domenica 23 novembre 2014

Weekly Books #13 e #14

Buongiorno ragazzi, come state? Come vedete continuo ad avere problemi a rimettermi in pari con i vostri commenti e a mantenere un po' di costanza nella pubblicazione dei post, sapete già i motivi e purtroppo va così, non ci posso fare niente :)
Qui dalle mie parti (immagino anche dalle vostre xD) è arrivato il freddo e accipicchia se si fa sentire, al mattino e alla sera la temperatura non supera mai i sei gradi, e di giorni è già fortuna se si arriva intorno ai dodici gradi. Sarà ora che faccio capire al mio cervello che il freddo è normale in questo periodo dell'anno, così da smettere di impressionarmi ogni volta che esco di casa o apro le finestre xD
Momento meteo concluso, mi raccomando aggiornatemi, facciamo le meteorine insieme ahahahahah

Rubrica settimanale ideata da me, pubblicata ogni domenica.
Parlerò brevemente delle letture settimanali e presenterò una piccola TBR per la settimana dopo.

Una piccola premessa. Citando la spiegazione della rubrica, Weekly Books dovrebbe essere pubblicata ogni domenica; domenica scorsa non ho pubblicato niente, non perché non ho avuto tempo, ma perché ero riuscita a leggere così poco che un aggiornamento delle mie letture era inutile, ecco perché ho deciso di aspettare un'altra settimana (in cui ho continuato a leggere poco) in modo da potervi presentare almeno un paio di mini-pensieri sulle letture :)

Weekly Readings:

Con te sarà per sempre di Jessica Sorensen
♣♣♣½

Secondo volume della serie "The Coincidence", avevo buone aspettative, proprio perché il primo mi era piaciuto molto. Purtroppo questo mi ha un po' annoiato, a causa di frasi troppo banali e dettagli insignificanti, di cui si poteva benissimo fare a meno. Rimane lo splendido rapporto dei due protagonisti, che ancora una volta mi hanno fatto battere il cuore e rimangono personaggi secondari interessanti. Per i prossimi volumi mi aspetto qualcosina in più, altrimenti la delusione aumenterà.
Un posto chiamato qui di Cecelia Ahern
♣♣♣♣

La mia seconda esperienza con quest'autrice, se "PS I Love You" mi era piaciuto, ma non quanto mi aspettavo, con "Un posto chiamato qui" la Ahern è riuscita a rubarmi il cuore.
La storia è dolce ed emozionante, con una magia tutta sua che è riuscita a catturarmi in modo delicato, a tratti simpatico, ma soprattutto mi ha riempito di emozioni. Continuerò a leggere i libri di quest'autrice perché riescono sempre a rubarmi sorrisi e sensazioni forti.
I diari della mezzanotte di Scott Westerfeld
♣♣♣

Volume unico contenente i tre libri della serie, tenete presente che il voto l'ho dato all'intera trilogia, ma è stata una delusione. L'originalità dell'idea e della storia è innegabile, ma i personaggi sono piatti e stereotipati, non sono mai riusciti a catturare la mia attenzione tranne rarissimi casi. Westerfeld non è riuscito ad emozionarmi, anche se l'originalità mi ha travolto, purtroppo non è bastata per farmi apprezzare l'intera storia, tant'è che, l'ultima parte (cioè l'ultimo libro della trilogia) l'ho interrotto dopo una cinquantina di pagine, perché non ne potevo più.


Weekly TBR:

Vi metto subito in chiaro che in questo periodo sono in crisi da lettura. Infatti mi sto rendendo conto che ultimamente molti libri non riescono a soddisfarmi, non capisco se il problema sia mio o del libro. Infatti è da ieri sera che non leggo niente, proprio perché non so decidermi, ho paura a sceglierne uno tra tutti quelli che aspettano perché non voglio ritrovarmi delusa di nuovo e "costretta" ad abbandonare la lettura. In questo preciso momento il mio intento è quello di concludere la serie "Darkest Power" di Kelley Armstrong, leggendo senza interruzioni The Awakening (il secondo volume) e The Reckoning (il volume conclusivo), ora non so proprio dirvi se riuscirò a leggerli tutti e due o nemmeno uno. Per prima cosa, come avete visto ho rallentato moltissimo le mie letture in questo periodo, seconda cosa non so se la mia idea rimarrà così, oppure se cambierò a causa del discorso che vi ho appena fatto... insomma, vedremo come andranno le cose :)


Ecco fatto, così vi rendete conto di che tipo di crisi mistica sto passando con la lettura... non nego che inizio a preoccuparmi, non mi è mai capitato che dopo 20 minuti passati di fronte alla mia libreria non riuscissi a scegliere una lettura, è sempre successo che dopo un po' qualche libro continuava a saltare ai miei occhi, mentre stavolta sono proprio bloccata. Penso che forse potrei avere bisogno di un periodo di pausa dalla lettura, poi contemporaneamente penso che non riesco proprio a fare a meno di leggere e così vado in crisi °___°
Fatemi sapere cosa ne pensate delle mie letture e sono curiosa di sapere se anche a voi capitano questi periodi di crisi mistica da lettura xD

PS: Tra un mese esatto sarà il mio compleanno *___* Quest'anno non sento per niente lo spirito natalizio, ma in compenso non vedo l'ora di compiere gli anni, mi fa strano perché inizio ad avvicinarmi ai 30, ma non me ne frega niente. Quest'anno compio 29 anni e non vedo l'ora che arrivi il 23 dicembre *___*

31 commenti:

  1. penso di capirti perfettamente...sono ormai anni che non leggo un libro che mi coinvolga totalmente...c'è sempre qualcosa che mi spinge ad abbandonare la lettura per poi costringermi a continuarla perché odio lasciare libri in sospeso...almeno per quanto mi riguarda penso che molto dipenda dal fatto che ultimamente tutto il mio shopping libresco è orientato più verso i libri che "devo" leggere, grandi classici ecc, che verso i libri che voglio veramente leggere, che potrebbero veramente piacermi e a cui non concedo nessuna chance...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Francesca, la tua situazione è tragica... Sono anni che non leggi libri che riescono a coinvolgerti totalmente? °___° E' un dramma bello è buono. Io sono disperata dopo 3-4 letture deludenti, non oso immaginare come mi sentirei se fossi nella tua situazione.
      Spero le cose potranno cambiare presto perché è avvilente leggere libri che non ci piacciono e leggerli per forza.

      Elimina
  2. io di Westerfeld avevo iniziato a leggere la trilogia di Beauty, ma l'ho mollata dopo un centinaio di pagine.. era di una noia assurda.. all'inizio pensavo fosse colpa della mia mancanza di concentrazione durante la lettura, poi però una volta superato il periodo stressante, ho potuto constatare che la colpa non era mia, ma del libro in sè.. credo di dare un'altra chance a questo autore con Leviathan.. spero non mi deluda un'altra volta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, anche la trilogia di Beauty mi ispirava, ma non quanto questa o quanto la saga di Leviathan. Cavolo però iniziano a venirmi dubbi, forse Westerfeld non è adatto nemmeno a me :/
      Anch'io come te vorrei provare a leggere Leviathan e se anche con quella andrà male pazienza. Ho chiuso con Westerfeld.

      Elimina
  3. La serie della Armstrong ha delle cover bellissime!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ile ti do assolutamente ragione, mi piacciono tantissimo anche a me. L'unica cosa che mi scoccia è che i primi due libri della serie sono rilegati con sovraccopertina, mentre il terzo è in brossura... La casa editrice ha pubblicato solo queste versioni -.-

      Elimina
  4. Dunque aspetto con ansia la tua recensione della Ahern... sono molto curiosa perché non ho letto niente di questa autrice... per quanto riguarda il tempo, davvero da te è freddo? Perché qui, sì si è raffrescato ma ancora non sembra assolutamente novembre! Che bello compi gli anni lo stesso giorno di un mio caro amico per cui sono sicura di non dimenticarmene! (sono veramente pessima con le date! Non mi ricordo mai le ricorrenze, non ho speranze!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero che in qualche modo riuscirò a convincerti a provare la Ahern, perché secondo me merita :)
      Sì qui è freddo, ovviamente non il freddo polare tipico di gennaio, ma inizia a farsi sentire al mattino e sera :/
      Anch'io vado maluccio con le date, me ne ricordo poche e spesso devo ricorrere a promemoria sul cellulare ahahahah

      Elimina
  5. awww che bello io compio 18 anni il 25 dicembre *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma dai, proprio il giorno di Natale, che bello Renee *_*

      Elimina
  6. Ahahah tesoro, tu sei in crisi e io invece vado a rilento :P siamo una bella coppia :D
    A me come sai il primo della serie della Armstrong non mi ha entusiasmata... e dunque ho lasciato stare e ho deciso di non leggere gli altri :/
    E nemmeno Un posto chiamato Qui è riuscito a convincermi del tutto XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Deni ahahaha almeno ci facciamo compagnia, no? Magari riprendiamo il giusto ritmo insieme, così come siamo andate in crisi xD
      Anche a me non aveva convinto pienamente The Summoning, ma se ricordo bene gli avevo comunque dato un rating un po' più alto del tuo, ma gli altri due sono sicuramente migliori tesoro.
      Ahahahah ultimamente abbiamo gusti abbastanza diversi xD

      Elimina
  7. Non dirlo a me, io sono perennemente in crisi! ç__ç più che altro mi viene l'ansia perché ho troppi libri arretrati!
    Non vedo l'ora del tuo compleanno!! U_U :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io per gli arretrati ormai mi sono messa il cuore in pace e la prendo con filosofia, succede solo ogni tanto che guardo gli scaffali dei libri ancora da leggere e mi prende un colpo, le altre volte faccio finta di non vedere ahahahah
      Tu non vedi l'ora???? Ed io allora? Quest'anno sono in fase *matta per il regali* ahahahah

      Elimina
  8. Ciao bella! Anche qui sta arrivando il freddino, al mattino ci sono 2/3 gradi, comincio a patire... come ti ho già detto il libro della Ahern è finito in WL dopo averne sentito parlare così bene da te... in questi giorni ho finito anche Prodigy dopo Legend e sono rimasta un po' con l'amaro in bocca... non mi possono lasciare in sospeso così! Ho appena cominciato Il baco da seta, finora avvincente come Il richiamo del cuculo! non ti preoccupare per il momento no dei libri, alle volte capita anche a me, soprattutto quando sono molto stanca mentalmente, di non aver voglia di leggere... ma poi passa|! Baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adesso che sono in possesso della tua wishlist mi sono resa conto di quanti libri hai nella lista che io non ho mai sentito nominare °_° è preoccupante questa cosa, sai?
      Ma aspetta, l'amaro in bocca ti è rimasto perché volevi avere subito il terzo volume? Oppure perché non sei rimasta soddisfatta?
      Il baco da seta l'ho già anch'io e vorrei poterlo leggere subito all'inizio del 2015, vedrò se riesco xD

      Elimina
  9. Speriamo che passi, io di solito quand'è così rileggo qualcosa che ho adorato e che sono sicura che neanche il malumore e il blocco possano smontarmelo^^ Per quanto riguarda i libri di Cecelia Ahern, ho letto scrivimi ancora, che mi è piaciuto moltissimo, e vorrei decisamente leggere qualcos'altro, ci sono titoli molto interessanti ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, sembra sia passato. La tua tattica non è male, mi piacerebbe rileggere, ma puntualmente quando guardo l'ammasso di libri ancora da leggere non riesco a mettermi a fare riletture. Ne ho davvero troppi in attesa e non riesco a farli diminuire -.-
      Scrivimi ancora è uno dei prossimi libri della Ahern che vorrei procurarmi, peccato che non trovo più l'edizione simile a quella del libro che ho letto io, ora c'è l'edizione con la locandina del film e a me non piace :(

      Elimina
  10. *____________________* AAAAAAAAAAAAAAA sono felice che "Un posto chiamato qui" ti sia piaciuto!! Di tutti i libri letti della Ahern al momento è il mio preferito. Adoro questa donna e il suo modo di raccontare le storie :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì zia, è stato un consiglio indiretto davvero azzeccato. La prossima tappa spero sarà Scrivimi ancora, mi ispira moltissimo e il trailer del film mi è piaciuto molto.
      Sì, la Ahern ha una dolcezza e una sensibilità molto forti, secondo me.

      Elimina
  11. Da te fa freddo? dovresti venire a Milano, quest'anno fa "caldo" rispetto agli altri anni!
    Ti capisco, ho avuto anch'io il blocco del lettore e credo che non leggere per un po' ti farebbe bene... soprattutto perché se ti stai sovraccaricando, finiresti di leggere di malavoglia e non ti godresti più la lettura! Potrebbe essere un'ottima occasione per recuperare le recensioni arretrate, i libri che leggi sono tantissimi e credo che il blog non ne risentirebbe :)
    Tornando ai libri, "Un posto chiamato qui" sembra tanto carino e il tuo voto mi piace, motivo in più per leggerlo ^__^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh beh Laura, non siamo poi molto lontane. Fa freddo, ma non il gelo tipico di gennaio, non ancora almeno. In questi giorni poi è migliorato un po' e la temperatura sta intorno agli 8-9 gradi :)
      Alla fine il blocco sembra sia passato, ci voleva il libro giusto e per fortuna li ho trovati. Le recensioni sono arretrate solo sul blog, sul mio computer sono tutte belle e pronte xD
      Sì, potresti provare a leggere "Un posto chiamato qui" è una lettura carinissima e ricca secondo me.

      Elimina
  12. Sono d'accordo con te sui libri di Cecilia Ahern. Ha davvero talento. Ti consiglio di leggere anche scrivimi ancora, è molto particolare e interessante. Da poco è uscito anche il film con Lily Collins.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Luana, hai ragione è talentuosa, riesce a raccontare storie semplici e renderle importanti e indimenticabili. Sicuramente "Scrivimi ancora" sarà il prossimo libro che leggerò della Ahern, mi ispira moltissimo :)

      Elimina
  13. Io ho in lettura "Un posto chiamato qui" :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti consiglio sempre della Ahern "Scrivimi ancora" e anche "Se tu mi vedessi ora"... li ho amati! Adoro questa autrice (L)

      Elimina
    2. Aaaawww anche tu con "Un posto chiamato qui", sono curiosa di vedere se avrai le mie stesse impressioni. *_*
      Mi state consigliando tutte "Scrivimi ancora", già prima avevo in mente di leggerlo presto, ora mi avete convinto definitivamente xD

      Elimina
  14. devo assolutamente leggere qualcosa della Ahern, sono riuscita a procurarmi PS i love you spero non mi deluda

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì Chiara, dai un'opportunità a quest'autrice, secondo me ti piacerà moltissimo.
      Spero mi dirai presto come è andata la lettura di "PS I love you" ;)

      Elimina
  15. La Ahern, devo leggerla!!! Mi sono fermata al bellissimo Ps I love you, non so perchè!! Ne sceglierò almeno uno e lo metterò in wl, magari proprio Un posto chiamato qui :D
    Cavolooooo ce l'ho anch'io I diari della mezzanotte!! Spero di non fare la tua stessa fine, anche perchè di Westerfeld ho anche Beauty, che non ho ancora letto perchè è troppo impegnativo ahahah è una trilogia luuuuunghissima!

    Settimana scorsa ho letto La ladra della primavera.. si è avverato quello che ci siamo dette qualche mese fa e alla fine l'ho letto prima io!! Ma... umm... non mi ha entusiasmato come credevo! La cosa migliore sono i personaggi, ma la storia per me è un po' troppo cervellotica! Comunque l'ho finito e un 3 non glielo nego! Ora sto leggendo Cime Tempestose ed è amore!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No no non fermarti, continua a leggerla. Io ovviamente ti consiglio "Un posto chiamato qui", ma in tantissimi in questo post mi hanno consigliato "Scrivimi ancora" e dunque io giro il consiglio anche a te ;)
      Dunque, per Westerfeld non so cosa dirti, "Beauty" è quello che mi ispira meno, mentre mi intriga alla follia "Leviathan" e come dicevo in un altro commento, credo proverò a leggere quello e se andrà male avrò chiuso con questo autore.
      Nooooo, speravo proprio che "La ladra della primavera" ti piacesse di più, a me piacciono le storie cervellotiche, ma a questo punto credo aspetterò l'esatto momento e periodo giusto in modo da potermi dedicare completamente al libro.
      Evvai con i classici tesoro, che brava *___*

      Elimina

Lasciate un segno del vostro passaggio, sono sempre felice di leggere e rispondervi ♥