venerdì 10 aprile 2015

"Chaos - La Fuga" di Patrick Ness

Buongiorno a tutti miei carissimi lettori, come ve la passate? Questa settimana sta procedendo e si sta concludendo in un modo buono, oppure è meglio lasciar perdere e dimenticare i giorni passati?
Io sono a dir poco scoppiettante di felicità. Proprio l'altro ieri abbiamo scoperto che il pargolo in arrivo ad agosto sarà un bel maschietto. Siamo tutti felicissimi, io Marco e anche mia figlia Vera, lei ha assistito all'ecografia ed aveva il sorrisino stampato in faccia dall'inizio alla fine. Poi il signorino si è fatto riconoscere, infatti mentre il dottore faceva l'ecografia, lui ci ha fatto la lingua e ha sbadigliato, inoltre teneva sempre una manina di fronte al viso, come a volersi nascondere xD
Insomma, è stata un'emozione splendida, non lo vedevamo dalla fine di febbraio e ci mancava tanto, poi sapere che anche mia figlia è così partecipe ed emozionata rende questa seconda gravidanza ancora più importante, diversa e meravigliosa.
Ragazzi, scusate se mi sono dilungata, ma volevo parlarvene e ho cercato di farlo più in fretta possibile, perché se avessi dato ascolto ai miei pensieri ed emozioni avrei dovuto creare una decina di post solo sull'ecografia e la gravidanza xD Ma qui, ora, si parla di LIBRIIIIII *_*

Oggi vi voglio parlare di un libro che ho finito di leggere proprio ieri (penso sia la prima volta da un anno e mezzo almeno che non pubblico una recensione subito dopo aver concluso la lettura xD), l'ho letto insieme a Veronica, ma lei ha letto la versione inglese, mentre io quella italiana. In questo modo ci siamo potute confrontare e anche divertirci e ci siamo rese conto che la traduzione italiana è stata molto molto fedele in ogni parte del libro. Infatti vorrei proprio riprovare questa esperienza con lei *_*
Ehm, non vi ho ancora detto il titolo del libro che ho letto...
Vi parlo di Chaos - La fuga di Patrick Ness, che finalmente la Mondadori ha deciso di ristampare e darci la possibilità di leggere.


Trama: Esiste un posto in cui si parla senza dire nulla. Perché tutti sentono i pensieri degli altri, anche se non vogliono. Giorno e notte, lontano e vicino, il Rumore ti raggiunge sempre. Gioia, paura, rimpianto, speranza: non c'è scampo al caos incessante che ronza nell'aria e affligge gli uomini di Prentisstown come un morbo, dopo aver sterminato le donne. Eppure anche nel Rumore è possibile mentire. Todd è l'ultimo nato al villaggio, parla una lingua tutta sua e presto compirà tredici anni, l'età in cui nella comunità si diventa adulti. Un evento tanto atteso e dalle conseguenze inimmaginabili, protette da un segreto che tutti seppelliscono sotto strati di pensieri. Ma Todd sta per scoprire che esiste un buco nel Rumore, un nucleo di silenzio che nessun pensiero può sporcare, e che non è vero che tutte le donne sono scomparse. Da questo momento Todd dovrà correre e fuggire lontano, con il solo aiuto di un cane, un coltello e una ragazza, alla ricerca della verità.


Serie "Chaos Walking":
#1 Chaos - La fuga (2015) - The Knife of Never Letting Go (2008)
#2 Inedito in italia - The Ask and the Answer (2009)
#3 Inedito in Italia - Monsters of Men (2010)

Rating:

Recensione:
Sono rimasta incantata e incuriosita da questo autore dopo aver letto Sette minuti dopo la mezzanotte ed ho sempre desiderato leggere altre sue opere. Ho avuto la fortuna di poter buttarmi tra le pagine di Chaos – La fuga e ne è valsa decisamente la pena.
Avevo aspettative alte su questo libro, ma niente mi avrebbe fatto pensare che lo avrei adorato in questo modo. Mi aspettavo una storia per ragazzi, mentre invece è molto molto di più, ne sono rimasta piacevolmente sorpresa e completamente catturata.

La prima cosa che colpisce di questo libro è il modo in cui è scritto. Todd, il protagonista, è un ragazzino che ha avuto ben poco tempo per studiare e imparare a parlare bene, e Patrick Ness ha deciso di raccontarci la storia in modo completamente fedele a questo: tante parole sono scritte sbagliate ed all'inizio questa particolarità vi farà sicuramente strabuzzare gli occhi e preoccupare per la traduzione, proprio come è successo a me, ma posso assicurarvi che la traduzione è fedele e che ogni errore che incontrerete nella lettura è stato voluto dall'autore; proseguendo gli errori diventeranno parte integrante e non procureranno più fastidio, anzi vi sorprenderete a cercarli perché ne sentirete la mancanza. Perché questo modo di raccontare fa parte di Todd e Todd riuscirà a diventare una scia luminosa nel vostro cuore. Vi entrerà così sottopelle, imparerete a conoscerlo così bene che arriverete al punto da accorgervi subito se qualcosa non va o se qualcosa è cambiato.
Ed arriviamo subito al punto forte di tutto il libro, anzi ai due punti forti. Il protagonista e il modo in cui l'autore è riuscito a renderlo credibile, reale, fedele e sincero. Nonostante la storia sia ambientata in un mondo oserei quasi dire distopico/fantastico, non sentirete mai la mancanza di basi forti e stabili per tutta la narrazione. La credibilità è parte costante di tutta la storia, e Patrick Ness è stato così abile da rendere ogni momento indimenticabile.

E' riuscito a costruire delle ambientazioni mozzafiato e molto originali sostenute da una storia di base molto solida e ben strutturata. Ci sono momenti veramente magici che si riescono a vivere solo grazie ad una parte descrittiva molto vivida e intensa. Momenti che rimarranno impressi nella vostra mente e che sembreranno far parte quasi di un sogno ad occhi aperti.
I personaggi sono splendidi e tutti hanno modo di farsi conoscere, apprezzare o odiare. Todd, come ho già detto è il pezzo forte, quello che vi terrà incollati alle pagine e quello che vi ruberà senza ostacoli il cuore e lo farà in modo così semplice e genuino che neanche ve ne renderete conto, fino a quando non arriverete alla fine e sentirete fortissima la sua mancanza, fin da subito.
A fargli compagnia troviamo il fedelissimo, simpatico e sciocco Manchee, il suo cane. Il rapporto che si crea tra i due è insostituibile e la cosa più bella è il modo in cui il lettore riesce ad assistere alla crescita e cambiamento di questo rapporto. Manchee diventa parte integrante della storia, come se fosse un prolungamento del nostro protagonista e allo stesso modo diventerà indispensabile per noi lettori. Sarà quello che riuscirà a strapparci sorrisi continui, quello che ci farà emozionare e sperare e quello che ci farà amare incondizionatamente.
Poi abbiamo Viola, uno di quei personaggi che si fa apprezzare e conoscere col tempo, così come succederà per Todd, anche lui avrà bisogno di tempo per affezionarsi realmente a questa sua compagna di viaggio. Viola è intelligente e sveglia in un mondo che non le appartiene. Sarà sola e “indifesa” fino a quando non si unirà al nostro protagonista. I due insieme, secondo me, formano una coppia fortissima, in grado di superare ogni ostacolo, avranno un rapporto sempre più profondo, importante e simbiotico. Arriveranno a capirsi con uno sguardo, a comprendere i loro silenzi e i loro Rumori. Avranno modo di emozionare oltre ogni limite noi lettori che assistiamo al loro viaggio. Questi sono i tre personaggi che ci tenevo a presentarvi, ma ce ne sono altri che costellano la storia di simboli tra le righe, di rivelazioni, di sensazioni forti e non sempre piacevoli, perché gli antagonisti ci sono e sono anche molto particolari. Tutto l'intreccio che si cela dietro il viaggio dei ragazzi e dei loro inseguitori è molto intenso, stimolante e avvincente.

Come ho detto non mi aspettavo uno romanzo di una tale intensità, nonostante la mia età adulta mi sono sentita trasportata e coinvolta fino alle ossa da questa storia, mi sono ritrovata a riflettere moltissimo, a tifare per i protagonisti, a sperare insieme a loro, a difenderli a spada tratta, ma più di tutto mi sono emozionata in modo semplice e autentico senza fronzoli inutili ad accompagnare queste sensazioni.
Lo stile di scrittura di Ness è diretto e semplice, quasi infantile in certi punti, ma vi posso assicurare che il contenuto della storia è tutt'altro che infantile. E' un modo di scrivere che, se trova il giusto riscontro nel lettore, può coinvolgere come pochissimi altri riescono a fare. E' scattante, veloce, profondo e simpatico, ma anche complesso nei significati.
Inutile stare a continuare, questo libro mi è piaciuto moltissimo, mi ha sorpreso e sconvolto, perché è tutto un tramestio di sensazioni ed emozioni forti. E il finale mi ha lasciato di sasso, uno di quei finali che ti fanno disperare e sperare e volere il seguito a tutti i costi. 

Le cover: La cover italiana mi piace moltissimo, la Mondadori ha fatto un lavoro davvero ottimo con la parte "visiva" di questo libro, sia all'interno delle pagine che all'esterno, ed è riuscita a riprendere alcuni particolari dell'edizione originale, come ad esempio il coltello.
La cover originale (che è quella UK) è assolutamente in linea con tutto il contesto e anche il modo in cui è scritto il titolo lo si vedrà comparire all'interno. Mi piace, non c'è che dire, è immediata e semplice, proprio come lo stile di Ness.
La cover americana, punta anch'essa sul font che accompagna molte pagine del libro, ma ha deciso anche di mettere uno sfondo che simboleggia il viaggio dei nostri personaggi, mi piace, ma riesce a convincermi meno di quella originale.
Ed infine la cover tedesca, una grandissima delusione, ammetto che è molto evocativa e ricorda il modo in cui viene chiamato il mondo in cui si trovano, ricorda il viaggio di Todd e Manchee e quegli occhi simboleggiano a tutti gli effetti gli antagonisti del libro, ma nonostante tutti questi elementi, la cover è davvero orribile.
Classifica finale: cover italiana, cover originale, cover americana e cover tedesca.


Sono molto molto soddisfatta e felice di questa lettura, e spero davvero la Mondadori non ci deluderà interrompendo la pubblicazione. Come potete vedere i libri sono stati scritti un po' di anni fa e noi lettori italiani siamo in attesa da troppo tempo di vedere continuata e conclusa la serie. Inoltre Ness ha scritto un tot di altri libri e mi ispirano tuttiiiiiiiiiiiiiiii, li vorrei tutti e spero sempre che qui in Italia si sblocchi qualcosa e che portino tutte le sue opere, in massa, qui da noi *___*
Voi cosa ne pensate ragazzi? Avete letto questo libro oppure vi era sconosciuto ma vi ha colpito?
Spero di essere riuscita a trasmettere quello che volevo con la mia recensione, quando un libro è così bello è sempre piuttosto difficile.
Aspetto fiduciosa i vostri commentini :3

20 commenti:

  1. Ciao bella! Sono proprio contenta che la gravidanza proceda bene e che il pupetto sia già bello sveglio e simparicamente monellino :-)
    Questo libro mi ispira, ma forse non in questo periodo: mi sono di nuovo data (metaforicamente :-D) a Stephen King e prossimamente voglio leggere solo storie che trasudano spensieratezza! Quindi diciamo che lo “tengo lì” per quando verrà il suo momento!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao tesoro, grazie mille. Sicuramente se il pargolo ha preso dal papà sarà una bella gatta da pelare ahahahah sto già iniziando a prepararmi psicologicamente xD
      Oh sì, se hai bisogno di leggerezza e spensieratezza questo libro proprio non va, nonostante sia per ragazzi è davvero molto intenso.
      Direi che è arrivato il tuo momento di leggere la Higgins, per staccare la spina ci sta alla grande *_*

      Elimina
  2. Lo voglio leggere immediatamente, di Ness avevo adorato Sette minuti dopo la mezzanotte.
    Tanta felicità per l'arrivo del bimbo! :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mik ^_^
      Anch'io avevo amato moltissimo Sette minuti dopo la mezzanotte, anche in quel caso, un libro per ragazzi ma davvero intenso e commuovente.

      Elimina
  3. Ad agosto ci sarà una bella sfornata di maschietti allora!! :-) <3
    Anche il mio si nasconde sempre dietro alle manine...sembra che lo faccia apposta! ...è già tremendo! Avere già una bimba con la quale condividere tutto questo dev'essere ancora più bello! Ti abbraccio (...pancia contro pancia!). A presto, baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sììììììììììì Ale, anche un'altra mia amica "virtuale" è incinta di un bel maschietto, però le partorirà all'inizio di giugno :3
      Sono furbetti questi bimbi, si fanno desiderare e fanno i timidoni, ma in realtà sono dei matacchioni xD
      Pancia contro pancia è meraviglioso *___*
      Ti abbraccio anch'io :*

      Elimina
  4. Ah! Finalmente ho capito di cosa parla. Se dici che ha basi forti e stabili ci potrei fare un pensierino, di distopici brutti anche basta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diletta, non è un distopico, non ti avvicinare a questo libro pensando che lo sia, ha semplicemente alcuni elementi che possono ricordare la distopia e a tratti la fantascienza, ma davvero non avvicinarti a Chaos per questo, perché è tutt'altro. E' molto più ampio e difficile da spiegare, ma spero che se avrai l'occasione di leggerlo potrà soddisfarti :)

      Elimina
  5. Ho nominato il blog qui: http://amicidicarta.blogspot.it/2015/04/liebster-award-2015.html
    Spero non dispiaccia :) congratulazioni per il bimbo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lara, sono passata a ringraziarti sul tuo blog e lo faccio anche qui, sia per il premio che per le congratulazioni.
      Grazie :)

      Elimina
  6. Innanzitutto partecipo con te alla gioia immensa per il tuo bimbo ^^ secondo... io non sono una grandissima appassionata di distopici però le ambientazioni mozzafiato e la struttura della storia solida e articolata mi incuriosiscono e per quanto riguarda la cover... a me sinceramente ha ipnotizzato quella americana ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Baby, sei un tesoro *_*
      Ok, forse ho sbagliato ad usare la parola distopico nella recensione, perché sembra sia rimasta impressa bene nelle vostre menti. Chaos non è un distopico, ci tengo a precisarlo, ha semplicemente alcuni elementi che ricordano questo genere, così come ricordano un po' la fantascienza, ma sono solo alcuni elementi. Come libro e come storia è una cosa completamente a parte, non saprei proprio in che genere metterlo.
      Potresti provare a dargli una possibilità se ti ispira, ma cancella dalla mente la parola distopico ;)

      Elimina
    2. Ahahhahaha ok faccio un reset e credo proprio che gli darò una chance l'ho inserito in wishlist ;-)

      Elimina
    3. Ecco bravissima, resetta tutto e dagli una possibilità. E' strano, particolare e intricato, ma merita moooooltissimo *__*

      Elimina
  7. non conoscevo questo libro, la cover è proprio bella e la tua recensione mi ha veramente incuriosita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Chiara, sono felice di averti messo un po' di curiosità. Spero avrai modo di leggerlo presto e di apprezzarlo come merita :)

      Elimina
  8. Ma quanta dolcezza! *__* (per il pargolo in arrivo :)).
    E complimenti per la recensione! *_* E' un libro che voglio leggere da una vita e quando l'ho visto in libreria l'avevo già preso per portarlo via con me (sinceramente pensavo di comprarlo a breve in lingua, ma mio fratello legge solo in italiano e quando ci sono dei libri che so che magari potrebbero piacere anche a lui cerco di prenderli in italiano) ma poi ho aperto la prima pagina e ci ho trovato un errore ("imparla" a parlare) e la cosa mi ha abbattuto tantissimo, quindi l'ho riposato e me ne sono andata. Però la tua recensione mi ha conquistata!!!! *__*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, assolutamente. Sono davvero felice e questa felicità si tramuta spesso in dolcezza e tenerezza :3
      Ahahaha carissima, di errori ne troverai un sacco in questo libro, ma sono errori voluti. Infatti gli stessi (o quasi) li troverai anche nella versione originale o quella UK, non cambia. So che è una cosa che spiazza, ma giuro che ci si fa l'abitudine e in alcuni casi fa anche sorridere.
      A me rimarrà sempre impressa la parola evidentemente che nel libro è scritta: evimentedente xD

      Elimina
    2. Mi sono accorta di essere stata troppo frettolosa, la prossima volta non mi fermerò alla prima riga! :P (E' che ero di umore particolarmente "puntiglioso" quando mi è capitato tra le mani). Ieri mio fratello l'ha comprato (e potrebbe essere colpa mia, ma non ci sono prove!) e visto che lui stava leggendo dell'altro gliel'ho fregato (il fatto che anch'io stia leggendo dell'altro è irrilevante!) e ho iniziato a leggerlo! *_* Mi aspettavo qualcosa di un pochino diverso, ma mi sta piacendo! :)

      Elimina
    3. Guarda che la tua è una reazione normalissima, anch'io dopo aver letto 3-4 errori nell'arco di pochissime righe ero già nel panico, ero lì che pensavo "cosa cavolo ha combinato la Mondadori." :O
      Poi ho chiesto informazioni e mi si è chiarito tutto :3
      Ahahahah il fratello guidato dalla vocetta della sorella che gli sussurra all'orecchio di comprare un certo libro, perché sicuramente a LUI piacerà xD
      Sono curiosa di sapere che ne pensi di questo libro, se riesco passo da te quando pubblichi la recensione :)

      Elimina

Lasciate un segno del vostro passaggio, sono sempre felice di leggere e rispondervi ♥