosa ne penserai tu, mi sento un po' la zia di questa trilogia quando penso a te *_*

      Elimina
  3. Bellissima recensione Ale, si sente quanto hai amato questo libro.
    Io, come sai, non ho amato particolarmente la prima parte per via di tutte quelle spiegazioni. Ma dalla seconda parte in avanti, finendo con la meravigliosa novella sono rimasta coinvolta da questa storia. Alcuni personaggi (Baguette in primis, seguita subito dopo da Elia) resteranno con me per sempre..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono felice di essere riuscita a trasmettere quello che volevo con la recensione.
      Io ho amato anche la prima parte, perché avevo bisogno di quelle spiegazioni e di scoprire quelle cose con "calma" .
      A me in questo libro è piaciuta tantissimo Sofia, ma ovviamente Lilac, Baguette ed Elia mi hanno rubato il cuore.

      Elimina
  4. Hai scritto tutto ciò che penso. Alessia ci ha regalato delle emozioni uniche, nel corso di questa serie. Non ho mai dato cinque stelline a Perfetto e Segreto, perché sapevo che avrei amato Infinito alla follia. Una conclusione perfetta :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il bello di questa trilogia, almeno per me, è che è un escalation. Perfetto era splendido, ma mancava qualcosina. Segreto sfiorava la perfezione e con Infinito si è concluso tutto splendidamente, la perfezione.

      Elimina
  5. Alessia, che bello, quante emozioni *_*
    Non preoccuparti per il fatto che non hai descritto molto il libro in sé, anzi, così mi metti più curiosità!
    Ho appena iniziato a leggerlo anche io *_*

    Mi sono anche accorta che c'è un errorino di copia/incolla, la frase che inizia con "Alessia Esse è riuscita a compiere un viaggio completo..." viene troncata e riprende nelle ultime due righe della recensione, così lo puoi sistemare :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Laura, quando un libro conclude qualcosa e mi regala così tanto faccio davvero fatica ad analizzare la storia, ma per me l'importante è che riesco comunque a far capire quanto la storia meriti.
      Grazie per avermi detto dell'errore tesoro, me lo fa quando metto le immagini, non so perché -.- appena riesco correggo ;)

      Elimina
  6. Bellissima recensione :) questo libro è incredibile, lo sto leggendo anch'io e non vedo l'ora di finirlo *.* La trilogia di Lilac con questo libro è diventata proprio una delle mie serie preferite in assoluto :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia, oh sì la trilogia è una delle mie preferite in assoluto e sono così curiosa di leggere altro di Alessia Esse. Credo potrà farci sognare ancora una marea di volte *_*

      Elimina
  7. Davvero una bellissima recensione! Anche a me questa serie mi ha colpito molto e quando ho saputo che era uscito l'ultimo libro non vedevo l'ora di poterlo leggere, non l'ho ancora fatto ma cavolo adesso mi hai messo così tanta curiosità che sarà difficile resistere ancora per molto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vally, non ricordo se tu hai già in cartaceo gli altri due libri... Comunque ci credo che sei curiosa, io stavo morendo nell'attesa di leggerlo. *_*

      Elimina
  8. Bellissima recensione complimenti! anch'io ho letto infinito è mi è piaciuto molto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, sono felicissima Micht, anche tu sei stato soddisfatto fino alla fine... È una sensazione splendida *_*

      Elimina
  9. Non vedo l'ora di leggerlo anch'io! Volevo aspettare la fine del mese per fare l'ordine da Amazon (perchè io voglio il cartaceo!!) ma uff mi sta venendo una voglia incontrollabile. Dopo la lettura mi rileggerò bene bene la tua recensione :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Laura, dai cerca di resistere. Ti capisco, è dura, ma io credo in te *_*
      Sono molto curiosa di sapere cosa ne penserai a lettura ultimata :)

      Elimina

Lasciate un segno del vostro passaggio, sono sempre felice di leggere e rispondervi ♥