giovedì 6 novembre 2014

Chi ben comincia #75

Buon pomeriggio miei cari, anche se l'illuminazione naturale è già quella serale :)
Spero la vostra settimana stia procedendo nel migliore dei modi, la mia va abbastanza bene, anche se ho scoperto che la prossima avrò dei turni orrendi a lavorare, ma pazienza, mi accontento. Poi domani andrò a festeggiare il compleanno di una mia cara amica/collega, ve ne parlo spesso sul blog anche se in modo indiretto e senza fare nomi, è proprio lei: l'unica amica vicina che ho e che tiene a bada la mia forte passione per la lettura. Comunque, domani faremo qualcosa di molto semplice e tranquillo, ha invitato me e altre amiche a casa sua, ci mangiamo una bella pizza e poi assaggiamo i suoi muffin, mi ha già detto a che gusti li prepara e se ci penso mi viene la bavetta alla bocca alla Homer Simpson xD Poi non so se ci metteremo a guardare un bel film (un'altra sua grande passione, oltre ai libri, sono i film/telefilm) oppure se faremo qualche gioco in scatola, tipo Taboo *__*

Oddio, come sempre mi perdo in chiacchiere, oggi volevo postare un'altra recensione, ma mi sembrava un po' eccessivo due recensioni di fila e così ho deciso di "ripiegare" sulla mia rubrica, quella che ho abbandonato e reso casuale invece che settimanale.


Le poche regole della rubrica:
- Prendete un libro qualsiasi contenuto nella vostra libreria
- Copiate le prime righe del libro (possono essere 10, 15, 20 righe)
- Scrivete titolo e autore per chi fosse interessato
- Aspettate i commenti

L'ultima puntata di questa rubrica risale al 18 settembre, in questo lasso di tempo sono usciti un sacco di libri di cui vi potrei presentare l'incipit, ma allo stesso modo mi sono procurata anche tanti libri sia vecchi che nuovi e la mia attenzione è ricaduta subito su un libro fantasy/storico pubblicato nel 2010. Un libro che desideravo da una vita e che quando ho ricevuto ho abbracciato e coccolato.

Cliccate sulla cover per la trama

Gens Arcana
di
Cecilia Randall

Prologo

Contado di Firenze, ottobre 1477

Padre Simplicio, l'abate del monastero benedettino di San Giuliano ai Prati, strinse nella mano il rosario di legno. Non riusciva a controllare il tremito nella voce, mentre sussurrava forse per la millesima volta l'Ave Maria. Aveva trascorso un tempo infinito fermo al centro del cortile, a una ventina di passi dalla grande porta chiusa del refettorio. Gli faceva male la schiena, affaticata dal ventre troppo ampio per la sua bassa statura; gli facevano male anche i piedi, eppure non si allontanava, vigilando perché nessuno dei confratelli trasgredisse i suoi ordini e si avvicinasse al refettorio sigillato. Allo stesso tempo temeva ciò che poteva uscire da quella porta.
Trasalì quando uno scossone fece vibrare persino il tetto del refettorio, oltre ai muri di pietra grezza. Tremarono le imposte delle finestre serrate e gemettero i cardini della porta, come se una folata di vento rabbioso spingesse dall'interno dell'edificio.
Dal filare di ulivi alla destra della costruzione rettangolare si alzarono in volo passeri spaventati, per disperdersi poi nel cielo terso, sopra i tetti della chiese e dei dormitori. Il frullo d'ali fu l'unico rumore a rompere il silenzio profondo caduto sul panorama assolato e tranquillo. L'agglomerato del monastero era immobile, stretto come un gregge spaurito intorno al campanile, in una distesa marrone e verde di campi arati, prati e frutteti.


Che bello poter leggere un incipit, intanto che lo si ricopia, e rendersi conto che si sta andando un po' troppo avanti e che se si continua così non si trasforma in un incipit, ma in tutto il prologo xD
Dopo aver letto "Millennio di fuoco" mi è venuta subito voglia di procurarmi ogni altro libro della Randall, perché ha un modo di raccontare che mi fa impazzire. Grazie a piccoli accorgimenti riesce a rendere qualsiasi cosa viva e pulsante, come se potessimo vivere la scena in quel preciso istante anche noi lettori. 
Questo incipit non fa differenza, sono già ammaliata dal modo di descrivere e sento il bisogno viscerale di scoprire cosa si cela dietro quella porta chiusa e di sapere perché Padre Simplicio la tiene d'occhio con tanta cura e paura.
Voi cosa mi dite? Questo incipit vi attira, oppure non è proprio pane per i vostri denti?

21 commenti:

  1. Sembra interessante!!
    Il nome dell'autrice mi ricordava qualcuno, infatti ha scritto "Millennio di fuoco" XD

    Divertiti alla festa!!!! muffiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiinnnnnnnnnn *___*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahahaha ebbene sì la Randall è la stessa del meraviglioso Millennio di fuoco e anche su "Gens Arcana" ho sentito opinioni splendide, prima tra tutte quella di una mia cara amica che mi ha torchiato con questo libro per un bel po' di tempo xD

      Elimina
  2. Ciao, Ale! :)
    Rieccomi finalmente qui, dopo un po' di assenza.
    Non conoscevo assolutamente il libro, ma l'incipit sembra davvero carino!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alice, ho visto che sei mancata e mi dispiace molto, mi dispiace anche non essere riuscita a farmi sentire. Spero sia tutto ok :)
      Io mi sono innamorata dello stile dell'autrice grazie a "Millennio di fuoco" e su questo altro libro ho aspettative esorbitanti e spero proprio non verrò delusa.

      Elimina
  3. Risposte
    1. Ile, hai ragionissima, la cover è splendida, così come la mappa che si trova appena si apre il libro. Meravigliosa *__*

      Elimina
  4. Risposte
    1. Rsoy, come ti capisco... Anch'io, prima di averlo tra le mie mani, scleravo alla ricerca di questa edizione meravigliosa. Ho avuto una gran botta di c..o a trovarla xD

      Elimina
  5. Ho adorato anch'io la duologia Millennio di fuoco e al più presto voglio leggere qualcos'altro della Randall *-* ho già acquistato Hyperversum e non vedo l'ora di prendere Gens Arcana *_* che cover magnifica poi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giusy, a me manca Raivo e mi prudono le mani per la voglia che ho di comprarlo, peccato che per ora non posso proprio.
      Tra Hyperversum (di cui ho il primo volume) e Gens Arcana devo dire che mi ispira molto di più il secondo *_*

      Elimina
  6. Eh sì! Un incipit inquietante al punto giusto! Uffi, ora mi è venuta voglia di leggerlo :))))
    Buon divertimento alla festa! Che buoni i muffin ;) un abbraccio maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maria, sì è uno di quei incipit che riesce a colpire nel segno. Io non sono una grande lettrice di storici, anzi ne leggo pochissimissimi, ma questo mi ispira da morire *_*

      Elimina
  7. Davvero un bell'incipit, mi ha incuriosito molto! Non ho ancora letto nulla della Randall ma credo che dovrò cominciare :-) ti aspetta proprio una bella serata Ale, auguri alla tua amica! A proposito di giochi in scatola tipo Taboo, io ho preso alla Feltrinelli il trivial pursuit letterario: ci abbiamo giocato l'altra settimana con Marco e un amico, ma alcune domande sono proprio impossibili, mi sono sentita un'ignorantona :-p

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao tesoro, sì assolutamente, secondo me la Randall è una di quelle autrici fatte apposta per te, poi io per ora ho letto un solo suo libro, ma non so Nadia e Randall per me vanno a braccetto (e fu così che sparò una cavolata così grossa che Nadia si arrabbiò xD).
      Inoltre, le sue serie sono corte e tutte reperibili, Hyperversum è una trilogia, Gens Arcana è uno stand-alone e Millennio di fuoco una duologia, per me puoi prendere in considerazione l'idea di iniziare da qualcosa *_*
      Alla fine non abbiamo giocato a niente, ma mangiato tanti muffin e chiacchierato un casino, una bella serata tranquilla :)
      Il trivial pursuit letterario????? Non sapevo esistesse, non oso immaginare quanto costa, di solito hanno prezzi assurdi, ma mi piacerebbe molto averlo, anche solo per sentirmi un'ignorantona come te xD

      Elimina
    2. Ciao bella,
      cerco subito Gens Arcana allora! Per quanto riguarda il Trivial Pursuit, c'era una promozione alla Feltrinelli, lo si poteva acquistare a 9,90 comprando due libri... l'ho scoperto tramite il blog di Daniela e mi sono subito fiondata :-p magari ne hanno ancora...

      Elimina
  8. Ciao tesoro *^* come ormai sai io ho tutti i suoi libri e anche questo mi è piaciuto tanto! *-* unisce il fantasy classico (il potere degli elementali terra, acqua, fuoco, aria) con la storia italiana *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao tesoro, sì è proprio questo mix tra fantasy e storia che mi ispira da morire, avendo qualche problemuccio a leggere gli storici, credo questo sarebbe un buonissimo modo per farlo *_*

      Elimina
  9. Spero ti sia divertita alla festa!
    Riguardo al libro, quando finalmente mi sono decisa a ordinarlo on-line... su Amazon non era più disponibile.
    In compenso ieri in libreria ho letteralmente esaminato titolo per titolo i due bancali (non saprei come definire quella specie di espositori che sembrano scrivanie con il fondo chiuso che permettono di avere un piano di esposizione a circa un metro d'altezza e l'altro... ad altezza puffo nano, visto che i libri sono al massimo a 7cm dal pavimento XD) della sezione fantasy e l'ho trovato in versione economica! Questa volta non me lo sono lasciato sfuggire. XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao carissima, festa tra intimi, rilassante e piena di chiacchiere, senza dimenticare i muffin deliziosi :3
      La tua spiegazione dei "bancali" è stata meravigliosa ahahahahah l'ho riletta tipo 3-4 volte xD
      Sono felicissima che lo hai trovato, anche l'edizione economica secondo me è carina e ben curata *_*

      Elimina
  10. lo voglio anche io.... Che brava quest'autrice (che senza i blog per me sarebbe sconosciuta), quindi grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aaaaaaaaaaah Chiara, che bello quando si scoprono autori nuovi proprio grazie alla blogosfera *_*

      Elimina

Lasciate un segno del vostro passaggio, sono sempre felice di leggere e rispondervi ♥