martedì 30 dicembre 2014

La fine è un nuovo inizio, io lo spero con tutto il cuore...

Buonsalve miei adorati e carissimi lettori, come ve la passate?
Sono tornata dalla settimana di ferie domenica pomeriggio, ma ho avuto un sacco di giri da fare e di impegni e così non sono riuscita a connettermi per niente.
Ieri avrei voluto pubblicare il post con tutti i regali di compleanno/natale, ma non sono riuscita. Oggi avrei voluto pubblicare il tag che ho inventato l'anno scorso, così per concludere l'anno chiacchierando insieme a voi, ma come vedete non sono riuscita. Ho preferito scrivere questo post per provare a mettere un paio di cose in chiaro.

Ultimamente questi post di sfogo sono frequenti, ma non posso farci niente, la vita ultimamente mi mette di fronte a tante domande e scelte ed ecco che spuntano fuori come funghi i miei "post-sfogo". Oggi non voglio sfogarmi con voi, voglio semplicemente spiegarvi cosa succederà nei prossimi giorni, anzi forse nelle prossime settimane.
Oggi pomeriggio oscurerò il blog perché Denise deve lavorare alla grafica nuova e voglio che possa farlo nel modo più tranquillo possibile. Il blog tornerà visibile il 1° gennaio, ma se all'inizio avevo in mente di fare un sacco di cose a gennaio, ora non è più così.
Ho la testa da un'altra parte, i miei pensieri sono catturati da altro e non riuscirei assolutamente a stare dietro a tutti i progetti e alla semplice vita quotidiana del blog. Ecco il motivo per cui ho deciso di prendermi un'altra pausa, non perché non ho le idee chiare, questa volta le idee sono chiarissime verso il blog, ma semplicemente perché non riuscirei a starci dietro con la testa. I miei pensieri sono occupati da piccole preoccupazioni, ma sono totalmente occupati e fino a quando non passeranno questi momenti non credo potrò tornare ad occuparmi del blog. Spero ci vorrà solo qualche settimana, ma sappiate che se dovesse prolungarsi la mia assenza cercherò di farmi viva con qualche post per avvisarvi.
Non voglio assolutamente abbandonare il blog, semplicemente voglio dargli il meglio e nelle condizioni mentali in cui mi trovo ora non riuscirei a concludere un bel niente (per scrivere questo post ci ho messo una vita, per farvi capire come sono messa xD).

Prima di concludere vorrei di nuovo scusarmi con voi, ma soprattutto vorrei farvi un miliardo di auguri per questo nuovo anno che si sta affacciando. Spero che il 2015 potrà essere un buon anno per tutti noi, non voglio esagerare e dire ottimo perché ultimamente i miei piedi sono piantati per terra ancora più del solito, ma sicuramente auguro a tutti voi che il 2015 inizi nel modo che desiderate e che prosegua nel modo più sereno possibile. Sicuramente tutti noi incontreremo qualche intoppo nel corso dell'anno, ma spero che saranno cose risolvibili senza problemi o dolori.
Abbraccio tutti voi uno ad uno. Vi mando un bacione grandissimo e vi auguro di nuovo BUON 2015.

Arrivederci,
 la vostra Alessia



lunedì 22 dicembre 2014

New Blogs New Voices: Pick Me, Choose Me, Read Me

Buongiorno a tutti, oggi avrei dovuto preparare questo post, l'ultimo per NBNV, ma a causa di impegni e ritardi non sono riuscita... E voi vi starete chiedendo "e allora noi cosa stiamo leggendo? Alla fine ci sei riuscita..." e invece no. Grazie alla mia amica Denise che sta sistemando e pubblicando questo post per conto mio lo potete leggere, grazie alla sua gentilezza e disponibilità, altrimenti l'ultima puntata chissà quando sarebbe stata pubblicata. Dunque non mi rimane che ringraziare all'infinito Denise.

Voglio ringraziare tutti i blog che hanno partecipato a questa iniziativa, spero di essere stata d'aiuto. Ed infine vorrei ringraziare tutti voi che avete seguito silenziosamente o commentando.
Vi lascio i blog intervistati e conosciuti finora così se vi manca qualche tappa ve la ritrovare qui sotto.
Le puntate precedenti:

Oggi faremo quattro chiacchiere con le proprietarie di Pick me. Choose me. Read me.

Amare i libri è un superpotere.
Noi lettori sappiamo viaggiare nel tempo e nello spazio.
Sappiamo perderci per ore, giorni interi forse, senza mai andarcene davvero da nessuna parte.
Sappiamo affrontare le sconfitte e il dolore con coraggio e sappiamo che le cose migliori sono quelle che si fanno attendere di più. Sappiamo combattere le battaglie più dure per le persone che amiamo e restare accanto agli amici, fin proprio alla fine. A volte ridiamo, altre piangiamo e nessuno sa mai il perchè.
La verità è che noi lettori salviamo mondi interi.

Chi ha la fortuna di inciampare in questa magia, un po’ come Alice nella tana del Bianconiglio, scoprirà che quello dei lettori è un mondo strano, popolato di creature bizzarre, e che una volta mosso il primo passo, non c’è modo di tornare indietro!
E’ stato così che tre persone completamente diverse come noi si sono ritrovare a compiere questo meraviglioso viaggio insieme, attraverso i libri.
Moca, con la sua sicurezza e la sua ambizione, può sembrare un po’ egocentrica a volte, ma quando ama, sa farlo con tutto il cuore, (sopratutto quando si tratta di Daryl Dixon). Elenoire, con la sua passione per i biscotti, ha il super potere di saper trovare la bellezza, quella vera, e di essere probabilmente la lettrice più lenta del pianeta. Infine Nim, accumulatrice seriale di romanzi, a cui piace pensare di essere nata sotto la “buona stella” del sarcasmo, e che non si fida mai di chi non porta con sè un libro.
Con queste premesse, io me la darei a gambe! Ma se qualcuno volesse conoscerci meglio, ci troverebbe sul nostro blog Pick me. Choose me. Read me. online ormai da tre mesi e con un seguito, al momento, di 192 adorati followers!


Ed ora passiamo all'intervista! Ci tengo a precisare che le domande sono abbastanza e che ho chiesto io, espressamente, di non essere riassuntivi, ma di lasciare libero sfogo a parole e pensieri, così da poter conoscere meglio ogni blogger :)

venerdì 19 dicembre 2014

Recensione: "Il richiamo del cuculo" di Robert Gaibraith

Buon pomeriggio lettori, come state?
In questo periodo io non ho voglia di fare niente e credo ve ne sarete accorti perché manco dal blog da lunedì, ma se tenete presente che i post erano programmati, ecco allora manco dal blog da domenica. Ultimamente vorrei solo ed esclusivamente dormire, pensate che arrivo a sera così cotta che non ho nemmeno le forze per leggere (e non mi era mai successo °_°), non so come mai in questo periodo va così. E' un periodo fatto di stanchezza continua, tremendi mal di schiena e voglia di non fare niente. E così questa mia spossatezza si trasmette al blog e alla lettura. Da lunedì ad oggi sono riuscita a leggere un centinaio di pagine della lettura che ho in corso e vi giuro che non è colpa del libro, sono proprio io che non ho voglia/forza di mettermi a leggere o mettermi davanti al pc.

ANNUNCIO:
La settimana dal 22 al 28 vado in vacanza e il blog rimarrà "chiuso", perché non ho avuto tempo di programmare niente e perché spero che questa specie di pausa possa servirmi a tornare più appassionata e volenterosa. Unica eccezione sarà l'ultima intervista di NBNV che spero di riuscire a programmare tra oggi e domani.
Voi potrete continuare a commentare e scrivermi e appena avrò la possibilità vi risponderò con piacere.
E vi avviso fin da subito che a gennaio ci saranno dei cambiamenti sul blog e un bel po' di impegni che spero riuscirò a portare a termine nel migliore dei modi e che spero potranno interessarvi e incuriosirvi.

Concluso l'annuncio veniamo al motivo per cui sono qui oggi. La recensione di un libro letto alla fine di marzo e che ho amato molto. Oggi parleremo de Il richiamo del cuculo di Robert Galbraith, pseudonimo di J.K. Rowling.


Trama: Quando una top model, celebre e tormentata, precipita dal balcone del suo attico a Mayfair nessuno dubita che si tratti di un suicidio. L’unico a non crederci è suo fratello che decide di rivolgersi a Cormoran Strike per far luce sul caso. Strike è un reduce della guerra in Afghanistan, dove è stato ferito nel corpo e nello spirito, e la sua vita è nel caos. Il nuovo incarico gli dà un po’ di respiro, ma a caro prezzo: più si immerge nel mondo complesso e spietato della modella, più la vicenda diventa oscura e densa di pericoli… Un romanzo elegante e ad alta tensione, ambientato in una Londra ipnotica e ricca di seduzioni, dal chiasso di Soho, al lusso di Mayfair, ai gremiti pub dell’East End. Il richiamo del cuculo segna l’esordio di una nuova e avvincente serie di gialli e decreta l’ingresso trionfale nella letteratura poliziesca di Cormoran Strike, nella scia di classici come P.D. James e Ruth Rendell.




Rating:

Serie "Cormoran Strike":
#1 Il richiamo del cuculo (2013)
#2 Il baco da seta (2014)

lunedì 15 dicembre 2014

Speciale: La trilogia di Lilac di Alessia Esse (#3 tappa - Infinito)

Buon pomeriggio ragazzi, ed ecco l'ultimo lunedì di "doppi post" almeno per ora :)
Infatti oggi è l'ultima tappa che ho deciso di dedicare alla splendida trilogia scritta dalla grandissima Alessia Esse. Lunedì 1 dicembre abbiamo parlato di Perfetto e della novella collegato ad esso, lunedì 8 dicembre abbiamo parlato di Segreto e della relativa novella ed ovviamente oggi 15 dicembre parleremo di Infinito il capitolo finale della trilogia.
Prima di lasciare la parola al libro e alla mia omonima, volevo dirvi un paio di cose. Mi sono chiesta più volte se fare o no questo speciale, soprattutto quando Alessia mi ha detto che proprio nel periodo che pensavo io sarebbe uscita un'anticipazione al suo nuovo romanzo, nonché trilogia. Quando ho saputo questo mi sono chiesta se sarebbe stato meglio dedicare l'attenzione a "Desiderio di Natale", la novella tutta piccante che anticipa la trilogia "Nel cuore di New York", ma avevo così voglia di parlare ancora una volta - forse per l'ultima - de La trilogia di Lilac che non mi sono fatta scoraggiare e ho continuato per la mia strada, ovviamente con la benedizione di Alessia :)
Non mi aspettavo di certo una marea di commenti, perché sapevo di aver parlato (forse stra-parlato °_°) di questa serie, ma non mi aspettavo di certo questa morìa di commenti. Forse non ho pubblicizzato abbastanza la cosa, oppure semplicemente voi non siete più interessati e mi dispiace molto, perché alcuni di voi si sono persi delle chicche splendide su libri che so avete amato; allo stesso modo pensavo che ci fosse qualcuno che ancora non ha letto la trilogia e si sentisse ancora più invogliato da questo speciale, purtroppo le cose non sono andate così. Non è certo la prima volta che rimango delusa da una mia iniziativa che va male, anzi certe volte penso che stia diventando la regola, ma nonostante questo credo non mi stancherò mai di provare ad organizzare cose che credo siano interessanti, chissà forse prima o poi riuscirò a catturare la vostra attenzione. E se così non sarà, pazienza, me ne farò una ragione.
Infine vorrei ringraziare per la millesima volta Alessia Esse. E' sempre disponibile e diciamo che si fa trascinare dalle mie idee, così come io pendo completamente dalle sue labbra quando c'è da organizzare qualcosa. Si è instaurato un rapporto di complicità non indifferente e mi trovo meravigliosamente a lavorare con lei. Poi adoro così tanto il suo modo di scrivere che grazie a lei e a "Desiderio di Natale" mi sono addirittura buttata sul genere erotico (e vi giuro che solo lei poteva riuscire a portarmi su questa strada xD). Spero che lei non sia rimasta delusa dall'incredibile flop di questo Speciale e spero mi permetterà di continuare a provare ad organizzare e a partecipare alle idee che ha lei.
E con questo chiudo, buona lettura a tutti e grazie!

<a href="http://profumo-di-libri.blogspot.com/2014/12/speciale-la-trilogia-di-lilac-di.html" target="_blank">
<img src="http://i.imgur.com/XQTyime.png"/></a>

Nella prima tappa abbiamo parlato di Perfetto, di Baguette, Lilac ed Elia, abbiamo fatto un confronto tra le camere da letto delle due donzelle ed infine Alessia ci ha lasciato un suo ricordo splendido sulla Firenze che compare nel libro e abbiamo concluso con una canzone azzeccatissima.
Nella seconda tappa abbiamo parlato di Segreto, di Eloise, Brunelleschi e Il Capitano, abbiamo fatto un confronto tra le stanze di Gianmaria e quelle del Capitano e Alessia ci ha lasciato un ricordo triste ed uno simpatico.
Oggi parleremo di Infinito, l'ultimo libro della serie, di alcuni dei suoi personaggi, delle stanze di Vega G (una cosa completamente inedita) e per finire i ricordi di Alessia da ascoltare accompagnati da una canzone.


Infinito

Titolo: Infinito
Autore: Alessia Esse
Serie: La trilogia di Lilac #3
Editore: Autopubblicato
Data di uscita: 25 settembre 2014
Prezzo: 15,60 € (cartaceo) - 2,99 € (ebook)
Pagine: 524

Trama: Lilac Zinna e Margot Riford hanno una missione: smantellare il governo di Vega G. Le ragazze hanno un piano: Lilac distruggerà l'USP dall'interno, fingendosi alleata della Presidentessa, mentre Margot raggiungerà la Francia per raccontare alle donne la verità sulla Sindrome. Il piano è difficile, ma Lilac e Margot hanno degli alleati: Lilac ha Elia al suo fianco, e Margot non sarà sola quando partirà da Pontenero per tornare a Malorai. Ciò che le due non hanno messo in conto, però, è che nel mondo creato da Vega G le sorprese sono sempre dietro l'angolo, assieme a nuove verità che, nell'ultimo libro de La Trilogia di Lilac, stravolgeranno e - in alcuni casi - distruggeranno la vita dei protagonisti. Insieme, Lilac e Margot lotteranno per impedire che il peggio accada; per evitare che la Presidentessa porti a termine il suo vero progetto.


Petali di Rosa

La novella che segue Infinito e che conclude completamente la trilogia è Petali di Rosa. Si può leggere esclusivamente comprando la copia speciale del libro.
Sono le 40 pagine perfette per concludere la trilogia, sono quelle pagine che mi hanno aiutato a lasciar andare la storia e i personaggi, quella indispensabile per non sentirmi devastata dalla loro mancanza, ma felice di sapere che ognuno di loro ha trovato un posto nel mondo e che ognuno di loro è riuscito a continuare a vivere come voleva, fedele a sé stesso.
Credo che se Alessia Esse non avesse scritto questa novella, probabilmente sarei rimasta delusa dal finale, perché avrei voluto conoscere almeno in minima parte il futuro dei "miei" amati personaggi, dovevo sapere che cosa succedeva, se stavano bene o meno e Alessia mi ha accontentato. Infatti grazie a brevi capitoli seguiamo il "futuro" di tutti i personaggi incontrati nella storia, chi più chi meno avrà il suo spazio e farà sentire completo il lettore e l'intera esperienza di lettura.

New Blogs, New Voices: Lo spazio tra le righe

Buongiorno e buon lunedì, ormai le vacanze e le feste si avvicinano, io mi sono fatta prendere dalla corsa ai regali (in realtà è già un paio di settimane che regalo a destra e a manca xD) e l'altro giorno, insieme a Marco, abbiamo quasi concluso di fare tutti i regali. Ci mancano i nostri e quelli per Vera, ma per il resto siamo a posto *_*
Inoltre sto ricevendo un sacco di pacchettini dalle mie amiche bloggherose e non avete idea di quanto sia dura dover resistere e non aprire niente, sto IMPAZZENDO, sappiatelo u.u

E ci siamo ragazzi, siamo quasi alla fine di questa mia iniziativa che all'inizio ha riscosso un buon successo, mentre ora sta scomparendo piano piano (se ci penso mi viene da piangere, perché non credo ripeterò la cosa). Siamo alla penultima puntata, se riesco, dopo l'ultima puntata ovviamente, ho intenzione di fare un post riassuntivo dove lascio due righe e qualche link per ogni blog che abbiamo conosciuto grazie a NBNV.
Intanto vi lascio i blog intervistati e conosciuti finora così se vi manca qualche tappa ve la ritrovare qui sotto.
Le puntate precedenti:

Oggi faremo quattro chiacchiere con Beba, la proprietaria di Lo spazio tra le righe

Ciao, sono Deborah, anche se qui su Blogger il mio nome è Beba (da piccola non riuscivo a pronunciare bene il mio nome e dicevo Beba). Ho 17 anni e frequento la quarta liceo classico. Ho aperto il mio blog da quasi due anni e ho una cinquantina di followers. Preferisco il tè al caffè, il mio film preferito è Alice in Wonderland di Tim Burton e amo l’inverno.


Ed ora passiamo all'intervista fatta a Beba, ci tengo a precisare che le domande sono abbastanza e che ho chiesto io, espressamente, di non essere riassuntivi, ma di lasciare libero sfogo a parole e pensieri, così da poter conoscere meglio ogni blogger :)


domenica 14 dicembre 2014

Weekly Books #17

Buona sera e buona domenica. Oggi sono stata a Bologna dai miei parenti, era da tanto che non facevo un pranzo insieme a loro e sono stata felicissima di poter passare del tempo con le persone che amo. Purtroppo poi il tempo è finito, abbiamo dovuto imboccare l'autostrada e sono dovuta correre a lavorare. Ecco, mentre voi leggete questo post io sto servendo i clienti al McDonald's xD

Rubrica settimanale ideata da me, pubblicata ogni domenica.
Parlerò brevemente delle letture settimanali e presenterò una piccola TBR per la settimana dopo.

Questa settimana sono soddisfatta del ritmo tenuto con le letture, sono riuscita a leggere tutti i libri che mi ero prefissata, anche se purtroppo non tutti hanno soddisfatto le mie aspettative, infatti come emozioni siamo un po' sottotono rispetto a quello che volevo. Spero di potermi riprende con le prossime letture che mi aspettano :)


Weekly Readings:

14 di Peter Clines
♣♣♣♣

Un colpo di fulmine per questo libro, non lo conoscevo, ma appena l'ho visto mi ha colpito. L'ho letto quasi subito e ne sono rimasta piacevolmente colpita.
Purtroppo lo stile di Clines è un po' caotico, soprattutto nelle descrizioni, ma la storia è così originale, surreale e assurda (in modo positivo) che non ho potuto far altro che continuare a leggere con voglia crescente, scoprire e capire gli enigmi e i misteri che si celano dietro ogni pagina del libro era il mio obiettivo. Inoltre anche ii personaggi sono tanti e interessanti, ma soprattutto ben bilanciati tra di loro.

Cercando Alaska di John Green
♣♣♣½

Di questo libro non sono ancora sicura di niente, infatti non ho ancora scritto una recensione. Avevo aspettative altissime, questo è il libro che più mi incuriosiva, anche più di "Colpa delle stelle", purtroppo mi ha deluso in parte. La prima parte è molto noiosa e anche se scorre veloce non è riuscita a lasciarmi quasi niente, la seconda parte è migliore, più interessante da seguire, ma è mancato comunque qualcosa, non mi ha preso e non mi ha appassionato come pensavo. Green è sempre un maestro nel parlare di adolescenza, ma le emozioni questa volta sono rimasta sopite.

Die for me di Amy Plum
♣♣♣½

Sono un po' indecisa, non so se si merita un mezzo voto in più oppure no, per ora tenete buono questo. La storia è intrigante e mi è piaciuta moltissimo, ma il voto si è abbassato a causa dei tanti cliché che ho trovato nel corso della lettura. Certe volte ho strabuzzato gli occhi per l'enormità di cose già viste. I personaggi mi sono piaciuti, anche se abbastanza banali e mi rimane comunque una grande curiosità per i seguiti della serie, con la speranza che l'autrice riesca a mettere un pizzico di originalità in più.


Weekly TBR:


Ecco qui le mie due prossime letture. Generi completamente diversi che spero mi sapranno intrattenere quanto desidero.
L'erede di Tahira è il nuovo romanzo di Linda Bertasi, un'autrice di cui ho letto tutti i libri e che stimo molto, questo si può dire che è il suo esordio nel genere fantasy e non vedo l'ora di tuffarmi tra le pagine del libro, perché so che la storia è molto intrigante e sta piacendo a molti.
Poi ho deciso che dopo tutti questi fantasy e YA avevo bisogno di qualcosa di tosto e cosa c'è di meglio di un bel thriller? Ho letto recensioni molto entusiaste su Frammenti di buio di Steve Mosby, ed è inutile che io vi dica quanto sono alte le mie aspettative.
Dunque anche la prossima settimana mi avvicinerò a libri da cui mi aspetto molto, spero non finirà come le due letture appena concluse, perché se così fosse ci rimarrei molto male.


Ed ora è il vostro momento ragazzi, fatemi sapere cosa ne pensate dei libri di cui vi ho parlato e dei libri che ho intenzione di leggere. Mi interessa in particolar modo intavolare una discussione sul libro di Green, forse potrete aiutarmi a chiarire le idee e riuscire a scrivere la recensione completa. E mi interessa molto sapere se tra di voi qualcuno ha già letto il libro di Linda Bertasi, ovviamente non voglio spoiler solo sapere le vostre impressioni.
Ed infine vorrei capire se ho infuocato ancora di più la vostra curiosità su "14" perché quando ve ne ho parlato nelle puntate precedenti ho visto molti di voi interessati e intrigati da questo libro.

Bene ragazzi, alla prossima domenica con i miei mini-pensierini sulle mie letture.
Baci e abbracci a tutti *___*

giovedì 11 dicembre 2014

Recensione: "I segreti di Coldtown" di Holly Black

Buongiorno miei cari, qui è arrivato il vero freddo, quello che congela dalla punta dei capelli fino alle dita dei piedi... non è ancora il freddo peggiore, ma si fa sentire eccome. Questa mattina c'erano 0 gradi e la mia macchina sembrava un cubetto di ghiaccio, sia fuori che dentro °__°

Ultimamente mi sono resa conto che sul blog a parte qualche recensione e iniziativa speciale (tipo tour, speciali ecc ecc) non riesco a fare altro. Per fortuna almeno la rubrica Weekly Books ogni tanto rimescola un po' le carte, altrimenti sarebbero solo recensioni-recensioni-speciali-tour-recensioni-recensioni... Ho ragione o no? Che poi alla fine anche Weekly Books contiene mini-recensioni, ma proprio perché sono mini spero siano sempre piacevoli e veloci da leggere.

Prima di parlarvi della recensione, volevo esprimere la mia contentezza e sorpresa per i Blogger Choice Award, se non li conoscete, è una splendida iniziativa creata dalla mia cara Denise di Reading is Believing. Quest'anno siamo alle seconda edizione e ormai siamo già alle finali per scoprire chi vincerà nelle varie categorie. L'anno scorso ero riuscita a vincere nella categoria "Miglior rubrica" con la mia Chi ben comincia. Quest'anno mi ritrovo in lizza per la categoria "Miglior blog" e "Miglior recensore". Visto come vanno le cose con il blog ultimanente non pensavo per niente di ritrovarmi a "gareggiare" con alcuni dei migliori blog in circolazione, dunque potrete benissimo capire che sono già estremamente soddisfatta del risultato ottenuto. I sondaggi saranno aperti fino al 15 dicembre e se qualcuno di voi vorrà votarmi nella categoria in cui sono canditata mi farete un'enorme piacere, ma se così non sarà pazienza. Tantissimi altri blog meritano di vincere e alcuni molto più di me *___*

Oggi ho deciso di parlarvi di un libro che ho amato, ma che ormai ho letto da nove mesi. Un libro che mi ha convinto a provare a leggere altro della stessa autrice, ma che purtroppo non ha mantenuto le aspettative che mi ero data dopo la lettura di questo libro. Sto parlando di I segreti di Coldtown di Holly Black. Un'autoconclusivo urban-fantasy in mezzo ad una marea di serie :)


Trama: Ti svegli la mattina dopo una festa: sei stesa in una vasca da bagno, la tenda tirata, intorno un profondo silenzio. Gli altri staranno ancora dormendo? Quando ti alzi e giri di stanza in stanza, scopri che durante la notte è successo qualcosa di tremendo. Legato a una sedia, trovi un misterioso ragazzo dagli occhi rossi. Vicino a lui, vivo e ammanettato, c'è Aidan, il tuo ex: appena provi a liberarlo, ti assale in preda a una fame atavica. Tutto questo non è normale, neppure se ti chiami Tana e sei nata in un mondo molto simile al nostro, un mondo in cui le persone si trasformano in mostri assetati di sangue e vivono confinati nelle Coldtown. Li chiami vampiri, ma potrebbero avere anche altri nomi. Molti di loro sono celebrità, li trovi ogni sera in televisione: tutti i canali trasmettono in diretta le loro feste più trasgressive. Ora non puoi più evitarli, e hai solo ottantotto giorni per salvarti: ma a quanto sei disposta a rinunciare per tenere in vita ciò che non vuoi perdere?


Rating:

mercoledì 10 dicembre 2014

Blogtour: "Innocence" di Vibeke Elske - #4 Tappa

Buongiorno miei cari, mentre voi leggerete questo post io sarò a fare una visita di controllo sperando che il mio corpo stia bene :)
Ho rischiato di non fare in tempo a pubblicare questo post perché i giorni scorsi sono stata impegnata e ieri sera ero cotta che più cotta non si può, dunque spero mi perdonerete se nel post commetterò qualche errore di distrazione :(


Oggi vi presento un romanzo intrigante e accattivante, ma soprattutto butteremo uno sguardo prolungato sulle splendide ambientazioni scelte dall'autrice. Sono state, sono diverse e sono meravigliose, dunque mettetevi comodi e rifatevi gli occhi con immagini e parole *_*

Il libro:

Titolo: Innocence
Autore: Vibeke Elske
Serie: Century Child #1
Autopubblicato
Pagine: 552
Prezzo: 0,98 € (ebook)
ACQUISTA

Trama:
C’erano cinque statue disposte a semicerchio dietro al cratere. Avevano sembianze umane, scolpite in una pietra candida dai pallidi riflessi opalescenti. Sui piedistalli di marmo nero, in bassorilievo, i loro nomi laminati in argento: Innocentia, Tentatio, Peccatum, Expiatio, Redemptio. Regan si soffermò a scrutarle una per una, senza osare avvicinarsi, intimidita dall’atmosfera sacrale che sentiva incombere attorno a sè. Innocenza era una bambina dal viso tondo e paffuto che guardava verso una volta celeste immaginaria con occhi sgranati e colmi di genuino stupore. Stringeva tra le mani un mazzetto disordinato di fiori di campo, i piccoli piedi nudi che poggiavano delicatamente su un soffice cuscino d’erba. Al suo fianco, Tentazione era incarnata da un ragazzo dai folti riccioli che guardava con avidità alla propria sinistra, la bocca dischiusa in una piega vagamente sensuale, il ginocchio sinistro proteso di lato in uno slancio smanioso, frenato però dalla catena che gli imprigionava la caviglia destra al terreno. Seguendo il suo sguardo si incontrava la terza scultura. Peccato rappresentava due giovani amanti colti in un gesto di intimità: lei completamente abbandonata tra le braccia possenti di lui, la testa riversa all’indietro in uno stato di inconfondibile estasi. Spostandosi appena più in là, tuttavia, la prospettiva mutava completamente: la mano di lui reggeva un pugnale affondato tra le scapole di lei, lunghi rivoli di sangue rubino che le colavano sulla pelle, impregnando il tessuto sottile della veste abilmente scolpita. Amore e Morte, nella loro rappresentazione più tragica. Alla loro sinistra, Espiazione – un uomo emaciato coperto da cenci laceri, inginocchiato su sassi appuntiti – li fissava con sguardo tormentato, le mani ossute convulsamente strette al petto, dilaniato da profonde ferite. I suoi occhi scavati e sgomenti riflettevano una sofferenza angosciante. A chiudere il semicerchio, infine, bellissima e maestosa, Redenzione si ergeva nelle morbide forme di una donna che spalancava le braccia verso il cielo, due splendide ali angeliche spiegate alla sue spalle. Il suo viso, esattamente come quello di Innocenza, era rivolto verso l’alto, chiusi gli occhi, e portava impressa un’espressione di pace assoluta. Regan restò a lungo a studiarle, rapita dal realismo dei loro volti, dalla drammaticità dei loro gesti. C’era qualcosa di vivo e inquietante che pulsava sotto ai loro gusci di pietra. Involontariamente, il suo sguardo continuava a tornare a Tentazione ed Espiazione, dall’una all’altra, simili ed opposte. Entrambe si volgevano verso Peccato, entrambe dipinte di un’emozione esasperata, entrambe consumate dal loro stesso anelare. Fu con sorprendente stupore che, nell’arretrare incurantemente di un passo, Regan realizzò una cosa che la fece sentire strana. Tentazione guarda Peccato e vede l’Amore. Espiazione guarda Peccato e vede la Morte.

Il blogtour:
#1 tappa - 06/12: Peccati di penna (Presentazione del blogtour+giveaway)
#2 tappa - 07/12: Dreaming Fantasy (I personaggi del romanzo)
#3 tappa - 09/12: Le passioni di Brully (Intervista all'autrice)
#4 tappa - 10/12: Il profumo dei libri (Le ambientazioni della storia)
#5 tappa - 11/12: Il rumore dei libri (La genesi del romanzo)
#6 tappa - 12/12: Laboratorio fantasy (Le Sette Terre)
#8 tappa - 13/12: Il flauto di Pan (Conclusione: estratto+giveaway)

lunedì 8 dicembre 2014

Speciale: La trilogia di Lilac di Alessia Esse (#2 tappa - Segreto)

Buonsalve a tutti, sono di nuovo qui con voi, questa volta niente interviste a blogger splendidi, ma chiacchiere e aneddoti su uno splendido libro.
Ecco a voi la seconda puntata dello speciale che ho pensato per concludere in bellezza la splendida lettura della trilogia di Lilac, scritta da Alessia Esse.
La prima tappa dello speciale non è andata bene come speravo e immaginavo, ma non demordo, ho voglia di parlarvi di questi libri per un'ultima volta, ho pensato insieme ad Alessia questo Speciale, ci abbiamo speso tempo e passione e spero proprio che la stessa passione possa arrivare anche a voi nel momento in cui leggete i post.

<a href="http://profumo-di-libri.blogspot.com/2014/12/speciale-la-trilogia-di-lilac-di.html" target="_blank">
<img src="http://i.imgur.com/XQTyime.png"/></a>

Lunedì scorso abbiamo parlato di Perfetto e della novella appena seguente L'ultima voce, vi abbiamo mostrato un piccolo approfondimento su Lilac, Baguette ed Elia e vi abbiamo fatto un confronto carinissimo tra le due camere da letto di Lilac e Baguette. Un modo per conoscerle meglio e capire nel profondo le differenze nella quotidianità, ma anche nel carattere. Ed infine alcuni pensieri e aneddoti legati al libro raccontati dalla stessa Alessia Esse.
Il tenore di questa seconda tappa sarà la stessa, solo che invece che parlarvi di Perfetto, vi parleremo di Segreto, della relativa novella F.R. 983, di altri personaggi e di altre camere da letto, senza dimenticarci dei pensieri e aneddoti personali di Alessia Esse.
Direi di iniziare subito perché non sto più nella pelle.

Segreto

Titolo: Segreto
Autore: Alessia Esse
Serie: La trilogia di Lilac #2
Editore: Autopubblicato
Data di uscita: 25 novembre 2013
Prezzo: 16,43 € (cartaceo) - 2,99 € (ebook)
Pagine: 572

Trama: Da quando Lilac Zinna ha attraversato la galleria che separa la Francia dall'Italia, la sua vita è cambiata. Le verità in cui credeva sono diventate menzogne, e quelle che ha conosciuto grazie a suo padre hanno fatto crollare ogni restante certezza. E ora che Vega G ha colpito al cuore degli abitanti di Pontenero, Lilac ha un solo scopo: riavere, a qualunque costo, ciò che la Presidentessa le ha portato via. Ma nel mondo che la ragazza sta imparando a conoscere esistono pericoli più vicini e, forse, ancora più letali della donna che ha distrutto il genere maschile. Fra segreti dolorosi e nuove verità, Lilac dovrà imparare a lottare e a sopravvivere senza l'aiuto di chi, fino ad ora, è sempre rimasto al suo fianco.

F.R. 983

La novella che segue Segreto si può leggere esclusivamente comprando la copia cartacea speciale del libro. Ed è una novella devastante, credo che sia quella che mi è piaciuta di più tra tutte e tre. Una ventina di pagine ricche di emozioni stravolgenti. Conosceremo meglio alcune cose che riguardano Baguette, sia del suo passato che del suo presente, faremo dei veri e propri piccoli viaggi suddivisi in capitoli, un al presente e uno al passato per l'appunto. Il presente sarà un po' il "seguito" dell vicende accadute in Segreto e proprio queste vicende porteranno la mente di Baguette a riflettere sul passato e sui ricordi e così l'autrice accontenta la nostra curiosità rendendoci partecipi del passato. Non voglio aggiungere altro perché come per i libri veri e propri, anche le novelle sono un piacere tutto da scoprire e da vivere pienamente nel proprio cuore.


New Blogs, New Voices: Sparkle from Books

Buongiorno carissimi e ben ritrovati qui sul mio blog :)
Oggi è un giorno di festa, il momento "invisibile" in cui il Natale inizia a farsi davvero sentire con presepi, alberi e decorazioni generali. E dato che oggi è un giorno di festa, io vi tengo compagnia con ben due post, uno adesso ed uno nel pomeriggio xD

Numero tondo per NBNV, oggi è la decima puntata, dunque il decimo lunedì, cavolo mi sembra strano sia già passato così tanto tempo, siamo agli sgoccioli e dopo questa puntata ne mancheranno solo due, l'ultimo post verrà pubblicato pochi giorni prima di Natale.
Vi lascio subito la lista delle precedenti puntate, così se volete sbirciare qualche blog che vi è sfuggito li trovate tutti, dopo di che passiamo alle presentazioni del blog e della blogger di oggi *_*
Le puntate precedenti:


Oggi faremo quattro chiacchiere con Valy, la proprietaria di Sparkle from Books

Buongiorno a tutti! Che emozione tornare qua su Il profumo dei libri! Forse qualcuno si ricorderà di me, sono Valy e ho iniziato a muovere i miei primi passi come blogger proprio qui, grazie ad uno spazietto tutto mio che Alessia mi aveva lasciato per scrivere recensioni, con la rubrica Valy Weekly Review. Per chi non mi conoscesse però sono una ragazza di 23 anni che oltre a leggere, leggere, leggere e poi ancora leggere, studia archeologia all’università. Avete presente tutti quei sassi vecchi, cocci e frammenti di oggetti dai più ritenuti insignificanti? Beh, queste sono alcune delle cose che invece a me affascinano. Testimonianze di un passato lontano che recano con sé infiniti echi di vite passate. La loro capacità di raccontare innumerevoli storie che, se ascoltate con la dovuta attenzione, permettono di vedere con gli occhi della mente come doveva essere, secoli e secoli prima del nostro passaggio, il suolo che calpestiamo oggi. Questo è un po’ anche il motivo per cui amo così tanto la lettura. Tuffarmi tra le pagine di un libro mi permette, in un solo attimo, di raggiungere i luoghi più disparati, viaggiare con la fantasia nel tempo e nello spazio e vivere avventure sempre nuove ed entusiasmanti. Il genere che preferisco in assoluto è il distopico, ma amo anche classici, fantasy, urban fantasy, romance, romanzi storici o di narrativa contemporanea. Questa estate, esattamente il primo giorno della stagione, il 21 giugno, ho aperto un angolino tutto mio in cui parlare a raffica di libri: Sparkle from Books, che attualmente conta 120 iscritti.


Ed ora passiamo all'intervista fatta a Valy, ci tengo a precisare che le domande sono abbastanza e che ho chiesto io, espressamente, di non essere riassuntivi, ma di lasciare libero sfogo a parole e pensieri, così da poter conoscere meglio ogni blogger :)

domenica 7 dicembre 2014

Weekly Books #16

Buongiorno miei cari e buona domenica. Sono stata indecisa fino all'ultimo, non sapevo se pubblicare la rubrica oggi oppure no, perché non sono riuscita a leggere moltissimo, anche perché la mia attuale lettura è un bel mattonazzo e anche se mi manca poco per finirla, non me la sentivo di inserirla in questo Weekly Books, ma alla fine ho deciso di pubblicarlo lo stesso per parlarvi della lettura di un romanzo e di una novella in ebook (ho letto qualcosa in digitale, ebbene sì xD).

Rubrica settimanale ideata da me, pubblicata ogni domenica.
Parlerò brevemente delle letture settimanali e presenterò una piccola TBR per la settimana dopo.


Weekly Readings:

Se torno, ti sposo di Kristan Higgins
 ♣♣♣♣

Ancora una volta la Higgins soddisfa le mie aspettative, donandomi una lettura leggera, simpatica ed emozionante.
Questo è uno di quei libri che mi concedo ogni tanto, che mi danno la possibilità di staccare la spina e rilassarmi. Inoltre mi piace il modo in cui la Higgins riesce a farmi ridere in ogni suo libro. Lei è una scrittrice di romance, ma ha un modo così naturale e leggero di presentare personaggi e rapportarli tra loro, che è impossibile rimanere seri per tutta la lettura.

Desiderio di Natale di Alessia Esse
♣♣♣½

Alessia Esse non mi ha deluso, no. Il voto che ho deciso di dare è semplicemente perché non mi aspettavo di trovarmi di fronte ad una novella erotica, sono poco meno di 100 pagine di puro erotismo. Io non sono abituata a leggere libri di questo genere, già leggo pochi romance, gli erotici non li ho mai letti, anzi forse anni fa un paio. Non sono puritana o altro, semplicemente non sono abituata e considerando la bravura di Alessia Esse e la scorrevolezza del suo stile di scrittura, posso dire che la storia mi è piaciuta ma mi ci devo abituare un pochino, insomma mi serve del tempo.


Weekly TBR:


Ecco i due libri che ho intenzione di leggere, sono ancora alle prese con "14" di Peter Clines, ma conto di finirlo in poco tempo. E credo che questi due libri non mi prenderanno molto tempo. Rimane sempre l'incognita sul fatto che non so se riuscirò a leggerli tutti e due, sicuramente ci metterò impegno :)
Ho comprato Cercando Alaska di John Green qualche mese fa, complici le nuove edizioni e dopo aver apprezzato molto "Colpa delle stelle", ho deciso di buttarmi su questo che tra le sue opere è quello che mi ispira di più, spero non mi deluderà.
Poi ho pensato di provare a leggere Die For Me, mi ha sempre incuriosito fin dall'inizio, ho trovato in giro recensioni entusiaste e molto positive, dunque è inutile dire che le aspettative sono decisamente alte.


Bene ragazzi, ora non mi resta che aspettare i vostri commenti :) Come vedete continuo ad essere incostante con le letture, ci sono settimane che riesco a leggerne 3, altre che arrivo a malapena ad uno. Purtroppo sarà sempre così, ecco perché sto considerando di apportare qualche piccolo cambiamento anche a questa rubrica. Ma vi prometto che per gennaio avrete tutto chiaro, ci saranno cambiamenti piccoli e grandi e spero vi piacerà tutto.
Intanto aspetto i vostri pensieri sulle mie letture, fatemi sapere se li avete letti, oppure se vi ispirano per una prossima lettura, oppure se non fanno proprio a caso vostro.
Vi mando un bacione e vi auguro una buona domenica :*

venerdì 5 dicembre 2014

Recensione: "Utopia" di Leonardo Patrignani

Goodmornig my dear readers *_* (oh come sono english questa mattina xD). Come ve la passate?
Io a causa di un casino di impegni sono rimasta indietrissimo con tutti i post che dovevo preparare qui sul blog, come avete visto ultimamente tra speciali, blogtour e altre iniziative, sono abbastanza presa e la settimana prossima sarà la stessa cosa, solo che devo ancora organizzare tutto °___°
A parte questo oggi sono molto felice e soddisfatta, ieri pomeriggio sono andata a fare i colloqui individuali con i maestri di mia figlia e non potrei essere più felice di così, mi hanno detto cose splendide e fatto i complimenti. C'è un solo problema: il disordine, mia figlia è disordinatissima (chissà da chi ha preso mumble mumble). Spero continuerà così, perché l'anno prossimo inizierà le medie e le cose cambieranno un bel po'. Però sono fiduciosa e soddisfatta.
Smetto di rendervi partecipi della mia vita privata, mentre vi rendo partecipi della mia vita librosa.
Oggi vi propongo la recensione di un libro letto all'inizio di marzo, la conclusione di una serie tutta italiana che ho amato molto. Ecco a voi i miei pensieri su Utopia di Leonardo Patrignani.




Trama: Quella in cui Alex, Jenny e Marco vivono da diciotto anni è una realtà confortevole, una nuova vita lontana dal drammatico ricordo del 2014, sepolto nelle loro anime. Ma il rifugio sicuro in cui sono cresciuti è solo una delle infinite facce del dado, una delle molteplici realtà del Multiverso. Altrove, i loro corpi sono invecchiati e il mondo si trova sotto la nefasta guida di qualcuno che teme il loro potere. Hanno attraversato le dimensioni parallele, hanno varcato i confini del tempo scavando nel passato. Il senso del loro viaggio sta per svelarsi. La loro memoria è l'ultima speranza rimasta.








Rating:

Serie "Multiversum":
#1 Multiversum (2012)
#2 Memoria (2013)
#3 Utopia (2014)


mercoledì 3 dicembre 2014

Blogtour #5 tappa: Otherworld di Samantha M. Swatt

Buongiorno miei prodi (°_°) come ve la passate? Dicembre è già iniziato, il freddo si fa sentire e il mio spirito natalizio invece è ancora in letargo, dovrò iniziare a preoccuparmi? Per ora penso solo ai regalini che riceverò e a quelli che farò, per il resto non sento altro del Natale quest'anno, ma ho ancora tempo *sì certo Alessia, diciamo di sì*
Va bene, smetto subito di sclerare/blaterare e passiamo all'ordine del giorno xD

<a href="http://profumo-di-libri.blogspot.com/2014/12/blogtour-otherworld-di-samantha-m-swatt.html" target="_blank">
<img src="http://i.imgur.com/F7eOGFV.jpg?1" /></a>

Oggi per voi uno splendido post, simpatico e divertente, interessante ed intrigante.
Oggi è il mio turno per presentarvi una tappa del blogtour che si sta tenendo su diversi blog per festeggiare l'uscita di Otherworld, secondo romanzo della trilogia The Different Worlds. Il self-publishing riapproda qui sul blog grazie all'autrice Samantha M. Swatt.
Ho letto e apprezzato il primo volume della trilogia (qui la recensione), mi sono già comprata la novella che fa da intermezzo (ma ancora non sono riuscita a leggerla -.-) e sono curiosissima di continuare a conoscere la storia di questa trilogia intrigante. L'ebook di Otherworld è uscito pochi giorni fa, mentre per il cartaceo dovremo aspettare ancora un pochino, infatti nella presentazione del libro qui sotto, si parlerà esclusivamente dell'ebook, purtroppo per il formato cartaceo non ho ancora notizie certe.

Vi lascio alla presentazione del romanzo, poi vi metto la scaletta del tour per evitare che qualche tappa che vi interessa vada persa ed infine parleremo di questa tappa, dove udite udite, Samantha assocerà alcuni dei suoi personaggi a personaggi della Disney *___*


Il libro:


Titolo: Otherworld
Autore: Samantha M. Swatt
Serie: The Different Worlds #2
Editore: Self publishing, Amazon
Data di uscita: 25 novembre 2014 (ebook)
Prezzo: 2,99 €
Pagine: 317
Acquista

Trama:
«Cosa fai quando il tuo mondo va in pezzi, mentre la vita trova sempre nuovi modi per sgretolare ogni tua certezza?» In fuga dal Caledon College Institute, Holly Williams e gli altri ragazzi trovano rifugio nei boschi che dominano la Pennsylvania. Smarriti, impauriti, ma decisi a porre fine alle folli idee dell’organizzazione Chimera, adopereranno tutti i mezzi a loro disposizione per contrastare la pazzia di Gordon. Tante domande, tuttavia, continuano ad affollare la mente di Holly. Come mai la maggior parte di loro è stata abbandonata alla nascita? Chi erano i loro genitori? Erano a conoscenza delle loro doti soprannaturali? E perché, dopo il suo rapimento, non riesce a governare i suoi poteri? Aiutata da amici fidati, la ragazza capirà che c’è qualcosa che non va, e non solo in se stessa. L’unico modo per fronteggiare l’organizzazione e scoprire cosa si radica nel loro passato è tornare alla base sotterranea da cui i ragazzi, aiutati da Scarlett, l’hanno aiutata a scappare. Ma questo non sarà facile, poiché sulle loro tracce vi sono già scomodi segugi. Le cose si complicano quando il sospetto che tra di loro ci sia un traditore diventa una realtà. Chi è che complotta nell’ombra? E soprattutto perché? Holly lo scoprirà a caro prezzo, venendo a conoscenza di segreti che la distruggeranno definitivamente. La fiducia è una lama a doppio taglio, pronta a ferirti in qualsiasi momento. E la ricerca di risposte che dovrebbero rimanere sepolte può sbriciolare ogni speranza, lasciandoti precipitare nell’abisso più tetro.
Segreti pericolosi, verità compromettenti. Paura, inganni, tradimenti. La via per la sopravvivenza non è mai stata così oscura.

lunedì 1 dicembre 2014

Speciale: La trilogia di Lilac di Alessia Esse (#1 tappa - Perfetto)

Buon pomeriggio buio a tutti, ormai mi verrebbe da dire buona sera visto il tempo e la poca luce che ci sono qui da me, ma sono solo le 16:30 e siamo ancora nel mezzo del pomeriggio :)
Oggi giornata piena e interessante qui sul blog, dopo la nona intervista per NBNV, eccomi di nuovo con voi per presentarvi una cosina a cui lavoravo e pensavo da un po' di tempo.

Tutti voi sapete quanto ho amato la Trilogia di Lilac scritta da Alessia Esse, tutti voi sapete con quanto entusiasmo mi sono dedicata a tutte le varie iniziative organizzate dall'autrice, dagli altri e da me, ecco oggi volevo riproporvi qualcosa pensato e ideato da me (ovviamente con la collaborazione preziosa e immancabile di Alessia), un modo per avvicinare nuovi lettori a questa trilogia e un modo per ripercorrere insieme a voi e all'autrice questi tre libri (con le loro novelle) che tanto ci hanno appassionato e coinvolto, dato che pochi mesi fa, precisamente a settembre, si è conclusa definitivamente la trilogia, pensavo fosse un buon modo per parlare ancora con voi, confrontarci e fangirlare insieme *_*
Prima di tutto però voglio ripercorrere (sto ripetendo un po' troppe volte questa parola -.-) con voi tutto quello che è stato pubblicato su questo blog e che riguarda la trilogia, dopo di che vi spiegherò un attimo in cosa consiste questo speciale e poi "finalmente" partiremo alla carica con il contenuto vero e proprio del post.
PS: Questo post sarà un po' più lungo delle altre tappe proprio perché è il primo e ci tenevo a spendere qualche parolina in più per spiegare e introdurre il tutto.

Alessia Esse e i suoi libri su "Il profumo dei libri":
Guardando questa scaletta capirete quanto sono affezionata alla trilogia e quanta attenzione le ho dato. Oggi sono qui per presentarvi ed iniziare uno speciale tutto dedicato alla trilogia.

<a href="http://profumo-di-libri.blogspot.com/2014/12/speciale-la-trilogia-di-lilac-di.html" target="_blank">
<img src="http://i.imgur.com/XQTyime.png"/></a>

Lo Speciale
Questo speciale sarà suddiviso in tre tappe, tutte sul mio blog, pubblicata di lunedì; ogni tappa sarà dedicata al libro e alla sua novella, con trama e dati necessari anche per acquistare i libri (per chi fosse interessato), ci saranno presentazioni un po' diverse dal solito per i personaggi, piccole chicche inedite su argomenti legati alle ambientazioni ed infine un pensiero corto e fulmineo, ma ricco di emozioni, di Alessia Esse riguardo a quel libro.
Per chi volesse condividere il banner sui propri blog per attirare attenzione sullo Speciale o semplicemente per "dichiarare" che lo seguite con piacere, vi basterà copiare il codice sotto il banner che trovate poco più sopra. (Grazie Deni)
Cosa dite, iniziamo? Visto che non devo essere prolissa direi che è il momento di aprire realmente le danze.
Buona lettura a tutti e un GRAZIE immenso ad Alessia Esse.

New Blogs, New Voices: Con i libri in paradiso

Buongiorno e ancora buon inizio settimana ed esclusivamente per oggi buon dicembre (xD) a tutti voi lettori che passate da queste parti.
Come lo sentite l'inizio di questo mese tanto magico, frenetico e allo stesso tempo tranquillo, felice e malinconico? Dicembre racchiude per tanti di noi un sacco di sensazioni, personalmente ora mi ritrovo al tranquillo andante, nel senso che intorno a me tutto è frenetico ma come ho già detto, quest'anno lo spirito natalizio lo sento molto molto poco. Però ammetto che ho un grande voglia di regali, non solo di riceverli, ma anche di farli... Ecco, per ora potrei riassumere il mio spirito natalizio nella parola REGALI, mentre il resto lo mando tutto in malora.

E diamo inizio alla nona puntata di NBNV, un'iniziativa iniziata ormai da un paio di mesi e che finora ha visto partecipi otto blog diversi tra loro e tutti estremamente interessanti da scoprire e conoscere. Siamo quasi agli sgoccioli, mancano 3 blog e poi i post del lunedì finiranno, so già che mi mancherà questa iniziativa, ma so anche quanto tempo e impegno mi ha richiesto in questo tempo, eppure le emozioni e soddisfazioni sono state tante.
Non è tempo di lasciarmi andare a sproloquiamenti vari sulle mie sensazioni, ma è tempo di lasciarvi la lista dei blog finora intervistati e di lasciare spazio al protagonista di oggi che richiede a gran voce attenzione :)
Le puntate precedenti:
Wanna Live not Survive 

 Oggi faremo quattro chiacchiere con Dalì, la proprietaria di Con i libri in paradiso

Ciao a tutti! (Inizio banale, ma sono un po' in panico)
Sono Dalì, ho 17 anni e da luglio ho il mio piccolo angolino Con i libri in paradiso che conta 35 followers. Saranno anche un po' pochi ma ogni volta che se ne aggiunge uno è una piccola gioia :D
Oltre alla lettura che è il mio grande amore non ho altri hobby particolari: sono una frana negli sport, amo la musica e amo ascoltarla, ma l'esperienza fallimentare del flauto alle scuole medie mi è bastata! Frequento il quarto Liceo Scientifico che è il colpevole del mio poco tempo da dedicare alla lettura! Amo letteratura italiana, ma anche la matematica.
Leggo da quando frequentavo la scuola materna, grazie a mia mamma che mi ha insegnato e mi ha trasmesso questa passione. Non ho un genere che preferisco particolarmente, ma amo incondizionatamente Harry Potter (lo rileggo continuamente, vi giuro è una dipendenza!), Hunger Games...ma anche Valentina D'Urbano e Va dove ti porta il cuore di Susanna Tamaro...


Ed ora passiamo all'intervista fatta a Dalì, ci tengo a precisare che le domande sono abbastanza e che ho chiesto io, espressamente, di non essere riassuntivi, ma di lasciare libero sfogo a parole e pensieri, così da poter conoscere meglio ogni blogger :)