venerdì 19 dicembre 2014

Recensione: "Il richiamo del cuculo" di Robert Gaibraith

Buon pomeriggio lettori, come state?
In questo periodo io non ho voglia di fare niente e credo ve ne sarete accorti perché manco dal blog da lunedì, ma se tenete presente che i post erano programmati, ecco allora manco dal blog da domenica. Ultimamente vorrei solo ed esclusivamente dormire, pensate che arrivo a sera così cotta che non ho nemmeno le forze per leggere (e non mi era mai successo °_°), non so come mai in questo periodo va così. E' un periodo fatto di stanchezza continua, tremendi mal di schiena e voglia di non fare niente. E così questa mia spossatezza si trasmette al blog e alla lettura. Da lunedì ad oggi sono riuscita a leggere un centinaio di pagine della lettura che ho in corso e vi giuro che non è colpa del libro, sono proprio io che non ho voglia/forza di mettermi a leggere o mettermi davanti al pc.

ANNUNCIO:
La settimana dal 22 al 28 vado in vacanza e il blog rimarrà "chiuso", perché non ho avuto tempo di programmare niente e perché spero che questa specie di pausa possa servirmi a tornare più appassionata e volenterosa. Unica eccezione sarà l'ultima intervista di NBNV che spero di riuscire a programmare tra oggi e domani.
Voi potrete continuare a commentare e scrivermi e appena avrò la possibilità vi risponderò con piacere.
E vi avviso fin da subito che a gennaio ci saranno dei cambiamenti sul blog e un bel po' di impegni che spero riuscirò a portare a termine nel migliore dei modi e che spero potranno interessarvi e incuriosirvi.

Concluso l'annuncio veniamo al motivo per cui sono qui oggi. La recensione di un libro letto alla fine di marzo e che ho amato molto. Oggi parleremo de Il richiamo del cuculo di Robert Galbraith, pseudonimo di J.K. Rowling.


Trama: Quando una top model, celebre e tormentata, precipita dal balcone del suo attico a Mayfair nessuno dubita che si tratti di un suicidio. L’unico a non crederci è suo fratello che decide di rivolgersi a Cormoran Strike per far luce sul caso. Strike è un reduce della guerra in Afghanistan, dove è stato ferito nel corpo e nello spirito, e la sua vita è nel caos. Il nuovo incarico gli dà un po’ di respiro, ma a caro prezzo: più si immerge nel mondo complesso e spietato della modella, più la vicenda diventa oscura e densa di pericoli… Un romanzo elegante e ad alta tensione, ambientato in una Londra ipnotica e ricca di seduzioni, dal chiasso di Soho, al lusso di Mayfair, ai gremiti pub dell’East End. Il richiamo del cuculo segna l’esordio di una nuova e avvincente serie di gialli e decreta l’ingresso trionfale nella letteratura poliziesca di Cormoran Strike, nella scia di classici come P.D. James e Ruth Rendell.




Rating:

Serie "Cormoran Strike":
#1 Il richiamo del cuculo (2013)
#2 Il baco da seta (2014)

Il mio pensiero:
E qui parte subito un coro di "Alleluja", oh almeno credo... finalmente anch'io ho letto qualcosa della Rowling, è vero che mi manca ancora la serie di Harry Potter, ma almeno ho iniziato ad avvicinarmi a questa autrice e sicuramente ora che ho iniziato continuerò con piacere a leggere suoi libri :)

Il richiamo del cuculo è un bel giallo in cui tutto è incentrato sulla ricerca di un assassino molto molto nascosto. Tutta la narrazione è basata sulla ricerca di indizi, su interrogatori, su piccoli dettagli che sembrano insignificanti, ma che in realtà servono per avere il quadro completo della situazione. E' fatto di misteri, falsità, incomprensioni, realtà e coraggio. Il protagonista indiscusso è Cormoran Strike l'investigatore privato ingaggiato per indagare sulla morte - ritenuta suicidio - della famosa modella Lula Landry, ed ecco che troviamo la seconda protagonista della storia: la morte di Lula.
Strike è un personaggio abbastanza stereotipato, il tipico investigatore con un passato alle spalle nell'esercito, con una vita in bilico su un filo sottilissimo, con un carattere un po' scorbutico ma molto molto attento ad ogni particolare. Di corporatura enorme, incute timore e rispetto a chiunque, ma in realtà questa corporatura serve a nascondere i suoi enormi dubbi, i suoi pulsanti problemi e il suo precipitare sempre più inesorabile.
Nella sua vita entra quasi per caso Robin, una segretaria interinale che dovrebbe tenergli compagnia per qualche settimana. Con Robin sembrano arrivare le "buone" notizie: finalmente qualcuno ha bisogno della bravura di Strike, finalmente qualcuno è disposto a pagare per il suo lavoro.
Da qui parte tutta la narrazione decisamente prolissa e ricca di dettagli, che porterà Cormoran Strike a capire cosa è successo a Lula Landry.

Come dicevo, la Rowling si lascia andare ad ogni minimo dettaglio, descrive e descrive, anche fatti e piccole scene che in quel momento sembrano non servire a niente, ma che in realtà porteranno al finale del libro in modo metodico. Ho trovato alcuni momenti in cui mi rendevo conto che la descrizione era portata troppo per le lunghe, ma ammetto di non essermi mai annoiata, in nessun attimo.
Mi sono sentita coinvolta fin dall'inizio e in ogni passaggio del libro mi sembrava di essere al fianco di Cormoran per cercare di capire cosa fosse successo a quella giovane modella, ero pronta ad affrontare segreti e menzogne, ero pronta ad indagare con lui e a farmi prendere dagli eventi... e così è stato.
Avvincente e coinvolgente, Il richiamo del cuculo è riuscito ad entrarmi nel cuore e nella mente, cancellando qualsiasi altro pensiero. Lo stile della Rowling è ampio e scorrevole, riesce a mettere quel filo di mistero dove serve, riesce a piazziare sentimenti e emotività dove ce n'è bisogno e ancora riesce a creare dialoghi credibili e mai affaticati, anche quando un discorso sembra non finire mai tramutandosi in monologo, l'attenzione per i particolari riesce a rendere speciale ogni scena.
Cormoran e gli altri personaggi sono descritti molto bene e mai schematicamente, ci vengono fatti conoscere in pillole: tramite ricordi dal passato, tramite sensazioni del presente e tramite speranze per il futuro. Ogni comparsa del libro sembra avere importanza, sembra essere necessaria per continuare a leggere e capire cosa succederà, ognuno di loro - anche i più inutili - hanno un minimo di caratterizzazione e questo aiuta tantissimo il lettore a vivere la storia quasi in prima persona, circondato da gente che sembra conoscere anche nella realtà.

Ammetto che fin dall'inizio avevo qualche sospetto su chi poteva essere il burattinaio che muoveva i fili, ma i sospetti erano su diversi personaggi e fino alla fine sono rimasta con il fiato sospeso perché almeno due di questi mi hanno preso così tanto la mente che non riuscivo a saltarci fuori; cercavo di collegare ogni situazione, ma qualcosa mi sfuggiva sempre e così fino a quando non è stato lo stesso Cormoran a svelare tutto, io sono rimasta in balia di dubbi e domande. E alla fine mi sono illuminata perché ho apprezzato moltissimo come l'autrice ha voluto concludere la storia, come ha voluto dare un po' di "pace" ad alcuni suoi personaggi, come è riuscita ad essere decisa nelle scelte prese, senza però essere prepotente.

Le cover: La cover italiana mi ha fatto impazzire fin da subito, amo i colori e l'ambientazione, tutto si sposa alla perfezione, creando una cover che rimane nella mente di chi la guarda anche solo per la prima volta. La cover originale è sicuramente d'impatto con Lula (suppongo) di spalle fotografata in da ogni lato e il font del titolo mi fa impazzire. Poi ecco la cover della seconda edizione italiana, molto bella anche questa, mantiene la linea della prima con colori e ambientazione più cupi, ma in grado di catturare l'attenzione allo stesso modo. Per il resto tutte le edizioni si trovano con la cover originale o la stessa italiana della prima edizione. Una scelta azzeccata perché tutte e due molto d'impatto. Sinceramente questa volta è molto difficile fare una classifica... a pari merito metto le due cover italiane e subito dopo la cover originale.

Ragazzi, direi che per oggi vi ho "intrattenuto" abbastanza, spero leggerete l'annuncio iniziale, ma soprattutto spero avrò modo di confrontarmi con voi su questa lettura che vi ho proposto oggi. Possiedo già il secondo libro della serie e non vedo l'ora di leggerlo. Se ricordo bene alcuni di voi non hanno particolarmente apprezzato "Il richiamo del cuculo"... fatevi avanti lettori soddisfatti e insoddisfatti, vorrei chiacchierare con voi di questa opera ;)

15 commenti:

  1. Uffa, devo riuscire a leggerlo!!! :( Non sono ancora riuscita a leggerlo, ma spero davvero di riuscire a leggerlo presto, soprattutto dopo la tua recensione! :)

    RispondiElimina
  2. So che a molti non è piaciuto! Comunque recupero sicuro, tra le altre cose tantissimi avevano anche criticato The Casual Vacancy che io invece ho adorato, lo misi persino nei best books del 2013 (:

    RispondiElimina
  3. Completamente d'accordo con la recensione - tra l'altro gli abbiamo dato anche la stessa valutazione! - non vedo infatti l'ora di leggere anche il seguito... sperando che possa essere proprio un bel giallo come questo!

    RispondiElimina
  4. Ciao. :) Buone feste da parte del Dragonfly Wings Blog. :)
    http://rosiemstuart.blogspot.it/

    RispondiElimina
  5. Occhieggia dallo scaffale da mesi e alla fine mi sono decisa di inserirlo tra le letture future (anche se un paio di nuovi arrivi potrebbero farlo slittare). Se non ci saranno intoppi sarà uno dei libri da leggere a gennaio o al massimo febbraio (con le 1220 pagine dell'ultimo volume della The Century Trilogy di Ken Follett come variabile il rischio di slittamento è concreto).

    RispondiElimina
  6. yyyyyyyyyyyyye benvenuta nel mondo della Rowling! Lei è così, descrive, inganna, ti fa girare intorno al tutto e poi ti lascia di stucco: quanto la amo!!! Anche a me è piaciuto molto questo suo primo thriller, un po' meno il secondo. Diciamo che la parte migliore sono i personaggi, Cormoran e Robin già li adoro. Spero che le vacanze ti aiutino a riprenderti un po' ^^ forzaaaaaaaa.

    RispondiElimina
  7. Prima o poi dovrò prenderlo!!! E pensare che diverse volte mi è capitato tra le mani ma per un motivo o un'altro gli ho sempre preferito altri romanzi ^^
    Colgo l'occasione cmq per farti tantissimi auguri per le prossime feste, cara Ale!!! E se non riusciamo a farlo prima, ci rileggiamo nel 2015 ^^ Un abbraccio!

    RispondiElimina
  8. Io ho una voglia matta di leggere questo benedetto libro da quando è uscito e da quando me lo avete regalato U.U e tipo ho già voglia di comprare anche il secondo... ma ancora non mi sono decisa °-°
    Sarà colpa di tutti sti arretrati forse Y.Y ce la posso fare!
    Comunque sentire che ti è piaciuto mi fa tantissimo piacere *^* ho aspettative altissime! Per le cover io devo dire che preferisco le nostre... quella originale mi piace, ma secondo me non è troppo adatta forse °-° cioè non ce la vedo su un libro di questo genere!
    Comunque divertiti e rilassati nella settimana che andrai via *^* ti ci vuole!

    RispondiElimina
  9. Oooh :) Io ancora non l'ho letto, ma ce l'ho in libreria. Ho deciso di aspettare che venga pubblicata tutta la serie e poi buttarmici :)

    RispondiElimina
  10. Adoro la Rowling e non vedo l'ora di avere questo libro tra le mani =) mi fa piacere che ti sia piaciuto, sicuramente la tua recensione mi invoglia ancora di più a leggerlo al più presto. Per quanto riguarda le cover, preferisco quelle italiane.
    Buone ferie e buone feste natalizie! =)

    RispondiElimina
  11. Ho letto questo libro e mi è piaciuto tantissimo. Ora è il turno de "Il baco da seta" che ha ricevuto buone recensioni. Buone letture a tutti e buon Natale:)

    RispondiElimina
  12. ho amato il richiamo del cuculo e ADORATO Il baco da seta. Trovo che la Rowling sia tra le migliori autrici contemporanee :-) mi dispisce che tu non sia in forma Ale, spero che riuscirai a riposare e a rilassarti! ti mando un abbraccione!

    RispondiElimina
  13. Adoro questo romanzo <3 come tutto ciò che scrive la Rowling xD infatti anche "Il seggio vacante" mi è piaciuto tantissimo, nonostante tutte le critiche che ha avuto :(
    Comunque anche a me piacciono tanto le cover di questa serie su Cormoran Strike :3

    RispondiElimina
  14. Questo romanzo mi affascina moltissimo. Colgo l'occasione per segnalarvi un autore di sicuro interesse.

    http://www.macrolibrarsi.it/autori/_tiziano_motti.php

    RispondiElimina
  15. sono contento che ti sia piaciuto! io l'ho adorato questo libro la rowling è sempre una garanzia!

    RispondiElimina

Lasciate un segno del vostro passaggio, sono sempre felice di leggere e rispondervi ♥