domenica 9 novembre 2014

Weekly Books #12

Buonasera a tutti, ormai dirvi buona domenica è praticamente inutile, ma posso sempre sperare che passerete una bellissima domenica sera :) Personalmente sarò a lavorare, ultimamente nel McDonald dove lavoro io viene pochissima gente, dunque potete immaginare quanto siano noiosi i turni di lavoro, se poi ci mettiamo che stasera sarò con colleghe che non mi stanno particolarmente simpatiche.... Evviva -.-

Meglio che parlo di libri e penso a loro, almeno mi risollevo il morale, anche se questa settimana le letture sono andate un po' a rilento, infatti per leggere "L'amore bugiardo" ci ho messo cinque giorni, proprio perché avevo pochissimo tempo e così tutto ha subito un rallentamento. Inoltre è leggermente cambiata la Tbr che mi ero prefissata, ma dopo ve ne parlo meglio :)

Rubrica settimanale ideata da me, pubblicata ogni domenica.
Parlerò brevemente delle letture settimanali e presenterò una piccola TBR per la settimana dopo.

Weekly Readings:

L'amore bugiardo di Gillian Flynn
♣♣♣♣♣

Avevo aspettative esorbitanti verso questo libro e sono state mantenute tutte. La Flynn ha creato una storia pazzesca, che mi ha preso fino al midollo dall'inizio alla fine. I personaggi e la storia che raccontano, tutto è geniale in modo terribilmente folle, ma io come lettrice ho giovato di tutto questo, perché mi sono sentita catturata dalla lettura fino alla fine, con ansia crescente e soddisfazione ho veramente adorato questo libro.
Lasciami contare le stelle di Elvia Grazi
♣♣♣

Una delusione, nonostante le "tre stelle" che vedete in realtà il romanzo mi ha annoiato molto fino a circa un'ottantina di pagine dalla fine. E' troppo introspettivo e nonostante io ami i romanzi così, questo è veramente troppo. Avrei voluto avere la possibilità di conoscere meglio la storia tra Bianca e Walter, avrei voluto essere più partecipe del loro "amore", invece mi sono sentita tagliata fuori per la maggior parte della lettura. Per fortuna c'è stata quella piccola ripresa verso la fine.



Weekly TBR:


Allora, prima un paio di premesse. La settimana scorsa mi ero data come letture "La corona di mezzanotte" di Sarah J. Maas, lettura che ho deciso di rimandare il più possibile per non dover aspettare poi un'eternità per leggere il seguito. Adesso al posto di questo libro sto leggendo "I diari della mezzanotte" di Scott Westerfeld, che si trovava già nella mia TBR mensile, il volume è quello unico che contiene tutti e tre i libri della trilogia, non so ancora se lo leggerò senza interruzioni, oppure se tra un libro e l'altro ci metterò una di queste letture che vedete qui sopra.
Fatto sta che questa settimana che inizierà tra poche ore vorrei leggere Con te sarà per sempre di Jessica Sorensen, secondo libro della Trilogia delle Coincidenze, il primo lo avevo amato moltissimo, mi sono affezionata molto a Callie e Kayden e spero proprio continuerò a sentirmi così coinvolta anche con il secondo.
Dopo di che vorrei continuare a farmi una "cultura" su Cecelia Ahern, leggendo Un posto chiamato qui, un libro che mi ispira moltissimo e che spero mi piacerà ancora di più di "P.S. I love you".
Non so assolutamente se riuscirò a leggere tutto, perché se le mie letture saranno lente come questa settimana appena conclusa, non credo proprio di riuscire, ma come sempre io ci metto tanta passione e buona volontà.


Ed anche per questa settimana ho concluso il mio "recap", ora tocca a voi. Nei commenti scrivetemi cosa avete letto e cosa pensate di leggere la settimana che inizierà da domani, ma non dimenticatevi di dirmi cosa ne pensate delle letture che ho fatto io e che ho scelto di fare prossimamente, sapete che ci tengo e sono curiosa di scoprire i vostri pensieri a riguardo.

29 commenti:

  1. Non conoscendo nessuno dei libri da te letti e in futura lettura (nonostante sia un'assidua frequentatrice del sito internet della Newton&Compton non mi sono ancora avvicinata ai libri di Jessica Sorensen) non saprei cosa dire... a parte il fatto che forse un pensierino su L'Amore Bugiardo dovrei farlo, anche perché penso sia il tipo di libro che potrebbe piacere anche a mia nonna (e di solito i nostri gusti cozzano parecchio).
    Riguardo alle mie letture settimanali... ho finito La Prima Cosa Bella di Dante B. (grazie mille per la recensione che me l'ha fatto conoscere perché l'ho davvero adorato, nonostante mi sia potuta dedicare alla sua lettura in maniera discontinua) e I Fuochi di Valyria di George Martin, che avevo in sospeso da tempo immemore probabilmente perché il mio subconscio non vuole farmi finire tutti i libri disponibili delle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco.
    Probabilmente già stasera inizierò a leggere La Danza dei Draghi, sempre di Martin, per finire il quinto libro originale (e mangiarmi i gomiti fino all'uscita del prossimo) e continuerò in parallelo Confessions of Marie Antoinette di Juliet Grey (così come per i primi due volumi letti in italiano procedo lentamente ma con costanza) e La Caduta dei Giganti di Ken Follett, che dopo quattro anni d'attesa è finalmente uscito dall'angolo in cui lo relegai per impedirmi di cadere in tentazione prima che la trilogia fosse completa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao carissima, sono curiosa... come mai sei una visitatrice frequente del sito della Newton? Non pensavo leggessi molti loro libri :)
      Sì, su "L'amore bugiardo" dovresti farci più di un pensierino, anche tre o quattro, secondo me è un libro che merita di essere letto, perché secondo me anche chi non ama molto i thriller potrebbe avere la possibilità di rimanere catturato dalla follia geniale dell'autrice e dei suoi personaggi. (Grande Nonna che legge questi libri *_*)
      Sono tanto tanto felice che "La prima cosa bella" ti sia piaciuto, anche se la lettura è stata fatta a rate, pazienza. L'importante è che ti sia piaciuto. ♥
      Ah questo Martin, cavolo, devo iniziarlo porca miseria. Devo smetterla di rimandare. :(
      Ma fammi capire, quanti accipicchia di libri stai leggendo contemporaneamente? Ma come diavolo fai? °_°

      Elimina
    2. Io non sono mai stata capace di leggere un libro alla volta, neanche quando ero una bambina. XD
      Dato che mi piace avere un libro per ogni occasione di norma ho sempre "in corso" almeno:
      - un libro con copertina rigida da leggere sbracata in camera
      - un libro leggero facile da portare in giro nella borsa
      Ovviamente se un libro mi appassiona poi vanno in malore le restrizioni di dimensione quindi non ho problemi a trascinarmi dietro un libro voluminoso.
      Inoltre nelle letture in contemporanea a volte trova spazio anche un terzo libro, sempre una rilettura, il cui stato di "libro con copertina flessibile vittima di bullismo nello zaino della scuola" mi permette di maneggiarlo senza sentirmi in colpa mentre sgranocchio cibi che potrebbero macchiare le pagine nonostante la mia attenzione a non farlo o, più semplicemente, decido per qualche motivo di stazionare nel cucinino davanti al forno/alla padella/alla pentola invece che nella cucina vera e propria qualche metro più in là.
      Riguardo al sito della Newton... in passato acquistavo abbastanza spesso titoli di questa casa editrice quindi la seguivo per le nuove uscite mentre adesso, vista la quantità di serie interrotte o continuate nella sola versione e-book, la seguo con una punta di risentimento più per abitudine che per una reale intenzione di acquistare nuovi titoli.

      Elimina
  2. tesoro mi è piaciuto tantissimo il modo in cui hai parlato di L'amore bugiardo. Mi hai fatto venire voglia di leggerlo subito!! *___*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aaawww sì tesoro, prendilo, leggilo e gustalo. Ti farà diventare pazza, ma secondo me lo adorerai.

      Elimina
  3. Della Ahern ho letto Scrivimi ancora che mi è piaciuto tantissimo! Mi piacerebbe molto leggere qualcos'altro di questa autrice :-)
    L'amore bugiardo mi piacerebbe leggerlo, ma sto aspettando il momento giusto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io della Ahern ho letto solo "PS I love you", in teoria la mia idea era quella di leggere i suoi libri in ordine cronologico di pubblicazione, però un paio di recensioni lette di "Un posto chiamato qui" mi hanno fatto abbandonare l'idea iniziale e per ora ne sono contentissima perché il libro mi sta piacendo molto.
      Oh sì, leggi, leggi "L'amore bugiardo", aspetta tutto il tempo che vuoi, ma leggilo! *_*

      Elimina
  4. come è "i diari della mezzanotte"? di Westerfeld avevo provato a leggere la trilogia di Beauty ma è stata bellamente mollata..troppo noioso.. non riuscivo proprio a godermi la lettura.. forse parte è anche colpa del periodo.. ero parecchio sotto stress e quindi quando leggevo ero poco concentrata.. però non so.. sicuramente riproverò a leggerlo..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cerrie, dunque ho deciso di leggere "I diari della mezzanotte" inframezzandoli con altri libri, nonostante io abbia il volume unico. Ora mi manca l'ultima parte e finora non è male, ma lo sento un po' sottotono rispetto a tante altre letture. Sicuramente è molto originale, ma manca qualcosa. Spero che con la terza parte le cose miglioreranno.
      A me la trilogia Beauty non ha mai ispirato quanto questa, ma in base a come si concluderà questa lettura deciderò se prenderla oppure no :)

      Elimina
  5. Un posto chiamato qui è BELLISSIMO *_* E' sicuramente uno dei miei preferiti della Ahern :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vane, ultimamente sono lenta come un bradipo a leggere, infatti dopo 9 giorni da questo post posso dirti che sto leggendo ora "Un posto chiamato qui", ho passato di pochissimo la metà e finora mi sta piacendo tanto *_*

      Elimina
  6. Felicissima che L'amore bugiardo sia piaciuto anche a te Ale!! *___*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "L'amore bugiardo" continua a mietere le sue vittime, in senso buono. E' quasi troppo folle per non amarlo *___*

      Elimina
  7. Non so perché, ma "L'amore bugiardo" l'avevo sempre snobbato o_O
    Però mi sa che ci faccio un pensierino... anche del film ne parlano bene ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noooooooooooo tesoro, non snobbare "L'amore bugiardo". No, non si fa u.u
      Non so come mai lo snobbavi, non ti convinceva? Secondo me è un libro che potrebbe piacerti, mette molta ansia ma tiene incollatissimo alle pagine. Per me dovresti provare.
      Io sono curiosissima anche verso il film, ma come sempre, chissà quando potrò vederlo :(

      Elimina
  8. Su "L'amore bugiardo" ho letto molti pareri positivi ed ero sicura che ti sarebbe piaciuto :))) Mi ispira molto il libro della Ahern !!! Buona settimana Maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì Maria, in effetti io finora ho letto solo pareri positivi sul libro della Flynn, sicuramente in giro ci sarà qualcuno che lo ha apprezzato meno, ma non è mai capitato sotto ai miei occhi un pensiero negativo o anche solo un po' meno entusiasta.
      Il libro della Ahern lo sto leggendo ora e mi sta piacendo molto *_*

      Elimina
  9. Eccomi, in ritardo arrivo anch'io :-p
    L'amore bugiardo mi ispira sempre di più dopo aver letto le tue impressioni, non vedo l'ora di procurarmelo e cominciarlo! Sono attratta anche dai libri della Ahern, anche se anni fa avevo cominciato Ps. I love you e l'avevo abbandonato dopo pochi capitoli in preda all'angoscia, ehehe
    La mia settimana è stata quasi interamente dedicata a Roderick Duddle di Michele Mari, che mi è piaciuto molto ma è stato parecchio impegnativo causa lessico... spero questa settimana di riuscire a leggere un po' più rapidamente, ho cominciato la raccolta di racconti di Lansdale Notizie dalle tenebre e devo dire che Lansdale si fa sempre amare :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le ritardatarie si fanno compagnia xD
      Sìììììììììììììììììììì, ecco "L'amore bugiardo" è uno di quei libri di cui poi voglio ricevere una tua mail post-lettura, subito così a caldo però... oppure anche mentre lo leggi se vuoi scrivermi per "sfogarti" fai pure, non vedo l'ora *___*
      Abbiamo parlato poco fa della Ahern per messaggio, dunque è inutile che mi ripeto ahahahah
      Non conosco Michele Mari, mi sento spesso un'ignorante di fronte alle tue letture...
      Però, mi ispira da morire Lansdale, da tantissimo, ma non mi decido mai... Con cosa mi consigli di iniziare? Mi fiderò ciecamente di te e aggiungerò il WL il titolo che mi consiglierai *_*

      Elimina
    2. Mamma mia Ale che responsabilità che mi dai!
      Allora, per quanto riguarda Lansdale ci sono due scuole di pensiero: chi è più affezionato al ciclo di Hap e Leonard - serie di avventure con protagonisti due investigatori privati piuttosto particolari, che seguono un codice etico tutto loro- e chi preferisce i romanzi singoli. Nonostante Hap e Leonard mi siano molto simpatici, io appartengo alla seconda categoria: trovo che Lansdale dia il meglio di sé nei romanzi, in cui il suo Texas è il vero protagonista della storia. Consigliarti è difficile, perché Lansdale spazia attraverso tutti i generi creandone uno tutto suo, ma se proprio devo suggerirti un libro con cui cominciare a conoscerlo la mia scelta cade su Tramonto e polvere, uno dei libri che più ho amato. Non farti spaventare dallo stile, a volte un po’ “grossolano” e di una volgarità spesso fantasiosa: i personaggi ti entreranno nel cuore nonostante il loro essere “ruspanti”. Poi, se lo apprezzerai, ci saranno tantissimi altri “gioiellini” tra cui scegliere, compresa la trilogia “horror-fantastica” del Drive-in. Sono stata un po’ prolissa ma quando si parla di Lansdale mi illumino e chi mi ferma più?! :-p fammi sapere se ti ho convinta!

      Elimina
  10. io avevo accantonato la lettura della Sorensen perchè il primo mi ha lasciata troppo in sospeso e ho paura che lo faccia anche questo, così aspetto l'uscita del terzo. L'amore bugiardo avevo letto l'estratto ma non mi ha convinta e non ho proseguito, forse dovrei ricredermi.
    Negli scorsi giorni ho letto per una challenge "Aspirapolvere di stelle" di Stefania Bertola, molto carino, oltretutto ambientato a Torino, così mi sono ritrovata. Sto provando anche io a fare una TBR mensile ma non riesco a rispettarla bene

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chiara, prima di scrivere questo commento sono andata a vedere per non sparare cavolate.
      A parte che ero ancora convinta questa fosse una trilogia, mentre ho visto che conta già 6 libri °_° ma va beh, questo non c'entra niente. Hai scritto che volevi aspettare l'uscita del terzo per leggere il secondo, ma il terzo non parlerà di Callie e Kayden, bensì di Violet e Luke. Ritroveremo Callie e Kayden come protagonisti nel sesto libro della serie... Non so se questa informazione ti aiuta o meno, ma ci tenevo a dirtelo (poi magari lo sapevi già) xD
      Ah le TBR sono un vero disastro, io faccio fatica molto fatica a rispettare quelle che mi impongo, ma continuo a provarci imperterrita :)

      Elimina
    2. ma ti ringrazio tantissimo, non lo sapevo, allora lo leggerò subito

      Elimina
  11. Possibile davvero che Un posto chiamato qui sia più bello di P.S. I love you? Non farmici pensare, oddio quanto ho pianto!!!!! Beh se la tua aspettativa è così alta allora sono davvero curiosissima!!
    Che beeeeeeeeeeeeeello che L'amore bugiardo abbia fatto un'altra vittima eheheheh anche a me è piaciuto tanto, tanto, tanto.
    Gli altri libri che hai nominato non li conosco.
    La mia wr si è conclusa sabato con Demian :D
    Per quanto riguarda la tbr, possibile non sappia mai rispondere? No allora, mi impunto e dico: Loro due in quella foto, che dovrebbe arrivarmi settimana prossima :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me "PS I love you" è piaciuto, ma non quanto mi aspettavo, ecco perché con "Un posto chiamato qui" ho fatto questo paragone e ti dirò la verità... lo sto leggendo proprio in questi giorni e mi sta piacendo di più dell'altro libro, ho superato di poco la metà dunque non posso dirlo ancora con certezza, ma per ora, per me, è migliore :)
      L'amore bugiardo può solo fare vittime, tutti folli per questo libro *__*
      Ok, sono proprio curiosa di vedere se hai rispettato la tua minuscola TBR, alla prossima puntata ti interrogo ahahahah
      ♥♥

      Elimina
  12. Anch'io inizierò una lettura della Ahern questa settimana! Ho appena comprato Scrivimi ancora, mi ispirava molto il trailer del film e quindi, come sempre, volevo leggermi prima il libro.
    L'amore bugiardo non lo conoscevo, penso entrerà in WL :)
    La Sorensen invece non i piace proprio come scrittrice..
    Io sto leggendo Il trono di spade e Pomodori verdi fritti.. entrambe le letture procedono a rilento purtroppo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Laura, ma dai, pensa che coincidenza, anche se il libro è diverso. Sai che io non l'ho ancora guardato il trailer di "Scrivimi ancora", però devo ricordarmi di farlo, perchè sono curiosa.
      Sì cara "L'amore bugiardo" deve avere la possibilità di catturare anche te, dunque spero lo comprerai *_*
      Che due letture opposte che stai facendo, che bella questa cosa *_* Pomodori verdi e fritti è favoloso ♥

      Elimina
  13. "Un posto chiamato qui" è in attesa di essere letto dalla sottoscritta. Adoro le storie create dalla Ahern! ''L'amore bugiardo'' di Gillian Flynn mi incuriosisce...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gina io lo sto leggendo proprio ora e mi sta piacendo molto, se continua così fino alla fine credo proprio che piano piano mi procurerò tutti i libri di questa autrice *_*

      Elimina

Lasciate un segno del vostro passaggio, sono sempre felice di leggere e rispondervi ♥