sabato 8 novembre 2014

Recensione: "I diari dell'angelo custode" di Carolyn Jess-Cooke

Buonsalve ragazzuoli, come andiamo? Io vado... e non aggiungo altro, potete completare voi la frase ahahah
Guardate il titolo e ditemi che sono brava xD
Sto continuando a recuperare le recensioni in arretrato e sono fiera di me u.u Con la recensione concludo definivitamente gli arretrati avuti a gennaio e febbraio e sono così felice che potrei saltellare... poi quando penso che mi mancano quelli di marzo, aprile, maggio, giugno, luglio, agosto, settembre, ottobre °_____° Naaaaa, meglio che continuo a pensare che sono bravissima e sto recuperando ahahahah

Oggi vi parlo di un libro letto e recensito sul mio pc all'inizio di febbraio, un libro che ho apprezzato moltissimo e che odio avere in versione "Mondolibri", infatti non vedo l'ora di avere la possibilità di comprare l'edizione economica della TEA. Sto parlando di I diari dell'angelo custode di Carolyn Jess-Cooke.


Trama:
Margot ha quarant'anni e la sua vita è stata tutta un errore. Cresciuta senza genitori, oggi è una donna incapace di ricambiare un grande amore, una madre incapace di salvare il proprio figlio da un destino di infelicità. Il giorno in cui muore in circostanze misteriose, Margot è sola. Ma la sua vita non si conclude. Ciò che sembrava la fine è in realtà una trasformazione: Margot diventa un angelo custode e dovrà proteggere una vita mortale. Scopre però che per volere divino, o forse del fato, l'essere umano che le è stato affidato altri non è che se stessa. Costretta a tornare sulla terra per rivivere la propria vita, dovrà così assistere nuovamente alla vertiginosa altalena dei suoi giorni, fatti di molti dolori e rari momenti di felicità. Da angelo custode di se stessa, Margot dovrà capire quanto e come potrà intervenire per cambiare il corso degli avvenimenti e sostenere quella fragile bambina, poi ragazza e infine donna nelle mille scelte, a volte felici, più spesso tragiche, della sua esistenza. Fra i tanti dubbi e rimpianti ha solo una certezza: è disposta a tutto pur di cambiare almeno un evento, uno solo...

Rating:

Il mio pensiero:
Questo libro vagava nella mia libreria da un sacco di mesi, dopo averlo trovato grazie ad uno scambio (ci tengo a dire che è stato uno scambio pessimo, libro rovinato e per di più in edizione Mondolibri -.-) ed essere super entusiasta l'ho messo tra gli altri per poi farlo impolverare.
Questa non è la mia prima esperienza con l'autrice, l'anno scorso avevo letto Cose che il buio mi dice un libro straziante, ma che avevo adorato.
I diari dell'angelo custode racconta la storia di Ruth e di Margot, che in realtà sono la stessa persona. Margot muore e diventa un angelo che si chiamerà Ruth, ma non sarà un angelo qualunque. Ruth verrà rispedita sulla terra, viaggerà all'indietro nel tempo per diventare l'angelo custode di sé stessa. Arriva esattamente nel momento in cui Margot sta nascendo e seguirà tutta la sua vita di bambina, adolescente ed infine adulta. Ruth, seppure sia stata avvisata, proverà a cambiare il corso delle cose, proverà a lottare contro il destino cercando di indirizzare Margot verso scelte diverse, ma il credo degli angelo custodi è: Vegliare, proteggere, registrare e amare non esiste la parola cambiare.

Cover originale
Ci tengo subito a precisare che questo libro parla di angeli, ma lo fa in modo completamente differente dai soliti young adult/urban fantasy che leggiamo. Questo non è un libro per ragazzi e non si approccia al lettore in modo blando e dolce. L'autrice parte subito in quarta, con l'idea precisa che gli angeli custodi esistono, non c'è quella parte in cui il lettore viene "introdotto" a questa figura paranormale/fantasy, chiamatela come volete. E' una storia molto più dura, vivida e profonda.
Alcune scene raccontate sono di una potenza incredibile, e mi hanno lasciato un vuoto dentro al cuore e le lacrime agli occhi e allo stesso tempo una gran rabbia verso le persone protagoniste di queste scene devastanti. Ma è anche un libro che da tantissimi spunti di riflessione, sulla vita e sulla morte, sulle scelte e sui rimorsi, sull'amore e sull'odio, sulla cattiveria e sulla bontà. Alcuni addirittura potrebbero vederlo come un romanzo che cerca di avvicinare a Dio, io (essendo poco credente) non l'ho vissuto in questo modo, ma sicuramente mi ha fatto riflettere su alcune cose e sulla fede che alcune persone ripongono nei loro Dei/Dio.

All'inizio, nei primi capitoli, ho avuto qualche piccola difficoltà ad entrare nella storia perché è raccontato tutto in modo un po' caotico, ma credo sia stata una scelta voluta dall'autrice che ci fa entrare subito nei panni di Ruth, catapultata nel passato ad essere l'angelo custode di sé stessa. Ruth pensa di avere di nuovo la "sua vita" in mano, ha tanti rimpianti e rimorsi e crede di avere una seconda possibilità per ogni scelta sbagliata compiuta; peccato che molto spesso le nostre scelte non sono comandate solo da noi, ma ci sono una serie di eventi esterni che ci portano a scegliere una determinata cosa. Così Ruth si accorge presto che per cambiare il corso della sua vita dovrebbe cambiare una marea di cose indipendenti dal suo volere e da quello della sua protetta.
Cover ebook
Dopo questi primi capitoli un po' caotici, mi sono sentita completamente risucchiata dalla storia. Ogni emozione e sensazione vissuta sia da Ruth che da Margot sono così forti e così reali che mi hanno catturato totalmente. Perché nonostante sia un libro con protagonista un angelo custode, affronta sentimenti e situazioni così reali e possibili nella vita di chiunque, che non sentirsi coinvolti è impossibile.
Mi è capitato di sentirmi spaesata per il semplice fatto che spesso i desideri di Ruth si mischiano a quelli di Margot, le emozioni di Margot diventano quelle di Ruth e così il lettore è come se vivesse una doppia narrazione, anche se in realtà l'unica voce narrante è Ruth. Sembra una cosa strana, ma vi assicuro che durante la lettura questa sensazione diventerà parte costante di voi e in questo modo vivrete ancora più nitidamente tutta la storia, secondo me l'autrice ha giocato benissimo le sue carte e tutta questa confusione e questo essere spaesati è completamente voluto, proprio per far capire meglio sia la situazione di una che dell'altra.

Un libro che consiglio prevalentamente ad un pubblico adulto. Ricordatevi che vengono affrontate diverse tematiche molto forti e difficili e alcune scene sono descritte completamente senza filtri; un libro che sarà capace di trasportarvi in un mondo pieno di angeli, ma così reale e palpabile da farvi credere ogni istante di avere anche voi il vostro custode di fianco. Una storia ricca di emozioni, alcune volte difficili da gestire, ma proprio per questo ancora più forti e profonde; personaggi caratterizzati benissimo che vi ruberanno il cuore e che creeranno in voi scompiglio perché, se in alcuni momenti li amerete e li sosterrete in altri li vorrete prendere a schiaffi per farli svegliare e fargli capire la cosa giusta da fare, anche se all'inizio potrebbe sembrare quella sbagliata. Un libro che lascia il segno e anche la scia nel vostro cuore e nella vostra mente.
Sono molto contenta di aver letto questo libro di Carolyn Jess-Cooke, che tra le altre cose è il suo esordio, e sicuramente continuerò a comprare i suoi romanzi, sperando che continueranno ad essere pubblicati in Italia.

Le cover: Questa volta ho ben poco di cui parlarvi, per quasi tutte le edizioni è stata mantenuta la cover originale con piccoli cambiamenti. La cover italiana mi piace, mi ha sempre colpito il viso e lo sguardo di quella bambina, la cover originale è tutta un'altra storia, nonostante cambino solo i colori e qualche altro piccolo dettaglio, è molto meglio quella originale mi ha colpito di più. Mentre l'altra cover che vedete è stata usata per l'edizione in ebook (sempre originale), anche questa mi piace, anche se mi sembra più adatta ad un romanzo storico.
Le cover sono poche, ma la mia classifica è: cover originale, cover italia, cover ebook.


Ragazzi, ogni volta che ripenso a questo romanzo mi viene voglia di rileggerlo per capire se troverò ulteriori significati alla storia e alla lettura. Ogni tanto lo guardo tra gli altri libri e prima di tutto penso che non vedo l'ora di avere l'edizione giusta che voglio io (e non vi nascondo che mi sale ogni volta la rabbia pensando a quel cavolo di scambio), subito dopo avrei voglia di prenderlo in mano, sfogliarlo e tuffarmi di nuovo nella lettura.
Fatemi sapere se lo avete letto o lo conoscevate :)

18 commenti:

  1. Okay, nemmeno sapevo dell'esistenza di questo libro! Lo metto subito in WL, bellissima recensione Ale :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tati, in effetti mi sa che come pubblicazione passò un po' inosservata ed ora che è passato tanto tempo in pochi lo conoscono, almeno delle persone che "frequento" io. Sono felicissima, dunque, di averti dato modo di conoscerlo e cavolo ti ha colpito davvero se lo hai già messo in WL. Spero potrà piacerti e soddisfarti *_*

      Elimina
  2. Wow, non conoscevo questo libro ma ora non vedo l ora di correre il libreria x tuffarmi nelle sue pagine e farmi travolgere dal vortice delle emozini.. Ale ADORO il tuo blog perchè è una finestra sul mondo di libri tutti interessanti, ne ho scoperti di straordinari grazie a te !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rosa, neanche tu lo conoscevi? Ma che brava che sono stata con questa recensione, ho fatto conoscere un libro che sembra interessarvi in molti *_*
      Spero lo troverai in libreria o al massimo fiondati su uno store online e prendilo da lì :)
      Grazie, grazie mille per i complimenti, mi fa davvero piacere sapere che grazie alle mie letture ne faccio scoprire di nuove e interessanti anche a te ♥

      Elimina
  3. Ciao Ale, neanche io conoscevo questo libro, mi sembra molto particolare, sia come storia sia come narrazione.. credo che se mi capitera gli daro' sicuramente una chance :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nadia, sì è decisamente un libro particolare e probabilmente non è una lettura adatta a chiunque, forse è un po' complicato immedesimarsi e affrontare alcune scene e alcuni discorsi profondi.
      Spero avrai modo di leggerlo, perché sarei molto curiosa di sapere la tua opinione.

      Elimina
  4. Libro interessante che ho incrociato un paio di volte in libreria ma che non conoscevo. Bellissima recensione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara, sai che io in libreria non l'ho mai visto? Appena avrò la possibilità di "buttare" qualche soldo voglio assolutamente prendere l'edizione TEA e buttare via la mia bruttissima edizione tutta rovinata di MondoLibri.

      Elimina
  5. A me non è dispiaciuto, ma l'ho trovato pesante (non come stile, ma come contenuti).. ho letto libri molto più difficili, storie vere strazianti, ma questa mi ha lasciato una brutta sensazione e di conseguenza non l'ho apprezzato come speravo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rowan, anch'io ho letto molti libri con storie diffcili e strazianti, forse la differenza sta nel parlare di questi contenuti, forse l'autrice ha un modo troppo particolare per affrontare certi discorsi e di conseguenza risulta pesante... non so, a me non è successo per fortuna, ma riesco a capire cosa intendi.

      Elimina
  6. Ciao Ale! Questo libro è davvero meraviglioso, a me ha trasmesso le tue stesse emozioni, mi ricordo che ne parlammo già all'inizio dell'anno perché io l'avevo già letto, anch'io dopo l'esperienza straziante con Cose che il buio mi dice. La Cooke mi piace da matti.
    In particolare, proprio come te, mi ha lasciato con la sensazione di non essere mai sola *-* bellissima!!! E' un modo di affrontare questa tematica riuscitissimo!
    Adoooooro quanto proviamo le stesse cose per un libro!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao tesorissima, sai che ogni tanto vado a vedere se ci sono libri della Jess-Cooke in procinto di essere pubblicati, ma non c'è mai niente. Spero che la Longanesi non si fermerà e continuerà a portare in Italia i suoi libri perché mi piacciono proprio tanto.
      Adooorrrro anch'io quando abbiamo gli stessi pensieri ed emozioni *___*
      Bacione tesoro ♥

      Elimina
  7. Lo vogliooooooooo!!!! Lo avevo regalato ad un'amica tempo fa...ma non so se lo ha già letto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dany, sì dovresti procurartelo... Potrebbe prestartelo Michy, qui sopra xD
      No, a parte gli scherzi, l'edizione economica è decisamente abbordabile e sinceramente te lo consiglio proprio. E' un libro diverso dagli altri che secondo me merita più di una opportunità.

      Bacio anche a te *__*

      Elimina
  8. Ma che bello! lo metto subito in WL, mi incuriosisce tantissimo *__*
    Sembra così intensoooooooooo ç__ç

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, Laura, io l'ho trovato molto molto intenso e sicuramente la storia dovrebbe riuscire ad intrigarti al punto giusto.
      Spero ti piacerà quando riuscirai a leggerlo, perché mi dispiace sempre quando "indirettamente" ti consiglio libri che poi non ti piacciono :((

      Elimina
  9. Questo è un libro che ho da un po' di tempo, l'avevo trovato usato a 3€ nella versione della Longanesi :) però non mi sono ancora decisa a leggerlo..mi mette un po' d'ansia penso che devo aspettare il momento giusto e adesso sono più per cose leggere e spensierate.. Certo con la tua recensione ora il suo momento si avvicina!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Laura, ma che c..ooooooooooooooooo, 3 euro in edizione rilegata della Longanesi???? Anch'iooooooooooooooooooo ç__ç
      Sì, capisco la tua sensazione, l'ansia riesce a metterla, soprattutto per le tematiche e per il modo in cui vengono trattate. Non è assolutamente un libro leggero e semplice, ma spero arriverà il momento giusto in cui potrà entrare nel tuo cuore.

      Elimina

Lasciate un segno del vostro passaggio, sono sempre felice di leggere e rispondervi ♥