mercoledì 29 aprile 2015

"Allegiant" di Veronica Roth

Buongiorno miei cari lettori, questo sarà il primo post programmato di una serie alquanto lunga. Come avevo accennato in un post della settimana scorsa, sono dovuta correre ai ripari. Le recensioni in arretrato sono troppe e non riesco a smaltirle e così ho deciso di programmare una decina di post al mese da distrubuire in modo abbastanza equo in ogni settimana.
Essendo post programmati non vedrete le mie solite chiacchiere (a parte questo che è il primo in cui ci tengo a spiegare), ma spero che le vere protagoniste saranno proprio le recensioni.

Oggi iniziamo con il botto, pensate che ero convinta di aver pubblicato già da mesi questa recensione e invece no -.- Vi lascio il mio pensiero su Allegiant di Veronica Roth, terzo libro e volume conclusivo della mia adorata saga di Divergent. Vi avviso che sarà una recensione strana e molto emozionale, non sono riuscita a fare i soliti ragionamenti e le solite analisi perché... lo capirete leggendo la recensione xD



Trama: La realtà che Tris ha sempre conosciuto ormai non esiste più, cancellata nel modo più violento possibile dalla terrificante scoperta che il "sistema per fazioni" era solo il frutto di un esperimento. Circondata solo da orrore e tradimento, la ragazza non si lascia sfuggire l'opportunità di esplorare il mondo esterno, desiderosa di lasciarsi indietro i ricordi dolorosi e di cominciare una nuova vita insieme a Tobias. Ma ciò che trova è ancora più inquietante di quello che ha lasciato. Verità ancora più esplosive marchieranno per sempre le persone che ama, e ancora una volta Tris dovrà affrontare la complessità della natura umana e scegliere tra l'amore e il sacrificio.







Serie "Divergent":
#0.1-0.4 Four (2015) - Four: A Divergent Story Collection (2014)
#1 Divergent (2012) - Divergent (2011)
#2 Insurgent (2013) - Insurgent (2012)
#3 Allegiant (2014) - Allegiant (2013)

Rating:

Recensione:
Cover UK
Sono sconvolta e credo che tutti quelli che hanno letto il libro in questione mi capiranno. Sinceramente non so nemmeno come riuscirò a scrivere una recensione, probabilmente ne verrà fuori un ammasso di pensieri disordinati e poco oggettivi.
Avevo una grande paura, lo ammetto. Dopo la quasi delusione della conclusione della serie di Delirium, avevo tanta paura che anche la Roth mi deludesse. Avevo paura di soffrire e di non sopportare la conclusione di questa trilogia che tanto ho adorato.
La mia paura era fondata perchè sappiamo tutti quanto sadica possa essere questa autrice e quanto male ha fatto finora ad alcuni suoi personaggi, con Allegiant questa paura si è amplificata di mille volte circa.
Ho sofferto e molto, il dolore che ho provato durante la lettura e che provo tuttora è molto difficile da spiegare; alcuni personaggi sono dentro al mio cuore, si sono scavati con le unghie un posto importante e vederli "scomparire" mi ha fatto un male assurdo, ho versato lacrime, sono stata nervosa e arrabbiata, e alla fine mi sono messa il cuore in pace cercando di sorreggere e sopportare con coraggio le scelte di quest'autrice.
Allegiant è un libro che si dirama in modo lento, almeno per 3/4 del romanzo io ho sentito una terribile lentezza che però non mi ha mai annoiato. Era come se sentissi il bisogno di vivere questa lettura in questo modo, soffermandomi a pensare a ragionare e a comprendere. Soffermandomi ad ammirare quanto l'autrice è stata brava a creare un mondo di fantasia ricco di spunti, ricco di emozioni forti, di situazioni al limite. E così mi sono goduta la lettura senza sentire il peso della lentezza, anzi godendone a pieno.
Cover e-book UK
Ma nel momento in cui la lentezza lascia lo spazio all'azione ecco che ho perso la capacità di ragionare in modo lucido, ogni cosa che succedeva sulle pagine si ripercuoteva nella mia mente come un'eco continua, il mio cuore ha iniziato a distruggersi e molto spesso avrei voluto urlare di rabbia e dolore, avrei voluto che smettessero di susseguirsi una serie di situazioni devastanti, cercavo in tutti i modi di trovare una via di uscita meno dolorosa, ma non ci sono riuscita e alla fine tutto si è risolto in un pianto quasi disperato.
Ho seguito i personaggi passo a passo, con tutta me stessa mi sono dedicata a loro, loro che si sono impossessati del mio cuore come pochissimi altri sono stati in grado di fare. Nei momenti di lucidità sono riuscita ad apprezzare ancora di più chi già conoscevo bene, sono riuscita a scavare più a fondo di chi mi aveva lasciato un po' perplesso, sono riuscita a rivalutare chi mi aveva dato una brutta impressione. E' stato un bellissimo viaggio conclusivo, nonostante tutto il dolore provato.

Veronica Roth credo sia una delle autrici di questo genere più brave e in grado di entrare nel cuore dei lettori, in grado di analizzare con sincerità l'animo umano attraverso i suoi personaggi. Riesce a far aprire gli occhi anche sulle scelte che più non comprendiamo e più riteniamo sbagliate, ci fa capire quanto oltre si possono spingere l'amore e l'odio. Quanto può essere complicata la vita, così come la morte e quanto il coraggio e la speranza possano salvare un cuore distrutto.
Cover tedesca
Posso solo ringraziarla per avermi fatto vivere una storia meravigliosa, appassionante oltre ogni aspettativa, avvicente come poche, coinvolgente al limite del comprensibile. Mi rimarranno sempre nel cuore certi personaggi, alcune scene e alcuni ragionamenti.
Concludo con il sorriso sulle labbra perché so che potrò tornare a leggere ogni passaggio importante quando voglio, perché so che al di là del dolore questi libri sono riusciti a darmi tanto e perché sono soddisfatta dal finale, anche se è dura accettarlo.

Le cover:
La cover italiana è stata mantenuta identica a quella originale, per fortuna, perché io amo le cover di questa serie, le trovo perfette. In moltissime edizioni è stata mantenuta questa cover, magari con qualche piccolissima variante, ma anche per Allegiant ci sono cover diverse da sottoporre alla nostra attenzione :)
L'edizione UK mi piace, ma non come quella originale. Non mi piace il modo in cui è messo il titolo, mi piacciono però i colori e lo sfondo più in generale.
La versione ebook sempre UK è carina, ma un po' troppo semplice e vuota, adoro quel simbolo che compare, ma è troppo poco per attirarmi come dovrebbe.
Ed infine la cover tedesca, che mantiene l'elemento dell'onda, ma che cambia completamente colori e impostazione. Non mi dispiace, ma il verde non mi convince, così come il modo in cui è stato "stilizzato" lo sfondo.
Classifica finale: cover italiana/originale, cover UK, cover ebook UK a pari merito con cover tedesca.


Cosa ne pensate? So che sono in stra-ritardo con questa recensione, ma perdonatemi. Vorrei sapere comunque cosa ne pensate, perché so che a molti Allegiant non è piaciuto o comunque non ha soddisfatto come gli altri due volumi. Vorrei riuscire ad aprire un dialogo per confrontarci. Inutile dire che chi non ha letto i due volumi precedenti dovrebbe evitare di leggere i commenti, in realtà dovrebbe evitare di aprire il post, ma non posso controllarvi xD Vi ricordo però di segnalare nei commenti nel caso facciate spoiler, così uno se vuole è avvisato e può evitare di leggere.

Alla prossima recensione in arretrato ragazzi, ciaooooooo!

23 commenti:

  1. Ciao Ale! Io ho letto il post nonostante non abbia ancora iniziato questa serie… ho fatto l’indisciplinata :-p da una parte tutto il tuo entusiasmo mi invoglia a cominciare, dall’altra in questo momento i libri che vorrei leggere sono diciottomila… quindi mi sa che aspetterò ancora un pochino :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah tesoro, ma non puoi leggere le recensioni di libri che non hai ancora letto, soprattutto se sono gli ultimi di una serie... oddio, non credo di avere fatto spoiler, ma non si fa... devi imparare a trattenerti xD

      Elimina
  2. Oh Ale, questo libro... Quanto dolore...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Jessica, come ti capisco... mamma mia, è stato uno strazio, ma splendido!

      Elimina
  3. Ciao! Io avevo cominciato la serie e il rpimo libro mi era piaciuto moltissimo. Poi, a causa di forze maggiori (ehm, scuola..) l'avevo abbandonata. Spero di riprenderla al più presto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Isabel, spero proprio avrai modo di recuperare la lettura la più presto, così potrai avere anche tu un quadro completo :)
      Per me è una serie che merita tanto, anche se a molti a parte il primo libro, gli altri due non sono piaciuti molto...

      Elimina
    2. Anch'io, in giro, ho letto recensioni non tanto positive...speriamo bene! XD

      Elimina
  4. ciao, finalmente qualcuno che la pensa come me, evviva. Ho letto soprattutto critiche su questo libro, su questo finale, per me è stato doloroso si ma l'ho trovato veramente appassionante e direi giusto per come si sono evoluti i tre libri. Sono completamente d'accordo con il tuo pensiero

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Chiara, hai ragione, l'ultimo libro della serie non ha riscosso lo stesso successo e consenso del primo. Ognuno vive la storia in modo personale, ma secondo me il finale è splendido. E' molto straziante, ma per me è stato perfetto così.

      Elimina
  5. Ciao :)
    Bella recensione!Personalmente,non mi ha fatta impazzire,anzi...penso che sia il più brutto della serie :/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Dafne, mi dispiace che per te sia stata una delusione, è un vero peccato quando in una serie è proprio il libro finale a deludere, perché lascia un senso di incompiuto, lascia l'amaro in bocca...

      Elimina
  6. Complimenti per la recensione! :)
    Io non sono una fan della serie, anzi ho avuto parecchi problemi (ho letto il primo e, anche se l'idea delle fazioni mi era piaciuto, mi aveva lasciato abbastanza indifferente. Con il secondo le cose sono peggiorate tantissimo, proprio non c'è stato verso di farmelo piacere, quindi ho iniziato quest'ultimo volume con la stessa gioia di un condannato. Volevo solo finire la serie per poterci mettere una bella pietra sopra!). Però questo volume mi ha sorpreso :) mi è piaciuto davvero molto e mi ha catturata :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie carissima :)
      Sono contenta di sapere che alla fine, con alti e bassi, la serie ti sia piaciuta. In molti sono rimasti delusi da questo capitolo conclusivo, mentre a te ha soddisfatto, sei andata un po' al contrario di tanti altri *_*

      Elimina
  7. Che bella recensione, Ale!Condivido ogni tua parola, leggere Allegiant è stato straziante ma dopo averlo finito mi sono resa conto che la storia non avrebbe davvero potuto concludersi in altro modo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo pienamente con te e con Juliette! Per quanto dolorosa sia stata la conclusione di questo romanzo, la trilogia e specialmente il percorso di Tris non potevano finire diversamente. Mi è sembrata la cosa più giusta, intensa e sofferente che l'autrice potesse fare.
      Anche per me la Roth è una delle migliori del genere, e questa trilogia rimarrà nel mio cuore per sempre. Ora aspettiamo un altro libro dell'autrice :P

      P.S. Recensione riuscita ed anche piuttosto bene <3

      Elimina
    2. Ciao Juliette, grazie mille per i complimenti. Sì, è vero. Ci sarebbero potuti essere miliardi di finali, ma un po' come per i libri della Oliver e la conclusione di Delirium, anche in questo caso il finale è perfetto.

      Ronnie, sono felice di poter condividere con te e con altri la soddisfazione per il finale, anche se doloroso. Io sono curiosissima per quanto riguarda il nuovo libro a cui si sta dedicando la Roth, mi manca leggere qualcosa di suo... infatti spero si dia una mossa e spero si daranno una mossa anche in Italia a tradurlo xD

      Elimina
  8. Ciao Ale presente all'appello di chi ha odiato il libro !! credimi delusione completa, non mi ha proprio convinto la spiegazione della distopia perchè ho sempre pensato alla divergenza come il non farsi etichettare in una categoria facendo uscire tutte le proprie caratteristiche, inoltre Tobias non mi ha convinto in questo libro :( ..peccato veramente!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Eika, mi dispiace moltissimo che ti abbia deluso, è un vero peccato quando una serie si conclude in modo poco soddisfacente, anzi così tremendo. Perché lascia tanta amarezza. Un vero peccato :(

      Elimina
  9. Puntroppo la serie non mi è piaciuta ( tranne i primo libro) e penso sinceramente che già dal secondo libro si capisse come sarebbe andata a finire la storia.
    Ci sono degli autori, opinione personale per carità, che per definizione devono inserire un finale che deve per forza non andare nei canoni (vedi anche la Troisi o la Caravan). Non bisogna sempre finire con l'happy end, ma in questo caso ho visto solo un'accozzaglia di sfortune, create neanche tanto con sottigliezza e la voglia di togliere il personaggi migliori di torno. Fa scena. Tira su l'attenzione, ma non a tutti per fortuna. In più nella protagonista c'è una vena di autolesionismo che non mi piace leggere perchè normalmente porta a finali del genere e a gente che imita. Bocciato, difficilmente comprerò altri libri di questa autrice, prima vada a lezione dalla Rowling.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi dispiace sentirti così amareggiata e "cattiva" nel tuo commento. Credo che nella scena YA-distopica di questi anni sia difficile riuscire a distinguersi dalla massa, secondo me la Roth ci è riuscita con delle idee originali, poi che alcuni le abbiano apprezate o meno, questo è un altro discorso ed è insidacabile... come dico sempre, ognuno ha i propri gusti ed è giustissimo che sia così.
      Credo che i finali "diversi" facciano effetto certo, ma non sempre... anzi, il più delle volte credo che l'autore ci rimetta (in un certo senso), vedi anche la Oliver con il finale della serie Delirium, dunque non vedo perchè creare appositamente un finale così per andare contro i canoni, quando si sa che non sempre vengono apprezzati e anzi, molto spesso vengono discussi e analizzati in ogni minimo dettaglio.
      Per come la vedo io, credo che la Roth abbia sentito il bisogno di far finire la storia in un certo modo, così come credo sentisse il bisogno di far morire certi personaggi, che poi queste siano scelte ritenute giuste o meno, come sempre questo è un altro discorso :)

      Elimina
  10. Premessa: sono "inciampato" nella serie grazie al primo film.
    Trovando molto intrigante la storia e realizzato che "Divergent" era la trasposizione cinematografica del primo volume di una trilogia, non ho resistito.
    Ho recuperato tutti e tre i volumi e li ho letteralmente "divorati", un libro al giorno, per tre giorni di fila.

    In una lettura cosi' ravvicinata la comparsa del punto di vista narrativo di Tobias in Allegiant spiazza un attimo, costringe la mente a sforzarsi un po' di piu' per riuscire a prestare attenzione a chi sia il personaggio che sta parlando in prima persona.

    Inutile dire che questo dettaglio lascia gia' presagire che, probabilmente, ci sara' un "passaggio del testimone" tra i protagonisti.

    Al contempo, la vicinanza e la velocita' con cui si sono susseguiti i fatti, rende piu' facilmente comprensibile le alterazioni nei caratteri e nelle reazioni dei due protagonisti che si nota nel secondo volume.

    Il finale e' emotivamente devastante. Non c'e' dubbio.
    Anche se noi "maschietti" non siamo soliti manifestare apertamente questo tipo di emozioni, men che meno con pianti disperati, ammetto che la lettura delle ultime pagine viene quasi affrontata d'inerzia, come se si potesse sentire addosso a se' le sensazioni provate da Tobias.
    E lascia un alone di incredulita' che perdura per giorni.

    Allo stesso tempo, dubito che un finale diverso avrebbe potuto essere concepito senza dover stravolgere il carattere di "Tris".

    Avrei alcune riflessioni sulle scelte ed il comportamento di David, o sul Tobias delle ultime pagine ma... sarebbe uno spoiler troppo evidente. ;)

    Credo che, lasciato passare un po' di tempo, facilmente rileggero' la serie.

    Grazie per il tempo dedicato alla scrittura di questa tua recensione!
    Buona lettura!

    Andrea.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Andrea, è sempre un piacere leggere i commenti di qualche maschietto, perché siete sempre pochini pochini, almeno qui sul mio blog :)
      Io al contrario di te non ho letto i libri uno dietro l'altro, ma probabilmente se li avessi letti così anch'io sarei rimasta spiazzata dal POV di Tobias, anche se è solo una questione di abitudine e una volta entrata nel meccanismo poi inevitabilmente si inizia a fare mille congetture sul perché di questo POV in più...
      Hai ragione, il finale è un finale difficile da affrontare e da accettare perché è doloroso, ma come dici tu, anch'io lo vedo "perfetto" per concludere perché rispetta certe scelte dell'autrice e rispetta la storia in sé.
      Buona lettura anche a te e spero troverai altri post interessanti da commentare :)

      Elimina
  11. Ho adorato questo libro e la tua recensione mi ha tolto le parole di bocca.. il finale è stato straziante, mi faceva cosi male da non riuscire quasi a piangere... sono rimasta incredula e veronica mamma mia, tanto di cappello a questa scrittrice.. la odio e la adoro allo stesso tempo

    RispondiElimina

Lasciate un segno del vostro passaggio, sono sempre felice di leggere e rispondervi ♥