sabato 4 aprile 2015

"Otherworld" di Samantha M. Swatt

Buongiorno a tutti e buon sabato. Io oggi sono un po' di fretta e di corsa perchè domani viene mia mamma e festeggiamo la Pasqua insieme, ed ovviamente vorrei fosse tutto in ordine a casa e così mi sto massacrando facendo delle specie di pulizie di primavera xD
Prima di iniziare a parlare di libri, volevo fare a tutti gli AUGURI DI BUONA PASQUA, domani non pubblicherò niente sul blog, anche se tornerò lunedì con una bella (spero) sorpresina per voi :)
Ma adesso mi prendo una pausa e parlo un po' insieme a voi di libri. So che ho pubblicato una recensione solo qualche giorno fa, ma sapete che sono sempre pienissima di recensioni, quelle arretrate stanno rimamendo tali perché anche oggi vi parlo di un libro letto ultimamente: Otherworld di Samantha M. Swatt.


Trama: "Cosa fai quando il tuo mondo va in pezzi, mentre la vita trova sempre nuovi modi per sgretolare ogni tua certezza?" In fuga dal Caledon College Institute, Holly Williams e gli altri ragazzi trovano rifugio nei boschi che dominano la Pennsylvania. Smarriti, impauriti, ma decisi a porre fine alle folli idee dell'organizzazione Chimera, adopereranno tutti i mezzi a loro disposizione per contrastare la pazzia di Gordon. Tante domande, tuttavia, continuano ad affollare la mente di Holly. Come mai la maggior parte di loro è stata abbandonata alla nascita? Chi erano i loro genitori? Erano a conoscenza delle loro doti soprannaturali? E perché, dopo il suo rapimento, non riesce a governare i suoi poteri? Aiutata da amici fidati, la ragazza capirà che c'è qualcosa che non va, e non solo in se stessa. L'unico modo per fronteggiare l'organizzazione e scoprire cosa si radica nel loro passato è tornare alla base sotterranea da cui i ragazzi, aiutati da Scarlett, l'hanno aiutata a scappare. Ma questo non sarà facile, poiché sulle loro tracce vi sono già scomodi segugi. Le cose si complicano quando il sospetto che tra di loro ci sia un traditore diventa una realtà. Chi è che complotta nell'ombra? E soprattutto perché? Holly lo scoprirà a caro prezzo, venendo a conoscenza di segreti che la distruggeranno definitivamente. La fiducia è una lama a doppio taglio, pronta a ferirti in qualsiasi momento...

Serie "The Different Worlds":
#1 Underworld (2014)
#1.5 Undercover (2014 - solo ebook)
#2 Otherworld (2014)
#2.5 Otherside (Prossima pubblicazione - solo ebook)
#3 Lastworld (Prossima pubblicazione)

Rating:

Recensione:
La lettura del volume precedente a questo era stata interessante, ma avevo ancora delle riserve, perché purtroppo la storia non era riuscita a colpirmi quanto avrei voluto, avevo trovato dei difetti su cui non ero riuscita a passare, ma la curiosità di leggere il secondo era altissima, perché avevo riconosciuto grandi potenzialità nell'autrice e nella storia che ci sta raccontando.

Otherworld è sicuramente migliore del primo volume, la storia scorre via veloce, ma la cosa migliore è l'intensità di tutta la narrazione. E' un libro ricco di azione, con pochi momenti per tirare sospiri di sollievo. Quei pochi momenti “tranquilli” sono struggenti e molto intensi a livello emotivo così che il lettore si sente sempre attirato e coinvolto, sia con il cervello che con il cuore.

La storia è intrecciata in modo sempre più stimolante, anche se i personaggi sono sempre troppi a mio parere; non riusciamo a conoscere bene tutti quanti, alcuni rimangono comparse che lasciano l'amaro in bocca, altri invece sembrano rubare la scena lasciando così poco spazio ai personaggi secondari di evolversi e di farsi conoscere. Holly, Beth e Brian continuano ad essere il fulcro di tutto, almeno secondo me. Sono molto approfonditi e appassionanti, Holly è la protagonista indiscussa e accompagna il lettore dall'inizio alla fine, con i suoi dubbi, le sue certezze, i suoi sbagli, le sue scelte azzeccate e la sua forza. Beth purtroppo in questo secondo volume mi ha un po' deluso, non so, mi aspettavo qualcosa di diverso da lei, era come se percepissi una parte troppo fredda e poco credibile in lei. Mentre Brian mi ha rubato il cuore, ebbene sì, sono tornata ragazzina e mi sono follemente innamorata di questo personaggio. Mi piace il modo in cui si mostra e la sua presenza diventa sempre più prorompente, tant'è che mentre leggevo, quando non compariva per troppe pagine di seguito iniziavo a sentire la sua mancanza. Per come la vedo io è il personaggio meglio riuscito alla Swatt, ma forse è solo la mia cotta adolescenziale a parlare, fatto sta che è intenso e ben caratterizzato. Mi piace il modo in cui la sua facciata da spaccone sembra vacillare sempre più, mi piace il modo in cui tutti gli altri personaggi continuano a dargli contro e fidarsi poco di lui nonostante i fatti schiaccianti, e mi piace come lui riesce sempre ad uscirne con un sogghigno falso. E' un personaggio particolare e molto ampio che secondo me potrà dare ancora tantissimo alla storia.
Altri personaggi che un po' riescono a spiccare dal gruppo sono Scarlet, grazie a lei viviamo momenti di vero panico ed è quella che smuove in continuazione il gruppo che altrimenti si addormenterebbe un po' troppo senza gli attacchi di Chimera; David si fa conoscere ancora ed ho amato capire meglio il vampiro che c'è in lui, anche se è un personaggio che ancora non riesce a convincermi; ed infine Michael di cui ho sospettato fin dall'inizio, infatti in questo l'autrice non è stata molto brava a nascondere la sua “vera natura”, anche se, secondo me nel terzo volume della serie scopriremo qualcosa, non so, anche in questo caso Michael non mi convince, ma in senso positivo, perché non ha avuto modo di spiegarsi e farsi capire e per me qualcosa è rimasto oscurato. Purtroppo tutti gli altri mi sono sembrati un po' troppo ai confini della storia, non sono riusciti a darmi niente, nelle loro apparizioni erano troppo banali e non riuscivano a lasciare il segno, tant'è vero che ogni tanto mi confondevo i loro poteri sbagliandomi tra sciamano, nephilim e stregone.

A parte questo, non posso dire molto delle ambientazioni, quasi tutta la storia si svolge all'interno di un bosco che sembra non avere mai fine, ma nonostante questo l'autrice riesce a catturare il lettore grazie ad alcune scene movimentate e a piccoli colpi di scena.
Sicuramente c'è stato un miglioramento, anche se di difetti continuano ad essercene, ma per fortuna sono meno fastidiosi, grazie alla storia ben equilibrata si riesce a passarci sopra. Purtroppo ho notato un po' troppi refusi durante la lettura, ma anche in questo caso sono riuscita a non farmi infastidire troppo proprio grazie alla narrazione scorrevole e che riesce a catturare.

Credo che la Swatt debba assolutamente continuare così, magari vorrei riuscire a conoscere meglio altri personaggi perché alcuni, come ad esempio Samuel mi intrigano moltissimo, mentre farei benissimo a meno di altri che sinceramente non mi dicono niente purtroppo, come ad esempio Trevor. Detto questo, continuerò con grandi aspettative questa serie, perché Brian mi manca già da morire, perché credo ci potranno essere risvolti ancora più intensi e appassionanti e perché credo ancora di più nelle capacità dell'autrice.


E sono di nuovo qui super curiosa di sapere cosa ne pensate. Avete iniziato a leggere questa serie? O ancora siete titubanti? Secondo me tutti dovreste potergli dare almeno una possibilità, perché come ho detto nella recensione, il potenziale c'è e le capacità anche.
Mi rimetto a voi e ai vostri commenti, sperando di poter chiacchiere come sempre insieme a voi lettori.

PS: La seconda immagine che ho messo ha come protagonisti due persone che non assomigliano ad alcuni personaggi del libro, ma in generale la situazione mi ha fatto tornare in mente alcune scene che ho adorato e non ho potuto non metterla *_*

6 commenti:

  1. Non so perchè ma a me non ispira proprio. E' una sensazione a pelle!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rosy, beh può capitare... anche a me succede con alcuni libri e di solito mi fido del mio istinto. Io ovviamente consiglio i libri della Swatt, ma se non ti ispira non posso certo costringerti :)

      Elimina
  2. Ciao Ale, innanzitutto Buona Pasqua pure a te e non sclerare troppo con le pulizie di primavera :-) questa seria mi ispira abbastanza, ma non ho ancora trovato l'occasione giusta per cominciarla... però credo che prima o poi verrà il suo momento perché mi intriga abbastanza, e allora ti farò sapere cosa ne penso :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao tesoro, per fortuna che ti ho fatto gli auguri tramite messaggio se no sarei arrivata leggermente in ritardo xD
      Guarda, mi fa davvero piacere che ormai riesco a farti incuriosire verso le serie/saghe... all'inizio, quando mi hai iniziato a seguire, ogni volta che parlavo di serie sembrava di vederti girare dall'altra parte con smorfie di disgusto ahahaha mentre adesso lasci sempre uno spiraglio aperto. Adoro questa cosa ♥

      Elimina
  3. ho iniziato il primo ma sto faticando a farmi prendere dalla storia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Chiara, ormai lo avrai finito visto che sono in clamoroso ritardo con le risposte. Mi farebbe piacere scoprire il tuo pensiero a lettura ultimata, perché mi dispiace molto sapere che la storia non ti ha catturato :(

      Elimina

Lasciate un segno del vostro passaggio, sono sempre felice di leggere e rispondervi ♥