lunedì 24 novembre 2014

New Blogs, New Voices: Wanna Live not Survive

Buongiorno e buonsalve, magari anche buonciao a tuttiiiiiiiiiiiiiiiiii xD
Nuova settimana, nuovo lunedì, nuovo blog tutto da scoprire. Novembre se ne sta andando velocissimo e allo stesso modo sta passando questa mia iniziativa. Sono felice di vedere che anche se i post non sono molto commentati, comunque qualche risultato si vede e sono contenta di sapere che continuate ad apprezzare le interviste e i blog che vi propongo :)

Eccoci all'ottava puntata di NBNV, l'iniziativa che ho creato per permettere a tanti blog "nuovi" di farsi conoscere e di mettersi sotto i riflettori con tante domande mirate. Mancano solo 4 blog al termine dell'iniziativa, che, se non ci saranno intoppi si concluderà pochissimi giorni prima del 2015, manco lo avessi fatto apposta xD
Vi metto la lista dei blog intervistati e poi passiamo subito alla protagonista di oggi :)
Le puntate precedenti:

Oggi faremo quattro chiacchiere con Daniela, la proprietaria di Wanna Live not Survive


Buongiorno a tutti!
Allora, questa dovrebbe essere la parte dedicata alla mia presentazione, ma diciamocela tutta: c’è poco da presentare.
Daniela, 17 anni di sogni, studio, letture e dormite. Quando non sto correndo agli allenamenti di karate –aimè la puntualità non è il mio forte- e non sto traducendo –e quindi inevitabilmente infamando- Cicerone e compagnia bella, in genere leggo o dormo. Forse sarebbe consono, al momento, dirvi che dedico tutto il mio tempo libero a leggere, ma la triste verità è che sono una gran pigrona e il richiamo del letto vince quasi sempre.
Jamie Fraser - La straniera
Come altre/i di voi –o almeno spero- il mio ideale di uscita è rimbalzare da una libreria all’altra. Se vivete a Firenze mi avrete sicuramente beccata in qualche libreria a contemplare gli scaffali pieni di libri.
Ho molti difetti. Il peggiore? Mi innamoro dei personaggi dei libri e disdegno gli uomini in carne ed ossa. D’altra parte dopo aver letto degli addominali scolpiti di Daemon Black, o dei riccioli di Jamie Fraser o degli occhi di Will Herondale...beh, comprenderete che è un po’ difficile accettare la triste realtà.
Dunque dunque, come tutte le altre favolose donzelle che Alessia ha ospitato prima di me anche io ho un blog. Wanna live not survive.
Il perchè del nome? Ero in fissa con la canzone Angel with a Shotgun e la frase mi ispirava.
L’ho aperto da poco, circa a metà di quest’estate e 42 scriteriatissime persone per il momento hanno avuto il coraggio di iscriversi e partecipare ai miei vaneggiamenti fino ad oggi. Assai coraggiose.


Ed ora passiamo all'intervista fatta a Daniela, ci tengo a precisare che le domande sono abbastanza e che ho chiesto io, espressamente, di non essere riassuntivi, ma di lasciare libero sfogo a parole e pensieri, così da poter conoscere meglio ogni blogger :)



Quali sono le motivazioni, insignificanti e importanti, che ti hanno spinto ad aprire il blog?
Avevo bisogno di sclerare con qualcuno che mi capisse.
Questa è stata la motivazione che mi ha definitivamente convinta ad aprire il blog. Inizialmente ero titubante. Ci riuscirò? Non ci riuscirò? E se nessuno legge quello che scrivo? E se qualcuno mi prende in giro? Alla fine però la necessità di sclerare sulle mie cotte letterarie ha avuto la meglio.

Come è nato questo progetto? Avevi già tutto nella mente o ci hai messo del tempo a prendere "la strada giusta"?
L’idea di un blog, come ho detto prima, mi è ronzata nella testa per un po’ ma, dopo essermi decisa ad aprirne uno tutto mio, non ho esitato su nulla. D’altra parte basta leggere il titolo del mio blog: Wanna live not survive, recensioni random su libri random.
Tutt’ora però sto ancora sperimentando varie rubriche, sto provando ad aderire a qualche progetto e a fare diverse esperienze in modo da capire esattamente come impostare il mio blog. Proprio da pochissimo ho deciso di ospitare alcune discussioni su argomenti che riguardano in generale il mondo della letteratura e dei lettori e credo che questa sia la strada giusta. E’ bello e produttivo confrontarsi con i lettori ed è proprio grazie a questo tipo di opportunità che ognuno di noi può forgiare il proprio spirito critico e migliorare.

Will Herondale - The Infernal Devices
Quali sono i tuoi punti deboli? Cosa cambieresti o vorresti migliorare del tuo blog e perché?
Cosa vorrei migliorare? La blogger!
Sono una gran pasticciona con la grafica e una gran ritardataria con tutte le rubriche. Non a caso queste ultime sono tutte a cadenza casuale.
Ad ogni modo ormai sono legata al mio caro sfondo coi petali e non lo cambierei assolutamente. Certo però mi piacerebbe essere capace di migliorare la grafica senza finire per impostare come lingua il tegulu.

Quali sono i tuoi punti forti? Cosa vorresti non cambiare mai e poi mai del tuo blog?
Mh..tough question! Il miei punti forti credo siano due:
A-La sincerità.
B-I momenti sclero sui libri.
Sono due cose che non metterò mai e poi mai in discussione e fanno radicalmente parte del mio carattere. Ad esempio Coraline, il famoso libro di Neil Gaiman, sebbene amato da tutti, io l’ho recensito in maniera fortemente negativa perché non sono proprio riuscita a digerirlo.
D’altra parte è giusto così, è questo il bello di esprimere liberamente le proprie idee: il confronto.

Parliamo delle rubriche del blog, una parte importante. Quali, come, perché?
Come ho detto prima tutte le rubriche del mio blog sono a cadenza casuale. Ad ogni modo, come moltissime altre blogger, seguo le tipiche rubriche "Currently reading" e "In My Mail Box".
Quelle "inventate" da me sono: Booktubers, NCPPN , PARLIAMONE e Chit Chat. Ma andiamo per ordine.
Le prime due sono facilmente intuibili. In Booktubers parlo delle mie youtubers preferite e in NCPPN (Non ci siamo proprio per nulla) parlo dei libri che proprio non mi sono piaciuti o che mi hanno delusa. Le ultime due invece sono quelle a cui sono più legata.
Da una parte c’è la rubrica PARLIAMONE dove posso sclerare nella maniera più selvaggia dei libri che leggo. Infatti questa è una rubrica che contiene spoiler e permette a coloro che hanno letto il libro di deprimersi insieme per la morte di un certo personaggio o di gioire insieme per qualche altro avvenimento. Ovviamente i nomi sono sempre oscurati cosicché a nessun povero innocente capiti di essere spoilerato ma li possano leggere evidenziandoli solo coloro che vogliono partecipare alla discussione.
Dall’altra c’è Chit Chat, ovvero la rubrica che da spazio alle mie chiacchiere random con i lettori e alle riflessioni di vario genere di cui vi parlavo prima. E’ il posto dove confrontarsi, dove sfogarsi. E, in fin dei conti, è il motivo per cui ho aperto questo blog.

Daemon Black - Lux Series
Come affronti la scrittura di una recensione? La scrivi di getto oppure aspetti di assimilare tutto il libro in ogni sua forma?
Questo dipende molto dall’orario a cui finisco di leggere il libro. Se lo finisco durante il pomeriggio mi fiondo immediatamente al computer a scrivere paginate e paginate di recensione con i miei vaneggiamenti post-finale. Aimè però finisco di leggere i libri principalmente di notte (visto che il liceo classico mi lascia solo la notte per leggere) e in tal caso –per non svegliare i miei che stanno a dormire- mi ascolto recensioni su youtube e condivido i miei feelings con booktubers che mi capiscono.
Ad ogni modo spesso le mie recensioni sono arricchite con citazioni, booktrailer o –se ce n’è la possibilità- con il confronto del libro e del film/telefilm. Mi piace fare questo tipo di confronti!

Cosa ne pensi delle collaborazioni con autori e case editrici? E’ un mondo che conosci già, oppure vorresti provare ma non sai da che parte girare la testa?
Ricevere libri gratuitamente? Certo che mi piacerebbe provare!
Peccato che io sia sempre troppo impegnata e sempre troppo scostante e, soprattutto, non abbia la benché minima idea di dove incominciare.
In secondo luogo poi, conoscendo me stessa, credo che dover leggere un certo libro entro un certo lasso di tempo lo percepirei come una costrizione, quindi ci andrò coi piedi di piombo. Per ora mi godo il mio angolino in santa pace, se poi capiterà l’occasione di certo non mi tirerò indietro!

Cosa ti aspetti dal tuo blog? Sia a livello personale che generale.
Sinceramente? Non voglio aspettarmi nulla, voglio solo divertirmi e farmi tante amiche/amici.
Ho letto che alcuni blogger hanno vissuto delle esperienze meravigliose grazie ai loro blog e un giorno piacerebbe anche a me avere opportunità del genere. Soprattutto mi piacerebbe vedere crescere il numero dei lettori.
Ad ogni modo non mi aspetto niente, voglio che questa esperienza rimanga il più divertente possibile e voglio che il mio blog rimanga un angolo di sfogo per me e per i miei lettori.

Daniel Grigori - Fallen
Come ti comporti con gli altri blog? Segui solo quelli che ti piacciono molto, oppure vai sempre alla ricerca di qualcosa di nuovo? Leggi e commenti oppure sei una follower silenziosa?
Come ho detto prima non ho mai tempo quindi tendo a scoprire nuovi blog molto lentamente e a commentare solo i post che mi interessano realmente. Come penso si sia capito durante questa intervista a me piace discutere quindi è difficile che commenti con due righe scarse un post di una certa blogger solo per far numero nei commenti. Piuttosto scrivo dei poemi per esprimere quello che penso io o per parlare di quanto ami un certo personaggio.
(sì gente, l'ho detto io che son fissata con gli omini dei libri!)

Grazie a New Blogs, New Voices, pensi potrai migliorare e ottenere qualcosa di più dal tuo blog e dal mondo blogger? Pensi ti aiuterà a farti conoscere, a crescere e ad avere consigli? Oppure alla fine credi che non servirà a molto?
Sicuramente spero che questo progetto sia d’aiuto a me per migliorare e al blog per essere più conosciuto. Comunque per quanto ho sperimentato fino ad ora di questo mondo devo dire che non è solo una speranza, sono anzi piuttosto sicura che mi aiuterà. D’altra parte anche l’aver risposto a queste domande mi ha fatto riflettere sul mio modo di pormi coi lettori, senz’altro questo è già un passo avanti!
Oltretutto voglio cogliere la palla al balzo per ringraziare Alessia di questa grandissima opportunità che offre a tutte noi blogger meno conosciute.
Questo è uno dei motivi per cui sono sicura che questo progetto mi servirà: perché ci sono fantastiche blogger come Alessia che si prestano al dialogo con noi più piccole e non importa il numero dei lettori che hanno, si dedicano comunque alla loro passione con umiltà.



Direi che prima di tutto ringrazio Daniela per le belle parole che ha speso per me, in secondo luogo ammetto che mi sono divertita tanto a leggere questa intervista (e che dire della bellezza delle immagini, puro ammore per i nostri occhi di fangirl *_*), Daniela è una pazzerella adorabile e mi piace molto anche il modo che ha di porsi nei confronti del blog e della blogosfera: divertirsi senza impegno e godersi questi momenti. Credo che sia il modo migliore per approcciarsi a questo modo e per continuare a "viverci". Ora lo spazio è tutto per voi, per i vostri commenti e i vostri click alle immagini che trovate sparse per l'intervista (dovrebbe essere più piacevole del solito cliccare xD) e nella colonna del blog con i link a post mirati, buona navigazione su Wanna Live not Survive. Ci rileggiamo la settimana prossima con un altro interessante blog tutto da scoprire :)

3 commenti:

  1. seguo Daniela da poco e devo dire che è simpaticissima e il suo blog veramente carino...non l'avrei conosciuta senza questa iniziativa quindi grazie Alessia!!

    RispondiElimina
  2. il tuo blog è proprio il caratteristico angolo per chi si interessa di letture. ..e poi vi è un' esposizione di pensieri frizzante fresca ecc ecc ( ci mancherebbe che alla mia. ..attempata età,non riconosca questo tipico stile! ! ). Giovanissima blogger, da tempo leggo le tue colonne e sono per me un costante aggiornamento su un certo genere di letture
    con simpatia
    simonetta che cura il blog Il mio mondo della lettura blogspot

    RispondiElimina
  3. Ahahah il tegulu!!! E tutte foto di maschi....Daniela è un mito ed è davvero pazzerella, ma se dovete esprimere tutti i vostri scleri o i vostri disappunti andate da lei!!! È sempre sincera, allegra e vi farà morire dalle risate, il suo umorismo è prodigioso :)
    È una bravissima blogger, che si è posta in questo mondo facendo uscire il suo carattere e la sua personalità ed è questo che adoro di più. Attraverso le sue parole riesci davvero a capire chi c'è dietro e non si può non adorarla.
    È stata la mia prima amica blogger, diciamo che abbiamo iniziato insieme (tipo mamme che diventano amiche nel corso preparto o.0) e avrà sempre il primo posto per me *__* Una ragazza fantastica, quindi andate a conoscerla! Subito!!! (Spero vi piaccia Daemon Black, è solo un pochino ossessionata da lui...)

    RispondiElimina

Lasciate un segno del vostro passaggio, sono sempre felice di leggere e rispondervi ♥