sabato 11 ottobre 2014

Recensione: "Underworld" di Samantha M. Swatt

Buongiornoooooooooooooo, oddio sono scomparsa per un sacco di giorni... chiedo scusa a tutti voi, ma come sempre i primi giorni della settimana sono il massimo del caos per me, e quando non riesco ad organizzarmi, cioè programmando post in anticipo, è difficile che io riesca a trovare il tempo e la forza di stare sul blog. Perdono, perdono, perdono. Ovviamente sono rimasta indietro anche con le risposte ai vostri commenti e con le visite sui blog che seguo -.- ormai ogni settimana è la stessa solfa, è inutile che continuo a ripetermi. Se mi seguite con regolarità tenete sempre a mente che i primi giorni della settimana sarà difficile che mi vedrete attiva e presente sul blog, cerco sempre, con tutta me stessa, di recuperare nei restanti giorni e nel weekend.

E' da un sacco che non pubblico tag o rubriche e vorrei rimediare presto, ma anche oggi ho deciso di proporvi una recensione, spero come sempre di non annoiarvi, ma il libro di cui vi parlo sicuramente attirerà l'attezione di alcuni di voi. Oggi è il turno di Samantha M. Swatt, con il suo esordio autopubblicato "Underworld".

Trama:
«Chiunque, sotto la superficie, custodisce un segreto.» Il Caledon College Institute è il college privato più ambito e facoltoso di tutta la Pennsylvania. Entrarci, infatti, non è così semplice. Holly Williams, vent’anni, ha avuto il privilegio di farne parte. È un anno, difatti, che la ragazza, dopo aver superato un difficile test di ammissione, studia per diventare giornalista all’istituto. Regole ferree, disciplina esemplare, modi impeccabili e grande voglia di apprendere, questo è il clima che si respira al campus. Nulla di meglio per Holly, la quale, a causa del suo travagliato passato, non desidera altro che una vita tranquilla, al contrario della sua compagna di stanza, Elisabeth Townsend, ragazza dal carattere estroverso e con il sorriso perennemente stampato in faccia. Quando, però, il nuovo anno apre i suoi cancelli ai nuovi studenti, l’esistenza di Holly è destinata a sprofondare nell’abisso. La sua vita non sarà mai più la stessa. Cosa sono le voci che sente tutte le notti? A chi appartengono le ombre che scorge nei corridoi del dormitorio? E, soprattutto, perché quando perde il controllo accadono cose inspiegabili? Queste e molte altre sono le domande a cui Holly non riuscirà a dare una risposta. Di certo, non da sola.
Tensione, paura, segreti da svelare, coincidenze inspiegabili. Legami del tutto inaspettati si formeranno, altri si rafforzeranno. Un gioco pericoloso che, lentamente, porterà Holly a scoprire che c’è qualcosa di sinistro nascosto tra le mura di quel college.

Rating:

Serie "Different Worlds":
#1 Underworld (2014)
#1.5 Undercover (2014)
#2 Otherworld (inedito)
#3 Lastworld (inedito)

Il mio pensiero:
La mia curiosità verso questo libro è nata piano piano, all’inizio l’ho notato grazie a qualche presentazione in giro per la rete, poi con delle recensioni e pareri molto entusiasti e così la mia voglia di leggerlo è aumentata sempre più e l’autrice è stata così carina e gentile da inviarmene una copia in regalo. (Grazie Sam *__*)

Cover della novella #1.5
Underworld è un urban fantasy in grado di catturare subito l’attenzione del lettore. L’autrice ha uno stile molto scorrevole e sa come coinvolgere con personaggi interessanti e diversi tra loro, con intrighi e segreti. L’idea di base non è originale, perché ci ritroviamo in un college in cui le cose non sono mai come sembrano, in cui un gruppo di ragazzi si vedrà costretto ad affrontare e comprendere cose che non si sarebbero mai sognati… ma nonostante la base sia poco originale, la Swatt è riuscita a rendere il libro suo, cambiando le carte in tavola come più preferiva e aggiungendo elementi in grado di attirare sempre più il lettore.

I personaggi, come dicevo, sono tanti, ma l’autrice sa destreggiarsi tra loro in modo sublime, li ha differenziati, li ha resi unici e ha creato rapporti tra loro davvero emozionanti. L’amicizia tra Holly (la protagonista) e Beth l’ho sentita molto forte e profonda, mi ha catturato e convinto subito. Così come ho adorato il rapporto tra Holly e Brian un rapporto fatto di battibecchi e incomprensioni ma che sembra celare sempre qualcos’altro… insomma, potrei stare a parlarvi di tutti i rapporti perché tutti mi hanno convinto, ma non credo sia il massimo… Vi basti sapere che una decina di personaggi fanno compagnia ad Holly ed ognuno di loro sarà in grado di lasciarvi qualcosa, di farvi sorridere, emozionare, arrabbiare, vi sorprenderanno grazie a tanti aspetti del loro carattere che verranno fuori piano piano.

Cover non ufficiale del secondo volume.
Ma prima di passare ad altro voglio subito spiegarvi perché il libro non ha ricevuto un voto più alto. A parte il fatto che ogni maschio che compare in questo libro è un figo della madonna (e scusate le parole xD) e mi sono sentita un po’ a disagio, non perché non apprezzo la figaggine, ma perché mi è sembrato un po’ esagerato, possibile che ogni volta che la protagonista ci presentava qualcuno venivamo sommersi da: occhi meravigliosi, capelli lucenti, fisico muscoloso, pantaloni aderenti ecc ecc… avrei preferito ci fosse qualcuno che avesse la capacità di equilibrare tutta questa figaggine, perché in realtà anche le femmine che compaiono nella storia sono tutte strafighe, chi in un modo chi in un altro. Possibile che solo al Caledon College ci sia una percentuale così alta di bonazzi e bonazze? °_° So che affrontato in questo modo sembra un discorso stupido, forse perché ho usato parole poco professionali (forse u.u) ma vi assicuro che la bellezza di tutti i personaggi dopo un po' crea disagio e una punta di fastidio.
Ma a parte questo discorso c’è una cosa che proprio non mi è piaciuta, una cosa che si nota subito e che fa subito capire che la Swatt è al suo esordio. Le descrizioni sono elementari, schematiche, poco originali e spesso simili tra loro. Non ho apprezzato che per alcuni personaggi ci venisse detto: ha gli occhi così, i capelli cosà, è alto, magro e si veste così… avrei preferito di gran lunga che queste descrizioni venissero inserite in un discorso più ampio, che non ci venissero svelati subito tutti i dettagli della fisicità dei personaggi presenti, ma che avessimo la possibilità di scoprirli piano piano, oppure di conoscerli subito ma appunto, non in modo così schematico e “freddo”.

Ci ho tenuto a precisare che quello della Swatt è un esordio, perchè credo ci sia un ampio margine (molto molto ampio) di miglioramento, perché le capacità ci sono tutte: la fantasia e originalità fanno parte della Swatt; la narrazione scorrevole e coinvolgente fanno parte di lei; sono presenti personaggi intriganti che ormai hanno acchiappato il cuore dei lettori; le situazioni, le scene e i dialoghi sono ben calibrati, non abbiamo mai capitoli dove ci sono troppi dialoghi e poche scene narrate, piuttosto che il contrario; lo svolgimento della storia è sempre più complesso e promette grandi colpi di scena e grande attrazione, perché vorremo scoprire sempre di più i personaggi e quello che decideranno di fare, vorremo capire come se la caveranno di fronte a tutti gli ostacoli che sono sorti in questo primo volume, vorremo sapere come continueranno i rapporti personali tra di loro.
Insomma, la Swatt ha creato una storia attraente, complessa e ricca di elementi che tengono il lettore avvinghiato alle pagine, non ci sono dubbi che ci siano cose da migliorare, ma sono certa che potremo rimanere piacevolmente sorpresi già con il secondo volume della trilogia. Vi basti pensare che il mio voto è comunque alto, proprio perché la storia merita moltissimo e i personaggi anche… credo che la Swatt ci farà sognare, diventare matti e innamorare, come le migliori autrici di urban-fantasy.


Bene ragazzi, cosa ne pensate? Ultimamente questo libro è molto presente in giro per la blogosfera, ma chissà mai che tra i miei lettori ci sia qualcuno che ancora non lo conosce... magari vi ho dato un nuovo spunto di lettura che potrebbe intrigarvi al punto giusto. Io prossimamente leggerò la novella Undercover, ma non ne farò una recensione, al massimo lascerò due righe su Goodreads.
Ringrazio di nuovo l'autrice e ringrazio tutte quelle persone che, inconsciamente, mi hanno fatto conoscere e desiderare questo libro *_*

PS: Le immagini delle cover le ho trovate sul sito dedicato alla trilogia. Vi consiglio di farci un salto perché è ricco di contenuti extra, io mentre cercavo le immagini mi sono "persa" a leggere tutte le curiosità e gli approfondimenti su personaggi, luoghi ed altro *_*

17 commenti:

  1. Ho visto questo romanzo su parecchi blog e mi ispira molto...soprattutto per questo mese, dato che si prospetta misterioso e ricco di tensione... Mi è piaciuta molto la recensione e mi ha convinta ancora di più della mia decisione di leggere il libro il prima possibile :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Eliza, sì, potrebbe essere uno di quei libri che consiglierei ad Halloween, perché no :)
      Spero riuscirai a comprare presto il libro, l'ebook ha un prezzo piccolo piccolo ed è disponibile anche il cartaceo ;)

      Elimina
  2. Ciao Alessia!
    Ho letto anch'io questo romanzo poco tempo fa e non posso che essere d'accordo con te.
    Mi è piaciuta l'idea della storia che seppur non originalissima, è resa in un modo nuovo e particolare. Mi è piaciuto il contesto del college e ho molto apprezzato anche i personaggi, soprattutto Holly e Beth.
    Ti confesso che anch'io mi sono trovata un po' a disagio con la troppa figaggine dei personaggi, perché finisce per rendere i personaggi meno credibili. Tutti questi fighi nello stesso contesto...un'eventualità davvero incredibile.
    Per quanto riguarda le descrizioni, anche lì mi ritrovo ad essere d'accordo con te perché i personaggi che vengono presentati vengono immediatamente descritti fisicamente interrompendo la narrazione e questa cosa mi ha fatto un po' perdere il filo, e la stessa cosa è accaduta per molti dei luoghi inseriti nella storia, di cui sono elencate le caratteristiche in un modo davvero un po' troppo elementare.
    Il potenziale però c'è decisamente. Spero soprattutto che i personaggi secondari che non sono stati presentati ma non approfonditi siano resi meglio nel secondo volume della trilogia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Annie, è piacevole scoprire di aver vissuto il libro in modo uguale, è sempre bello quando altri lettori comprendono il mio punto di vista :)
      Io ho già la novella, pronta da leggere... Essendo corta credo ne approfitterò nella pausa tra un libro e l'altro :)

      Elimina
  3. Devo dirti che mi ispira molto questo libro, penso che ci farò un pensiero!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ilenia, nonostante i difetti io lo consiglio assolutamente. Credo che l'autrice potrà sorprenderci moltissimo con l'avanzare della serie *_*

      Elimina
  4. Ciao Ale!
    Purtroppo questo libro mi deve ancora convincere. Non so se lo leggerò o meno. Leggo recensioni positive e negative in giro, e purtroppo non mi sono fatta ancora un'idea :/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tati :)
      Io ultimamente non riesco a guardare in giro e non mi sono resa conto delle recensioni negative, però sono curiosa di sapere cosa ne pensano questi lettori.
      Forse potresti aspettare l'uscita del secondo volume della serie e in base alle reazioni dei lettori, decidere se iniziare a leggerla o meno ;)

      Elimina
  5. Le opinioni buone tue e di Leda mi fanno ben sperare :3 penso che potrebbe piacermi e che lo leggerò volentieri, solo purtroppo non so quando U.U

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io penso potrebbe piacerti tesoro, anche se credo noterai subito tutti i difetti o le piccole banalità. Spero comunque avremo modo di confrontarci presto :)

      Elimina
  6. Ciao Alessia, avevo già visto questo libro in giro per la blogosfera, ma la trama non mi convince molto... Nello stesso tempo non mi va neanche di scartarlo definitivamente... Che brutta cosa l'indecisione U.U. :) a presto maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maria, finché sei indecisa c'è speranza che ti venga voglia di leggerlo... O aspetti di leggere altre recensioni per provare a farti un'idea più chiara, oppure puoi aspettare l'uscita del secondo e poi decidere :)

      Elimina
  7. Ciao tesoro ecco la tua recensione *^* a me è piaciuto tanto! ho notato anche io questa cosa dei personaggi che sono tutti fighi ma non mi ha infastidito perché alla fine sono tutti essere speciali U_U ecco io me lo spiegato così xD non vedo l'ora di leggere il seguito!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ledina, sì è vero che i personaggi sono speciali, ma potevano essere speciali anche con un corpo nella norma e non da Dio Greco ahahaha
      Rimane il fatto che è un piacere rapportarsi con tutta la figaggine maschile, fa bene al cuore *_*

      Elimina
  8. Ciao Ale! La tua recensione è ottima come sempre ma questo libro non mi ispira abbastanza... e trattandosi di una trilogia al momento non me la sento, eheh :-) rimane un caso raro comunque!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao tesoro, un pochino ho imparato a conoscerti e credo non ti piacerebbe molto il libro... Però se il secondo migliorerà allora preoarati perché te lo consiglierò *_*

      Elimina
  9. ne ho sentito parlare in questo periodo di questo libro e mi incuriosisce tanto, anche se io i personaggi "perfettini" non li reggo proprio. Comunque se riuscirò a leggerlo ti dirò. Grazie per la recensione, mi piace sempre come le fai, capisco il tuo punto di vista

    RispondiElimina

Lasciate un segno del vostro passaggio, sono sempre felice di leggere e rispondervi ♥