sabato 4 ottobre 2014

Recensione: "La prima cosa bella" di Dante B.

Buon pomeriggio ragazzi, oggi incredibilmente sono riuscita a trovare un attimo di tempo per occuparmi del mio blog, ieri sono riuscita a recuperare un po' di commenti, ma tra oggi e domani non avrò tempo di fare altro, infatti vi avviso che domani - purtroppo - la puntata di Weekly Books salterà, ma vi prometto che vi parlerò di tutte le letture la settimana dopo, così da potervi lasciare un piccolo pensiero su ogni libri letto.
La mancanza di tempo è data dalla visita di alcuni parenti, infatti domani sono a casa da lavorare di riposo e ne ho approfittato per vedere quella parte della famiglia che vedo troppo poco; così oggi è dedicato alle pulizie e domani è dedicato ai parenti :)

Oggi però vi parlo di un libro splendido, di un'autrice a cui sono affezionatissima, di una recensione che - incredibilmente - apprezzo per come mi è venuta scritta :)
Sto parlando di "La prima cosa bella" di Dante B, che non è altro se non lo pseudonimo di Bianca Marconero, apprezzatissima autrice di Albion.


Trama:
«Esiste solo l'amore non corrisposto» questa è la convinzione di Dante Berlinghieri, 21 anni, nerd appassionato di cinema e fumetti. Tra una birra nel solito posto, un esame all'università e una sosta in fumetteria la sua vita scorre più o meno tranquilla.
Ma una sera come tante, in uno dei soliti posti, arrivano anche le ragazze e da quel momento il mondo di Dante verrà completamente capovolto.
Si ritroverà promosso al ruolo di regista, in un film amatoriale; innamorato perso di una ragazza che non lo considera; oggetto dell'affetto di una ragazza che lui non considera. Pronto a correre per il gran finale sullo sfondo del carnevale di Venezia. In questa biografia inventata, tra le scene dei suoi film preferiti, Dante scopre che nulla è come sembra .
Amor che a nullo amato amar perdona...porco cane!





Rating:

Il mio pensiero:
Chiacchierando con Bianca Marconero (l'autrice), ho saputo mesi fa che si stava dedicando ad un altro libro, che non sarebbe stato fantasy come il suo esordio “Albion”, ma non sapevo altro. Ogni tanto mi chiedevo incuriosita a cosa stessa lavorando, ma non ho saputo di più fino a quando, qualche giorno prima della pubblicazione di “La prima cosa bella”, chiacchierando con Bianca, finalmente si è aperta e ha confessato. Da quel momento in poi la mia voglia di tuffarmi in questa nuova storia aumentava esponenzialmente al passare di ogni ora.

Ammiro tantissimo Bianca, e adoro il suo stile, amo il modo in cui riesce ad intrattenermi con qualsiasi cosa, anche quando si parla di stupidate io pendo dalle sue labbra... e con “La prima cosa bella” è avvenuta la stessa identica cosa.
Già dal primo capitolo ho compreso che questo romanzo mi sarebbe piaciuto, ho sentito subito la freschezza e semplicità che contraddistingue lo stile di Bianca, ma anche la sua grande passione e dedizione, il suo “perfezionismo” e il suo amore per quello che scrive.

La prima cosa bella racconta, come fosse il copione di un film, la storia di Dante, un ragazzo un po' nerd e un po' geek che vive la sua vita sempre in attesa e sempre un passo indietro. E' in attesa di dare l'ultimo esame per poi potersi laureare, quando tutti i suoi amici sono già in cerca di lavoro; è in attesa di capire il vero amore e di trovarlo e intanto commette sbagli su sbagli nel valutare le ragazze che lo circondano, mentre gli altri sembrano trovarsi a proprio agio con l'amore e con il sesso opposto; è in attesa di riuscire a scrivere il copione della sua vita non avendo il coraggio di lanciarsi, e intanto gli altri si lanciano e mostrano coraggio verso le loro passioni e scelte.
Dante ha paura del proprio futuro e non riesce ad immaginarselo, così vive la sua vita pensando di essere soddisfatto di quello che ha. Lui vorrebbe poter continuare a vivere nella sua casa, a vedere i suoi amici, ad andare al cinema con loro, a passare ore in fumetteria, a scrivere copioni che poi si perdono nel suo computer, vorrebbe continuare a studiare perché gli piace ma non vorrebbe un lavoro... è un ragazzo strano, è chiuso in sé stesso e non è in grado di capirsi, di capire i propri bisogni e desideri. Ha paura di correre rischi, di cambiare e di trovare l'amore... ma alcuni cambiamenti ci investono inaspettati, inattesi e indesiderati fino a quando non capiamo quanto desideravamo quel cambiamento.
Non è un riassunto (non sono in grado di farlo), è una presentazione del protagonista, il vero perno di questo romanzo. Dante diventa vivo tra quelle pagine, sembra respirare tra le righe di inchiostro, è così ben descritto che il lettore sembra conoscerlo da una vita, ci si sente così coinvolti da questo ragazzo che il lettore si ritrova a sorridere con lui; a ridere di una sua battuta o della sua goffaggine; a dargli un abbraccio virtuale nei momenti di confusione totale; ma anche a prenderlo per le spalle e scrollarlo, fargli capire che non si può far passare la propria vita davanti, come fosse un film, senza fare niente; a prenderlo a sberle (affettuose) per quanto sia cieco con gli occhi e con il cuore.
Anche gli altri personaggi sono degni di nota, dal più presente alla “comparsa” lasciano tutti qualcosa al lettore: simpatia, coraggio, dubbi, paure, amore, affetto, amicizia, ammirazione, antipatia... tutti hanno qualcosa da raccontare e tutti hanno la possibilità di esprimersi in meno di 300 pagine.
Vorrei però dirvi a cuore aperto quanto ho adorato, capito e compreso il personaggio di Beatrice. E quanto allo stesso modo ho amato, ringraziato e ammirato il personaggio di Marco. Beatrice e Marco sono stati per me la luce di un faro, una tana accogliente e calda, un tè con pasticcini preso con affetto e dolcezza insieme agli amici. E quanto ho apprezzato che Dante avesse vicino persone così oneste, intelligenti e forti.

Ho percepito fin da subito che questo romanzo era importante, che era sentito molto profondamente dall'autrice. Ho sentito il suo amore (quello di Bianca Marconero) spuntare in ogni pagina e riga, ho sentito la sua paura nel far vedere al mondo questa piccola opera e ho sentito il suo coraggio e la sua gioia nel sapere che qualcuno avrà la possibilità di conoscere la storia di Dante e Beatrice e tutti gli altri.
La storia e il modo in cui viene raccontata sono geniali. E' un romanzo simpatico, divertente e leggero, ma allo stesso tempo lascia un senso profondo di affetto e forza. E' uno di quei romanzi che fa riflettere senza essere pesante o esagerato, tutt'altro... porta il lettore a quella riflessione spontanea e naturale perché accompagnata da momenti simpatici e veri.
“La prima cosa bella” rimarrà nel mio cuore per moltissimo tempo, come uno di quei romanzi che io sono solita chiamare “romanzi-balsamo”; quelle storie che grazie alla loro simpatia e naturalezza sono in grado di farmi stare bene nell'anima, quei romanzi che in molti casi sono gli unici in grado di donarmi un sorriso e risollevarmi il morale.
Non soffermatevi a pensare, comprate “La prima cosa bella” e innamoratevi della storia, dei personaggi e delle sensazioni che vi riuscirà a trasmettere.


Questa volta sono soddisfatta, la recensione non è troppo lunga, credo di aver detto il necessario per farvi capire come ho trovato questo libro e credo anche di essere riuscita a trasmettere le mie emozioni a riguardo. Ora posso solo lasciare la parola/commenti a voi, spero vi farete sentire e mi direte cosa ne pensate... Inoltre vi ricordo che l'ebook di "La prima cosa bella" costa 0,99 € una cavolata, ergo... DOVETE COMPRARLO *___*

18 commenti:

  1. Come al solito anche questa volta la tua recensione è interessantissima, e poi con questo prezzo piccolo piccolo come si fa a resistere? Credo che questo libro sia divertentissimo e super scorrevole... Non vedo l'ora di leggerlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh Nadia, devi assolutamente comprarlo. Spero di ricevere presto tue notizie in cui mi comunichi l'acquisto *_*

      Elimina
  2. ciao tesoro *__* finalmente sono riuscita a passare qui <3 allora ho comprato l'ebook e a breve lo leggerò, non vedo l'ora!! mi aspetto proprio un libro fresco e divertente *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao tesoro, anch'io vorrei riuscire a passare un po' più spesso dal tuo blog :(
      Non so se hai già letto il romanzo, ma se così non fosse spero lo farai a breve *_*

      Elimina
  3. Ah, che carino :3
    Da come l'hai descritto, Dante sembra davvero un personaggio reale :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Laura, assolutamente sì. Tutti i personaggi sono estremamente reali e coinvolgenti. Leggilo, Leggilo *w*

      Elimina
  4. Un libro adorabile! Ogni tanto ci penso e ancora rido, e mi mancano terribilmente i suoi protagonisti ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Zia è vero, un libro leggero ma splendido e i personaggi hanno la capacità di rimanere nel cuore.

      Elimina
  5. Ciao Ale! Pure io ho tanti impegni ultimamente che mi portano via molto tempo e faccio davvero fatica a passare per il blog... Poi la sera sono talmente stanca che leggere diventa impegnativo! Uff... Però appena riesco non posso non fiondarmi a leggere i miei blog preferiti, soprattutto il tuo!!! La tua recensione mi ha incuriosita molto! Sinceramente all'inizio non l'avevo nemmeno preso in considerazione ma come al solito leggo la tua opinione e cambio idea e di solito faccio bene :)
    Ho bisogno di libri non troppo impegnativi e che ti tengono compagnia strappandoti qualche sorriso! Direi che fa al caso mio :) poi l'ebook costa davvero pochissimo!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara, io alla sera cerco sempre di concedermi una mezz'ora di lettura, più che altro perché riesce a rilassarmi, infatti quando non leggo impiego il doppio del tempo ad addormentarmi...
      Se in questo periodo hai bisogno di libri leggeri, rilassanti, divertenti, ma comunque in grado di emozionare, La prima cosa bella è perfetto per te *_*

      Elimina
  6. ho preso l'ebook, giuro lo leggerò! Avevo apprezzato già Albion, di cui aspetto il seguito

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chiara, hai fatto benissimo a comprarlo e dato che rispondo in ritardo, spero tu sia riuscita già a leggerlo. Anch'io aspetto con trepidazione il seguito di Albion e spero arriverà presto *_*

      Elimina
  7. Non conoscevo l'autrice, ma da come parli del libro deve essere davvero in gamba. Mi hai messo curiosità e adesso non vedo l'ora di comprarlo, ma è solo in versione ebook o c'è anche il cartaceo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, di suo ti consiglio assolutamente anche Albion. Comunque il libro per ora è solo in ebook e non so dirti se arriverà anche il cartaceo...

      Elimina
  8. ciaooooo, dopo diverse recensioni positive su questo libro vorrei tanto leggerlo anche io ma cercando nel kindle store non c'è nessun risultato per questo titolo, voi siete riuscite a comprarlo? fatemi sapere come, pleaseeeee.<3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sara, continuo a consigliarti il libro, anche se per ora non si trova online... Spero le cose si sistemeranno così che tutte potrete comprare il romanzo :)

      Elimina
  9. Ma come si fa a non adorare questo libro? *^*
    Concordo con tutto quello che hai detto! Ho adorato Dante, un personaggio che più vero non si può... e anche Marco e Bea mi sono piaciuti davvero tantissimo :)
    E concordo soprattutto sul fatto che si percepisce tutto l'amore di Bianca per la sua storia tra quelle pagine *__*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tesoroooo, mi mancava il tuo commentino *_*
      Sono stracontenta che Bianca abbia deciso di pubblicarlo, perché questo libro si è rivelato meraviglioso e perfetto per tanti lettori.

      Elimina

Lasciate un segno del vostro passaggio, sono sempre felice di leggere e rispondervi ♥