mercoledì 13 maggio 2015

Shopping Books #10

Buonsalve miei carissimi lettori... Il caldo è arrivato, porca miseria se è arrivato. I giorni scorsi appena mettevo piede fuori casa mi scioglievo, infatti cercavo di uscire il meno possibile e se dovevo stare fuori più al mattino o sera per godermi un po' di frescura. Poi con questa panza che cresce le cose diventano difficoltose xD

Oggi, decima puntata di Shopping Books (nella nuova edizione, altrimenti sarei alla numero non so quale di puntata xD), e pensate l'ultima puntata l'ho pubblicata esattamente 10 giorni fa... sarà un segno del destino??? Non credo proprio xD
Rubrica a cadenza casuale inventata da me.
In ogni puntata vi presento tutti i nuovi libri arrivati suoi miei scaffali,
che siano essi acquisti, regali, scambi o omaggi.

Mi sono davvero data una calmata e non sto comprando niente, richiedo pochissimo alle CE (questi libri che vedete sono richieste precedenti), sto facendo ancora meno scambi e quanto sono brava sì sì sì u.u
L'unico strappo che mi sono concessa e che vedete nella foto (se ci cliccate sopra la vedrete più grande), è quello splendido segnalibro. L'ho comprato su facebook, dalla pagina Il paiolo magico, questa ragazza crea segnalibri (e non solo) col cuoio che sono meravigliosi, ve la consiglio caldamente *____*

Scambiato tramite Bookmooch
Trama:
Il protagonista, mito invecchiato del rock death-metal, è un collezionista del macabro: un ricettario per cannibali, un cappio da boia di seconda mano, un film snuff. Ma niente può competere con quell'oggetto in vendita su Internet: "Vendesi il fantasma del mio patrigno al miglior offerente..." dice l'annuncio. E l'uomo ha già la carta di credito in mano. Per mille dollari diventa l'unico proprietario di un abito che appartiene a un uomo morto. Il protagonista non ha paura. È da una vita che gestisce una serie di fantasmi: quello di un padre molestatore, delle amanti abbandonate senza cuore, degli amici traditi. Ma quello che gli porta il corriere in una scatola a forma di cuore non è un fantasma come tutti gli altri. L'ex proprietario dell'abito è "morto e vegeto" ed è ovunque: dietro la porta della camera da letto, seduto nella Mustang, in piedi davanti alla finestra, dentro lo schermo gigante del suo televisore, nel corridoio con un rasoio affilato appeso a una catena nella sua mano scheletrica. E sempre in attesa.
Omaggio della Garzanti
Trama:
Il cielo è immenso sopra di lei ed è così blu da fare male. Janie stringe gli occhi per non rimanere accecata. Non è più abituata a tutta quella luce. Janie ha ventotto anni, ma gli ultimi dieci li ha trascorsi in prigione, in cella di isolamento. Proprio lei, ragazza bella e ricca di Beverly Hills, viziata reginetta del liceo. Accusata di aver ucciso sua madre Marion, una donna esigente con cui non aveva un bel rapporto. Perché Janie era un'adolescente ribelle e contestatrice e sua madre non faceva nulla per nascondere la delusione di non avere la figlia perfetta. Tutte le prove erano contro di lei. Dopo l'ennesima notte di baldoria, era stata trovata priva di sensi accanto al cadavere della madre. Le mani sporche di sangue e le sue impronte dappertutto. Incapace di raccontare cosa fosse successo. Ma Janie ha sempre creduto di essere innocente. Ricorda poco della notte dell'omicidio, lo shock le ha confuso la mente, ma sa di aver sentito sua madre avere un alterco con uno sconosciuto e rammenta un nome, Adeline. E adesso che il suo avvocato è riuscito a farla uscire di prigione, Janie non ha dubbi. Deve dimostrare, soprattutto a sé stessa, di non essere colpevole. Deve diventare la figlia che Marion ha sempre sognato. Adeline è una città dell'Illinois. E lì che Janie deve andare se vuole capire la verità. Una città piccola e sperduta in mezzo alla campagna. Una comunità chiusa che guarda con sospetto e ostilità la nuova arrivata. E che nasconde tutte le risposte che Janie cerca...

Omaggio della Eden Editori
Trama:
Miriam e Lorenzo sono distanti, non si conoscono, non si sono mai visti, eppure sono anime gemelle e il destino ha deciso di farli incontrare travolgendo le loro vite. Lui è un giornalista in carriera, lei è la classica brava ragazza che non vuole mai dare problemi. Lui viaggia per il mondo, lei invece i viaggi può solo sognarli nella sua fantasia. Le loro vite non potrebbero essere più diverse eppure sembrano nati per stare insieme, come due tessere di uno stesso puzzle che combaciano perfettamente. Miriam viene travolta dalla passione, senza che possa far niente per opporsi ed improvvisamente la sua vita così lineare e prevedibile, da sempre costruita su rigidi binari e su rischi ben calcolati, viene sconvolta e tutte le sue certezze vacillano. Nasce così una bellissima storia d'amore e, quando Miriam pensa di aver raggiunto ormai la felicità, di aver finalmente ricevuto dalla vita quell'amore e quella sicurezza che cercava da sempre, un nuovo imprevisto porta Lorenzo lontano da lei, separando nuovamente le loro strade. Toccherà a loro difendere ciò che di più prezioso hanno e riconquistare quell'amore che sembra essere scritto da sempre nel loro destino. Una storia d'amore che fa sognare e fa volare i protagonisti e il lettore lontano, come lanterne volanti nel cielo.

Omaggio della Marsilio
Trama:
Questa è la storia della Pensione Palomar, un vecchio stabile a due piani nel quartiere periferico di una grande città. Osservandola dalla strada, incastrata tra due palazzi, sembra appartenere a un tempo che non è più. È la storia di Italo, il proprietario, che a quasi ottant'anni ha deciso di chiudere per sempre. Osserva passare gli ultimi giorni seduto dietro al bancone, mentre rilegge vecchie lettere d'amore scritte da una ragazza negli anni Cinquanta. È anche la storia dei suoi ultimi ospiti: Guido, un professore d'inglese che deve insegnare a parlare a una bambina muta; Lucio Ormea, un uomo alla ricerca del padre che non vede da quando era piccolo; il generale in pensione Adolfo Trento, convinto che la soluzione di ogni pace stia nella guerra; Ingrid, un'arpista con il polso spezzato che lavora come cassiera al supermercato e di notte si accompagna a uomini conosciuti per caso; e infine la domestica Emma, che ha fatto della Pensione Palomar la sua casa da ormai troppo tempo. Sono tutte persone ferme ai margini di un mondo che corre troppo veloce, in attesa che arrivi qualcosa, forse un treno che li porti via, verso una direzione qualsiasi, prima che sia troppo tardi.

 
Cosa ne pensate di questi nuovi arrivi?  Saranno tutte prossime letture, ma devo incastrarle tra i libri da leggere per le challenge... Sicuramente il primo che leggerò (perché è anche il primo che mi è arrivato) sarà Finché sarò tua figlia, a seguire gli altri due omaggi dalle case editrici e poi il libro di Hill. Ho tantissime curiosità verso ognuno di questi romanzi, ma ammetto che quello che più mi intriga è Le fragili attese, adoro i romanzi corali e credo proprio di sentirne il bisogno in questo periodo. Ma ho voglia sicuramente anche di thriller, insomma, vedremo un po' xD
E voi, avete qualche aggiornamento per quanto riguarda i nuovi arrivi sui vostri scaffali? Ditemi tutto che sono curiosissima :3

10 commenti:

  1. Ciao bella! ho sentito parlare molto bene di Le fragili attese ma ancora non mi sono decisa... invece La scatola a forma di cuore mi inquieta un sacco, oltre al fatto che non sono sicura di aver capito la trama :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao tesoro, chissà, magari ti convincerò o meno con la mia recensione, ahahaha non lo so... come sempre i miei ritardi sono sempre più enormi e sicuramente fai in tempo a leggerlo tre volte prima che io lo recensisco sul blog ahahahah

      Elimina
  2. Belli tesoro!! io attendo il tuo parere per quello di Garzanti, adoro i gialli *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tesoro, l'idea è proprio quella di leggerlo entro la fine del mese, così da riuscire a pubblicare la recensione agli inizi di giugno, spero di riuscire a rispettare questo mio proposito. :)

      Elimina
  3. Bellissimi libri, il segnalibro è super :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, quel segnalibro è stato un acquisto davvero super azzeccato *___*

      Elimina
  4. Ti invidio.
    Per il segnalibro ç_ç
    Lo voglio ç_ç

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah Jessica, puoi averlo... non so se hai fatto un giro sulla pagina che lo ha creato, ma troverai tante cose carinissime e i prezzi sono davvero ragionevoli per delle cose così splendide fatte a mano *w*

      Elimina
  5. Il segnalibro è splendido!!! *__*
    Dei tuoi nuovi acquisti ho letto solo quello di Hill, che non mi aveva conquistato. Ma io sono un caso a parte: King non mi piace e Hill è proprio suo figlio, anche come scrittore, quindi non mi piace nemmeno lui :P Spero che per te sia diverso e si riveli una bella lettura :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sìììììììììììì, me ne sono innamorata, me lo sventolo davanti ogni volta che passo di fronte alla mia libreria *_*
      Davvero non ti piace King? Sai che mi fa strano, perché toccando molti generi come autore, è difficile sentire che a qualcuno proprio non piace per niente, finora ho incontrato chi apprezza di più i suoi thriller, oppure i suoi libri un po' più drammatici. Come mai non ti piace proprio per niente?
      Io sul libro di Hill ripongo grandissime aspettative, speriamo bene :)

      Elimina

Lasciate un segno del vostro passaggio, sono sempre felice di leggere e rispondervi ♥