mercoledì 19 novembre 2014

Recensione: "Attraverso il fuoco" di Josephine Angelini

Buondì ragazzi, come state? Io sono ancora in fase "ragionamenti e chiarimenti" con la mia testa e il mio cuore, so che troverò una soluzione a tutto, ma combattere con testa e cuore è sempre complicato ed estenuante, ma sono felice. Dopo essermi sfogata con voi mi sento meglio e più leggera, mi avete lasciato commenti splendidi e risponderò ad ognuno di voi perché non posso proprio lasciarvi senza un grazie personale e unico.

Oggi torno con una recensione di un libro che non mi ha convinto del tutto, ma che non ho trovato nemmeno malaccio. Vi parlo di Attraverso il fuoco di Josephine Angelini.

Trama: Finalmente è arrivato il momento che Lily aspettava da una vita: Tristan, il ragazzo più bello e corteggiato di Salem, l'ha invitata alla festa del liceo. Proprio lei, timida e impacciata, che non ha mai partecipato a un party a causa delle devastanti crisi allergiche di cui soffre. Ma quando alla festa Tristan bacia un'altra ragazza, Lily viene scossa da violente convulsioni proprio di fronte a tutti i suoi compagni di scuola. Dopo questa insopportabile umiliazione vorrebbe solo sparire... E se il suo desiderio si avverasse? Improvvisamente risucchiata in un mondo parallelo, dominato da creature spietate, Lily si ritrova faccia a faccia con la perfida Lillian, la Strega di Salem, identica a lei, solo diabolica. Con l'aiuto dell'affascinante Rowan, scoprirà a poco a poco di possedere poteri straordinari e mentre l'attrazione fra lei e il ragazzo diventa innegabile, la furia di Lillian esplode come un tornado e lo scontro con la potentissima gemella non può più essere rimandato: riuscirà Lily a sconfiggere le forze del Male visto che la sua acerrima nemica è proprio... lei stessa?


Rating:

Serie "The Worldwalker Trilogy":
#1 Attraverso il fuoco (2014)
#2 Trial of Tears (inedito)
#3 Traitor's Pyre (inedito)

Il mio pensiero:
Ho deciso di leggere questo libro perché ero curiosa di conoscere la Angelini, non ho letto la sua precedente trilogia perché non mi ispirava molto, mentre “Attraverso il fuoco” è riuscito ad attirare la mia attenzione, infatti le mie aspettative erano alte, non a livelli esorbitanti, ma comunque alte.

Cover US
Sono rimasta delusa, purtroppo. La storia raccontata dalla Angelini ha l'intento di mischiare il mondo delle streghe a quello degli universi paralleli e questa idea in sé è geniale, mi ha ispirato da morire fin da subito e per certi versi l'autrice è riuscita a renderla intrigante nel modo giusto, peccato che poi ci fossero tante piccole incongruenze e cose poco credibili che hanno fatto perdere un po' di interesse verso l'intera storia. Certe scelte sono state veramente molto azzardate e ancora adesso non riesco a capire se siano state scelte ragionate, oppure di disattenzione. Ho letto un paio di recensioni a riguardo e pressapoco la penso allo stesso modo. Adesso cerco di spiegarmi.
La protagonista Lily, vive in un mondo come il nostro, e credo anche il tempo sia attuale, lei è una ragazza problematica, è sempre ammalata perché ha un sacco di allergie praticamente a qualsiasi cosa. E' vegana e ambientalista e come ho notato in altre recensioni, questa cosa ha colpito molto, proprio perché è raro trovare nei libri protagonisti con queste caratteristiche, peccato che anche in questo caso l'autrice credo non sia riuscita a giocarsi bene le sue carte, rendendo così la protagonista spesso banale, non dando la giusta spiegazione alle sue scelte. Ok, Lily ha le sue convinzioni e vuole portarle avanti e questo le fa onore, ma spesso questo suo amore per l'ambiente e per gli animali sembra infantile e non supportato da giuste spiegazioni, in questo modo tutto è meno credibile di quello che dovrebbe essere.
Lily subirà una grande delusione dal suo migliore amico Tristan, di cui è innamorata, e così a causa di questo suo stato caotico e molto pensieroso darà la possibilità a Lillian di “rapirla” e portarla in un altro mondo. Lillian è come se fosse un'altra Lily, però appunto proviene da un mondo parallelo, fisicamente sono identiche, ma il loro modo di pensare e le scelte che hanno compiuto sono molto diverse; peccato che anche Lillian (che poteva essere un personaggio fantastico) non viene, a mio parere, approfondita nel modo giusto, è quasi una comparsa e le poche volte che la vediamo non riesce a lasciare il segno. Lei è una strega potentissima (forse la più potente), tiene sotto controllo l'intero mondo in cui vive e dovrebbe apparire come l'antagonista del libro, dovremmo riuscire a sentire un pizzico della sua cattiveria, invece tutto questo non avviene perché ci scivola addosso come acqua.

Cover UK
Il mondo in cui viene catapultata Lily è molto strano perché unisce l'antico al moderno, ad un primo sguardo sembra di ritrovarsi in un tempo medioevale, ma appena si impara a conoscere questo mondo si scopre che la modernità appartiene ad esso in tante comodità e altre piccole cose. Sono rimasta subito intrigata da questo mondo così particolare ed è qui, secondo me che risiede la maggior originalità, ma come dicevo all'inizio anche in questo caso la Angelini ha commesso degli sbagli, almeno secondo me.
Ha creato questo splendido mondo che sarebbe tutto da scoprire, ma è come se non fosse stata attenta ai dettagli, perché ok che il moderno è unito all'antico, ma non puoi mettere un frigorifero e poi non far trovare l'acqua potabile e questo è un semplice esempio che vi porto per farvi capire dove stanno tutte queste incongruenze, perché ce ne sono tante e dopo un po' infastidiscono.
Io mi sono spiegata tutto questo in un modo diverso da altri lettori.
**PER PRECAUZIONE VI AVVISO CHE POTREBBERO ESSERCI SPOILER** Il mondo in cui finisce Lily, è diviso in tredici città, tutte governate dalle streghe, sono proprio queste ultime a dare cure per le malattie, elettricità e quant'altro, solo che se la stregoneria è permessa, non vale la stessa cosa per la scienza che è bandita da quel mondo, infatti chi si azzarda a fare qualcosa di scientifico o anche solo parlarne rischia la pena di morte con decapitazione. Il problema è che fuori da queste città vivono migliaia di persone chiamate Senzaterra, proprio perché sono costretti a vagare fuori dalle mura delle città, tra questi Senzaterra non ci sono streghe e non vengono considerati cittadini, di conseguenza si ritrovano a vivere senza tutte le comodità (o almeno una grande parte) che invece possiede che vive dentro le mura delle città. Ecco perché se vivi in città hai il frigorifero, ma se vivi fuori dalla città non hai nemmeno l'acqua potabile, perché a tutto pensano le streghe con la loro magia, lasciando completamente fuori dai loro piani queste persone senza città e senza fissa dimora. **FINE SPOILER*

Cover tedesca
So che mi sto dilungando molto, ma ci tenevo a farvi capire il mio punto di vista. Riassumendo mi aspettavo sicuramente di più da questo libro, ma non credo sia tutto da buttare. Alcuni personaggi mi sono piaciuti molto, anche se in effetti avrei voluto fossero approfonditi in modo meno banale e più interessante, le ambientazioni sono splendide e l'idea di questi mondi paralleli così diversi tra loro è molto intrigante, così come è intrigante la figura della strega e tutte le varie capacità e abilità che hanno, un'altra cosa che non ho apprezzato molto è lo stile un po' freddo e a tratti banale dell'autrice, perché a causa di questo stile molto spesso mi sono ritrovata ad annoiarmi un pochino.
Insomma, per concludere “Attraverso il fuoco” non è di certo il miglior libro dell'anno, ma non è nemmeno il peggiore, io continuo ad essere molto curiosa di leggere il seguito, perché credo la storia potrebbe migliorare e catturare di più l'attenzione del lettore, la Angelini dovrebbe riuscire a chiarire meglio certi aspetti e a renderli più credibili, perché le basi per una trilogia splendida ci sono tutte.

Le cover: La cover italiana è molto bella, ed ho scoperto che la Giunti ha deciso di mantenere la cover originale, però quella della versione Kindle; è bella è vero, ma non capisco perché non hanno tenuto quella della versione cartacea che secondo me è ancora migliore; mi piace molto di più lo sfondo dell'intera cover e anche la figura della ragazza di spalle. La cover UK non mi piace particolarmente anche se ammetto che le immagini della ragazza e del ragazzo in fiamme non sono malaccio. La cover tedesca è dolcissima e magica, mi piace tantissimo, ma non sento un grandissimo feeling con la storia in sé.
Classifica finale, allora, cover originale, cover tedesca, cover italiana, cover UK

Finalmente sono arrivata anch'io con la recensione di questo libro, fino a pochissimo tempo fa c'è stato il boom di recensioni, io sono arrivata leggermente in ritardo, ma spero mi darete la possibilità di confrontarmi con voi e con i vostri pensieri a riguardo.
So che a molti non ha convinto, ad altri è piaciuto molto e altri ancora lo hanno quasi odiato. Sono qui, scrivetemi tutto quello che volete nei commenti *_*

19 commenti:

  1. L'idea della storia sembra molto interessante ma dalle tue critiche intuisco che potrei trovare in questo libro gli stessi difetti che durante la lettura di Starcrossed mi diedero tanto fastidio da spingermi a mollarlo dopo una cinquantina di pagine.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, io volevo provare a leggere la Angelini e la mia intenzione iniziale era di leggere questo libro e poi dedicarmi a Starcrossed, ma dopo la lettura ho cambiato idea. Credo che quest'autrice abbia idee geniali, che poi rovina perdendosi per strada, un vero peccato!

      Elimina
  2. Penso che non lo leggerò, la trama è molto interessante, ma più recensioni leggo e più mi rendo conto che tutte quelle piccole imperfezioni che contiene riuscirebbero a farmi uscire di testa, ormai mi conosco XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Laura, in effetti ho letto tantissime recensioni che si mantengono sugli stessi toni che uso io, evidentemente a questo libro manca proprio qualcosa e non è stato solo un caso isolato con me. Peccato davvero perché avrebbe potuto essere grandioso.

      Elimina
  3. Ciao bella! Come hai detto tu questo libro sembrava avere delle grandi potenzialità, che però forse sono state sviluppate poco… Per il momento me lo appunto, e se deciderò di leggerlo ti farò sapere anche il mio pensiero. Ah, ti ho risposto per Lansdale, spero che blogger mi pubblichi il commento, sennò magari ti mando un’email :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda Nadia, io ti consiglio di aspettare che esca almeno il secondo volume, io stessa proverò a leggerlo, giusto per capire se le cose sono migliorate o meno.
      Ho messo in wishlist il libro di Lansdale che mi hai consigliato tesoro *_*

      Elimina
  4. Io sono tra quelli che lo hanno amato! :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Frannie, sai che finora sei l'unica (che conosco almeno xD) che ha dato un pensiero positivo? Mi fa piacerissimo a te sia piaciuto, sicuramente le potenzialità ci sono tutte... io spero in un miglioramento nel secondo volume :)

      Elimina
  5. Ciao Ale, non ho mai letto niente della Angelini, non so non mi attira più di tanto, certo mi ha incuriosito la parte in cui parli dell'ambientazioni, originalissima l'idea di mischiare passato e presente ma l'incongruenza frigorifero-acqua è davvero un po' troppo grossa e direi molto superficiale... forse sono una maniaca dei dettagli ma sono le cose che mi fanno più arrabbiare in un libro :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Baby, io sono sempre stata attratta dalla serie di Starcrossed perché mi piace molto la mitologia greca e visto che usciva questo o pensato di provare ad approcciarmi all'autrice, ma credo che anche l'altra trilogia non la inizierò perché ho letto commenti simili anche per quella.

      Elimina
  6. A me ispirava, ma non so che fare. Non ho mai letto una recensione pienamente positiva!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ile, in effetti non ha avuto molto successo. Oppure tutti quelli che lo hanno amato sono blogger e lettori che non seguo, non so xD
      Sicuramente se non riesci a convincerti l'unico consiglio che posso darti è quello di prenderlo in ebook, oppure di trovarlo in scambio, in modo da non "buttarci" dei soldi...

      Elimina
  7. Questa è la seconda recensione non proprio positiva che leggo, e siccome ho tanti (troppi!) libri in WL credo che lascerò stare...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se la tua wishlist è piena di libri che desideri tanto, "Attraverso il fuoco" può sicuramente aspettare oppure rimanere fuori dalla wish. Come dici anche tu, ci sono dozzine di libri che attirano molto di più la tua attenzione e curiosità, perché "torturarti" con una lettura che non ti convince :)

      Elimina
  8. Io della Angelini avevo letto Starcrossed e seguiti e non mi avevano entusiasmato più di tanto, la storia era carina ma c'erano un sacco di cose già viste e banalizzate e poi lei non è una scrittrice eccezionale, non è una di quelle capaci di incantarti. Almeno non lo era ai tempi di Starcrossed magari ora è diventata WOW!
    Comunque leggendo la tua recensione mi pare di intravedere tutte le piccole critiche della precedente serie quindi quasi sicuramente lascerò perdere. Peccato però, la trama è veramente accattivante!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mmm Laura, io volevo proprio provare a leggere Starcrossed perché sono molto intrigata dalla mitologia greca, ma dopo la lettura poco entusiasmante di "Attraverso il fuoco" e dopo i commenti insoddisfatti che leggo anche su Starcrossed credo proprio lascerò perdere.

      Elimina
  9. non conosco l'autrice ma questo libro mi ispira, anche se non è la prima recensione non troppo positiva che leggo. Però mi sembra di capire che sia il primo di una serie, magari migliora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti Chiara il mio intento è proprio quello di aspettare che esce il secondo libro, voglio leggerlo e capire se le cose miglioreranno perché le potenzialità ci sono tutte, bisogna vedere se l'autrice riesce a svilupparle.

      Elimina
  10. Attraverso il fuoco l'ho trovato meraviglioso. Appena l'ho letto è diventato uno dei miei preferiti e quando l'ho finito ci sono rimasta male perché mi mancava, l'ho finito in 3 giorni. Trovo che l'Angelini scriva molto bene, anche nella trilogia precedente. Sto aspettando che esca il seguito.

    RispondiElimina

Lasciate un segno del vostro passaggio, sono sempre felice di leggere e rispondervi ♥