lunedì 20 giugno 2016

Novità in libreria a giugno

Buonasera carissimi, come è stato il vostro weekend?
Il mio è stato un po' strano, sapete quando vi prende quel nervoso quasi improvviso, così senza motivo, e non vi va mai bene niente di niente di quello che vi circonda e avete da ridire su tutto...ecco, ho passato domenica in questo orrendo stato, perché poi mi rendevo conto anche da sola che ero insopportabile, ma non potevo farci niente -.-
Oggi vi parlo di alcune uscite in libreria per il mese di giugno, più un bonus per il mese di luglio perché non resistivo più e volevo mostrarvi anche quella novità. Vorrei riuscire a fare un altro post come per il mese scorso, ma non credo ne avrò il tempo perché la prossima settimana parto per qualche giorno di vacanza con i miei bimbi. :)
Arriva un nuovo thriller incredibile di Ben H. Winters, primo di una serie, mi ispira alla follia e dopo aver apprezzato molto il suo Una casa perfetta (recensione), vorrei riuscire a non farmi sfuggire questo.
Finalmente Il Saggiatore pubblica il romanzo d'esordio della grande Joan Didion, inutile dire che vorrei anche questo, ma devo stare buona e aggiungere solo alla wishlist in attesa di poter comprare.
Il libro di Jennifer Tseng mi ha subito colpito, perché quella cover riesce a trasmettermi una grande serenità e la trama mi ha colpito in modo particolare, sono davvero curiosa.
Inutile dire che vorrei ogni pubblicazione della Fazi, mi piacciono le cover, mi piacciono le trame...vorrei fare un finanziamento solo per comprare praticamente tutto il loro catalogo e perché farsi sfuggire il libro di Amy Bloom? *_*
Ed infine la "bonus track" (chiamiamola così) del post. Un  libro enorme che vorrei subitissimo, perché credo potrebbe alimentare la mia passione per l'America e farmi capire meglio la sua storia, visto che sono solo agli inizi di questa passione; inoltre, considerando i prezzi dei libri in generale e guardando quante pagine ha La baia, credo proprio sia una vera occasione da non perdere.
Fatemi sapere cosa ne pensate e se tra questi c'è qualcosa che vi ispira, che aggiungerete in wishlist o comprerete subito. Alla prossima lettori :*



La terra è in rotta di collisione con un asteroide che la distruggerà completamente entro sei mesi, ma Hank Palace è un poliziotto ostinato. Il più ostinato di tutti. E così, davanti a quello che a prima vista sembra l’ennesimo caso di suicidio a Concord, nel New Hampshire – perché ognuno, di fronte alla fine del mondo, reagisce a modo suo – decide che vale la pena saperne di più. E ben presto scopre una serie di incongruenze che gli fanno pensare che sì, c’è ancora gente che ha voglia di ammazzare anche in un mondo in cui tutto sembra finito. In un mondo in cui i mercati finanziari sono da tempo crollati, la maggior parte delle persone non va neanche più a lavorare, gli ospedali hanno smesso di funzionare, non si comprano né vendono case, non si spaccia neanche più l’hashish. Molti passano le loro giornate a pregare qualunque dio gli venga in mente. Altri si dedicano al sesso, che in fondo non è mai troppo. E il dipartimento di polizia di Concord può contare su un solo uomo…
7 giugno 2016. 324 pagine. 17.90 €
Il sole ambrato della California accende il cielo di un’estate torrida e interminabile; il luppolo verde matura avvinghiato ai filari, il fiume scorre a valle, disseta la terra e rinfresca i corpi mentre, sotto la superficie, erode e divora gli argini con la forza inesorabile di una piaga biblica. Sulle sponde, nei ranch e nelle piscine illuminate delle ville, si trascina una festa sospesa nel tempo, tra balli e bourbon, abiti di seta e champagne, tra morti e addii. È qui che Lily ed Everett vivono la dissoluzione di un amore lungo una vita. Perché si può amare e mille volte tradire, amare e consumarsi, non conoscersi mai, non avere neppure per un attimo l’illusione di una scelta, e perdere tutti per strada, mentre il fiume corre.Run River, romanzo d’esordio di Joan Didion, è la saga di una famiglia accecata dal tramonto del sogno americano, il racconto dell’inarrestabile declino dei discendenti di cercatori d’oro e pionieri, privi ormai di una frontiera da inseguire. Ad aprire le sue pagine è il fragore di uno sparo che squarcia una notte d’agosto del 1959. La traiettoria del proiettile è un viaggio lungo ventun anni, che inizia con due ragazzi che scoprono il sesso in riva a un fiume e si conclude in un deserto emotivo in cui ognuno porta con sé un’inguaribile solitudine: ogni incontro è una collisione dalla quale si esce feriti.
9 giugno 2016. 328 pagine. 20.00 €
Figlia di un economista giapponese e una governante inglese, migrante per discendenza e per scelta, incastrata nelle secche di un matrimonio che ha già da tempo perso ogni ragione d’essere, Mayumi è una bibliotecaria quarantenne su un’isola della costa atlantica del New England.
Il lavoro alimenta la sua passione per la lettura e le offre occasioni per pungenti osservazioni sulla follia degli uomini, ma regala poco sollievo alla monotona routine quotidiana. I piaceri più sensuali le vengono dai libri. Fino al giorno in cui un timido ragazzo diciassettenne entra in biblioteca e Mayumi cede a un’ossessione sessuale che travolge il suo lavoro, la famiglia, tutta se stessa.
Un amore proibito, che la porterà lontano da colleghi e amici, lontano da un marito già distante e da una figlia adorata, lontano dal lavoro e dalla vita domestica, eppure dolcemente, dolorosamente vicino a una vita che prima osava vivere solo attraverso i libri, l’altra sua grande passione. Mayumi e il mare della felicità è un romanzo insieme coraggioso ed elegante, affronta temi e argomenti complessi senza alcun indugio, ma riuscendo sempre a tenere le distanze da sensazionalismi, stereotipi e facili scorciatoie.
16 giugno 2016. 304 pagine. 18.00 €
America, anni Quaranta. Due sorellastre, Eva, schiva dodicenne abbandonata dalla madre, e Iris, ragazza fascinosa, cinica e aspirante attrice, si ritrovano inaspettatamente a convivere sotto lo stesso tetto: quello del padre Edgar, ex insegnante di letteratura inglese e vedovo da poco. Dopo l’inizio complicato, tra le due s’instaura un profondo affetto e insieme decidono di partire alla volta di Hollywood, dove Iris spera di lavorare nel mondo dello spettacolo.
La ragazza piace e il lavoro non manca, ma tutto precipita quando, a una festa per sole donne, ad accorgersi di lei sarà la bellissima Rose Sawyer, attrice sulla cresta dell’onda, che diventa la sua amante: i paparazzi però sono dietro l’angolo e, in un paese dove aleggia ancora lo spettro del proibizionismo, è importante che la relazione non venga allo scoperto. Così Iris ed Eva sono costrette a fuggire a New York, dove devono inventarsi una nuova vita. Ma anche qui le insidie sono imminenti.
In un’esistenza governata dal caso, tra riavvicinamenti col padre squattrinato, incendi, incarcerazioni, cartomanzia e rapimenti di bambini, le due ragazze cercheranno la loro strada senza perdere mai il sorriso. Sullo sfondo, i discorsi di Roosevelt, la seconda guerra mondiale e il jazz.
23 giugno 2016. 290 pagine. 18.00 €
È il 1608 quando Edmund Steed mette piede per la prima volta nel Nuovo Mondo. Cattolico, onesto, laborioso, dopo anni di durissimo lavoro diventerà il capostipite di una delle dinastie di imprenditori più in vista del Paese. Le sue strade si incroceranno con quelle dei Paxmore, famiglia di quaccheri simbolo della coscienza puritana d’America. E con la discendenza dei Turlock, uomini coraggiosi e pronti a tutto, emblema della voracità dello spirito statunitense. Attraverso la storia secolare di queste tre famiglie, Michener affronta i grandi temi della storia americana, generazione dopo generazione. Dal coraggio dei primi coloni che si insediarono sulle coste del Maryland, allo scandalo del Watergate, passando per la dichiarazione d’indipendenza e la guerra di secessione. Una storia epica e appassionante che ci porta alla scoperta delle radici storiche e culturali degli Stati Uniti d’America.
Un romanzo celebre e ambiziosissimo, un’opera fondamentale per conoscere e capire il Paese più potente del mondo.
7 luglio 2016. 1232 pagine. 19.50 €

8 commenti:

  1. Ok, abbiamo un problema: ne voglio tre su cinque!!
    A parte il primo e l'ultimo, che non credo siano nelle mie corde, gli altri mi sembrano interessantissimi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ari, allora il mio problema è più grosso del tuo perché ne voglio 5 su 5. Come facciamo??? ç____ç

      Elimina
  2. Quello di Mayumi sembra davvero carinissimo! Non mi convince molto il primo che invece mi ricordo che appena uscito mi aveva intrigata ��
    Tu ne leggerai qualcuno?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Erica, hai proprio ragione...a me, già solo la copertina, mi mette una grandissima voglia di leggerlo e se avessi potuto lo avrei preso come lettura da spiaggia.
      Sicuramente ne leggerò qualcuno, ma non so quando. Per ora sono in ballo col mio fioretto anti-shopping libroso, dunque dovrò aspettare un bel po' prima di soddisfare nuovi interessi. Intanto finisce tutto in wishlist xD

      Elimina
  3. Eccomi! In ritardo, ma commento anche da qui :-) Run river mi ispira davvero tanto, e anche La baia mi intriga! Baci baci :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un commento ciproso xD Grazie tesoro!
      Come fa a non intrigare La baia? E' un mattonazzo, ma secondo me sarà una lettura splendida...per non parlare di Run River, per cui i lettori e blogger sono già impazziti. Oddio, li voglio tuuuuttiiiiiib ç___ç

      Elimina
  4. Hai fatto benissimo Alessia, anch'io in vacanza mi porterò solo libri della mia tbr. Anche perché... magari in casa abbiamo dei romanzi meravigliosi e ce li stiamo perdendo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mmm, Silvia, secondo me questo commento volevi farlo da qualche altra parte, o forse no...boh xD

      Elimina

Lasciate un segno del vostro passaggio, sono sempre felice di leggere e rispondervi ♥