lunedì 8 dicembre 2014

New Blogs, New Voices: Sparkle from Books

Buongiorno carissimi e ben ritrovati qui sul mio blog :)
Oggi è un giorno di festa, il momento "invisibile" in cui il Natale inizia a farsi davvero sentire con presepi, alberi e decorazioni generali. E dato che oggi è un giorno di festa, io vi tengo compagnia con ben due post, uno adesso ed uno nel pomeriggio xD

Numero tondo per NBNV, oggi è la decima puntata, dunque il decimo lunedì, cavolo mi sembra strano sia già passato così tanto tempo, siamo agli sgoccioli e dopo questa puntata ne mancheranno solo due, l'ultimo post verrà pubblicato pochi giorni prima di Natale.
Vi lascio subito la lista delle precedenti puntate, così se volete sbirciare qualche blog che vi è sfuggito li trovate tutti, dopo di che passiamo alle presentazioni del blog e della blogger di oggi *_*
Le puntate precedenti:


Oggi faremo quattro chiacchiere con Valy, la proprietaria di Sparkle from Books

Buongiorno a tutti! Che emozione tornare qua su Il profumo dei libri! Forse qualcuno si ricorderà di me, sono Valy e ho iniziato a muovere i miei primi passi come blogger proprio qui, grazie ad uno spazietto tutto mio che Alessia mi aveva lasciato per scrivere recensioni, con la rubrica Valy Weekly Review. Per chi non mi conoscesse però sono una ragazza di 23 anni che oltre a leggere, leggere, leggere e poi ancora leggere, studia archeologia all’università. Avete presente tutti quei sassi vecchi, cocci e frammenti di oggetti dai più ritenuti insignificanti? Beh, queste sono alcune delle cose che invece a me affascinano. Testimonianze di un passato lontano che recano con sé infiniti echi di vite passate. La loro capacità di raccontare innumerevoli storie che, se ascoltate con la dovuta attenzione, permettono di vedere con gli occhi della mente come doveva essere, secoli e secoli prima del nostro passaggio, il suolo che calpestiamo oggi. Questo è un po’ anche il motivo per cui amo così tanto la lettura. Tuffarmi tra le pagine di un libro mi permette, in un solo attimo, di raggiungere i luoghi più disparati, viaggiare con la fantasia nel tempo e nello spazio e vivere avventure sempre nuove ed entusiasmanti. Il genere che preferisco in assoluto è il distopico, ma amo anche classici, fantasy, urban fantasy, romance, romanzi storici o di narrativa contemporanea. Questa estate, esattamente il primo giorno della stagione, il 21 giugno, ho aperto un angolino tutto mio in cui parlare a raffica di libri: Sparkle from Books, che attualmente conta 120 iscritti.


Ed ora passiamo all'intervista fatta a Valy, ci tengo a precisare che le domande sono abbastanza e che ho chiesto io, espressamente, di non essere riassuntivi, ma di lasciare libero sfogo a parole e pensieri, così da poter conoscere meglio ogni blogger :)



Quali sono le motivazioni, insignificanti e importanti, che ti hanno spinto ad aprire il blog?
Ho conosciuto il mondo dei lit-bog solo tre anni fa, ma più precisamente mi sono avvicinata alla lettura solo una volta terminate le scuole superiori. Non che prima non leggessi. Semplicemente tutto ciò che affrontavo erano i libri imposti dai prof e, oltre a metterci una vita per terminarne uno, nessuno di essi riusciva a catturare il mio interesse al punto da farmi desiderare di acquistarne subito un altro. L’estate prima di iniziare l’università, per passare il tempo, ho iniziato a passare al setaccio la libreria di mamma e, dopo aver fatto il pieno di classici e contemporanei, ho iniziato a spaziare anche verso altri generi, fino ad approdare nel mondo dei blog letterari per cercare sempre nuovi titoli. Il mio desiderio di parlare dei libri, che avevo letto ed amato, con altri appassionati come me è nato fin da subito e per diverso tempo sono stata un’accanita followers. Proprio questa passione che mostravo ha spinto Alessia a propormi di curare una rubrica sul suo blog, passione che dopo un anno mi ha portata anche a creare un angolino tutto mio per permettermi di esprimermi al massimo.

Come è nato questo progetto? Avevi già tutto nella mente o ci hai messo del tempo a prendere “la strada giusta”?
Quando Alessia mi aveva contattata, l’idea iniziale era che aprissi un blog tutto mio, ma visto che non ho un buon rapporto con la tecnologia e il mio tempo libero è limitato, scartai l’idea quasi subito. Il seme del dubbio però era stato seminato e con il tempo l’idea ha acquistato sempre più forza finché questa estate ho preso la decisione. Afferrato il toro per le corna (ovvero il pc), ho iniziato a buttar giù tutte le idee per le rubriche, il nome e la grafica. Una parte importante l’ha avuta anche una mia amica, che è andata a caccia di tutorial su come aprire un blog con blogger e ha scartato, approvato o suggerito idee per il nome. Sinceramente non ricordo più neanche da dove sia saltato fuori il nome Sparkle from Books. Con tutte le idee avute avevo riempito una pagina intera di quaderno ma questa ha preso il sopravvento: “scintillio dai libri”. Per le rubriche alcune sono molto classiche mentre per altre si è trattato per lo più di lampi di ispirazione arrivati a ciel sereno.

Quali sono i tuoi punti deboli? Cosa cambieresti o vorresti migliorare del tuo blog e perché?
In questo momento direi i banner delle rubriche e le scintille di rating. Sono ancora tutte cose legate alla prima grafica che avrei voluto cambiare con la seconda, ma il tempo per farlo mi è sempre mancato. Altra cosa che vorrei assolutamente cambiare, o meglio aggiungere, ma che non ho ancora fatto per lo stesso motivo, sono alcuni gadget, come quelli con le iconcine dei vari social su cui seguirmi, o i link alle cover delle ultime recensioni.

Quali sono i tuoi punti forti? Cosa vorresti non cambiare mai e poi mai del tuo blog?
Punti forti?!.. Sicuramente non la grafica, che è molto fai da te. Anche le immagini per l’header e banner le creo io unendone più insieme, ma comunque anche se non è perfetta mi piace molto il fatto che, nonostante la mia quasi incapacità con i codici html e roba tecnologica varia, sono riuscita a creare qualcosa da sola e che rispecchi appieno me stessa e i miei gusti. Una cosa che non cambierei mai sicuramente è una delle rubriche. La mia piccolina, Make your Dreamcast, a cui sono molto affezionata.

Parliamo delle rubriche del blog, una parte importante. Quali, come, perché?
Le rubriche sono tutte “fatte in casa”. Alcune ovviamente sono molto comuni e sicuramente presenti anche in altri blog, come quelle sulle nuove entrate cartacee e digitali, New entry in my Shelf e New entry in my E-shelf, o quella sulle citazioni, Wonderful Quotes. Tutte però hanno un nome che ho inventato io con il supporto, come dicevo prima, della mia amica.
Weekly Advice è invece una rubrica settimanale da me inventata che rielabora la mia vecchia rubrica di recensioni qua sul blog di Alessia, e prevede consigli e sconsigli libreschi secondo il genere. Al momento l’ho sospesa ma spero di poterla rimettere presto in funzione. Altre originali le ho nel cassetto fin da quando ho aperto il blog ma non o mai avuto tempo per lanciarle, mentre quella di cui più vado fiera e che è anche la più elaborata è Make your Dreamcast. Una rubrica mensile che si suddivide in quattro tappe a cadenza settimanale. Ogni mese viene dedicato ad un libro diverso e i primi tre post sono dedicati a tre dei personaggi principali del libro trattato. In essi fornisco una loro presentazione, le immagini di alcuni personaggi famosi che per il loro aspetto, a mio giudizio, potrebbero interpretare quel dato ruolo in un ipotetico film, e per finire un sondaggio che tutti possono compilare in base al rispettivo grado di preferenza per i vari attori citati. Nel quarto e ultimo post invece inserisco la classifica definitiva con i volti degli attori più votati.

Come affronti la scrittura di una recensione? La scrivi di getto oppure aspetti di assimilare tutto il libro in ogni sua forma?
Solitamente la scrivo di getto e il momento della giornata in cui riesco meglio è la sera nel letto, quando tutto intorno a me tace. Una volta terminato un libro non riesco a chiudere gli occhi e addormentarmi come se niente fosse, perché appena le palpebre si chiudono, la mia mente continua ad andare agli eventi del libro appena concluso. Quando però non finisco di sera il libro, quando lo metto via a metà per andare a dormire o altro, i pensieri continuano a frullarmi in testa e poi svanire perciò li metto subito per iscritto sul primo foglio che mi capita davanti o, in mancanza, sul cellulare. Ho foglietti ovunque in casa e in questo modo posso scrivere una recensione anche a distanza di tempo dalla lettura.

Cosa ne pensi delle collaborazioni con autori e case editrici? E’ un mondo che conosci già, oppure vorresti provare ma non sai da che parte girare la testa?
Alcuni libri inviatimi da autori li ho accettati e letti. Ne sto appunto leggendo uno in questo momento. In linea di massima però sono costretta a rifiutare per mancanza di tempo da dedicargli, ma se una trama mi ispira particolarmente faccio un’eccezione. Per quanto riguarda le CE ho chiesto consiglio proprio ad Alessia un paio di mesi fa e dopo alcune mail sono entrata in contatto con tre CE da cui ricevo newsletters. Ultimamente ho iniziato anche una collaborazione con la Harlequin Mondadori in occasione dell’incontro con la Higgins a Milano a cui ho partecipato. Ma a parte ricevere news ora come ora non vado molto oltre. Nelle prossime settimane però volevo dedicar loro più impegno, fare un altro giro di mail con altre CE e aprire una rubrica di anteprime.

Cosa ti aspetti dal tuo blog? Sia a livello personale che generale.
Essendo nato come riflesso della mia passione per i libri, la mia speranza è quella di condividere i miei pensieri e pareri con altri lettori e che loro facciano lo stesso con me. Ogni volta che trovo un commento saltello di gioia perché per me è molto bello confrontarsi con qualcun altro che parla la tua stessa lingua (nella vita di tutti i giorni non è possibile parlare di libri con chiunque). E poi vi dirò, se capitasse l’occasione, anche un lavorino nel campo dell’editoria non mi dispiacerebbe affatto.

Come ti comporti con gli altri blog? Segui solo quelli che ti piacciono molto, oppure vai sempre alla ricerca di qualcosa di nuovo? Leggi e commenti oppure sei una follower silenziosa?
Al momento sono una pessima followers, e sottolineo pessima :’( Sono quasi completamente sparita da tutti i blog che seguo, sia quelli che frequentavo assiduamente che saltuariamente. Fino a poche settimane fa il problema era della laurea imminente ma adesso della connessione internet saltata. Preparo e scrivo i post dall’università, cosa che prima facevo la sera o distribuivo nell’arco della giornata per lasciare spazio anche ai miei giretti quotidiani nella blogsfera. Adesso però non riesco proprio. Da metà dicembre però le cose finalmente dovrebbero tornare sui giusti binari.

Grazie a New Blogs, New Voices, pensi potrai migliorare e ottenere qualcosa di più dal tuo blog e dal mondo di blogger? Pensi ti aiuterà a farti conoscere, a crescere e ad avere consigli? Oppure alla fine credi non servirà a molto?
Più che con l’intento di acquistare nuovi followers ho deciso di partecipare a questa iniziativa perché penso che sia una bella idea per coinvolgere tutti quei blog nati da poco o meno conosciuti, e far sì che si conosca meglio chi sta dietro lo schermo, il suo modo di affrontare e mescolare blogsfera e libri e il lavoro che sta dietro alla creazione di un blog. Anche semplicemente leggendo questo intervista mi farete molto felice :)


Non mi resta che consigliarvi di cliccare e cliccare ancora. Valy ha sempre idee carinissime, scrive delle splendide recensioni ed è molto simpatica, se non conoscete ancora il suo blog credo ne rimarrete colpiti.
Come sempre spero che anche questa intervista vi sia piaciuta, ho visto che l'attenzione è un po' calata e mi dispiace, ma essendo un progetto così lungo un po' me lo aspettavo.
Ricordatevi di dare un occhio anche ai link che condividerò qui sulla colonna del blog, sono piccoli consigli a post che mi piacciono particolarmente e a cui Valy è legata.
Buona cliccata e buona navigazione, al prossimo lunedì ragazzi ;)

3 commenti:

  1. Seguo da tempo il suo blog e mi piace parecchio!!

    RispondiElimina
  2. Anche io seguo da un po' il blog di Valy e colgo quest'occasione per farle i complimenti per come ha saputo creare il suo angolino... la rubrica Make your dreamcast è molto originale e simpatica!

    RispondiElimina
  3. Grazie ragazze e grazie anche ad Alessia per avermi ospitato di nuovo qui sul suo blog ;D

    RispondiElimina

Lasciate un segno del vostro passaggio, sono sempre felice di leggere e rispondervi ♥