mercoledì 18 febbraio 2015

"Terrestre" di Jean-Claude Mourlevat

Buongiorno lettori incalliti, come prosegue la vostra settimana?
Come vedete in questi ultimi giorni riesco ad essere più presente, riesco per il semplice motivo che il mio moroso fa il turno del pomeriggio a lavorare e così io riesco a trovare un'oretta libera prima di andare a prendere mia figlia a scuola :) Adesso sapete, che quando vedrete una settimana molto ricca e in cui sono particolarmente presente, è perché ho un pizzico di libertà in più in base agli orari lavorativi del mio moroso xD

Bene, dopo questa splendida e interessantissima tiritera ora mi pare il caso di parlare di libri. Oggi vi parlo di Terrestre di Jean-Claude Mourlevat, libro letto all'inizio di aprile dello scorso anno :)



Trama: Autunno. Campagna. Mattina. Piove. Quando Anne imbocca una strada in mezzo al nulla non può certo immaginare che cosa l’aspetta. Ha per compagno uno scarabeo e nella testa un solo pensiero: ritrovare la sorella Gabrielle, scomparsa da quelle parti un anno prima. Di certo non sa che sta varcando i confini di un mondo rarefatto, dove le auto volano, i palazzi sono di vetro, la gente non respira e non sa cos’è l’amore. In quella realtà asettica e brutale Anne rischia la vita. Ma nell’ombra esiste forse qualcuno disposto ad aiutarla: persone che sognano un luogo chiamato Terra, in cui il vento scuote gli alberi e gli odori aleggiano nell’aria... Un romanzo singolare, spiazzante, misterioso, da un autore molto amato che riesce a sorprendere i suoi lettori offrendo loro ogni volta una storia del tutto nuova.




Rating:

Recensione:
Questo libro me lo ha regalato la mia migliore amica per il Natale del 2012, pensate quanto tempo è rimasto a prendere la polvere sui miei scaffali....
All'inizio mi ispirava molto e ricordo che volevo leggerlo quasi subito, poi l'interesse è diminuito un pochino, fino a quando, poco tempo fa, ho trovato un paio di recensioni in giro che mi hanno convinto a leggerlo, e non me ne sono pentita.

Cover francese
Terrestre racconta la storia di Anne Collodi, una ragazza di 17 anni a cui è scomparsa la sorella appena dopo il matrimonio. Una sera Anne si mette in viaggio e trova un passaggio da un anziano signore di nome Etienne che la accompagnerà fino ad una strada che segna l'inizio di un paese chiamato Campagne. Questo signore rimane particolarmente colpito dal modo di fare tranquillo e spigliato della ragazza e così, dopo poche ore torna nel punto in cui è scesa dalla macchina la ragazza, ma la strada e il cartello stradale che segnano Campagne non ci sono più, sono spariti.
Anne è finita in un altro mondo, dove il pericolo è dietro ogni angolo, perché lei è completamente diversa dalle persone che abitano quel mondo, e la scomparsa di sua sorella è molto più intricata e rischiosa di quello che si poteva pensare all'inizio.
Anne inizierà così una ricerca folle fatta di piccoli indizi che sembrano irraggiungibili, piccoli aiuti che le salvano la vita, piccoli accorgimenti che le permetteranno di "confondersi" con gli abitanti di quel mondo.

Questo libro è davvero strano, ma uno strano interessante. L'autore riesce a confondere e allo stesso tempo coinvolgere il lettore. Siamo abituati ad essere invasi da alieni o quant'altro, bene in Terrestre l'invasore sarà proprio Anne, un'umana come tutti noi.
Il modo in cui viene descritto il mondo in cui finisce la protagonista è molto vivido e leggendo il libro mi sono soffermata più volte sui dettagli che compaiono, perché quelle città "aliene" sembravano prendere forma davanti ai miei occhi. Ho amato il modo in cui l'autore è riuscito a caratterizzare le ambientazioni così fuori dall'ordinario, in modo originale e allo stesso tempo incredibilmente realistico. Così come ho apprezzato moltissimo il modo in cui vengono descritti gli abitanti di questo mondo, con il loro stile di vita, le abitudini, la fisicità e la psicologia. L'autore si è davvero impegnato a rendere il tutto più chiaro e "reale" possibile e il lettore ne rimane incantato e impaurito. Perché ovviamente si inizia a riflettere sul fatto che se esistesse un mondo del genere vorremmo che fosse il più lontano da noi, in modo da non dover rischiare di confonderci con queste persone e essere costretti a vivere come loro.
Cover ungherese
Parlando di Anne e tutti i personaggi che assumono una certa rilevanza durante tutta la narrazione, sono ben descritti. Tramite ricordi del passato, dettagli e dialoghi riusciamo ad avere un quadro completo, riusciamo ad affezionarci; addirittura io ho provato ammirazione e affetto anche verso un paio di "comparse" proprio perché l'autore in un modo o nell'altro ci da piccoli input per ogni personaggio che compare nella storia. Così troviamo ambientazioni ricchissime e dettagliate e anche personaggi interessanti, intriganti e coinvolgenti.

Esiste un equilibrio perfetto, almeno secondo me, tra sentimenti, riflessioni e scene avvincenti; non mi sono mai annoiata leggendo questo romanzo perché in ogni momento avevo qualcosa da "vivere" che fosse un'emozione forte data da ricordi del passato, che fosse una riflessione data dai pensieri dei personaggi, che fosse completo coinvolgimento dato dall'evolversi delle scene e delle situazioni. L'autore riesce a bilanciare tutto e lo fa con estrema originalità e mistero. E' un libro che ti avvolge tra le sue pagine, che riesce a catturare mente e cuore, che ha la capacità di far vivere una storia di fantasia ma che nella mente del lettore prenderà forma di realtà. E' difficile spiegare, ma credo che questa storia colpisca nel segno per tanti piccoli particolari, l'autore si è impegnato a creare qualcosa di inaspettato e originale e il risultato è incredibilmente vivido.

Le cover: La cover italiana è particolare e intensa a mio parere, sicuramente non è un soggetto di cui le case editrici abusano e proprio per questo motivo credo sia una di quelle cover in grado di ammaliare alcuni e di allontanare altri. La cover originale (cioè quella francese) è sicuramente in linea con la storia raccontata, ma è così semplice e vuota che mi attira ben poco. Mentre la cover ungherese non mi piace proprio, sembra richiamare tutt'altro tipo di storia.
Classifica finale: cover italiana, cover francese e cover ungherese.



Cercando su Goodreads notizie sulle varie edizioni, mi sono resa conto che Mourlevat è un autore molto prolifico, ci sono un paio di altri suoi libri che mi hanno subito attirato; peccato che in Italia sia stato portato  Terrestre e altri due libri (di cui uno è completamente fuori catalogo), perchè secondo me potrebbe attirare ancora attenzione tra noi lettori. Un'altra cosa di cui mi sono resa conto è che (almeno per questo libro) viene tradotto in pochissimi paesi. Terrestre è stato tradotto solo in italiano e ungherese :( un vero peccato!
Fatemi sapere cosa ne pensate di questo libro, se lo avete letto e se conoscete l'autore, sono curiosa di sapere se qualcun altro, come me è rimasto deluso da questa scarsissima attenzione verso Mourlevat.

19 commenti:

  1. Non conoscevo affatto né questo libro né questo autore, ma leggendo la tua recensione me ne sono innamorata! Mi attira tantissimo, lo cercherò senz'altro! Grazie Ale di farmi sempre scoprire libri interessanti! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come autore credo sia quasi sconosciuto, purtroppo. Ma cavolo, addirittura ti sei innamorata grazie alla mia recensione? *si mette a gongolare un po'* ♥_♥
      Spero davvero potrà essere una buona lettura, altrimenti mi ritererò per mancanza di buoni consigli u.u

      Bacio tesoro!

      Elimina
  2. Aleeeeeeee!!! Finalmente torno a commentare sul tuo blogghino!!!! =D Mi sono persa una marea infinita di post e da quello che ho capito, dopo un'occhiata veloce, hai un sacco di iniziative all'attivo! In questi giorni mi rimbocco le maniche e leggo per bene di cosa si tratta ;)
    "Terrestre" l'ho letto l'anno scorso o quello prima ancora, ora non ricordo, e anche la storia stessa si era un po' persa nei meandri della mia memoria. Leggendo la tua recensione però la linea generale e alcuni dettagli sono tornati :) Ricordo che anche io lo trovai decisamente "strano" e diverso da come me lo aspettavo. Una lettura carina ma che non mi aveva convinta al 100 %.. Non sapevo che questo autore avesse scritto così tanti libri! Conoscevo solo questo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tesorooooooooo, lasciamo perdere, io vorrei solo nascondermi, sono pessimissima e non ho ancora commentato io sul tuo :((
      Spero le mie iniziative ti intrigheranno, anche se in realtà una è quasi al termine, l'altra magari potrà piacerti *_*
      Mi ricordavo che mi avevi parlato di Terrestre o forse è un ricordo distorto perso insieme nei meandri della tua e mia memoria? °__° ahahahah
      Sicuramente è un autore che scrive prevalentemente per ragazzini, ma potrebbero dargli un'altra occasione in Italia, oppure un po' più di visibilità.... :(

      Elimina
  3. Che bello, questo libro mi attira fortemente.... voglio!!! Lo aggiungo in lista.... lo leggerò mai?? Mah...chi vivrà, vedrà!! ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah, posso immaginare quanto la lista sia lunga, ma sì dai, spero che prima o poi potrai avere la possibilità di leggerlo :)

      Elimina
  4. Questo libro mi attira particolarmente... gran scoperta e gran gusto la tua amica ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lei è andata a cover e trama per scegliere e ci ha preso alla grande. Spero anche tu potrai leggerlo e apprezzarlo ^_^

      Elimina
  5. Conoscevo questo libro come titolo soltanto e non mi aveva mai attirata particolarmente e non ho cambiato idea dopo la recensione, non mi ha dato l'impressione di un libro che possa amare ed apprezzare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, vedi il nostro istinto di lettori funziona quasi sempre. Quando un libro non attira dal primo momento sarà difficile cambiare idea, almeno a me succede spesso :)

      Elimina
  6. Sinceramente non conoscevo questo autore :) Sembra intrigante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Direi che è quasi sconosciuto Paola :) Però sono contenta di avertelo fatto scoprire, chissà magari leggerai presto Terrestre ^_^

      Elimina
  7. Non conoscevo l autore xD
    Leggendo varie trame dei suoi libri alcuni mi hanno incuriosito*-*
    Di sicuro "Terrestre" lo leggeró u.u

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Roby, direi che la maggior parte di voi non lo conosceva. A parte che tutte le sue pubblicazioni italiane non sono di certo nuovissime, se poi ci mettiamo che non è mai stato pubblicizzato moltissimo, ecco il risultato xD
      Spero però che Terrestre potrà soddisfarti ;)

      Elimina
  8. non conoscevo nè l'autore nè il libro, ma sembra davvero interessante, mi informerò. Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, ma prego Chiara. Sono felice di vedere che sei sempre aperta a nuove letture e a conoscere nuovi autori *_*

      Elimina
  9. Sconosciuti per me sia il libro che l'autore, ma dalla tua recensione sembra davvero un'ottima lettura (e, anzi, grazie dei preziosi consigli, perché è davvero difficile trovare un buon libro da leggere!). Ultimissima cosa: apprezzo davvero tantissimo la comparazione delle copertine! Non è questo il caso, ma alle volte gli editori italiani fanno degli orribili pastrocchi ed è molto interessante vedere le diverse soluzioni adottate all'estero! Complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero che i miei consigli potranno soddisfarti, soprattutto per quanto riguarda questo libro :)
      Oh sì, qui in Italia tra copertine e titoli non si sa dove sbattere la testa, un vero piccolo grande disastro, per fortuna questa volta sono andati alla grande, secondo me *_*
      Grazie dei complimenti ♥

      Elimina
  10. Ho letto questo libro ormai due anni fa ed è stato amore a prima vista, la cover mi aveva ammaliata al punto che non sono riuscita a staccarmi e la trama mi intrigava troppo. Non leggo spesso libri fantascientifici o futuristici (a meno che non siano gli ormai super abusati post apocalittici) e, anzi, questo è uno dei pochissimi. Non sono mai riuscita a trovare nello stesso genere narrativo un libro che mi emozionasse di più, ma mi sono resa conto anche io che purtroppo non lo conosce nessuno. Motivo per cui sono stata felicissima di leggere la tua meravigliosa recensione e seguire il tuo blog come nuova lettrice, complimenti! :)

    RispondiElimina

Lasciate un segno del vostro passaggio, sono sempre felice di leggere e rispondervi ♥