domenica 3 maggio 2015

Shopping Books #9

Buona domenica a tutti voi, come passerete questa giornata? Con il weekend lungo che stiamo vivendo sono convinta che molti di voi saranno andati da qualche parte a rilassarsi e divertirsi, io sono rimasta a casa, ma oggi ci vengono a trovarci gli zii (tra cui Monica che tutti conoscete per il suo blog Books Land *_*) e insieme faremo un festeggiamento anticipato per il compleanno di Vera :)
Ecco quella che dovrebbe essere l'ultima puntata di Shopping Books per qualche settimana, almeno lo spero, perché vorrei riuscire a recuperare qualche lettura arretrata senza aggiungerne ulteriori, ce la farò? Lo spero con tutto il cuore.
Rubrica a cadenza casuale inventata da me.
In ogni puntata vi presento tutti i nuovi libri arrivati suoi miei scaffali,
che siano essi acquisti, regali, scambi o omaggi.


Vi avevo detto, nella puntata precedente, che avevo fatto un salto alla libreria Giunti del mio paese. Ho approfittato della Giornata Internazionale del Libro il 23 aprile, per usufruire di alcuni sconti. Così mi sono fiondata in libreria ed ho comprato i due volumi TEA che vedete e loro mi hanno regalato Wonder, libro di cui ho sempre sentito parlare molto bene, ma che ancora non mi ero decisa a comprare. The Program è un infiltrato dell'ultimo minuto, mi è arrivato dalla casa editrice (che ringrazio), volevo fare la puntata dedicata solo agli acquisti del 23 aprile, ma mi sembrava assurdo lasciare fuori il nuovo arrivato, dato che era solo uno.

Omaggio della DeAgostini
Trama:
Sloane sa perfettamente che nessuno deve vederla piangere. La minima debolezza, o il più piccolo scatto di nervi, potrebbero costarle la vita. In un attimo si ritroverebbe internata nel Programma, la cura ideata dal governo per prevenire l'epidemia di suicidi che sta dilagando fra gli adolescenti di tutto il mondo. E una volta dentro, Sloane dovrebbe dire addio ai propri ricordi... Perché è questo che fa il Programma: ti guarisce dalla depressione, resettandoti la memoria. Annullandoti. Così, Sloane ha imparato a seppellire dentro di sé tutte le emozioni. Non vuole farsi notare, non ora che suo fratello è morto e lei è considerata un soggetto a rischio. L'unica persona che la conosce davvero è James, il ragazzo che ama più di se stessa. È stato lui ad aiutarla nei momenti difficili, lui a farle credere che ci fosse ancora speranza. Ma, quando anche James si ammala, Sloane capisce di non poter più sfuggire al Programma. E si prepara a lottare. Per difendere i propri ricordi, a qualunque costo.
Acquistato alla Giunti
Trama:
Scozia, 1945. Claire Randall, infermiera militare, attraversa un magico cerchio druidico e, misteriosamente, si trova catapultata nelle Highlands del 1743, straniera in una terra dilaniata dalla guerra e dalle faide dei clan rivali. È il 1968 e dopo vent'anni di silenzio durante i quali Claire non ha svelato a nessuno il suo segreto, torna con la figlia Brianna, una splendida ragazza dai capelli color del rame, alla Collina delle Fate, il luogo incantato dove è cominciata la sua avventura. Qui cerca il coraggio di raccontarle il suo viaggio nel tempo e il suo amore per un guerriero scozzese che in un'altra vita e in un'altra epoca l'aveva conquistata. E sarà nel tentativo di ritrovare il suo amato che Claire si ritufferà nelle vertigini di un passato che dalle terre desolate e solitarie della Scozia l'aveva portata sino alla sfarzosa corte di Versailles. Ma il cammino che dovrà percorrere sarà lungo e non privo di ostacoli e di sorprese...
Acquistato alla Giunti
Trama:
Jacob Hunt è un adolescente autistico. Non sa interpretare i comportamenti e i gesti degli altri e gli altri non capiscono i suoi. Come molti ragazzi affetti dalla sindrome di Asperger, Jacob ha degli interessi spiccati, anzi ossessivi: la sua passione sono i casi giudiziari e più di una volta si è presentato sulla scena di un crimine per offrire il suo aiuto, spesso risolutivo, alla polizia. Il fratello minore Theo, invece, è un tipo del tutto diverso, cioè... normale. Fin da piccolo però ha dovuto confrontarsi con le stranezze di Jacob e anche lui ha finito per sviluppare una personale ossessione: spiare le case degli altri, quelle delle famiglie diverse dalla sua, cioè delle famiglie normali, che a lui sembrano più felici. La sua gli sembra una famiglia con una vita troppo complicata, che diventa addirittura impossibile quando accade un fatto terribile: l'insegnante di sostegno di Jacob viene ritrovata morta e con segni di violenza sul corpo. Molti indizi sembrano condurre a Jacob, che finisce in tribunale, dove, inevitabilmente, tutte le manifestazioni della sua sindrome, l'incapacità di guardare negli occhi, i tic, i gesti compulsivi, vengono interpretate come prove di colpevolezza.

Regalo della libreria Giunti
Trama:
È la storia di Auggie, nato con una tremenda deformazione facciale, che, dopo anni passati protetto dalla sua famiglia per la prima volta affronta il mondo della scuola. Come sarà accettato dai compagni? Dagli insegnanti? Chi si siederà di fianco a lui nella mensa? Chi lo guarderà dritto negli occhi? E chi lo scruterà di nascosto facendo battute? Chi farà di tutto per non essere seduto vicino a lui? Chi sarà suo amico? Un protagonista sfortunato ma tenace, una famiglia meravigliosa, degli amici veri aiuteranno Augustus durante l'anno scolastico che finirà in modo trionfante per lui. Il racconto di un bambino che trova il suo ruolo nel mondo. Il libro è diviso in otto parti, ciascuna raccontata da un personaggio e introdotta da una canzone (o da una citazione) che gli fa da sfondo e da colonna sonora, creando una polifonia di suoni, sentimenti ed emozioni.





Ho deciso di comprare anche il secondo della serie della Gabaldon anche se devo ancora leggere il primo (che ho intenzione di iniziare tra qualche giorno), perché ho paura che con il telefilm cambieranno edizioni e così piano piano sto cercando di mettermi avanti; non voglio trovarmi a dover ricomprare come mi è successo per Harry Potter.
Di Jodi Picoult avrei voluto comprare un altro suo libro, per seguire la mia folle idea di leggere i suoi libri in ordine di pubblicazione, ma visto che avevano solo Le case degli altri e visto che me ne hanno parlato molto bene, ho deciso di lasciar perdere il mio proposito e comprarlo lo stesso.
Wonder, come ho detto anche sopra, è stato il piacevolissimo regalo della libreria, ho letto tante recensioni positive su questo romanzo e sapere che è uscito un seguito mi ha incuriosito ancora di più; non sarà sicuramente una delle mie prossime letture, ma sono davvero felice di averlo avuto. 
Ora, come sempre, mi piacerebbe sapere cosa ne pensate dei miei nuovi tesorine ed ovviamente sono curiosa di sapere se anche voi il 23 aprile siete andati a fare dei giri in libreria, oppure se in questo periodo sono comunque arrivati nuovi libri sui vostri scaffali, fatemi sapere ;)

21 commenti:

  1. Allora, mi ispirano tutti! è profondamente ingiusto :-) purtroppo il 23 aprile ero a casa milata e non ho potuto darmi alla pazza gioia con la "scusa" della giornata del Libro... ma mi rifarò presto, sono sicura :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Muahahahha *mia solita risata malefica*... non hai ancora mandato in spedizione il tuo portafoglio per venirmi a trovare e picchiarmi? xD
      Sicuramente troverai altre scuse per darti alla pazza gioia, su questo non ho dubbi... ed io, da brava consigliera, non vedo l'ora *_*

      Elimina
  2. The Program mi incuriosisce tanto, ma penso aspetterò di leggere qualche recensione prima di decidere se leggerlo o meno xD Della serie della Gabaldon ho preso anch'io il primo volume tempo fa, ma vorrei avere tutti i libri prima di iniziarla *__*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non credo proprio riuscirò a procurarmi tutti i volumi della Gabaldon, in effetti quando penso a quanti sono mi viene un colpo al cuore, ma se la serie meriterà, allora sicuramente piano piano me li procurerò tutti. Intanto questo mese leggerò La straniera, così almeno inizio e vediamo un po' :)

      Elimina
  3. Wonder vorrei leggerlo anch'io, ne ho sentito parlare benissimo! La saga della Gabaldon l'ho letta tutta ed è fantastica, una delle mie preferite!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tinetta, io su Wonder ho sentito pareri discordanti, ma non mi faccio influenzare più di tanto, quando un libro mi ispira me ne sbatto allegramente dei pareri altrui, dunque vedremo come andrà xD
      Invidio il tuo aver già letto tutti i libri della Gabaldon usciti finora, io ci metterò una vita a recuperarli tutti, ma l'intenzione e la voglia ci sono tutte *___*

      Elimina
  4. Wonder è da un po' nella mia libreria, ma chissà quando troverà spazio per leggerlo. E dire che mi ispira! Penso che The Program - a sorpresa - sia arrivato anche a me: lo saprò con certezza in settimana. Ho detto a mia madre, al cellulare, di non spoilerarmi il contenuto del pacchetto ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco Mik, io ero convinta avessi già letto Wonder ma evidentemente mi sbagliavo ahahahah
      Che bello quando arrivano pacchetti e quando si torna a casa ci si mette lì ad aprire tutto, spero che se lo leggerai ti piacerà. :)

      Elimina
  5. Du Wonder sto leggendo molti pareri positivi ma non sono ancora molto convinta di inserirlo in WL.. The Program mi ispira ma prima vorrei leggere qualche recensione: Ho il terrore delle "bufale letterarie" :D a presto Maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maria, io di Wonder ho letto recensioni contrastanti tanto tempo fa, ora invece sono all'oscuro di tutto, non cerco più pareri a riguardo e vedrò dopo averlo letto :)
      Capisco bene il tuo terrore, alcuni libri sembrano davvero portare a quello, ma spero non sia il caso di The Program :)

      Elimina
  6. Tutti i tuoi acquisti sono interessantissimi. Su The Program ho sentito pareri molto positivi. Wonder è già in mio possesso in attesa che io mi decida a leggerlo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh mi fa piacere che i nostri gusti siano così simili, almeno per questo post :)
      Spero avrai modo di leggere presto Wonder e spero potrà soddisfarti :)

      Elimina
  7. Buona domenica Ale!!! Io ho amato "Wonder" sono proprio curiosa di sapere cosa ne pensi ^^ e la serie della Gabaldon ispira tanto anche a me è solo che al momento sono rimasta un po' indietro con le letture, mi sono anche arrivati altri libri e vorrei smaltire un po' quelli che ho prima di aggiungerne altri in wishlist ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehm, anch'io ti auguro buona domenica Babi, anche se con una settimana di ritardo ahahahaha, sono scandalosa lo so :(
      Ah non parliamo di letture arretrate che è meglio, io ormai sono sommersa e non riesco più a far diminuire la pila di libri da leggere, un vero dramma °__°

      Elimina
  8. Ho comprato anche io da poco il secondo della Gabaldon, la straniera l'ho letto da poco e mi è piaciuto tantissimo. Di Jodi Picoult sto cercando tutto, dopo La custode di mia sorella vorrei veramente leggere altro e forse questo è il più significativo per me. Aspetto il tuo parere. The program mi ispirava molto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Chiara, ma dai, facciamo shopping simile senza saperlo *__*
      Sono felicissima che grazie alla lettura fatta con la Lega tu ti sia appassionata alla Picoult, io già da prima avevo intenzione di comprare tutti i suoi libri e piano piano ce la farò.

      Elimina
    2. si grazie, è stata una rivelazione!

      Elimina
  9. Anche io sono di quelli che si sta mettendo in pari, o ci prova, con la serie della Gabaldon! Finito il primo libro da poco, e posso dirti che per il momento con la serie stanno facendo un gran bel lavoro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ale, il "ci prova" è praticamente d'obbligo visto la lunghezza mostruosa di questa serie, anche se ammetto che è la prima volta che questa "lunghezza" non mi crea problemi, di solito mi faccio mille paranoie e rimango poco convinta, mentre per la Gabaldon sono curiosissima per ogni volume :)

      Elimina
  10. Anch'io vorrei prendere quelli della Gabaldon. Ho letto solo recensioni a 5 stelle...quindi direi che una letturina dobbiamo dargliela! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh sì, la Gabaldon è davvero molto molto apprezzata, anch'io ho sempre sentito solo splendide cose su questa serie ed ora che è anche in tv sento pareri ancora più convinti... io credo non riuscirò a guardare il telefilm, ma sicuramente i libri voglio recuperarli anche se con i miei tempi biblici xD

      Elimina

Lasciate un segno del vostro passaggio, sono sempre felice di leggere e rispondervi ♥