mercoledì 1 aprile 2015

"Onyx" di Jennifer L. Armentrout

Buon pomeriggio a tutti, sono di nuovo insieme a voi per la prima recensione di aprile... vi prego di non farmi nessun pesce d'aprile perché ultimamente mi sono già presa abbastanza colpi al cuore.

Con questa recensione arrivo mooooolto in ritardo in confronto a tanti di voi, infatti vi parlerò di Onyx di Jennifer L. Armentrout, il secondo volume della serie Lux. Proprio in questo periodo in Italia è uscito il quarto e penultimo libro della serie ed io sto qui a parlarvi del secondo. Ebbene sì, ma per scagionarmi voglio dire che ho già letto anche Opal, ma che come sapete sono indietrissimo con le recensioni xD
Infatti questo libro l'ho letto all'inizio di maggio dello scorso anno.

Trama: Avere un legame con Daemon Black è proprio un bel guaio... Daemon è determinato a dimostrare che ciò che prova per me è qualcosa di più della nostra bizzarra connessione aliena. Lo so, dovrei proprio rinunciare a lui, però negli ultimi giorni è così... passionale! Ma abbiamo problemi più gravi. Molto più gravi. In città si aggira qualcosa di minaccioso: il Dipartimento della Difesa è qui. Se dovesse scoprire i poteri di Daemon e la nostra relazione, non avrei scampo. E nemmeno lui. In più a scuola c'è un ragazzo nuovo che nasconde un segreto. Lui sa cosa mi è successo e può aiutarmi, ma dovrei mentire a Daemon e stare lontano da lui. Come se fosse possibile. Contro ogni buon senso, mi sto innamorando di Daemon. Perdutamente. Poi, all'improvviso, cambia tutto. Ho visto qualcuno che non dovrebbe essere vivo. E devo dirlo a Daemon, anche se so che non smetterà mai di cercare la verità. Che cosa è successo a suo fratello? Chi lo ha tradito? E che cosa vuole il Dipartimento della Difesa da loro e, soprattutto, da me? Nessuno è ciò che sembra. E non tutti sopravviveranno alle bugie.

Serie "Lux"
#0,5 Shadows, 2013 (Shadows, 2012)
#1 Obsidian, 2013 (Obsidian, 2011)
#2 Onyx, 2014 (Onyx, 2012)
#3 Opal, 2014 (Opal, 2012)
#4 Origin, 2015 (Origin, 2013)
#5 Inedito in Italia (Opposition, 2014)

Rating:

Recensione:
Cover originale
Non ero completamente sicura di aver voglia di leggere questo libro, il primo della serie, Obisdian, non mi era piaciuto particolarmente, lo avevo trovato troppo semplice banale e scopiazzato; Shadows, il prequel in cui si parla di altri due personaggi, mi era piaciuto ancora meno. Ma ho deciso di leggere comunque Onyx perché tutti, e intendo proprio tutti, mi hanno detto che questa serie migliora di libro in libro e così ho voluto dare un'altra possibilità alla serie Lux e all'autrice. Ovviamente le mie aspettative erano basse e probabilmente anche per questo Onyx mi è piaciuto.

Finalmente la Armentrout sembra aver trovato la sua strada, creando una storia intrigante e a tratti originale, riuscendo ad essere ancora più accattivante con colpi di scena inaspettati e un intreccio di trama ben fatto. Rimane il fatto che anche Onyx non è certo privo di difetti: ho trovato ancora troppa banalità, alcune scene lette e stra-lette in un sacco di libri ma amalgamate in modo diverso, alcuni personaggi trattati in modo troppo superficiale, altri resi quasi odiosi per gran parte del libro.
E qui veniamo al tasto dolente, se avevo adorato Katy nel primo libro per la sua simpatia e semplicità, in Onyx l'ho trovata insopportabile quasi per tutta la durata della lettura. Sembra si sia rincoglionita (e scusate il termine), troppo pensierosa e certa di sapere cosa vogliono gli altri, troppo presa da se stessa e dalla voglia di dimostrare che è in grado di essere indipendente, in alcune scene è irritante oltre ogni immaginazione. Non ho più trovato la sua simpatia, non mi ha fatto sorridere, anzi mi faceva mettere le mani nei capelli. Per fortuna verso l'ultimo quarto del libro si riprende e torna ad essere un po' più apprezzabile.
Cover tedesca
Daemon, nonostante sia un personaggio banalissimo perché ricco di caratteristiche tipiche di ogni personaggio maschile urban-fantasy YA, riesce ad essere più interessante, ma la cosa che più ho apprezzato di lui è quella di essere riuscito a rimanere fedele a se stesso e alcune volte mettersi in discussione mostrando le sue debolezze. Mettendo da parte la sua fisicità prorompente ed eccitante, credo che l'autrice sia riuscita a creare un personaggio interessante e ben costruito.
Sono dispiaciutissima perché anche in Onyx non ho avuto la possibilità di conoscere meglio uno dei miei personaggi preferiti: Dee. Anche in questo caso la sua figura viene relegata ancora di più in secondo piano, compare in modo sporadico e non riesce a lasciare il segno come mi ero aspettata. Spero sul serio che nei prossimi volumi avrà modo di farsi conoscere ancora meglio e apprezzare ancora di più.
Il nuovo personaggio fatto entrare nella storia, Blake, mi ha infastidito. Non ho pensato mai per un secondo di seguire il pensiero di Katy, ecco un motivo in più per cui l'ho quasi odiata. Blake non è riuscito a convincermi mai, in nessun momento e forse proprio per questo è un personaggio ben riuscito. Riesce a mettere nel lettore il dubbio, creando così un pizzico di suspance che non guasta di certo.

Cover spagnola
Parlando della storia in modo più generale, ho davvero apprezzato la piega che ha preso e le novità che l'autrice è riuscita a creare, riescono a coinvolgere il lettore. Inoltre grazie a questo suo stile sempre molto fresco e accattivante, la storia acquista sicuramente più "credibilità", anche se credo ci sia ancora da lavorare su alcune parti davvero un po' troppo banali e ordinarie, ma in Onyx si affrontano meglio questi difetti proprio perché sono controbilanciati da colpi di scena vivaci e scene che riescono ad emozionare.
Molto meglio di Obsidian, anche se spero di trovare un po' del brio che caratterizza Katy, spero di ritrovare la mia cara Dee e di poterla apprezzare sempre di più e soprattutto spero che con il prossimo volume della serie la storia migliorerà ancora di più, perché ce n'è ancora bisogno.

Le cover: Le cover italiane di questa serie continuano a non piacermi un granché, ma anche quella originale di Onyx non è che mi faccia impazzire. Le trovo troppo banali e ordinarie (un po' come i libri insomma xD), anche se nella cover originale adoro la tonalità viola che troviamo in tutta la cover. Mentre la copertina tedesca è spettacolare, mi piace davvero da morire, sia le tonalità di colore e sia il modo in cui è stata composta tutta l'immagine utilizzata. Ed infine la cover spagnola di cui mi piace molto lo sfondo e il font usato per titolo e autrice, ma non mi piace l'immagine di lui e lei.
Classifica finale: cover tedesca, cover spagnola, cover italiana, cover originale. (Anche se è difficile scegliere tra le ultime due xD)


Vedete, con i miei tempi, come una piccola tartarughina arrivo anch'io :) e pensate che ho recensioni ancora più vecchie che aspettano con pazienza il loro momento. Spero non ci sarà una rivolta tra le mie cartelle del pc, altrimenti potrei morire °___°
A parte le sciocchezze, mi piacerebbe sapere cosa ne pensate del libro e se volete più in generale della serie. So che a tantissimi piace da impazzire la serie Lux, ma so anche di non essere l'unica che non riesce ad apprezzarla a pieno. Fatevi sentire dai, così ci confrontiamo un po' :)

12 commenti:

  1. Ciao Ale, per quanto riguarda questa serie io sono indietrissimo, avevo letto e apprezzato Obsidian l'anno scorso, come dici tu anche a me era piaciuta molto la simpatia di Kate, l'avevo trovata molto più frizzante e ironica di quanto sono di solito le protagoniste degli YA. Poi mi sono fermata senza un motivo particolare, forse per il fatto che sono 5 libri e come sai le serie troppo lunghe mi turbano :-) ma non escludo di continuare in futuro, magari quando ci saranno tutte in Italia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao tesoro mio, ma per come la vedo ora, credo tu non ti perda niente. Mi è arrivato proprio oggi Origin e vorrei riuscire a leggerlo a breve così da capire se vale la pena continuare e concludere oppure no.
      Se ti piacciono le protagoniste frizzanti e ironiche ti consiglio con tutto il cuore e anche di più Hunted di Angela C. Ryan, un'autrice italiana che si autopubblica, ma che è grandiosa. Se vuoi ti lascio la mia recensione così se ne hai voglia ci dai un occhio, secondo me il suo libro e la sua protagonista ti piaceranno da morire *_*

      Elimina
  2. Ciao Alessia! A me Obsidian non era piaciuto tantissimo, Onyx però mi aveva fatto cambiare completamente idea *___* ho letto Opal (un po' sottotono secondo me) e come prossima lettura punterò proprio a Origin.. il fatto che ci sia anche il punto di vista di Daemon mi incuriosisce ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara, che piacere vederti tra i commenti ^_^
      Ecco, a me è andata più o meno così. Il primo era stato carino ma nella media, il secondo sicuramente migliore ma ancora con qualche problema, con il terzo sono tornata di nuovo indietro e leggerò il quarto solo perché il finale mi ha lasciato così °___°
      Spero sia meglio e che mi farà venire voglia di concludere la serie, perché per ora questa voglia non ce l'ho :/

      Elimina
  3. Che sincronismo Alessia, mi è arrivato proprio oggi (ordine su Amazon qualche giorno fa). Il primo libro non era molto piaciuto, ma non l'ho trovato neanche così cattivo. Era originale nella sua banalità. Mi sono però accorto che i fan accaniti di questa serie continuavano a ripetere che non ci si pente se si continuano a leggere i libri successivi e così m sono lasciato convincere. Ora spero bene e incrocio le dita. Comunque i tuoi 4 gufetti sono rassicuranti. XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah Francesco, quando capitano ste cose con voi mi viene da ridere dalla gioia *_*
      Obsidian era carino, su questo non c'è dubbio e faceva venire voglia di continuare per conoscere meglio i personaggi e la storia. In molti dicono che questa serie migliora di libro in libro, per me purtroppo non sta avvenendo questa cosa, ma spero ancora in Origin che ho ricevuto proprio oggi...

      Elimina
  4. anche a me questo libro era piaciuto, apprezzo proprio lo stile dell'autrice, la sua ironia, anche negli altri suoi libri. Spero che la continuazione non deluda, son ferma qui

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, lo stile della Armentrout piace anche a me, è fresco e frizzante e riesce a coinvolgere... Spero che a te andrà meglio che a me, poi capirete cosa intendo quando pubblicherò la recensione di Opal, ma per ora io sono poco convinta :/

      Elimina
  5. A questo libro ho dato 3 stelline perchè dei tre letti (il prequel l'ho saltato proprio XD) è quello che mi è piaciuto di meno. Certo il finale è con il botto e non vedo l'ora di leggere "Origin". Aspetterò ancora un po' proprio per non far passare troppo tempo e avvicinarmi a Giugno, quando uscirà l'ultimo.
    Il punto di vista di Daemon mi incuriosisce molto.. speriamo bene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao zia, pensa che a me invece questo è quello che è piaciuto di più finora, ahahahahah.
      E' proprio il finale di Opal che mi ha convinto a continuare... vorrei riuscire a leggere il quarto entro questo mese, così da capire se continuare "a farmi del male" con questa serie oppure no. Dipenderà tutto da Origin e credo che questa volta non basterà il finale col botto per farmi venire voglia di concludere la serie...

      Elimina
  6. Mi piange il cuore vedere quei quattro gufetti perché anche io ho dato quattro stelline e i seguiti sono pessimi (secondo il mio modestissimo parere). -- END --

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco tesoro, io e te siamo andate proprio di pari passo. Io non li considero proprio pessimi, ma sicuramente a pensarci a mente fredda, in confronto ad altri libri, sono stati uno spreco di tempo :(

      Elimina

Lasciate un segno del vostro passaggio, sono sempre felice di leggere e rispondervi ♥